Les Demoiselles du Castagnet Ferrata

difficoltà: D
esposizione prevalente: Sud
quota base ferrata (m): 507
sviluppo ferrata (m): 720
dislivello avvicinamento (m): 260

copertura rete mobile
altri : 60% di copertura
3 : 40% di copertura

contributors: windeugenio
ultima revisione: 24/09/10

località partenza: La Maison (Puget-Théniers , 06 )

punti appoggio: Puget Theniers

cartografia: IGN Top 25 3641 OT

bibliografia: Dario Gardiol. vie ferrate volume 2

note tecniche:
Via ferrata a pagamento presso la Maison du Pays dove si può affittare tutta l'attrezzatura.
Solo 7 € per percorrerla e affittare la puleggia per fare la tyrollien.
Particolare percorso che si svolge percorrendo 3 cime, la prima salendola direttamente su un esposto spigolo, la seconda per mezzo di un aereo ponte delle scimmie, la terza per mezzo di una teleferica lunga 85 metri.
TD per variante 2° guglia.

descrizione itinerario:
Provenendo dall'autostrada dei fiori si arriva a Nizza e si esce all'uscita 52, da quì si seguono le indicazioni per Digne fino alla valle del Var.
Arrivati a Puget e dopo la Maison citata, continuare in auto, prima di attraversare i binari della ferrovia, prendere a destra la strada dello stadio e continuare in riva al fiume fino al parcheggio appena dopo una casetta. A destra una sterrata con sbarra ci porta all'attacco in circa 15 minuti.
Si arrampica a sinistra della cascata su una placca aerea fino alla cima della cascata dove si incontra "il giardino mediterraneo sospeso" e si sale al ponte himalaiano che porta al pilastro della prima guglia. Il magnifico pilastro molto aereo si fa sempre più sottile.
Una cresta aerea porta ad un camino che sbuca sulla cima della prima guglia. Subito dopo ecco il ponte delle scimmie e si procede sui 150 metri di vuoto sotto di noi.
Se l'idea non vi piace sappiate che c'è una scappatoia. Si risale la seconda guglia in verticale (facile) o passando a sinistra della stessa con passaggi decisamente più atletici e strapiombanti (i piccoletti è meglio che si astengano dal farlo perchè gli scalini sono mooolto distanziati e avrebbero dei seri problemi).
A questo punto siamo in vista della teleferica che ci aspetta qualche metro più sotto.Sono 85 metri di cavo che si percorrono abbastanza agevolmente se vi lasciate andare e date solo una piccola frenata da metà percorso in poi. Volendo si evita la teleferica tramite la seconda scappatoia.
A questo punto si scendono gli ultimi 20 metri molto strapiombanti e si arriva sul sentiero che in circa 30 minuti porta al parcheggio.