Reopasso (Rocche del) Via Ferrata Deanna Orlandini

Nel complesso la parte più insidiosa del tracciato è l'avvicinamento /trasferimento . Nel complesso roccia solida. Segnaletica ripassata con vernice gialla.

[visualizza gita completa]
"Uscita sociale" con grande partecipazione, in una giornata con meteo variabile (fortunatamente senza pioggia).
Roccia abbastanza e, inaspettatamente, asciutta, nonostante la precedente giornata piovosa del sabato.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Giornata primaverile. Da Solo , ho incontrato una capretta impaurita, che è sparita nella boscaglia.. qualche tratto bagnato a nord .






[visualizza gita completa]
cinque centimetri di neve recente e cielo coperto, calma di vento e temperatura fresca.
In compagnia di Andrea, una scappata in mattinata a fare "gli scemi"... la spolverata ha reso l'itinerario un pelo più piccante del solito.


[visualizza gita completa]
Bella ferrata senza scalini in cui il cavo serve solo di protezione e si riesce ad arrampicare mani e piedi (scarponi) su buon conglomerato. Traverso veramente bagnatissimo! Ho evitato i tre tratti più difficili, però (...ops!): il pensiero "dovrei farcela, tutt'al più mi tiro al cavo" m'è sembrato solo un bluff verso me stessa e la montagna, quindi ho optato per le varianti. Nessuno in giro. Un bel picchio rosso nel bosco. Le prime primule e le prime viole. Panino e vinello, baciata dal sole, presso il bivacco sotto le Biurche: un gioiellino!

[visualizza gita completa con 8 foto]
Temperature fresche, soleggiato, solo ventilato. Appennino desolatamente "secco". Itinerario in ottime condizioni.
Circa la ritualità cronologica... l'utilità di Gulliver si manifesta anche in questo... in compagnia di Francesca, Luca, Denis e del giovane Massi, un giro dietro casa, nel pietoso tentativo di smaltire qualche grammo...


[visualizza gita completa]
I tratti in ombra ed a Nord sono bagnati, l'itinerario resta comunque percorribile con soddisfazione.Temperatura più fredda ma, a dispetto delle previsioni, gradevole.
Giro dietro casa, in compagnia di Barbara, Denis e del giovane Massi.


[visualizza gita completa]
buone condizioni generali. Leggermente umido sui versanti nord.
Rassegnati dalle previsioni all'ennesima giornata di "pioggerella" abbiamo rimediato al sole "inatteso" con un giro vicino a casa.
In compagnia del giovane Massi.


[visualizza gita completa]
Oggi una splendida giornata con vista perfetta sulla catena del Rosa che ci chiamava. Su questa ferrata vi erano racconti leggendari per cui la curiosità di venirla a fare, vista anche la vicinanza da casa, era tanta. Alcuni tratti sono belli divertenti. Eravamo preparati con frontali, giacche a vento pensando di far notte, in realtà con il just davanti ce la siamo mangiata!

[visualizza gita completa]
giornata soleggiata e calda, per fortuna non afosa ed in parte mitigata, sulle creste e cime, da un venticello fresco! Attrezzature che permangono in buone condizioni.
Una piacevole e solo a tratti " davvero calda" scappata sulle montagne di casa... In compagnia di S.I.R.E. Luciano che ha cercato di toccare meno puddinga possibile... di Andrea e delle sue "abbondanti scarpe".... e di... una trentina generosa di escursionisti toscani (!) variamente sparsi ed appesi ai cavi!


[visualizza gita completa]
Ferrata priva di "ferraglia" e quindi decisamente impegnativa e fisica soprattutto nei tratti strapiombanti del II settore dove bisogna tirare di braccia, NON idonea a principianti o bambini.

Eseguita fino al ponte delle scimmie insieme a Lorenzo (che viaggia meglio di uno stambecco) e Jacopo (11 anni un pelo in difficoltà nel verticale)


[visualizza gita completa con 4 foto]
In solitaria senza varianti. 2 ore in tutto.

[visualizza gita completa]
ferrata interessante per il tipo di roccia e ambiente in cui si sviluppa. Panoramica. Facile per i miei gusti. Solo tre punti interessanti: il buco, la parete prossima al bivacco e la parete dopo il corto ponte delle scimmie. Mai strapiombante. Bella per la totale assenza di pioli. Con Gerry e Luciana. Pomeriggio al mare.

