Maladière (La) Indiana Jaune

difficoltà: 6b+ / 6a+ obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 800
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 200

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: rocco
ultima revisione: 14/05/09

località partenza: Araches la Frasse (Arâches-la-Frasse , 74 )

bibliografia: Vallée de l'Arve et du Risse - G. Brunot - Ed.: Ass. EKIPROC (2002)

accesso:
da Chamonix seguire la RN e poi l'autostrada fino a Cluse centre.
Da Cluses seguire la RN in direzione Chamonix.
Dopo un paio di km svoltare a sx in corrispondenza della falesia de la Balme, seguendo le indicazioni per Araches-Flaine.
Dopo alcuni tornanti, in corrispondenza di Araches-La Frasse, svoltare a sx per St. Sigismond e dopo un paio di km reperire a sx un bivio (Route de Ballancy).
Parcheggiare. Seguire la strada forestale che porta agli alpeggi di Chevran. Dopo alcune centinaia di m ad un bivio proseguire a sx (Croix de Chevran par la foret) dapprima in salita poi saliscendi mantenendo la direzione principale, fino a reperire la scritta "Tropiques" in giallo su un abete. Seguire le indicazioni (frecce gialle) fino a reperire la prima calata di Tropiques, su un caratteristico albero nella roccia con catena. 4 calate di cui una nel vuoto conducono alla base.

note tecniche:
La Maladière è uno dei molti siti della Vallée de l'Arve che presentano belle possibilità di vie lunghe su calcare. La via in questione è percorribile inoltre anche con la pioggia.
L'accesso avviene dall'alto, in doppia come per quasi tutte le vie della parete. Essa presenta un andamento diagonale da sx a dx, incrociando altre due vie.
E' consigliabile disporre del "topo" con relativi schemi, sia per reperire l'accesso giusto sia per evitare di sbagliare itinerario.
Via sostenuta nell'insieme, con un secondo tiro (dato 6b+) piuttosto duro per il grado. è consigliabile avere un po' di margine sulle difficoltà dichiarate. Dopo L7 c'è la possibilità di una scappatoia sbrigativa, in alternativa agli ultimi 2 tiri.
Via interamente protetta a fix (placchette Simond)
Materiale: due mezze corde da 60 m, 12 rinvii, CASCO!

descrizione itinerario:
Seguire la traccia alla base vs dx guardando la parete, puntando alla grande zona gialla. dopo circa 150-200 m reperire a sx tracce evidenti che portano al settore Indiana, dove partono 3 vie. Indiana è la prima a sx (scritta alla base, non molto evidente). Placchetta Simond con cordino alla base.
L1: 6b, roccia rotta.
L2: 6b+, molto sostenuto, con alcuni passaggi un po' aleatori
L3: 6b sostenuto, bel tiro.
L4: un passo di 6b in traverso, poi 5
L5: 5c in traverso a dx, con un lamone caratteristico
L6: 5c, camino caratteristico.
L7: 6a in traverso a dx. Non salire dritti (via "Vade retro satanas"). Tiro un po' forzato che si svolge a 2 m da una comoda cengia. Utile se piove.
Da qui 2 possibilita:
- L8: uscire a dx facilmente (terreno un po' arboricolo).
- L8: 5c proseguire nel camino da cui si esce con scomodo passo (se si ha lo zaino lasciarlo appeso all'imbrago) e raggiungere una sosta a sx 3-4 m al di sotto di una cengia.
L9: 6b, breve passo verticale con ristabilimento, poi più facile