Brontosauro (Il) Le risposte di Bakunin

difficoltà: 7a+ / 6b+ obbl
esposizione arrampicata: Sud
sviluppo arrampicata (m): 150
dislivello avvicinamento (m): 150

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Taglia76
ultima revisione: 14/05/09

località partenza: San Martino (Val Masino , SO )

punti appoggio: Soliti per la val di Mello

note tecniche:
Via classica su una struttura non troppo affollata. Il passaggio chiave, una pepata placca di aderenza, è proprio all'inizio, quindi se passate quello, teoricamente non dovreste avere più problemi. In passato totalmente sprotetto (si diceva che il bosco alla base attutisse le cause di possibili errori - mah...), è stato ora "addomesticato" da uno spit, peraltro solo psicologico in quanto è messo a pochi metri da terra, e se si fa quindi un errore nella parte alta della placchetta di aderenza, si finisce sempre per sperimentare la benevolenza del bosco.
Veramente bello invece l'ultimo tiro.
La via impegna solo qualche ora, ed è quindi abbinabile ad altre sulla struttura o sulle strutture vicine.

descrizione itinerario:
Avvicinamento: Dall'osteria del gatto rosso, si prosegue sulla stradina lastricata fino in corrispondenza del "bidet della contessa", grossa pozza del fiume, peraltro riconoscibilissima.
Imboccare la traccia inizialmente in piano, e poi salire decisamente nel bosco fino alla base dello sperone degli gnomi (vedi relazione relativa a questa struttura). Costeggiare la struttura verso sx, e poi salire nel canale a lato della stessa per tracce poco evidenti, fino alla base della struttura. La via attacca nella parte dx della stessa, in prossimità di alcuni abeti. Si vede benissimo lo spit a pochi metri da terra, in mezzo alla liscia placca iniziale.

L1: Salire la placca in aderenza, passando a dx dello spit, e subito dopo iniziare a obliquare verso dx, raggiungendo un diedrino che consente di superare il gradino successivo (ch.). Superatolo, riportarsi verso sx più facilmente e salire a sostare su un pianerottolo con massi. VII/VII+

L2: dalla sosta proseguire in diagonale sulla paretina di sx, fino ad un chiodo. Si può poi decidere di saltare sulla placca sovrastante con passi di aderenza non banali ed improteggibli, oppure continuare ancora un po' in diagonale sulla paretina e salire sulla placca sovrastante più in alto (più facile). Proseguire dritti a sostare su alberello. V+/VI

L3: facile tiro di raccordo. Salire dritto per facili placchette frammiste ad erba fino alla base della bella placca successiva, riconoscibile perche solcata da tre fessure parallele diagonali. III

L4: Bel tiro: salire la fessura di mezzo, camminandoci sopra, ed appena possibile, saltare su quella superiore. E' molto più facile di quanto sembri. Al termine delle fessure si procede facilmente fino al termine della struttura. V

Discesa: a piedi sul lato sx della struttura (faccia a monte)