Corno Grande - Vetta Occidentale Traversata Prati di Tivo-Calderone-Sella Brecciaio-M.Aquila

neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strade agevoli, seggiovia di Prati di Tivo aperta
quota neve m :: 2000
Terza e ulima giornata dei tre giorni fantastici nel fantastico Abruzzo. Alle 8,30 si saluta Luca Mazzoleni (gestore del Rifugio Franchetti dove abbiamo pernottato, nonchè sci alpinista e scrittore) e si parte per il Corno Grande. Ma è ancora troppo presto, dove non ha battuto il sole, ancora la neve è dura, quasi ghiacciata. Risultato, dopo 10 minuti si mettono gli sci sulle spalle e si calzano i ramponi fino al crinale che divide il ghiacciaio del Calderone dai pendii nord ovest dove passa la via normale estiva. Ma è ancora troppo presto, il ripido e stretto canalino iniziale alle 11 ancora non ha sentito il calore del sole. Ci decidiamo comunque a partire scendendo all'inizio in derapage, poi appena il canalino si allarga ritroviamo sicurezza e di lì la neve è sempre piacevole. Arrivati alla strozzatura in piano dove a destra inizia il canale dello Scrimone, la neve per noi termina e sci in spalla ci facciamo il traverso che ci porta alla Sella del Brecciaio (m. 2506) dove ci attendono oltre 300 metri di discesa su Campo Pericoli su neve fantastica e insperata dato l'esposizione sud. Rimesse le pelli, risaliamo l'altopiano in direzione del monte Aquila che raggiungiamo con un ultimo breve tratto a piedi e studilando la via migliore per scendere verso la strada asfaltasta. Troviamo un bellissimo vallone ovest, che con una bella fitta e con neve perfetta ci porta nell'anfiteatro sottostante e poi per traversi tra loro collegati fino ad una quota intorno ai 2100 metri. Si mettono gli sci a spalla e in 20 minuti siamo all'ultimo tornante. Foto della gita su album: 050604 Corno Grande. Traversata Alta per la via normale.
Abboccando il ripido versante N.O. disseminato di roccette in fronte al Corno Piccolo

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 2028
quota vetta/quota massima (m): 2912
dislivello totale (m): 1200

Ultime gite di sci alpinismo

20/11/18 - Cugn di Goria da Goria - Rinagiò
Due terzi della discesa su 7-8 cm di farina con fondo compatto, via via il fondo va a sparire...io ho optato per la stradina.
20/11/18 - Sises (Monte) da Sestriere - MBourcet213
Gita mattutina pre-lavoro, arrivato a Sestriere alle 7 quando era ancora quasi buio, temperatura fredda (-8) con vento e leggera nevicata in corso. Dopo 10 minuti di attesa sono partito sci ai piedi [...]
19/11/18 - Agnello (Colle dell') da Chianale - everest
Come ha detto Vik fuori dalla strada whiteout... Molto freddo e vento in alto che faceva nevicare poco. Faccio presente che con un 4x4 si arriva ancora a 2160....buone gite a tutti!
19/11/18 - Agnello (Colle dell') da Chianale - vik
I programmi erano altri, ma il sole è sparito quasi subito lasciando posto ad una leggera nevicata. Giornata decisamente fredda (-7 alla partenza) e al colle vento e temperature davvero rigide. Vis [...]
18/11/18 - Asti (Sella d') da Chianale - f.gulliver
Salito prima alla Cima delle Rossette, discesa (bella neve) e ripello alla Sella d'Asti. Ambiente e panorama, cielo blu e nebbie che andavano e venivano. Discesa molto divertente, neve polverosa su bu [...]
18/11/18 - Grand Etret (Testa del) da Pont Valsavarenche - old bear
Si parte e si rientra dal parcheggio sci ai piedi. Oggi temperatura fredda per tutta la salita, neve dura portante nella parte bassa e bella polvere a tratti un po ventata in alto con qualche breve tr [...]
18/11/18 - Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia - vik
Di nuovo qui a distanza di una settimana, questa volta però le condizioni hanno permesso di salire il pendio e arrivare in cima. Nonostante le temperature basse al sole si stava bene, pendio finale [...]