Gay (Becca di) Via Normale dalla Diga di Teleccio

Partiti dal rifugio alle 345 con rigelo discreto. Purtroppo il canale ha svalangato lasciando ampi tratti di sfasciumi instabili e insidiosi. Siamo saliti fino a circa 2/3 del canale ma la neve molle e le pietre in movimento ci hanno fatto optare per una ritirata.
Belle montagne e ottima accoglienza al rifugio.
Con Demis.
Un saluto a Vittorio e Davide con cui abbiamo condiviso la salita

[visualizza gita completa]
Partiti alle 3.45 dal pontese con ottimo rigelo, arrivati al canale brutta sorpresa...gran parte del canale è svalangato qualche giorno fa.
Provato a salire ugualmente ma il continuo cadere pietre dall'alto ci ha fatto desistere e tornare al rifugio per un ottimo piatto di polenta.
Con Davide

[visualizza gita completa con 1 foto]
Il temporale di sabato mattina ed un po' di nuvole la domenica hanno fatto si che malgrado il caldo dei giorni scorsi le condizioni della neve fossero piuttosto buone (non avrei preteso di più).Partiti alle 3.45 prima delle 9 eravamo in vetta e alle 12, decisamente stanchi al rifugio .Con il solito Paccio che saluto. Per quanto riguarda il rifugio ottimo sotto ogni punto di vista come sempre.....

[visualizza gita completa]
Il report di sabato della rifugista ha attirato un po' di persone su questa cima. Peccato che tra sabato e oggi ci siano almeno 10 gradi di differenza. Già la sera del 21 arriviamo al pontese alle 10 di sera con una leggera afa. Partiamo alle 4.15. Già sulle prime lingue di neve verso i 2600/2700m si fa fatica a camminare. Torrentelli ovunque.
Rigelo assente su tutto il percorso. Devo praticamente battere traccia fin dall'inizio. Nel canale la situazione non migliora, a parte per un certo tratto lungo il rigolo al centro. Dal colletto in poi idem; forse anche peggio. Si sprofonda più o meno di 10/15 cm a ogni passo. Ma il bello arriva sotto le roccette della cima, dove entro fino alla cintola e in alcuni punti con tutto il corpo, in neve primaverile e cotta. Manca poco, ...ma la domanda che mi pongo è machimmelofaffare??? Cioè...Mi pagano per farmi un culo così?
Quindi giù senza tentennamenti, tanto in cima ci sono già stato nel 2007. Il ritorno abbastanza penoso, sprofondando ancora più che in salita. Caldo tipo spiaggia. Incontrati 7 alpinisti all'uscita del canale. Non so se hanno raggiunto la cima.
I giorni migliori sarebbero stati sabato e lunedi. Oggi il peggiore. Probabilmente nei prossimi giorni la neve si sistemerà.
Con Gabriele
Peccato per la giornata luminosa


[visualizza gita completa con 9 foto]
Partiti dalla pianura alle 3.30.Ci ha accompagnato la luna.Neve sotto le morene. Nessun rigelo e un caldo africano.Canale tutto innevato.Usciti dal canale è stata dura.Neve sfondosa anche in salita...A parte il caldo la giornata è stata superba.Panorama immenso.
Rientro al Pontese con pranzo merenda sublimi.


[visualizza gita completa]
Salita in ottime condizioni, neve presente da quota 2700, su cui si procede bene, eccetto nella parte mediana
dove stamattina era un pò sfondosa.
Il canale in condizioni sicure , e piacevole da salire, come anche i pendii finali.
In discesa nuovamente neve molle per 200mt.
gita bellissima, con Gianni e Giovanni.
Tempo bello fino alle 11, ora di rientro al rifugio



[visualizza gita completa con 3 foto]
bellissima avventura nel vallone di piantonetto in compagnia di Mauri,Marco e Francesca che ha relazionato la salita

[visualizza gita completa con 17 foto]
Bellissima vetta molto panoramica!!
Traccia segnalata da ometti lungo tutto il percorso non innevato e poi traccia su neve. Partiti alle 5.30 dal Teleccio, Trovata neve buona inizialmente, poi sempre più molle, tranne nell'ultimo tratto dove si presentava nuovamente dura.Consigliabile dormire al Pontese e partire prima, nel complesso comunque ascesa fattibile. E molto soddisfacente!!!!
Grazie a mio marito e Marco per avercela messa tutta e a mio cugino Loris per aver faticato con me fino in vetta!!!!!!!!!