[visualizza gita completa]
scappata pomeridiana in compagnia di Andrea.
Qualche nuvolone, molta umidità mitigata solo in parte da qualche refolo d'aria... siamo a metà ottobre...

A Crocefieschi festa e danze con caldarroste! Mai vista tanta gente in quel paese!


[visualizza gita completa]
Gita Sociale in bus Cai Ivrea + Cuorgne': 44 partecipanti, 24 ferrata, 20 escursione.
Ci sono 3 tratti MD con alternativa parallela piu' soft.
Lunga attesa all'attacco; molti hanno tribulato a fare il buco iniziale, altri invece hanno stancato le braccia in attesa di poter proseguire.
Anche io l'ho tentato.
Ero nel gruppo di chiusura.
Tutto ok nel camino, le mie scarpette di arrampicata tenevano bene anche su appigli piccoli, fatta la spaccata; per il breve muro atletico dell'uscita ho chiesto di essere assicurata, cosi' da conservare un po' di energie x dopo.
Ma poi io ed altri abbiamo dovuto fare le varianti facili per sbrigarsi x andare a vedere il Castello di Pietra (chiuso x manutenzione) con 1h 30' di cammino da Vobbia, a 5 km da Busalla.
Io avrei preferito saltare il 2' giro, fare la ferrata con calma e provare i passaggi duri eventualmente con l'aiuto della corda.
Complimenti a chi ha fatto in integrale la ferrata senz'altro da 4/5 stelle.
E' stata comunque una giornata molto piacevole;
grazie ai simpatici compagni di gita, in particolare al capogita Beppe Martino

[visualizza gita completa]
Più che una ferrata, una via con corda fissa.
Bellissima, panoramica, varia e divertente, in ambiente naturale splendido. Merita sicuramente il viaggio.
Roccia di conglomerato inconsueto, almeno per me, gli appigli non mancano, ma bisogna sempre provarli, a volte i sassi si staccano.
Il percorso completo è assolutamente da non sottovalutare, richiede qualche competenza di arrampicata; ma dà grande soddisfazione!
Potrebbe essere utile la magnesite, i sassi sono tipo sasso di fiume, lisci e levigati, un po' scivolosi.
Fatta senza soffrire il caldo, grazie a una piacevole leggera brezza, che mi dicono essere frequente da queste parti.
Ritorno su sentiero all'ombra e immerso nel verde, molto riposante. 4 ore da chiesetta a chiesetta.


[visualizza gita completa con 7 foto]
Prima volta al Reopasso di Crocefieschi.. e probabilmente non sarà l'ultima! A parte l'effetto fornace, complici le temperature molto alte e l'orario di pranzo come inizio gita..,la salita è stata bella e divertente.
4 blocchi in sequenza, il "Buco" all'inizio evitato, si farà la prossima. Alcuni tratti verticali e con un pò di impegno di braccia. Da apprezzare l'assoluta mancanza di pioli e gradini in ferro, si sale mani su roccia o su cavo.
Merita nel complesso la classificazione "D" come grado di difficoltà.

In splendida compagnia di Linda, che sale sempre come un treno ad alta velocità!


[visualizza gita completa]
Rapida scappata dietro casa, tutto in ordine!
In compagnia del Druido, per questa "mattutina" scappata al Reopasso, freschetto il mattino poi sole gradevolmente caldo!


[visualizza gita completa]
Come di consueto bel percorso articolato, con alcuni passaggi difficili, sempre bella-
Uscita di due giorni in Liguria con il gruppo ferrate del Cai Ivrea, 8 partecipanti Marita, Mariella, Alberto, Davide, Giovanni,Angelo ( 3 scaloppine) accompagnati dal sottoscritto e da Marino.
Gruppo scatenato dopo l' esperienza del giorno prima tutti hanno superato in integrale la salia.


[visualizza gita completa con 8 foto]
se non si "scappa" mai le difficolta' sono sostenute (D+/MD), specie per chi non e' abituato ad arrampicare senza pioli per i piedi e peggio ancora se ha ai piedi delle scarpe non adatte = viva il vibram!. Le molli scarpe da ginnastica o da corsa non vanno bene sui levigati sassi piantati nel conglomerato!! Mauvais passes: il Buco iniziale del Grillo o Anchise (viscido e un po "forzato"), la diretta alla Biurca Sud (singolo da non sottovalutare) e la spalla della Cadrega (continuo). Il ponte delle scimmie - non tibetano - tranquilli: non e' molto lungo.
con Carla, Elio e Federica. ci siamo divertiti anche se la nebbia oscurava il panorama.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Scappata pomeridiana in compagnia del Druido, delle sue scarpe nuove e del giovane Massi. Ferrata in ordine e clima "afoso"!

