Amaro (Monte) da Fonte Romana

Come sempre la Maiella stupisce ancora per la sua bellezza in qualsiasi stagione. Partiti di buon ora da Fonte Romana con un tempo che faceva ritornare alla mente le calde giornate estive. Abbiamo seguito il classico sentiero n° 13, e dopo circa 45 minuti siamo giunti a Fonte dell'Orso dove ci siamo ristorati. Da qui siamo saliti per per il sentiero che taglia il Fondo Valle Maiella per poi raggiungere Tavola Rotonda.
Breve sosta e ripartenza per Monte Amaro che abbiamo raggiunto alle 12:30. Pausa di un'ora e discesa verso il magnifico canalone della direttisima. Sembrava di fare freeride sui sassi!!!
Nel complesso bellissima giornata.
Dall'alto in senso orario: 1)Calanchi sul ripido del Fondo Valle Maiella2)Monte Morrone svetta dalla nebbia3)Free Ride alternativo sul ripido della direttissima 4) In vetta davanti al rifugio Pelino

[visualizza gita completa con 1 foto]
Partiti di buon ora con gli amici Pietro e Giuseppe. Arrivati a Fonte Romana abbiamo cominciato la ascesa seguendo il sentiero 13. Dopo circa 40 minuti ci siamo rifocillati presso la Fonte dell'Orso. Da qui siamo ripartiti per affrontare la ascesa del Fondo Valle Maiella. Arrivati in cima ci si è aperto lo splendido panorama di Tavola Rotonda (2400 mt. s.l.m.) con una infinità di stelle alpine e fiori tipici dell' alta quota che decoravano il paesaggio. Da qui dopo una breve sosta siamo ripartiti verso Monte Amaro che abbiamo raggiunto dopo circa altre due ore di cammino attraversando il Vallone di Femmina Morta che, insieme a tutto il paesaggio, conferisce all'ambiente un aspetto lunare e affascinante.
Arrivati alla cima di Monte Amaro ci siamo goduti lo spettacolo che si apriva ai nostri occhi scattando foto per immortalare la gita.
La discesa si è svolta lungo la direttissima.
Classica gita consigliatissima per lo spettacolo che la natura offre. Ottima la compagnia con la quale sto progettando un'altra camminata a Monte Amaro partendo, quasta volta, dal versante di Fara S. Martino.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 31/10/05 - frandona
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord-Ovest
    quota partenza (m): 1200
    quota vetta/quota massima (m): 2793
    dislivello salita totale (m): 1593

    Ultime gite di escursionismo

    18/09/18 - Roburent (punta di), Pierassin (monte) , Sabbiera ( bec dell Dal Colle della Maddalena giro ad anello - massimo66
    Veloce gita mattutina...sotto uno splendido cielo blu...Salito come descrizione sempre al cospetto del meraviglioso Monte Oronaye...toccando le tre cime. Sceso nel canale direttamente in valle Stura.. [...]
    18/09/18 - Glaciers (Montagnes des) - climbandtrek
    Sentiero autostradale sino al Col de la Seigne; da qui si trova una traccia che diviene subito più evidente sino alla palina. Da qui, senza percorso obbligato, si sale il pendio ripido arrivando in v [...]
    17/09/18 - Pers (Pointe e Aiguille) dal Col de l'Iseran per il Col Pers - gigi02_to
    Attraversato il ghiacciaio senza ramponi, oggi non necessari.
    17/09/18 - Lessieres (Pointe des) dal Col de l'Iseran - gigi02_to
    Oggi un più delicata per via della pioggia, il terreno era un po molle, comunque salita breve e veloce. Il passaggio con la fune non crea problemi. Alcuni passaggi un po aerei. In discesa ci si rende [...]
    17/09/18 - Tornello (Pizzo) da Vilmaggiore - la-Nata
    Bella gita abbinata al più impegnativo Tornone. Non ben segnato nel bosco (soprattutto al ritorno si perde un po' la traccia). Ampio panorama su Presolana, Ferrante, val di Scalve e, più a nord, ver [...]
    16/09/18 - Manse (Cima delle) o Tete de Villadel da Le Pontet - coboldo
    Gita di ripiego a causa del tempo incerto, breve ma abbastanza piacevole. Saliti senza problemi seguendo i numerosi ometti ma il percorso e' comunque evidente, uguale a quello scialpinistico fino alla [...]
    16/09/18 - Pelat (Mont) dal Col de la Cayolle per il Col de la Petite Cayolle - Andrea81
    Salite fra le più note e frequentate della zona Ubaye-Mercantour, e devo dire che non ha tradito le attese. Il percorso è lunghetto come sviluppo ma decisamente scorrevole grazie al sentiero molto b [...]