Agnel (Lago) quota 2401 m da Chiapili di Sopra

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Park a Chiapili Sotto
quota neve m :: 1500
Seguito la traccia fino al seru' e poi per pendii con crosta dura fino in vetta.Per scendere abbiamo preso un pendio in pieno nord con neve pesante asciutta. Pranzo sotto la vetta.Neve di tutti i tipi.
La compagnia ottima.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok fino alla sbarra di Chiapili di Sopra
quota neve m :: 1500
Gita effettuata senza ciaspole anche se in alcuni punti, dove il vento ha accumulato la neve e dove il sole batte poco, si sprofondava anche fino al ginocchio.
Itinerario: saliti dalla vecchia strada militare fino al Bastalon, scesi all'Agnel, saliti alla Madonna Nera con Bambino, scesi al Serru e poi per la strada normale fino a Chiapili.
Giornata fantastica senza una nuvola.
In alto vento freddo.
La neve scarseggia: nella strada provinciale ci sono molti pezzi di asfalto pulito, i prati sono a chiazze bianche e marroni, ma non mancano punti con neve portata dal vento alta anche più di un metro.
Grazie a Gian Madonna per la compagnia.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: accesso fino a Chiapili di Sopra (da Ceresole strada parzialmente innevata e gelata)
quota neve m :: 1800
L'idea era di giungere fino al colle del Nivolet ma non avevo fatto i conti con il vento forte e fastidioso ed il nevischio negli occhi.
Inoltre la poca neve caduta nei giorni scorsi ha formato accumuli notevoli che rallentano la salita.
Viste le buone condizioni dal punto di vista valanghe (il versante a destra salendo ha ormai scaricato tutto) sono salito dalla vecchia strada militare fino al sentiero del casotto di Bastalon e da questo mi sono raccordato alla provinciale sopra l'Agnel.
Qui ho rinunciato al Nivolet e sono sceso all'Agnel e quindi al Serru.
Ne è uscito un bel giro ad anello (di cui allego traccia gpx).
La neve sopra i 2000 metri è ancora tanta: la strada da quella quota in su è praticamente scomparsa.
Non ho visto anima viva, fatto insolito per questa valle.
Molti camosci nel fondo valle, poco sopra Chiapili.
Un caro saluto alle compagne oggi assenti: Anna e Ornella.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1600
Giunti fino in vista del Lago Agnel poi rinunciato alla cima per neve troppo sfondosa. Giornata incredibilmente limpida con tanta neve. Seguito una traccia (pensiamo del custode del rifugio. In discesa verso le 13 si sfondava davvero parecchio.
Con Gabri e Roberto, incontrato due signori con racchette che salivano al rifugio. Speriamo siano arrivati.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: accesso fino a Chiapili di Sopra
quota neve m :: 1500
Salito con i ramponcini su neve abbastanza dura fino alla Madonna nera, poi scendendo verso l'Agnel ho dovuto calzare le ciaspole.
Giornata perfetta senza nuvole, temperatura anche troppo alta ma un po' di venticello freddo in alto.
C'è ancora molta neve sopra il Serru ma con queste temperature non durerà a lungo.
Incontrati 3 skialp alla partenza, di cui ho poi perso le tracce, una ciaspolatrice solitaria all'Agnel ed in discesa altri 6 che salivano verso le 12 nella neve marcia, di cui due senza ciaspole.
Un saluto alle grandi assenti: Anna e Ornella.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1900
oggi racchette dal ponte 1900. Tutto tracciato con neve che non ha sfondato. Per la cima occorrevano i ramponi, fermati 20 metri sotto.
Al solito con Gabriella e roberto

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1700
Oggi in considerazione delle previste non belle condizioni del tempo, resto tra le nostre valli, sperando nelle indicazioni di meteo France che danno miglioramento sul confine, decido per andare verso la diga del Serrù - Partenza con ciaspole sullo zaino fino al ponte, la spolverata di neve della notte ha reso l'ambiente tipicamente invernale, ed a sorpreso anche i camosci e gli stambecchi che bivaccano lungo la strada - Risalito lungo la traccia di diversi ski-alp che andavano verso il colle del Nivolet - Il canalino è in buone condizioni ed in due punti ha già scaricato - Salendo man mano il tempo è in miglioramento e qualche squarcio di azzurro comincia a fare capolino - Dalla cima alcuni ampi rasserenamenti temporanei mi fanno assaporare il panorama (straconosciuto) - Un saluto ai due ciaspolatori de Cai di Chivasso con cui ho condiviso la salita