[visualizza gita completa con 5 foto]
Molti dubbi alla vigilia su dove andare visto che non ho nessun compagno di gita. Scelgo la Becca sicuro di poter incontrare qualcuno sul sentiero. Dopo 3h di sonno in macchina, alle 4 sono in partenza. Nel buio totale fatico a seguire il sentiero dopo il rifugio, per fortuna le prime luci mi aiutano quando iniziano gli sfasciumi. Incontro Marcello e Fabio che mi saranno di grande compagnia. Ramponi ai piedi da quota 2500 circa e fino in vetta. Condizioni dei pendii di accesso al canale ottimali. Gran rigelo e traccia presente. Ramponati saliamo il canale senza grossi problemi. Al colletto andiamo verso la cresta e la vetta. Nessun problema, a parte il fiato corto, sulla cresta. Passaggi di 2° non ne abbiamo superati, ma dove sono? In vetta alle 8.40 sono pieno di meraviglia per il panorama sconfinato. Il ventaccio gelido suggerisce di iniziare la discesa. Nel canale si scende nuotando un po' ma senza grossi pericoli. Gita ancora in condizione, a patto di partire il più presto possibile la mattina.


[visualizza gita completa]
Salita fatta in giornata partendo dalla diga di Teleccio. Saliti passando dal colle situato alla base della cresta est del Becco Meridionale della Tribolazione a quota 2900 che, con una ridiscesa di un centinaio di metri, riporta nella parte alta del vallone di Piantonetto. Ancora parecchia neve in alto e, vista l'ora e le temperature, piuttosto molle e sfondosa. In vetta intorno a mezzogiorno con tempo in peggioramento e panorama molto limitato. Discesa per il vallone di Piantonetto con qualche difficoltà di individuazione del percorso dovuta alla scarsa visibilità, sosta al rifugio Pontese per un meritato buon caffè e rientro al parcheggio sotto la pioggia del pomeriggio.
Bella e faticosa giornata divisa come sempre con Monica.


[visualizza gita completa con 6 foto]
Recensisco solo per mettere alcune foto. Come già detto da Luigi, caldo esagerato. Un bravo a tutti i partecipanti ed un grazie a Mara per la sempre cordiale e generosa ospitalità.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Gita strepitosa!! ambiente di alta montagna magnifico, spece con una giornata tersa come oggi, purtroppo il caldo torrido di oggi ha negato il rigelo notturno e lo scioglimento precoce mattutino, risultato una neve sfondosissima!!! nonostante la partenza alle 4.45 dal Pontese non ne siamo stati risparmiati, spece in discesa.
panorama fantastico
gita sociale del CAI Almese a cui anno partecipato in 12 appartenenti a varie sezioni dei dintorni.
Ringrazio l'impegno e la pazienza del capogita Rocchietti, che ci ha permesso di vivere una giornata magnifica,ci ha abituati.


[visualizza gita completa con 8 foto]
note su accesso stradale :: alla diga
Giornata splendida, calma di vento e ottimo rigelo dal fondo del pianoro. Ramponi messi solo alla rampa prima del ghiacciaio grazie alle buone peste dei giorni scorsi. Canale con profonda rigola centrale stile trincea, nella parte centrale si va scoprendo e affiorano roccia e ghiaccio ma per ora nessun problema, si fa ottima sicurezza sui lati di neve dura del toboga. Uscita su neve faticosa, inconsistente e instabile in superficie, pressando bene in salita avevo la scala per la discesa. Ghiacciaio superiore bellissimo con 5cm di farina leggera su fondo morbido, seguite le roccette per arrampicare un pò ma passando a fianco o tutto a dx si riesce a salire seguendo lingue di neve facilmente gradinabile.
Il rigelo notevole e il vento del lunedì hanno creato bellissimi arabeschi di ghiaccio sulla verticale parete di destra del canale, peccato che col sole forte delle 10 venivano giù! la conformazione del terreno fa sì che il tutto passi nella trincea, però il grosso si sbriciolava per fortuna sui roccioni alla base della parete.. casco consigliato, armatura meglio. Partenza alle 5.20, 4h dalla diga, veloce discesa oltre il conoide su neve mollata il giusto su cui si scivola o galleggia fino alle muande. Non buona per lo sci a meno di non ingegnarsi sulle ripide e scomode contropendenze del canale, consigliata ancora per un bel pò a piedi a meno di caldi notevoli..
Solitaria mattutina, nessuno in giro ma ottime condizioni in piantonetto. Grande ambiente e bella salita! salut

