Freidour (Monte) da Cantalupa per i monti Due Denti, Brunello, Tre Denti

sentiero tipo,n°,segnavia: Segnavia sparsi e scoloriti : bianchi/rossi e blu
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 440
quota vetta/quota massima (m): 1445
dislivello salita totale (m): 1200

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
tim : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: mario-mont giuliof
ultima revisione: 28/03/10

località partenza: Cantalupa (Cantalupa , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.6 Pinerolese, Val Sangone

bibliografia: montagne e vallate del pinerolese c.d.a ; valli di susa,chisone e germanasca di giulio berutto

accesso:
Da Pinerolo con la statale dei Laghi di Avigliana si giunge al bivio di Frossasco e si svolta per il paese. Alla centrale piazzetta Roma si va a destra per via XX Settembre e si entra nel territorio di Cantalupa.
Seguendo le diverse indicazioni per via San Giusto si giunge all'incrocio presso l'omonima chiesetta (440 m) dove conviene lasciare l’auto.

note tecniche:
Itinerario che percorre tutta la costiera che dalla Rocca Due Denti va fino al Freidour. Molto panoramico.
Da non sottovalutare in quanto parecchio lungo e con alcuni tratti un po’ esposti.
Dislivello indicativo, in quanto vi sono numerose risalite.

descrizione itinerario:
Salire alla fraz. Pero . Si percorre la stradina fino a quando non compare il cartello di divieto di transito e dove incomincia lo sterrato.
Da qui si seguono i bolli blu che portano fino a un colletto. A destra si raggiunge in pochi minuti la chiesetta di San Sisto. Tornati sui nostri passi si sale per sentiero ripido la Rocca della Gallina 750 m. Si prosegue verso la Rocca Due Denti 885 m dopo un breve e divertente tratto attrezzato su placca. Si arriva a un colletto da cui a destra parte un sentiero che raggiunge in breve la Rocca con la chiesetta . Ottimo punto panoramico.
Si scende al colle Marione 805 m e si risale su un sentiero molto ripido che aggirando i vari speroni rocciosi raggiunge il monte Brunello 1216 m .
Si prosegue per la cresta spesso rocciosa, su vaghe tracce, e si raggiunge il colle Rumiano, indicato anche come colle della Bessa. Da qui si sale al monte Tre Denti che si raggiunge con percorso facilitato da una corda fissa. Si possono salire i due punti più elevati, il Dente orientale 1343 m sormontato da una cappella ed il Dente occidentale 1361 m. Il piccolo dente centrale è invece raggiungibile con un breve passo d'arrampicata nella parte finale(F+/PD).
Riguadagnare il sentiero e proseguire fino al colle Aragno est. Il sentiero ora percorre la cresta. Si scende al colle Aragno ovest e si risale sempre sul crestone fino a raggiungere la vetta del monte Freidour 1445. Appena sotto la punta si trova uno strano monumento metallico eretto in memoria degli aviatori di un aereo inglese caduto nel 1944 mentre riforniva i partigiani.

Per la discesa si ritorna indietro fino al colle Rumiano. Da qui si scende a destra verso sud (indicazione San Martino).
Si passa vicino alla Fontana Ellena e poi si scende su sentiero abbastanza brutto e ripido fino a guadagnare un tratto fra i pini, decisamente più comodo.
Arrivati sulla strada, percorrerla fino a un bivio. Imboccare la strada a sinistra fino ad incontrare un altro bivio in cui è riportata l’indicazione “San Giusto”.
Non resta che percorrere questa strada fino alla chiesetta .

Per non tornare sui propri passi si può lasciare una vettura in borgata Dairino sopra la borgata Talucco, anche se il percorso in auto è piuttosto lungo .
In questo caso dal Freidour proseguire fino al colle Sperina e scendere verso sud fino al colle Ciardonet. Da qui si piega a destra raggiungendo la borgata Dairino.

altre annotazioni:
Sebbene alcune pubblicazioni siano concordi con quanto elencato sopra nel ritenere "Dente Occidentale" il rilievo più alto, cioè quello sormontato dalla madonnina, va tenuto conto che autorevoli fonti facenti parte del mondo dell'arrampicata ritengono "Centrale" tale rilievo, mentre l'occidentale sarebbe quello più ad ovest e quotato 1310 m. Lo spuntone posto tra il rilievo con la cappella e quello con la madonnina sarebbe invece menzionato come "Sperone Dimenticato". Si vedano alcune immagini allegate alle numerose relazioni della sezione arrampicata presenti su questo stesso sito.