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada pulita fino alla sbarra
quota neve m :: 1800
Ciaspole a spalle fino all'imbocco del vallone del torrente.Traccia ottima, anche nel canale.Molta neve lassù e gonfie sul confine.Vento fresco.Arriva la perturbazione....per domani ovvio!Cartello che indica il rifugio città di Chivasso al Nivolet aperto.Ma non c'erano tracce oltre l'Agnel.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada pulita sino ai Chiapili di sopra
quota neve m :: 1700
Oggi gita in solitaria per smaltire l'abbuffata natalizia - Giornata molto fredda con vento continuo (alla partenza -10°C), le ciaspole si calzano da subito (anche solo per stare in piedi su una neve marmorea) - Risalito lungo la strada con diversi tagli dei tornanti sino a giungere alla diga del Serrù, poi seguendo acuni skialp ho risalito il pendio superiore giungendo in vista del lago Agnel - Ho poi visto un altro ciaspolatore solitario che cercava di risalire la Rocca Agnel e l'ho seguito - Giunto sotto l'ultimo tratto ripido che porta in cima, ho visto che il ciaspolatore che mi precedeva aveva lasciato le ciaspole per calzare i ramponi - Ho proseguito ancora per un tratto sino ad arrivare sotto a delle roccette, cambiando leggermente il diagonale di salita per cercare neve un pò più cedevole, poi con ultimo ripido tratto sono uscito sulla dorsale della cima, che ho seguito per un breve tratto sino alla Madonnina di vetta semisepolta dalla neve - Panorama grandioso
Un saluto al ciaspolatore incontrato in vetta (lui con i ramponi è salito decisamente meglio ed in sicurezza)


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1680
quota vetta/quota massima (m): 2401
dislivello totale (m): 760

Ultime gite di racchette neve

22/04/18 - Camoscio (Corno del) da Staffal per il Passo dei Salati - diecimilapiedi
NovemilanovecentoventisettE piedi. Temperature a metà tra “...PRIMAVERA non bussa, lei entra sicura...” e “...torneranno i cinema all'aperto e i riti dell'ESTATE...” con giornata spaziale com [...]
22/04/18 - Breithorn Occidentale da Cervinia - ste_6962
saliti al Plateau Rosà con la prima corsa della funivia da Cervinia, insieme ad una marea di sciatori e di scialpinisti. Dopo una sosta di 20 minuti, ci siamo preparati e partiti. Saliti con le ciasp [...]
22/04/18 - Midia Soprano (Monte) da Chialvetta per il Monte Estelletta - Fabix_81
Partiti alle 7.30 da Chialvetta nella speranza di trovare un pò di rigelo calziamo le racchette subito dopo la chiesa. Intorno alle 8.30 la neve ha iniziato ad essere umida, ma siamo riusciti ad arri [...]
22/04/18 - Jafferau (Monte) dai Bacini Frejusia - gieffe
22/04/18 - Bianco (Pizzo) da Pecetto - mktg.mp74
Partito alle 5:00 per maggior sicurezza e nella speranza di trovare neve portante, anche se poi ho visto scialpinisti dsalire alle 12:00 ... La neve è presente sin dalla partenza: meglio indossare l [...]
22/04/18 - Ghincia Pastour (Monte) da Crissolo e il Monte Granè - giody54
Dopo appena cinque minuti abbiamo calzato le ciastre .Piste ancora aperte ,neve molto bagnata . Prudenza nel tratto ripido per la neve molto scivolosa .
22/04/18 - Challange (Montagne de) o Charoumu da Nevache per il versante Sud-Ovest - Andrea81
Si parte da Nevache, strada innevata ma con parecchie interruzioni, salito a piedi evitando di usare le racchette e poi tagliato i tornanti col sentiero estivo (pulito) fino alla prima cappelletta; da [...]