Poncione di Maniò Panini

difficoltà: 6a / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 2380
sviluppo arrampicata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): 300

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: fulviofly
ultima revisione: 08/10/07

località partenza: Neufenpass (Bedretto , Leventina )

punti appoggio: Capanna Piansecco

cartografia: Guida Ticino e Moesano di Glauco Cugini

bibliografia: Guida Ticino e Moesano di Glauco Cugini

note tecniche:
Via dei fratelli Remy allo Sperone di Maniò, bella per la sua continuità e varietà con un unico difetto, la via poteva essere prolungata sino al culmine dello sperone, mentre finisce in un punto posto alla base di roccette facili da cui si eleva una ulteriore interessante struttura per almeno due lunghezze (una idea per chi ha voglia di completare l'opera dei noti fratelli).

descrizione itinerario:
Dal tornante tornante a quota 2099 della strada seguire il sentiero dell'Alta Val Bedretto,dopo circa mezzora deviare per il Lago delle Pigne da cui per tracce nel detrito si raggiunge la base dello Sperone di Maniò (1 ora dal tornante). Una ben visibile scritta rossa è posta all'attacco (a dx parte un'altra via non segnalata sulla guida e di cui non ho notizie).
La bibliografia segnalata presenta una inversione sullo sviluppo che, si ribadisce, è di 250 mt, mentre 140 sono i metri della via a sx (Bimbo).
I materiali occorrenti sono: 12 rinvii, 2 corde da 50 mt, una serie di nuts, friends camalot da 0,5 al 2. La discesa avviene lungo la via con 6 o 7 doppie (la penultima sosta si può saltare).
La via è attrezzata a spit ma le protezioni sono un pò distanziate(le numerose fessure consentono l'uso dei materiali sopra descritti).
1 tiro 5c spigolo, placca facile e sosta
2 tiro 6a diedro fessurato delicato
3 tiro 6a belle fessure verticali
4 tiro 6a placche delicate e brevi risalti
5 tiro 5c brevi muretti
6 tiro 5b come sopra un pò più facile
7 tiro 6a breve fessura verticale tecnica e poi più facile sino in sosta.