Lyskamm Orientale Cresta S

L'itinerario

difficoltà: AD :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 2650
quota vetta (m): 4527
dislivello complessivo (m): 1880

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
tim : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: odysseos
ultima revisione: 21/07/10

località partenza: Bettaforca/Staffal (Gressoney-la-Trinitè , AO )

punti appoggio: Capanna Q.Sella

bibliografia: Guida dei monti d'Italia-Monte Rosa-G.Buscaini

note tecniche:
bella e panoramica cresta di misto. La roccia a blocchi offre un’arrampicata divertente in ambiente di grande fascino. Le difficoltà sono contenute (II), ma bisogna tener conto che lo sviluppo è considerevole e che ci si muove oltre i 4000 metri. Per la sicurezza sono utili cordini o fettucce lunghi.

descrizione itinerario:
Dalla capanna Quintino Sella si segue l'itinerario che conduce al Naso del Lyskamm salendo direttamente per un ripido pendio al piccolo e affilato Colle della Fronte (4239) che lo divide dalla la cresta Sella. A tale colle è possibile anche arrivare attraverso breve discesa dalla vetta del Naso.
Da qui seguire fedelmente la cresta rocciosa (II) fino al breve e ripido pendio di neve o ghiaccio che porta sulla cresta Est del Lyskamm a breve distanza dalla vetta. La si raggiunge superando in ultimo un breve gradino roccioso (ore 3 dall’attacco). I salti più impegnativi della cresta Sella possono essere evitati a destra (la guida del CAI suggerisce di aggirarli a Ovest, cioè a sinistra, ma noi li abbiamo sempre aggirati a destra, cioè ad Est).
Discesa: lungo la classicissima cresta Est, molto aerea ed affilata, caratterizzata da grandi cornici che sporgono verso Sud, oppure lungo la fantastica cresta che con splendido e aereo percorso unisce i Lyskamm Orientale/Occidentale per poi scendere al Colle Felik e quindi al rifugio Q. Sella