Laghi Seewjine mt 2850 Laghi Seewiine, ghiacciaio Gruebu

difficoltà: MC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1480
dislivello salita totale (m): 1367
lunghezza (km): 14

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: salitomania
ultima revisione: 18/09/07

località partenza: Saas Balen (Saas Balen , Visp )

punti appoggio: Bar Ristorante Heimischgartu mt 2100

cartografia: CNS 1:25.000 SIMPLON

note tecniche:
Grandioso itinerario al cospetto della catena dei Mischabel: difficoltà tecniche inesistenti, si pedala dall’inizio alla fine su carrareccia ottimamente tenuta, asfaltata nella parte iniziale.
Pendenze costanti e continue, ma mai proibitive, insomma il classico itinerario da intraprendere con meteo ottimale e da pedalare con gli occhi rivolti sulle maestose e bellissime montagne circostanti.

descrizione itinerario:
Si parte da Saas Balen mt. 1483 , subito dopo il ponte sul torrente si prende una stradina asfaltata in salita.
Ignorare un primo bivio sulla destra per Heimischgartu e proseguire diritto in direzione Matt, si supera una bella cascata e si prosegue in un piacevolissimo bosco ombreggiato: si superano alcune baite in splendida posizione e dopo circa 4 km dalla partenza l’asfalto lascia il posto ad un ottimo sterrato.
Dopo una serie di estenuanti traversi nel bosco si esce dalla vegetazione: la vista su Saas Fee e sull’intero gruppo dei Mischabel è da mozzare il fiato, si starebbe ore a guardare queste splendide montagne.
Ignorato il bivio per Heimischgartu che seguiremo in discesa, il nostro itinerario prosegue, ora su strada un poco più sconnessa, alla volta degli alpeggi di Hoferalpji, che lasciamo alla nostra destra: tralasciando una deviazione sulla destra nei pressi di un ponte, si risale l’antica morena glaciale con numerose svolte e tornantini, il Fletschorn comincia a fare capolino.
Giunti a quota 2850 la strada si interrompe bruscamente al cospetto della crepaccia terminale del ghiacciaio, ove un piccolo laghetto dalle acque smeraldine raccoglie le acque di fusione.
In splendida solitudine ci si guarda attorno affascinati da questo caos di rocce e di ghiaccio.

La discesa è un tuffo velocissimo, vale la pena fare una piccola deviazione per visitare l’altro splendido laghetto glaciale (poche centinaia di metri, sulla sinistra in discesa, evidente ma non segnalato..): giunti ad Hemischgartu mt. 2100 ci si può rifocillare presso l’omonima locanda prima di intraprendere una piacevole deviazione che tocca la deliziosa cappelletta ed il nucleo originario della frazione.
Seguendo i cartelli indicatori si imbocca una traccia di sentiero non ciclabile che porta ad un ponticello e alle frazioni di Oberi e Unneri Brend dove ritroviamo l’asfalto che seguiremo sino a Tewaldji: qui una deviazione sterrata (cartelli indicatori per Kreuzboden e Saas Grund) ci porterà attraverso un divertente percorso nel bosco ad incrociare una nuova strada asfaltata che giunge direttamente alla partenza degli impianti di risalita di Saas Grund. Si attraversa la piacevole cittadina e su asfalto oppure seguendo le indicazioni Wanderweg ci si porta nuovamente a Saas Balen