Corso del Cavallo (Monte), Testa di Peitagù da Aisone

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 834
quota vetta/quota massima (m): 2170
dislivello salita totale (m): 1400

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura
vodafone : 73% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: rfausone
ultima revisione: 09/11/09

località partenza: Aisone (Aisone , CN )

cartografia: IGC 7 1:50000

note tecniche:
Salita panoramica.
Da notare che è possibile effettuare questa salita anche partendo dalla Madonna del Pino con un percorso integralmente di cresta.

descrizione itinerario:
Partendo da Aisone si prosegue per poche centinaia di metri dopo l’ultimo semaforo dell’abitato. Sulla dx parte una strada per Pironi (cartello stradale).
È anche indicato con una palina di legno il segnavia P64 con l’indicazione anche per Punte Chiavardine 5 h. Segni bianco-rossi o gialli si alterneranno per indicare il percorso.
Si prosegue per la strada sterrata ed asfaltata, fino alle Case Piron.
Al termine della borgata continua un bel sentiero che si inerpica nel bosco, fino ad arrivare ad una palina che indica di svoltare a dx.
In breve ci si trova su di una bella mulattiera che percorre una parete all’apparenza intransitabile.
Da osservare il gran lavoro di muretti a secco fatti sulla parete ripidissima.
Si arriva così a Grangette e dopo alcuni traversi a Ventoű.
Qui il percorso diventacostantemente ripido e ci porta ad un colletto con paline in legno nei pressi della Testa di Peitagù.
Volgendo a dx, per cresta si arriva a tale cima in pochi minuti. Volgendo a sx dalla palina si raggiungono invece le cime Est ed Ovest (la più alta) del M. Corso dei Cavalli.