Uccello (Pizzo d') Diedro Sud + Tiziana

difficoltà: 5c / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1430
sviluppo arrampicata (m): 350
dislivello avvicinamento (m): 600

copertura rete mobile
wind : 40% di copertura
vodafone : 60% di copertura
tim : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: puzzole Golfarman
ultima revisione: 12/03/10

località partenza: Vinca (Fivizzano , MS )

punti appoggio: Rifugio Garnerone. Ristoranti e alberghi a Monzone ed Equi Terme

cartografia: Alpi Apuane 101-102 Ed. Multigraphic

bibliografia: Arrampicate sportive e moderne in Toscana-collana Luoghi Verticali

accesso:
da Vinca seguire la strada asfaltata per il Rifugio Garnerone, qui parcheggiare.
Imboccare il sentiero per tale rifugio, congiungersi con una strada marmifera che si abbandona dopo circa 100m seguendo la traccia a sinistra.
Salire il pendio fino ad un gruppo di casolari (grosso ciliegio, 0.40h). Si traversa verso sinistra, incrociando il sentiero 175 da Vinca, si sale verso il pendio cosparso di grossi blocchi, tenendo come riferimento l'enorme diedro della parete Sud. Si arriva così all'attacco, posto sotto la verticale del diedro suddetto (1.30 h).

descrizione itinerario:
Diedro Sud: 6 tiri, L2 e L3 i più belli

Una volta arrivati alla penultima sosta del Diedro Sud si può scegliere tra due possibilità:
a) fare il tiro sulla placca a sx (5c la prima parte, 4b la seconda parte, quest'ultima un po' rotta.) [2 spit, 1 chiodo] fino a sosta su spit.
b) salire per belle placche dritti sopra la sosta (da proteggere, un solo chiodo nella parte alta), in alto obliquare a sinistra e raggiungere la sosta a spit.

Dalla sosta salire per erba a una selletta da cui qui si traversa scendendo un poco verso sinistra nella conca sottostante (tracce), poi si risale lo zoccolo da destra (passo di III) sino alla base di una nera fessura strapiombante dove inizia la via Tiziana (alla base della fessura si trova una sosta su 2 chiodi).

Tiziana: 4 tiri

1° Si sale per la fessura dritti fino a raggiungere una sosta composta da tre chiodi. Tiro ben ammanigliato, basta cercare. Tiro molto bello. [2 spit nella prima parte, poi da proteggere a friend]
2° Salire ancora brevemente nel camino, poi traversare a sinistra e continuare prima dritto per qualche metro (2 chiodi), poi non proseguire ancora dritti ma riprendere a traversare verso sinistra (vecchio cordone bianco in clessidra), fino a una rampa ascendente verso sinistra in cima alla quale c'è la sosta (subito sotto a un tettino)
3° Salire il camino a sinistra della sosta e continuare a salire sfruttando la bella fessura fino al terrazzo con 3 chiodi a pressione.
4° Aggirando da sinistra la placca verticale sovrastante la sosta, seguire gli spit [3 spit+chiodo] fino alla sosta sulla crestina [2 spit]. A dx ad una ventina di metri passa la normale del Pizzo d'Uccello.

Discesa: si segue il sentiero normale alla vetta del Pizzo D'Uccello.