[visualizza gita completa con 6 foto]
Salita in giornata, con i nostri soliti orari notturni…non ci piace dormire!!!
Visto il periodo, canalone di accesso al ghiacciaio superiore completamente privo di neve…per fortuna eravamo solo noi…cade di tutto!
Sbucati dal canale, ghiacciaio ancora in buone condizioni, poca neve sulla breve e facile cresta, senza via obbligata di salita.
Shock visivo sulla Roccia Viva, che ormai sta diventando una meta per me ambita.
Vicinissimo il Granpa…sempre ottimo e soddisfacente tutto il panorama circostante.
Altra gita ben riuscita, ancora in compagnia di Angelo, mio maestro nel vivere queste montagne con lo spirito giusto.


[visualizza gita completa con 17 foto]
Partiti alle 6 dal Pontese, neve da quota 2850, sfondosa su quasi tutto il percorso. Nel canale la copertura nevosa non è più continua, ci sono due punti scoperti nella parte bassa e in prossimità dell'uscita; in altri punti la neve è molto sottile. Il ghiacciaio superiore è ottimo. La cresta finale ricoperta ancora da molta neve insidiosa, il livello è più PD che F+.
Gita di grande soddisfazione, panorama superlativo dalla vetta. Ottima come sempre l'accoglienza e l'ospitalità al Pontese. Prima alpinistica con Silvia.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: OK fino alla diga
Giornata iniziata bene con sveglia alle 2,30 e proseguita malissimo!
Primo intoppo dopo 2Km dalla partenza da casa,vengo fermato dalla polizia(12 esima volta in un anno!)per un controllo e 20 minuti se ne vanno a fragole.
Secondo intoppo,buco una ruota,quindi si procede piano con ruotino.
Terzo intoppo,alla diga ci sono 15°C alle 4,30 del mattino,chissà che belle neve troverò!Naturalmente le racchette sono a casa.
Quarto intoppo,arrivato al Piano delle Agnelere toppo clamorosamente il canale e risalgo quello che porta al colle della losa,ridiscendo e traversando il più in alto possibile mi porto sotto il canale giusto che ,essendo al sole dalle 6 e non essendoci stato rigelo,ha una neve simil granita e mi fa sprofondare oltre il ginocchio (impiegata 1ora e 10 solo per la salita del canale),poi dall'uscita del canale la neve migliora fino in punta.
Quinto intoppo,la macchina foto pur accesa non da più segnali di vita e mi abbandona dopo il colletto d'uscita del canale.
Con le condizioni attuali è una gita da sconsigliare per i seguenti motivi:
1)Pietraia infida e faticosa per raggiungere l'inizio della neve,attualmente a quota 2800mt
2)Canale non più raccordato,enorme buco e cascata al centro,con passaggi laterali delicati su sottili strati di ghiaccio che poggiano su acqua scrosciante (fare segno della croce e fidarsi dei ramponi)
3)Canale svalangato di recente,ci sono grosse rigole centrali
Con queste condizioni ho impiegato circa 7 ore per arrivare in punta e mi sono goduto poco la salita perchè ero da dare ai gatti,inoltre la discesa è stata penosa su neve ancora più schifosa che in salita e continui distacchi, piccoli e lenti, in discesa dal canale.
Tracciata la salita per l'Ondezana,anche se la cresta è parecchio sporca di neve recente.
Rientro con ruotino di scorta e indovinate un pò..........a Cuorgnè vengo di nuovo fermato dai vigili!
Se sapevo stavo a casa a dormire.
Oggi da solo,e te credo vallo a trovare un altro pirla per fare ste cose!


