Gran Zebrù cresta nord ovest - suldengrat

difficoltà: D-   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 2770
quota vetta (m): 3852
dislivello complessivo (m): 1000

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: full68
ultima revisione: 19/06/10

località partenza: Val Zebrù o Albergo dei Forni (Valfurva , SO )

punti appoggio: rifugio quinto alpini

cartografia: tabacco ortles cevedale

bibliografia: guida CAI-TCI ortles cevedale

note tecniche:
www.rifugioquintoalpini.it

salendo in macchina ai forni si raggiunge la Pizzini ed in traversata il rif:quinto alpini, in modo da scendere poi dalla cima con la veloce "normale" ed avere la macchina nella stessa valle

La cresta vera e propria ha un dislivello di 450mt e sviluppo di 1300

descrizione itinerario:
dal rif .quinto alpini si raggiunge con sentiero segnato in poco tempo il ghiacciaio dello zebrù, lo si attraversa quasi in piano in direzione este lasciato sulla sinistra la cima della miniera si procede per il ripido canale nevoso o di sfasciumi ( circa 45° )che porta al passo di solda dove inizia l'evidentecresta. ( circa 1,45 - 2h ). La prima parte è di rocce rotte e molto friabili meno esposta, poi stando sempre sul filo alterna tratti molto belli nevosi ad altri di roccia non bellissima ma migliore che del primo pezzo.Sempre aerea ed emozionante fino all'ultimo tratto nevoso molto estetico che porta in cima.
Dal fif. alla cima circa 6-7 ore