[visualizza gita completa]
Giornata soleggiata e molto calda!
Rapido giro fino alla Carrega del Diavolo, in gradevolissima compagnia di Andrea e Pasquale, finiti a "reidratarci" nel pub ristorante...con piscina subito sotto Crocefieschi, gentili, ospitali e... fanno dei cuculli deliziosi!


[visualizza gita completa]
Partiti da Genova sotto una lieve pioggia e con poche speranze... a Crocefieschi... asciutto!
Nel complesso il tempo ha tenuto ed anzi verso mezzogiorno il sole ha fatto la sua comparsa. Da tempo non passavo per la via normale della Carrega, direi che sono stati aggiunti cavi, tanto meglio...
In compagnia di Andrea, un rapido giro sui monti dietro casa.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: A7 MI-GE, uscita Busalla, seguire x Crocefieschi.
Chiamata ferrata in realtà di ferro ha ben poco, solo il cavo a cui ancorarsi per la sicurezza, per il resto ci si arrampica su roccia, a tratti verticale.
I tratti impegnativi si possono comunque sempre bypassare con percorso tranquillo.
Bella gita, impegnativa, non banale, diversa dalle altre ferrate.
Bel panorama sull'Appennino.
Grande Andrea, alla sua prima ferrata, si è comportato in modo egregio.
Saluto i ragazzi del CAI di GE Bolzaneto incontrati lungo il percorso.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strade in perfette condizioni
Tant'è che ad un giro al Reopasso con la neve non si sa rinunciare! Il tratto dell'Anchise (o Grillo) è ben innevato (per neve da riporto) e si viaggia sul filo di cresta con attenzione ma senza problemi. Il tratto della Biurca è sostanzialmente pulito, necessari i ramponi sulle cenge che portano all'intaglio. La discesa dalla via normale è innevata ma con le dovute cautele percorribile senza ramponi.
In gradevolissima compagnia di Francesca che, pur essendo "un'autoctona", non era ancora salita sulla "sua montagna di casa" quest'oggi in una delle sue vesti migliori e di Massi che necessitava di smaltire l'acido lattico accumulato ieri!


[visualizza gita completa]
Alternanza di sole e nuvole, lieve venticello in vetta, clima mite. A spiegarlo che è il 1° gennaio...
Ottime condizioni del percorso.
Scappata dietro casa per il primo dell'anno, in compagnia di Michelina e del suo nuovo casco!!


[visualizza gita completa]
Scappata dietro casa... temperature miti, calma di vento.
Piacevole giornata in compagnia di Denis e di Andrea.


[visualizza gita completa]
Terza tappa del w-e di ferrate in Liguria con il CAI di Ivrea! Ferrata insolita (senza ferro oltre i cavi) in ambiente particolare con roccia altrettanto strana! Insomma ... da inserire nel curriculum di chi pratica questa attività!
Percorsa in compagnia di Luigi (Beda65), Marita e Fulvio.


[visualizza gita completa]
bela,bella,bella. Peccato per la nebbia durante tutta la salita, ma arrivati in cima è uscito il sereno regalandoci un bellissimo panorama. I tre tratti MD ci stanno tutti, quindi il cavo è più che utile. Per il resto è una divertente arrampicata. Un saluto a tutte le persone incontrate in cima.
oggi io e frank


[visualizza gita completa con 5 foto]
Percorso in ineccepibili condizioni dopo gli interventi effettuati.
Rapido giro sulle montagne "dietro casa" in compagnia di Andrea. Partiti pensando di avere a che fare con temperature... autunnali... ci siamo goduti un bel sole e calma di vento.


[visualizza gita completa]
Percorso molto panoramico e grazie al restyling dell'attrezzatura anche divertente e sicuro da percorrere.

Salita durante l'aggiornamento per Accompagnatori Regionali di Alpinismo Giovanile.


[visualizza gita completa]
Bella ferrata, le quattro stelle le vale tutte; abbiamo fatto tutti i quattro settori compreso il ponte tibetano. Ci sono alcuni tratti adrenalinici e molto ben attrezzati, a partire dal camino iniziale fino al tratto verticale del quarto settore.

