Mars (Monte) via del Sessantenio

L'itinerario

difficoltà: 5b
esposizione arrampicata: Nord-Est
quota base arrampicata (m): 2300
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 500

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: gianni-lanza max.c
ultima revisione: 23/05/09

località partenza: Oropa (Biella , BI )

punti appoggio: Oropa ,Rif Savoia,Bar Funivie,capanna Renata,capanna Rosazza

cartografia: carta del biellese foglio 1°

note tecniche:
17 luglio Roby Sellone, Seba Biolcati, Teo Bizzocchi e Gianni Lanza salgono la via del "Sessantenio" dedicata appunto al sessantenio del rifugio Coda.

La parete ha uno sviluppo di circa 250 metri con due sezioni difficili raccordate da un tratto su facili roccette, la parete è attrezzata con fix inox, l'ambiente è severo e anche se le difficoltà non superano il 5b, la lunghezza il complicato avvicinamento e infine la facile, ma lunga discesa ne fanno una via adatta a cordate esperte .
descrizione:
Accesso: dalla stazione funivie Oropa seguire il sentiero per la normale del Mars giunti al Colle Chardon abbassarsi nel versante valdostano fino al fondo del vallone che porta direttamente al nevaio alla base della parete nord est del Mars ore 2,15.
La via parte a sinistra di un caratteristico torrione che si trova alla base della parete.
Discesa per la normale del Mars in ore 1,30 alla stazione superiore funivie Oropa, oppure per la cresta sud in ore 1 al rifugiio Coda
Materiali: Normale da arrampicata , 8 rinvii, qualche fettuccia per le soste su spuntoni nel tratto facile, i tiri non superano mai i trenta metri di lunghezza, la via è attrezzata con fix inox Raumer.

descrizione itinerario:
L1 :5a 30 m;
L2 : 4a 20 m;
L3 : 5b 30 m;
L4 : 5b , 4a 30 m;
L5 : 4a , 5a 30 m;
L6 : 4a 30 mt .
Da qui seguire arrampicando in conserva uno sperone di facili rocce 2° giunti ad uno spit che gira si sosta.
L7 : 4a 30 m;
L8 : 4a 30 m;
L9 : 4a 30 m;
Si esce circa 40 m sotto la cima del Mars.