Sbarua (Rocca) La folle perversione dei 4 dell'ave maria

Monotiro molto estetico ed ottimamente spittato a distanza ravvicinata, ma per nulla banale, con incastri in fessure svase e movimenti di difficile lettura

[visualizza gita completa]
Dopo Colpo Grosso andiamo a sghisare! :)) Partenza molto fisica con incastri, tettino risolto splendidamente da Erion in lolotte, a me e' venuto da andare dritto con piede dx su buon appoggio, poi si puo' salire usando bene le due fessure. Uscita non difficile e pulita. Rimane al sole nel pomeriggio. Che spettacolo di monotiro!
Farla trad assolutamente non banale!


[visualizza gita completa]
Una bella prima sezione con due strapiombetti ad incastro, ho trovato più dura la parte mediana (che si passa meglio in maniera più "classica", con meno incastro e usando la fessura più a destra; maledetti fessurini svasati...)
Via completamente pulita, anche l'uscita (un po' sporcata di sangue, lo ammetto...)
Due giri su spit, per me digiuno di qualche mese di granito, non facile la lettura a vista. E credo che per farla "trad" ci vuole un po' di esperienza, per proteggere in modo sicuro al 100%.

Con Titti "Crackmaster" in gran forma.
Ottimi paninazzi al rifugio Melano!


[visualizza gita completa]
Rispondo. Ho rifatto la via un paio di mesi fa, ed ho visto che è stata anche ripulita l'uscita e messa una nuova sosta. Per quanto mi riguarda è la prima via della Sbarua che dovrebbe essere "liberata" dagli spit, come hanno del resto proposto diversi locals. La via risale al 1982, opera di Pezzica, Actis e Gnaccarini. Qualche volta mi era capitato di arrampicare con quest'ultimo e forse fu proprio insieme a lui che io e Daniele Caneparo la provammo per la prima volta, mi sembra 1983. Allora la via mi sembra non spit, riservati alle placche, ma non so se fu salita in artif o con la corda dall'alto. Essendo 1982 presumo dal basso. Anche la Fessura del Nero, che si diceva avesse salito Danilo Galante, si faceva con la corda dall'alto ed era ben dura. Ho ancora una foto di quei tempi

[visualizza gita completa]
bellissima e difficile!!! provata trad, sicuramente non banale da proteggere ...qualcuno sa la storia di questo tiro? come è stato salito dagli apritori? quando è stato chiodato?

[visualizza gita completa]
Partenza dura su strapiombo, poi enigmatico tettino con fessura che si allarga;
dopo si segue tutta la fessura incastrando bene mani e piedi, con fessura di destra che aiuta la progressione in spaccata.
Uscita faticosa e strapiombante su prese nette ma, purtroppo, oggi completamente infangate.. impossibili da tenere.
La via ha una spittatura ravvicinata... si puo' osare.
Anche se è "solo" un monotiro è assolutamente DA FARE!
Grazie della pazienza dei novelli sposi che pativano il freddo mentre io sudavo alla grande.


[visualizza gita completa]
Con Perassi a provare un po di fessure in Sbarua, peccato siano ormai tutte spittate!

Se si legge la Guida di Costa e Gilio del 1988 si può apprendere che la (via aperta il 17-10-1982) non era ancora spittata e gli apritori erano: Agosto Actis P, Gnaccarini R., Mola R. e Penotti G.

Mentre se si consulta la Guida di Gally sempre del 1988 parla di via in parte spittata e gli apritori erano: Agosto Actis P, Gnaccarini R. e Pezzica R.

Dalla pagina: ?f=6&t=19287&start=1020
si può evincere come invece la via probabilmente ed originariamente si chiamasse, ovvero: "la folle depravazione dei 4 dell'ave maria".

Inoltre su: ?p=652850&sid=ef5e66bb710f603edba4e093d15b1d80
si può trovare una foto proprio di questo splendido tiro! La foto e stata scansionata da diapositiva inavvertitamente al contrario e andrebbe specchiata.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 6b :: 6a obbl ::
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1000
sviluppo arrampicata (m): 30
dislivello avvicinamento (m): 50

Ultime gite di arrampicata

21/04/18 - Oriana (Placche di) - Settore Destro Overfive - luther
Accesso comodo: seguire la carrozzabile 10 minuti fino ad intercettare il sentiero che sale a dx verso la via Overfive (indicazione per la via stampigliata sul muretto). La via parte nel punto più ba [...]
20/04/18 - Mottarone Viaggio nell'aderenza - peraldo-dan
Via tutta placca e aderenza. Il tiro più duro è l'ultimo con passaggio delicato di 6a comunque ben protetto, anche il secondo tiro ha un passo delicato su placca. Nel complesso via veloce e diverten [...]
20/04/18 - Biollè (Torrioni del) La via del gruppo utopistico - otaner
Alla partenza siamo saliti su "prima linea", tre tiri impegnativi e poi ci siamo spostati sulla via del gruppo utopistico da dove è possibile calarsi con tre doppie spostandosi un po più a sinistra. [...]
20/04/18 - Machaby (Corma di) Pleiades - popeantonio
L'apertura dal basso da parte di un apritore forte si sente e obbliga ad un'attenzione costante. Alcuni passi potrebbero essere protetti meglio (uno per tutti: il chiave del quinto tiro). Friend non u [...]
19/04/18 - Montiego (Monte) - Balza della Penna Game over - gilu
Fin da L1 si intuisce il carattere della via: obbligatorio vicino alla massima difficoltà e chiodatura sicura ma distanziata L.2 e L.3 si possono agevolmente unire in una unica lunghezza; L4 e L.5 [...]
19/04/18 - Anglone (Coste dell') Via Scalette dell'Indria - Garaca
Via dal carattere alpinistico, un po' discontinua ma che riserva un'arrampicata bella e varia. Si alternano belle lame e camini, sempre con roccia ottima. Buona attrezzatura con cordoni in clessidr [...]
19/04/18 - Fò (Rocca du) Via Andrea e Paolo - G.A.M.S.
Anche quest’anno siamo ritornati sulla “Andrea e Paolo” in una giornata piu’ che estiva e in ottima compagnia (Giovanni, Giancarlo, Pino e Massimo). Bella “via”, sempre piacevole e ottimamente chiodata.