[visualizza gita completa con 5 foto]
l'ambiente non sarà quello alpino ma il posto è molto carino ma soprattutto una ferrata senza gradini in ferro è davvero un' ottima idea! Dovrebbero essere tutte così dove la roccia lo consente!!
Fine settimana in trasferta ligure in compagnia di Alberto, Patty, Francesca e Stefania.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Ferrata insolita per la totale assenza di "ferro" al di fuori del cavo di assicurazione. Sempre piacevole e tutt altro che banale. Percorsa interamente senza sfruttare le varianti richiede un buon impegno fisico. Caratteristico e ben tenuto il bivacco "Città di Busalla".
Ringrazio chi mi sopporta, supporta e segue nelle mie escursioni. Oggi domenica delle Palme, ho pensato bene di portarla sulle "Carega du Diau" e nei passaggi più difficili mi ha lanciato qualche "maledizione"......ma imperterrita mi ha seguito fino alla vetta.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: Comodo e privo di problemi, basta seguire le indicazioni stradali
Dopo essermi sgranchito le giunture nei due precedenti finesettimana percorrendo le classicissime ferrate della Rocca Bianca e della Sacra di San Michele, ho deciso di tornare a far sul serio lungo questo tracciato sempre piacevole e non banale. Percorsa tutta lungo le varianti "difficili" e cercando di appendersi ai cavi il meno possibile, la Orlandini garantisce sempre piacevoli emozioni e un po' di adrenalina. Peccato soltanto che il clima fosse già torrido (con punte di 35 °C) e che sull'ultimo pilastro l'afa fosse quasi insostenibile... Niente da fare: per salire questa ferrata senza morire dal caldo i mesi ideali sono quelli dell'inizio primavera e del tardo autunno...
Grazie per l'ottima compagnia a Sax & Simo e alla mia sempre ginnica Monica, che mi ha già letteralmente seguito in capo al mondo e... continua a farlo anche quando l'avventura è appena dietro casa.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
quest'oggi abbiamo deciso di pranzare al rifugio città di busalla. debitamente dotati del necessario, abbiamo salito la ferrata Deanna Orlandini (incluso il tratto dell'Anchise o Grillo) fino alle due vette della Biurca. Percorso piacevole e ben attrezzato. Giornata decisamente primaverile.
In compagnia del Druido che certamente ha ingurgitato più calorie di quante non ne abbia consumate,di Michelina, Andrea e Massi


[visualizza gita completa]
Ferrata molto divertente e alquanto particolare, non fosse per altro che... mancano del tutto i ferri! L'intero percorso, infatti, è attrezzato con un doppio cavo (l'uno, teso, per assicurare i moschettoni delle longe; l'altro, parallelo al primo ma più lasco, per aggrapparvisi e facilitare i movimenti), mentre la progressione avviene invariabilmente su roccia. Tuttavia, la particolare conformazione del conglomerato roccioso offre appigli in quantità per mani e piedi. Non è tuttavia un percorso da sottovalutare e sicuramente non per novellini: le difficoltà (se non si utilizzano le varianti facili) vanno da D a MD+ e certi passaggi sono tutt'altro che banali. In particolare, sono entusiasmanti (quanto emozionanti), il passaggio all'interno del "buco", la parete della Biurca sud (vicino al bivacco; se fatta senza l'ausilio del secondo cavo è assimilabile a un 6a/6b) e infine il gran pilastro finale, verticale e fisicamente impegnativo. Certo, la Orlandini si può percorrere anche utilizzando le varianti facili, ma allora che gusto c'é? Comunque, un po' di dimestichezza con la progressione su roccia aiuta, e non poco.
Poiché il locale conglomerato è alquanto friabile, regolarmente si smuovono sassi e frammenti di varie dimensioni (sul gran pilastro finale, in particolare): di conseguenza, è FONDAMENTALE indossare il casco, onde evitare spiacevoli incidenti. Siete avvertiti...(io mi sono buscato due sassate e ho ringraziato di cuore il mio caschetto). Un ultimo consiglio: il luogo è splendido, ma d'estate si trasforma in un forno (misurati 40° C col termometro digitale da polso). Se non volete fare una sauna micidiale, programmate l'ascensione in autunno o, da luglio a fine agosto, in una giornata con cielo coperto, ma occhio ai temporali ;) !!
Percorsa come di consueto col mitico Sax, che se l'è cavata egregiamente malgrado lui si definisca "un ferratista puro".

