Ruetas (Monte) da Troncea per il Sentiero degli Alpini

Fatto il giro come da relazione. Meteo perfetto e incontrato solo tre escursionisti, che scendevano, presso i Forni di San Martino.
Buone gite.

[visualizza gita completa]
Fatto il giro al contrario , salito direttamente per prati ripidi al colle Morefreddo ( molto meglio salire per la cresta erbosa ovest al Morefreddo e scendere al colle..). Giornata ventilata fredda , ideale per questo spettacolare percorso nessuno in giro mai visto tanti stambecchi così .La discesa dall'Arcano a Troncea facendo il giro in questo senso è decisamente agevole .Con Sonia

[visualizza gita completa con 1 foto]
Bell’itinerario dopo il rifugio Troncea; la mulattiera attraversa un bel bosco fin quasi ai forni di S. Martino. Preso il sentiero per il colle Arcano attenti a girare a destra appena entrati nella valletta (segnali), trascurando la traccia che va in piano. Si sale ripidi pendii fin quasi al colle. Pochi metri sotto, c’è un cartello che indica il sentiero degli alpini. Si gira a sinistra e si attraversa una colata di sassi rossastra chiaramente visibile anche dal basso, in corrispondenza della quale vi sono resti di un assaggio per cercare minerali. Si cambia quindi versante e si arriva al lungo traverso esposto e assicurato nei punti più stretti da cavi o da passerelle. La prima che si incontra ha uno dei pali di sostegno piegati (vedi foto). Si arriva alla panca e alla targa e svoltato l’angolo un grosso ometto segna l’inizio della traccia che sale il pendio di roccette e detriti che porta in vetta

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: Ottimo fino al parcheggio di Laval (a pagamento in estate, 5€/giorno).
Effettuato l'anello Troncea - Colle Arcano - Sentiero degli Alpini - M.Ruetas a/r per cresta Nord-Est - M.Morefreddo - Discesa a Seytes e Laval per il sentiero 330 (dorsale ovest del Morefreddo).
Bellissimo percorso spettacolare e super panoramico. Sentieri ottimamente segnalati. I due tratti franati del Sentiero degli Alpini sono attrezzati con comode e robuste passerelle in legno e cavi di sicurezza. Altri tratti del sentiero sono attrezzati con cavi metallici nuovi anche se abbastanza inutili data la larghezza del tracciato.
Poco dopo la curva dove il sentiero passa in versante Nord (panca in legno e lapidi degli Alpini e del ripristino del sentiero nel 2001) si stacca tra i detriti la ripida traccia di salita al monte Ruetas, traccia che si tiene a ridosso della cresta Nord-Est e che conduce in vetta in circa 15 min con percorso agevole. Ridiscesi al Sentiero degli Alpini, abbiamo proseguito per il monte Morefreddo, dalla cui vetta siamo scesi al parcheggio di Laval seguendo il sentiero 330 che passa sulla dorsale ovest.
Con Emily. Dormito al rifugio Troncea, ottimo trattamento. Ai ruderi dei Forni di S.Martino ci ha raggiunto un nostro caro amico partito prima dell'alba da Torino, con cui abbiamo condiviso la bella gita.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Le poche stelle sono per il meteo (nebbia in val germanasca e a tratti anche in val troncea).
In arrivo dal Bric di Mezzodì sono sceso al colle dell'Arcano e salito sul Ruetas seguento abbastanza fedelmente il filo della cresta S (difficoltà EE/F-, qualche passaggio facile di arrampicata su roccia friabile). Ridisceso al colle dal versante E seguendo il sentiero degli Alpini (n 215). Questo percorso è comunque sconsigliabile a inizio stagione perchè attraversa alcuni ripisissimi canaloni incombri di neve (piccozza consigliata in caso di neve dura).

[visualizza gita completa con 1 foto]
Partiti alle 8,15 con 3°, fino al Colle Arcano all'ombra. Incontrato una quindicina di camosci. Salendo si è seguito il sentiero per il Colle Morefreddo e poi per il ripido pendio.
Contro cielo su roccia si sono presentati due stambecchi, bellissimo. In discesa seguita la cresta SUD che in alcuni punti non è per nulla banale. Giornata veramente stupenda con un bellissimo panorama tutto intorno a noi

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: n.320 colle Beth, n.334 Colle Arcano, n.215, n.330
difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1915
quota vetta/quota massima (m): 2935
dislivello salita totale (m): 1020

Ultime gite di escursionismo

24/06/18 - Gontier Mario (Bivacco) da Vieyes - Marifranz
Parcheggiato a Sylvenoire e seguito le indicazioni per il bivacco, dove i gestori ci segnalano che se si scende dal sentiero 5A è bene calcolare un'oretta in più rispetto al percorso sul 5 e stare a [...]
24/06/18 - Reixa (Monte) e Monte Argentea dal Passo del Faiallo, anello - giody54
Gita LPV .Siamo partiti da Sella del Barnè,e abbiamo raggiunto il Passo del Faiallo passando per la Cima del Monte Dente.Proseguito per M.Rexia e Argentea,con discesa ad Arenzano per il Passo della Gava
24/06/18 - Dondena (Rifugio) da Chardonney, anello per pian del Laris e sentiero Echelette o Scaletta - tenshi
Partiti da Chardonney per Rif.Dondena, primo tratto interamente su sentiero di bosco a circa 1900 si esce in alpeggi sino al rifugio. Traccia perfettamente in ordine adattissimo a chi vuol fare escursioni semplici con i bambini.
24/06/18 - Marguareis (Punta) da Carnino Superiore per il passo delle Mastrelle, il Colle Palù, costone sud, Rifugio Don Barbera - michimichibar
Terzo giorno del mini tour del Mongioie e del Marguareis con la Commissione Gite CAI UGET di Torino Ieri,secondo giorno del trekking,la prevista salita alla cima Pian Ballaur, è stata annullata caus [...]
24/06/18 - Galvana /Bivacco casera) - lancillotto
La strada della Val Zemola viene chiusa in inverno con ordinanza comunale. Rifugi aperti. Rapida salita dopo aver completato i lavori di sfalcio erba. Giornata con nebbie in quota, molto umida. Bivacco in ordine
24/06/18 - Aiona (Monte) da Lago delle Lame - matte978
mi è piaciuta, breve, per nulla impegnativa visibilità piuttosto compromessa causa foschie temperatura assolutamente gradevole per la stagione, a parte fin verso i 1200-1250 alcune zanzare che sem [...]
24/06/18 - Aver (Becca d') e Cima Longhede da Chantornè, anello per Col d'Aver e Col Fenètre - alfonsom
Sgambata domenicale senza pretese per una giornata nuvolosa e uggiosa; partiti prestissimo e scongiurata la pioggia che è iniziata appena arrivati alla macchina. Tornerò a vedere il panorama, in compenso centinaia di bellissimi fiori!