Miage (Dome de) da le Cugnon

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: OSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Ovest
quota partenza (m): 1190
quota vetta/quota massima (m): 3673
dislivello totale (m): 2500

copertura rete mobile
wind : 60% di copertura
altri : 0% di copertura

contributors: Alberto Cucatto
ultima revisione: 18/02/10

località partenza: Le Cugnon (Les Contamines-Montjoie , 74 )

punti appoggio: Refuge des Conscrits m 2600, oppure Hotel Tré la Tete m1970

accesso:
Chamonix - Les Contamines Montjoie

note tecniche:
plendida traversata che percorre in salita tutto il grande ghiacciaio di Tré la Tete, prosegue con un tratto alpinistico facile ma molto estetico sulla cresta dei Domes (F-PD, secondo le condizioni) e si conclude con una lunghissima e impegnativa discesa (3.3). Una grande classica del gruppo del Monte Bianco.

descrizione itinerario:
Da Le Cugnon seguire il percorso del sentiero che raggiunge l’Hotel de Tré la Tete m 1970 (via les Plans). Proseguire sul fianco SE che sovrasta il vallone del ghiacciaio di Tré la Tete salendo per circa 70 m di dislivello, proseguire in piano e poi scendere fino alla base della lingua terminale del ghiacciaio traversando una bastionata di rocce arrotondate (“Mauvais Pas”, di solito necessario togliere gli sci per un tratto, pericolo di valanghe con neve instabile).
Risalire il ghiacciaio prima al centro e poi sul lato destro superando la seraccata di Tré la Grande e raggiungendo la zona pianeggiante a quota 2400 m circa. Di qui salendo verso sinistra e superando due ripide combe si arriva al Rifugio des Conscricts (attenzione: sulle carte non aggiornate è segnato il vecchio rifugio, non più esistente, che era ubicato più a monte).
Dal rifugio traversare ascendendo a destra, superando la base dello sperone S della Pointe des Conscricts e dello sperone S del Dome Centrale (m 3633), fino al vasto pianoro che precede il Col Infranchissable, piegare a sinistra e risalire l’ampia comba glaciale che conduce al Col des Domes (m 3564). Consigliabile anche la salita alla sommità E dei Domes (m 3673) con andata e ritorno per cresta. Dal colle si segue poi la cresta, aerea e con cornici, in direzione SO, superando la sommità centrale (m 3633) e le due successive (m 3666 e 3670), effettuando così la traversata dei Domes, facile se non si trovano tratti in ghiaccio. (Nota: è anche possibile dal ghiacciaio salire direttamente al Dome centrale, risalendo la valletta glaciale che ne precede lo sperone S).
Dall’ultima vetta dei Domes (SO, m 3670) inizia la discesa della calotta in direzione O, all’inizio leggera, poi decisamente ripida fino sotto al Col de la Berangere. Proseguire poi verso destra evitando i crepacci, su pendii sempre sostenuti, fino a raggiungere lo sperone roccioso a quota 3000 m circa. Traversare a destra, sotto allo sperone e scendere il gran pendio verso la Pointe de Covagnet. Traversare ancora verso destra e scendere tutto il ripido vallone, delimitato a destra dalla cresta di Covagnet, superando uno stretto e ripido canale attorno ai 2500 m, fino a giungere al Lac d’Armancette (m 1700). Il percorso più evidente di qui scende per sentiero attraverso il bosco verso Les Contamines. A quota 1540 (pannello n.72) si trova il bivio per tornare a Le Cugnon.