Ulteriori informazioni le trovate qui:
%20Deanna%20Orlandini.htm

Mi scuso per la scarsa qualità degli scatti, ma sono tratti da filmati.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Dopo appena due mesi rieccomi qui a percorrere una delle ferrate più suggestive tra quelle che conosco, con il socio Roberto. Le particolarità dell'ambiente sono state ancor più esaltate dalla nebbia nei fondovalle che lungo la mattinata si è dissolta lasciando il posto ad un ottimo panorama, perfino visibile in lontananza il gruppo del Rosa. Per chi arriva da nord conviene uscire ad Isola di Cantone e risalire la val Vobbia anche se la strada è più stretta e richiede più attenzione di quella che sale da Busalla. Al termine della ferrata, proseguendo per alcuni minuti sul sentiero di cresta segnato da due croci gialle si giunge ad un piccolo rilievo panoramico in cui è possibile ammirare il famoso Castello della Pietra e buona parte della valle. Questa volta presenti solo poche persone su ferrata e sentieri. La pioggia caduta nella notte ha reso insidiosi i tratti non esposti al sole, utili ulteriori longe con moschettone per i cambi nei tratti più critici e buoni scarponi.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Magnifica ferrata in ambiente incredibile e suggestivo, antico rifugio di eremiti, luogo di ispirazione per scrittori ed artisti che fa venire in mente lo scenario di qualche film storico. Percorsa integralmente compreso il famoso buco ed il facile ponte tibetano che pare sia stato aggiunto di recente. Completamente diversa da quelle che avevo percorso prima sia per il tipo di roccia che per l'assenza totale di gradini ed appoggi artificiali per i piedi, presente solo il cavo nudo quindi utili i guanti. Complimenti a chi l'ha percorsa come prima ferrata, se ha fatto questa credo possa farle tutte. Visto alcune persone in notevole difficoltà nei due tratti più atletici e verticali. Oggi erano presenti svariate decine di persone, il traffico era rallentato oltre che da qualcuno poco allenato anche dalla presenza di bambini ormai esausti nei tratti finali, ma poco importa perché questo mi ha permesso di percorrerla con tutta calma e alla fine di andare ancora a fare un giro sull'Antola. Molto frequentate anche le numerose vie di arrampicata e la parte escursionistica che poi si percorre in discesa.

[visualizza gita completa con 8 foto]
note su accesso stradale :: veloce da raggiungere,
Bella ferrata, è veloce da fare ( 1 oretta circa) pezzi molto facili e un paio di tiri decisamente impegnativi soprattutto per chi come me non aveva portato gli scarponcini e sul conglomerato le scarpe da trekking non erano molto utili sui piccoli spuntoni di appoggio.
in 2 ore e mezza ho fatto tutto il giro.

Bravi a quelli che tengono in piedi il piccolo bivacco, niente male, paesaggio boh?? io l'ho fatta immerso nelle nuvole


[visualizza gita completa]
Divertente e sempre sicuro percorso su roccia particolare quale è il conglomerato. Degno di nota il passaggio nel "Buco" nel 1° settore, l'Anchise e il traverso che conduce al passaggio su cavo, 15mt.
Ritorno dopo oltre 15 anni...con il figlio.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni tecniche:
Ottima palestra, si affrontano vari livelli di difficoltà. Da abbastanza difficile(AD) a difficile(D) con qualche tratto molto difficile (MD). Lunghezza percorso alpinistico:1000m ca.
Lunghezza cavo d'acciaio:600m ca.
Tipo di roccia: conglomerato
Il percorso è evidenziato da cavi, frecce in legno, cartelli di
avvertenza e bolli arancio.

Cinzia e Roberto vi augurano buon divertimento!!!!


[visualizza gita completa]
Ferrata molto alpinistica infatti è priva di scalini. In alcuni tratti è molto impegnativa e bisogna tirare parecchio di braccia. Il giro completo 3,30 ore circa

[visualizza gita completa con 1 foto]
Bella ferrata , quasi al limite delle mie risorse ma i santi come si sa aiutano e cosi sono arrivato in cima stremato ma soddisfatto della mia prestazione aiutato anche dall'incitamentodei miei compagni e sopratutto di Guido e Carlo .

[visualizza gita completa con 1 foto]
Le Rocche del Reopasso meritano moltissimo una visita. Occhio però alla roccia, dalla tenuta non certo "granitica"!!
Con papà.


[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 23/09/17 - sillylamb2
  • 27/11/11 - Beda65
  • 28/05/11 - stegio
  • 20/06/07 - bonnymau
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: D ::
    esposizione prevalente: Varie
    quota base ferrata (m): 828
    sviluppo ferrata (m): 600
    dislivello avvicinamento (m): 128