[visualizza gita completa con 4 foto]
saliti al rifugio pontese il giorno prima, ottima accoglienza, partiti alle sei per via del forte vento che fortunatamente e' un po' calato, unica difficolta' il canale di accesso al ghiacciaio superiore di gay, secondo noi non in buone condizioni, non tanto per la salita ma per la discesa, neve non portante e non continua che obbliga a passaggi su rocce infide, per il resto crepaccia terminale ben visibile e panorama bellissimo dalla vetta.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: arrivati in auto fino alla diga di Teleccio
Dopo averla tentata in precedenza, ed essere stati respinti dal maltempo...ecco l'occasione che aspettavo per chiudere un conto rimasto in sospeso con la Becca di Gay. Inizialmente avrebbe dovuto essere una gita sociale del CAI Ligure di Genova, rinviata di una settimana per maltempo...ma per varie rinunce e "pacchi" presi proprio prima della partenza da Genova...siamo rimasti solamente in tre, ma siamo partiti ugualmente, decisi e motivati. Arrivati nel pomeriggio alla Diga del Lago di Teleccio, saliamo nel giro di un'oretta di cammino al confortevole e ottimo Rifugio Pontese, dove si sta veramente bene, e si mangia bene, grazie per l'accoglienza a Mara, ottima custode del Rifugio. Fortunatamente non c'è molta gente, in tutto siamo una ventina di persone, di cui un gruppo di giovani del CAI di Biella, altri piemontesi e noi tre liguri, solo 4 scialpinisti, gli altri tutti..a piedi ! Dopo una ottima colazione, alle 5,00 siamo partiti per la Becca di Gay. La prima parte della salita è pianeggiante, poi superate alcune malghe entriamo nel Vallone del Rio Piantonetto trovando neve abbastanza buona e compatta, per salire l'ultimo ripido pendio che conduce al terrazzo dove inizia il Ghiacciaio della Roccia Viva abbiamo utilizzato picca e ramponi. La giornata era stupenda, cielo limpido senza una nuvola, ci siamo mossi in un contesto ambientale di alta montagna veramente grandioso ! Il Ghiacciaio della Roccia Viva è in buone condizioni, noi abbiamo seguito una vecchia traccia lasciata da alcuni scialpinisti passati la settimana scorsa. Poi, una volta arrivati alla base del canale Est non ci sono più tracce (sono state cancellate dagli scialpinisti scesi lungo il canale con gli sci), ma non importa, lo risaliamo e facciamo noi la traccia, anzi la fa tutta il sottoscritto per dirla giusta ! La salita del canale si è rivelata piacevole e divertente, ha un dislivello di 300 m. e una pendenza di 45° con qualche breve tratto più ripido. La neve nel canale era discreta, e non si sfondava per fortuna. Una volta sbucati sul colletto di quota 3337 m. Dopo una piccola pausa abbiamo proseguito per il Ghiacciaio Superiore di Gay fino a superare il breve ma non banale tratto di misto (neve a 45° e roccette a gradoni di I-II) che ci ha portati in cima a questa gran bella montagna. Una salita molto bella che ci ha pienamente ripagati della scelta fatta e...della fatica per raggiungere la cima, dato che è stata lunga arrivarci...! Dalla vetta abbiamo potuto ammirare un panorama semplicemente immenso a 360°...dal Monviso, al Rosa, al Bianco fino alla Dent Blanche e al Weisshorn..spettacolare ! Oggi in cima siamo arrivati noi tre ed altri tre ragazzi di Torino, che hanno salito la parete Nord. Lunghetta è stata pure la discesa, ma fortunatanente la neve ha tenuto anche durante la discesa, e il canale non ci ha creato problemi. E' stata una giornata molto calda, con lo zero termico sopra i 3500 m., per cui con le condizioni attuali, se volete andarci partite presto dal Rifugio Pontese. Nonostante la fatica fatta e le condizioni non ottimali della neve, per questa montagna e questa uscita io esprimo il massimo gradimento...le cinque stelle che ci stanno tutte !! Una montagna che merita decisamente di essere salita. Secondo me la valutazione di questo itinerario è PD e non F+ come ha scritto il primo alpinista che l'ha descritta e inserita qui su Gulliver. Consigliabilissima !
Un bellissimo weekend ed una salita di grande soddisfazione fatta in compagnia degli amici Davide I. e Luciano T. del CAI Ligure di Genova


