Vorderspitze Naebel und Chempa

difficoltà: 6a+
esposizione arrampicata: Ovest
quota base arrampicata (m): 2200
sviluppo arrampicata (m): 450
dislivello avvicinamento (m): 900

copertura rete mobile
tim : 20% di copertura
altri : 60% di copertura

contributors: quelo64
ultima revisione: 13/05/09

località partenza: Rosenlaui (Schattenhalb , Oberhasli )

punti appoggio: Engelhorn-Hutte 1901 m

note tecniche:
Una delle più recenti creazioni del compianto Kaspar Ochsner, gran maestro dell'arrampicata moderna in ambiente alpino. Dai primi anni '80 fino al giorno della sua morte, avvenuta a Febbraio di quest'anno proprio nel gruppo degli Engelhorner, ci ha lasciato un numero impressionante di vie, tra cui spiccano sicuramente i capolavori aperti al Wendestock.
L'itinerario alla Vorderspitze consta di 12 lunghezze di corda di difficoltà attorno al 6a, in un crescendo di continuità ed esposizione. La bellezza dell'arrampicata, la qualità della roccia e l'attrezzatura sicura a fix inox (non sempre ravvicinati) ne hanno fatto in poco tempo una classica del luogo.

descrizione itinerario:
Da Meiringen 595 m si sale a Rosenlaui 1324 m (circa 13 km), dove si parcheggia. Per un buon sentiero in circa 1 h si raggiunge la Engelhorn-Hutte 1901 m. Possibilità di pernottamento al rifugio (spesso pieno) oppure con tenda / bivacco in un vasto pianoro nella Ochsental, circa 15 minuti a monte del rifugio.
Dal pianoro, guardando verso la Vorderspitze, si individuano 3 canali che solcano lo zoccolo roccioso che sostiene la montagna. Si affronta quello di destra (passi di 3, 1 fittone resinato sulla destra e catena per la calata in discesa) e ci si porta sui pendii soprastanti, puntando poi a destra verso la concavità alla base della parete (ore 0.45 dal pianoro, 2 da Rosenlaui). L'attacco è segnalato da un bollo arancione e 1 fix di sosta, con freccia verso destra per l'attacco del classico Westkante.
L1 : di sale leggermente verso destra per una specie di rampa via via più ripida (50 m, 5a, 6 fix)
L2 : proseguire puntando alla selletta erbosa tra l'avancorpo e la parete principale (30 m, 5b, 5 fix)
L3 : direttamente sopra la sosta per bel muro di placche grige (30 m, 6a, 5-6 fix)
L4 : dapprima a sinistra per vincere un muro, poi si ritorna a destra su bella roccia lavorata (45 m, 6a, 9 fix)
L5 : facilmente verso destra ad una sosta su anellone in comune con il Westkante (20 m, 3, 1 fix)
L6 : proseguire obliquamente a destra per rocce appigliate (35 m, 5a, 6 fix)
L7 : verso destra poi diritti su bellissimo muro appigliato, in grande esposizione (50 m, 6a, 9 fix)
L8 : ancora diritti su bel muro appigliato, poi verso destra ad una clessidra ed ancora diritti su strapiombo (40 m, 6a, 7 fix e 1 clessidra)
L9 : verso destra dapprima facilmente, poi su placchetta impegnativa a una sosta su comodo ballatoio (40 m, 4c poi 5c, 5 fix)
L10 : verso destra partenza impegnativa (fix con cordone, 6a+), poi sullo spigolo passo obbligato (6a+), quindi più facilmente sempre lungo lo spigolo su roccia magnifica ed in grande esposizione (40 m, 6a+, 7 fix)
L11 : diritti per un diedrino giallo, poi a destra su bella roccia lavorata. Sosta su comodo terrazzo (30 m, 5c / 6a, 5 fix)
L12 : a sinistra per breve muretto liscio (6a+), poi più facilmente per rocce appigliate e quindi per un breve canalino in vetta (40 m, 6a+ poi 5c, 6 fix)

Discesa: per la via normale sul versante NE verso la Simelisattel, forcella tra Gross Simelistock e Vorderspitze (tracce e ometti, qualche tratto di facile arrampicata e 1 corda doppia da 25 m). Dalla Simelisattel per il canale sulla sinistra (3 corde doppie con ancoraggi in posto) si ritorna nei pressi dell'attacco, da cui per il canale di approccio (CD su catena) alle ghiaie basali (circa 2 ore dalla vetta)