Gspon-Brig via Gebidum Pass Traversata

difficoltà: BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 678
dislivello salita totale (m): 500
lunghezza (km): 45

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: salitomania
ultima revisione: 04/11/07

località partenza: Brig (Naters , Brig )

note tecniche:
Il dislivello indicato presuppone che il tragitto Stalden-Gspon venga effettuato in funivia. In caso contrario il dislivello diventa di circa 1600 metri

descrizione itinerario:
Splendido e facile itinerario alla portata di tutti che permette di scoprire la selvaggia Nanztal, alle porte di Brig.
Si lascia l'auto a Brig (numerosi parcheggi a pagamento, tranne che alla domenica) e si percorre la valle del Rodano sino a Visp, dove si svolta a sinistra per la Saas Tal (in questo tratto si può seguire l'ampia sterrata che corre a fianco del torrente Vispa).
Si raggiunge Stalden, dove si imbarcano le bici sulla piccola funivia che parte a fianco della stazione ferroviaria e che ci porta a Gspon, piccolo villaggio-presepe posto a 1900 metri su uno splendido balcone naturale affacciato sulla valle di Saas. La particolarità di Gspon è che attualmente il paese è raggiungibile solo attraverso la funivia: tranquillità ed atmosfere d'altri tempi regnano sovrane.
Inforcate le bici si seguono i chiari cartelli indicatori per il Gebidum Pass: superata una ripidissima rampa cementata si raggiunge una radura nei pressi di un hotel e si imbocca un sentiero che si addentra nel fitto bosco di larici e di pini cembri, specie caratteristica di questa vallata.
La traccia prosegue, ampia e ben tenuta, con splendidi scorci panoramici: si supera qualche tratto piuttosto ripido ma breve, si giunge al limite della vegetazione puntando al Gebidum Pass (mt 2200), che domina la valle del Rodano. Raggiunto il valico, un'ampia sella erbosa battuta dai venti, conviene fare una sosta nei pressi del piccolo e grazioso laghetto facilmente raggiungibile in pochi minuti.
Fine delle fatiche ed inizio del divertimento puro: ci attendono infatti 1500 metri di discesa bellissima e facile lungo la Nanztal, un vero angolo di paradiso tutto da scoprire.
Dopo un primo tratto di strada sterrata che ci porta a raggiungere il torrente Gamsa, si procede per un lungo tratto quasi pianeggiante toccando lo splendido alpeggio di Nidristi Alp, dove la traccia diventa più esile ma sempre ben marcata. Seguono svariati tratti di discesa a volte ripida ma mai difficile, immersi nel fitto bosco, che ci portano a Schratt, dove si imbocca una strada a tratti asfaltata che ci porta a planare direttamente a Glis-Brig.
Percorso molto divertente, ma occhio a non lasciarsi prendere troppo la mano in discesa...