[visualizza gita completa]
Partiti dalla diga del teleccio verso le 6.00 , seguito fedelmente itinerario di salita descritto qui nel sito. Il famoso canale è praticamente senza neve , per questo prestare attenzione specialmente in discesa. In vetta panorama grandioso
Il gruppo dei magnifici 4 non sbaglia mai!
Ah ieri abbiamo potuto constatare che il Flo è umano!


[visualizza gita completa con 1 foto]
Non conoscendo il posto, siamo saliti il 19 al Bivacco Carpano, posto bellissimo, struttura accogliente.
Dal bivacco al ghiacciaio della Roccia Viva si traversa abbastanza comodamente in leggera salita su sfasciumi e nevai (ometti).
Solo tre stelle, media dell'ambiente e del panorama (cinque stelle) e delle condizoni della neve (una stella). Causa cielo parzialmente nuvoloso nella notte e zero termico altissimo, ha gelato pochissimo e quindi abbiamo trovato crosta non portante sui ghiacciai di Roccia viva e superiore di Gay ancora coperti di neve. Canale tranquillo (max 40 gradi), in pessime condizioni con neve giù marcia alle 5,00, rigola centrale, acqua scrosciante ai lati e sotto la neve, buco al termine del conoide. E siamo solo a metà giugno...
Partenza 3,40 del bivacco, in vetta alle 7,00, in fondo al canale alle 8,30. Il canale, esposto a est, prende sole dalle 6,15-6,30.
Grande Mauro, compagno di gita.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 02/06/06 - munas
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: PD- :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1917
    quota vetta (m): 3621
    dislivello complessivo (m): 1750

    Ultime gite di alpinismo

    19/04/18 - Lauzet (Aiguillette du) Canale Nord - Enzo51
    Non piu' le condizioni come nel canale di prima a pochi km di distanza da questo affrontato pero' in ora ormai tarda con neve sfondosa per tutti 400 metri del canale. Troppa e inconsistente a monte de [...]
    19/04/18 - Colombe (Tete) versante S, canale a Y - Enzo51
    Scelto i tempi giusti per la salita del canale in oggetto con buon rigelo anche se non ottimale. Una preesistente traccia ha agevolato non poco il procedere riducendo al minimo fatica e tempi. 1.30h p [...]
    18/04/18 - Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa - Maxim64
    Escursione fatta con le ciaspole fino ai piedi del Breithorn Occidentale poi messo i ramponi e preso la picca.Traccia già presente che ha un insidioso passaggio su ghiaccio da fare con attenzione.Cr [...]
    15/04/18 - Tour Ronde Couloir Rébuffat - gattosilvestro
    Totalmente secca. Zero ghiaccio e neve inconsistente, condizioni da pieno inverno. Per farla total dry 1 serie bd 0,3-2 1 serie tcu, eventualmente una serie ulteriore 0,3-1. Cordoni. Presente qualche [...]
    15/04/18 - Requin (Col du) Breche W goulotte Soreson Estman - giovarav
    Ottime condizioni sulle goulotte del Requin. Ci siamo fermati a 30m dalla breche dove finisce il ghiaccio e ci sono solo più placche coperte da neve inconsistente, ci abbiamo provato ma siamo stati r [...]
    14/04/18 - Martin (Punta) Cresta Federici - Contrafforte Sud - LuCiastrek
    Trovato la via in ordine, al momento l'erba olina non infastidisce nei tratti di camminamento fuori roccia, come sempre una bella via se fatta in integrale fino alla vecchia croce di ferro posizionata più in basso rispetto alla cima.
    08/04/18 - Nuda (Monte la) Canale La Gula - G.A.M.S.
    Canale con poca neve (e sfondosa) solamente nella prima meta’, mentre nella seconda meta’ si procede oramai su saltini di erba e roccette. All’uscita del canale, sul pendio a destra del gendar [...]