Tour Appennino Reggiano da Ligonchio per il Monte Sillano, il Monte Prado e il Monte Cusna (2 gg)

note su accesso stradale :: nessun problema
Bellissimo giro in Appennino, fatto in 2 giorni dopo aver dormito venerdì sera in un B&B a Ligonchio (Cà di Svanèe, 60 €la doppia, ottimo!!!!). Sabato partenza alle 10, giornata inizialmente soleggiata e con temperatura piacevole. Lungo la salita per il Sillano e poi anche lungo la cresta, nella zona delle Porraie siamo stati avvolti in qualche banco di nebbia che andava e veniva. Lungo la cresta invece vento molto forte e anche decisamente freddo, in alcuni tratti si faticava a stare in piedi. Splendido in compenso il panorama, e camminata senza difficoltà di rilievo, solo molto lunga e con parecchio dislivello a causa dei continui saliscendi. Volendo salire ancora al Prado, siamo arrivati al rifugio alle 17,15, quando il sole era appena calato. Domenica partenza alle 9,15, giornata splendida e senza una nuvola ma ancora con vento forte, e più freddo del giorno precedente. In meno di 2 ore siamo arrivati in cima al Cusna. Le roccette dell’ultimo tratto non presentano grosse difficoltà, in alcuni passaggi si usano le mani ma il percorso è evidente e ben segnato. Dalla cima il panorama è davvero grandioso (si vede dal golfo di La Spezia al Rosa). La discesa per i sentieri 625 e 635 è bella ma eterna; fino ai Prati di Sara non ci sono problemi, il sentiero è ottimo e la discesa veloce. Da lì in giù (sentiero 635), è decisamente più laborioso e insidioso; non ci sono difficoltà tecniche, ma in molti tratti il sentiero attraversa pendii ripidi ed è stretto e anche un po’ esposto (alcuni passaggi sono attrezzati con cavo metallico), in caso di pioggia o terreno gelato lo sconsiglio vivamente. In compenso l’ambiente è molto bello, quasi tutto nel bosco, prima passando di fianco alle cascate del Lavacchiello, e poi costeggiando il torrente in una valletta molto selvaggia. Arrivati a Ligonchio alle 16,15.
Escursione abbastanza faticosa ma assolutamente spettacolare, vale davvero la pena di fare un salto da queste parti, anche se forse l’ideale sarebbe aggiungere un giorno per poter anche visitare qualcosa in zona. Svolgendosi in buona parte su creste, il giro è estremamente panoramico, ma anche in basso l’ambiente è piacevole, specie con i colori autunnali. Tempo ottimo con 2 giornate di sole, con soltanto qualche banco di nebbia il sabato, in compenso vento forte e freddo per tutti i 2 giorni, che specie sui crinali era piuttosto fastidioso e a tratti si faticava a stare in piedi.
Una menzione assolutamente doverosa per il Rifugio Battisti: l’accoglienza è a dir poco eccezionale, i gestori sono simpaticissimi e si mangia divinamente bene…consigliatissimo!!!

luci suggestive nel bosco
sulla vetta del Sillano
lungo la dorsale, nei pressi del Colle di Romecchio
quasi in vetta al Prado
luci autunnali dalla vetta del Prado
scendendo al rifugio
il rifugio Battisti
sulla dorsale verso il Cusna
in vetta al Cusna
in discesa verso i Prati di Sara
il Lago del Caricatore con il Cusna sullo sfondo
bella cascata nel bosco
ultimo tratto di sentiero lungo il torrente

[visualizza gita completa con 13 foto]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: sentieri n° 633, 641, 00, 631, 615, 607, 625, 635
difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 987
quota vetta/quota massima (m): 2121
dislivello salita totale (m): 2100

Ultime gite di escursionismo

24/09/18 - Rolei (Monte) da Regione Rio della Prussa - rfausone
Erba alta su parte del percorso che rimane a tratti abbastsanza pietroso.
24/09/18 - Adami (Punta) da Pian della Mussa - luca94
Salito al Gastaldi (chiuso). Si perdono una cinquantina di metri per andare a prendere il sentiero che risale la cresta morenica. Cresta molto sottile e spesso scivolosa a causa del fondo non proprio [...]
24/09/18 - Herbetet (Casolari dell') da Valnontey, anello per Vermiana e Rifugio Vittorio Sella - freney1961
Partito da Valnontey alle 9,30 giro effettuato nel senso Herbetet - Sella, tempo sereno, temperatura fresca poi con il sole un po' più caldo (troppo), sentieri in buone condizioni, consueta sosta da Maurizio al Sella, discesa senza problemi.
24/09/18 - Quattro Sorelle (Punta) da Bardonecchia per il Poggio Tre Croci - maxleva
Ottima gita.Per 2/3 su facile sentiero, parte finale un p'o più delicata. Su sentiero che attraversa pendii detritici piuttosto ripidi. Sul lato Valle Stretta alcune corde fisse aiutano. Salendo, l'u [...]
23/09/18 - Carrel (Croce) e Rifugio Duca degli Abruzzi all'Oriondé da Cervinia, anello - fyplom
Partiti dal centro di cervinia e saliti tagliando i tornanti della sterrata che va al rifugio oriondè. Siamo andati oltre la croce carrel a quota 3080 m. Molti alpinisti che tornavano dalla capanna c [...]
23/09/18 - Manzol (Monte) dal Rifugio Barbara Lowrie - luciano60
Per noi prima volta in Val Pellice. Escursione molto piacevole svolta con tempo ottimo. Abbiamo seguito l'itinerario descritto tagliando, dopo il colle Manzol, verso sinistra per poi risalire il canal [...]
23/09/18 - Schenon o Latemar Orientale (Cima) anello dal Passo di Costalunga - bomber
Alle 9 di mattina 12 gradi e nebbia al Costalunga. Poi ha cominciato ad aprirsi divenendo una splendida giornata calda di sole. Un po´ di vento in cima che ha permesso di rendere il cielo terso. Sces [...]