Reis (Rocca) da Villaggio Primavera per la Serra del Bal

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2100
Ormai la gita si divide in 2..prima parte di escursionismo con ravanamento boschivo per arrivare alla croce in legno, poi neve dura al punto giusto fino sulla cima. Pendii con ripide rampe lungo la serra de Bal, ma la neve oggi era perfetta per le racchette e i ramponi sono rimasti nello zaino. Bella gita e gran panorama ; al mattino meteo splendido ,poi velatura che hanno attutito un po' il gran caldo.
A parte la fauna numerosa ( camosci, marmotte, una lepre bianca e pernici) nessuno in giro.

Sulla cima
Panorama
Panorama

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Si puo' percorrere breve tratto della stradina sterrata.
quota neve m :: 1700
Partito alle 7.30 dal parcheggio dell'albergo,ho poi visto che si puo' fare un pezzo della sterrata fino a un paio di piazzole piu' avanti.Messo le racchette alla fine della stradina,dove inizia la neve continua e seguito le tracce degli sciatori passati ieri(molte grazie per la dritta e la traccia).Seguendo questa traccia ho raggiunto la Serra del Bal con percorso diverso da quello della descrizione,ovvero uscendo sul pianoro del Rio Forneris(1899,palina,traccia estiva per Gias del Bal-Colle del Ferro).Da qui proseguito tenendomi a dx risalendo il pendio,a monte di Gias del Bal,che immette sulla conca alla base del passaggio obbligato della Serra del Bal.Arrivo in vetta alle 10.20,passando al centro del pendio sommitale;breve sosta sulla crestina(vento forte)e quindi discesa subito difficoltosa a causa dell'imponente zoccolo della neve gia' cotta.Gran parte della discesa faticosissima proprio per il continuo zoccolo,assente solo nei brevi tratti rimasti all'ombra fino a tardi(qui farina asciutta).Ultimo tratto nel bosco,ancora in ombra,finalmente senza zoccolo,quindi tutta la stradina e all'auto alle 13.20.Giornata magnifica,nessuno in giro.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Tutto ok,ampio parcheggio a fianco dell'albergo.
quota neve m :: 1500
Giornata gelida,-8 alla partenza alle 08.00;non sono riuscito a riscaldarmi fino a quando non ho raggiunto le
alture sopre Ferrere,al sole.
Sono passato su tracce di sciatori fino all'uscita dal bosco,da cui invece ho proseguito per la dorsale,passando
dall'altura piu' elevata dove c'e' una grande croce di legno,con vista su Ferrere.
Dopo una breve sosta ho iniziato a salire verso la Serra del Bal;il tratto di pendio ripido non presenta al momento
nessuna difficolta',con poca neve dura e ventata.
Nessun problema anche nel finale di gita sull'ampio pendio sommitale,anche qui con poca neve ventata;peccato
per il forte vento in cima,dove sono arrivato alle 11.00.
Solo cinque minuti in vetta,a causa del vento forte e gelido;si deve fare attenzione a non farsi sbilanciare dalle folate piu' forti sull'affilata cima.
Fatto una sosta per mangiare e bere qualcosa piu' in basso,dove non tirava vento e poi esattamente per la via di salita;alla macchina alle 13.30.
A parte un po' di farina nel tratto fra l'uscita dal bosco e l'attacco della Serra del Bal,neve dura;tratti ghiacciati nella parte inferiore della gita;nessuno in giro.
Purtroppo manca una foto della cima,la macchina fotografica non ha retto il grande freddo.


[visualizza gita completa con 3 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: itinerario complesso
difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1500
quota vetta/quota massima (m): 2704
dislivello totale (m): 1204

Ultime gite di racchette neve

26/06/18 - Bezin (Pointe Nord e Sud de) Pointe de la Met, Ouille de Tretetes da Pont de la Neige - jdomenico
Neve dall'auto e meteo buono, ma... nevai bucherellati e rigolati senza pietà, abbastanza faticosi (utili le racchette per non dover saltellare!) anche perché la neve ha mollato poco. Raggiunta prim [...]
19/06/18 - Menta (Costa di) dal Lago Serrù - laika58
Oggi una giornata spettacolare non una nuvola ed un sole caldo mitigato da un'arietta di sottofondo - Strada chiusa alla diga del Serrù, partenza con le ciaspole sullo zaino seguendo la strada taglia [...]
17/06/18 - Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti - patrick77
partiti dal colle alle 7.20 primi pendii privi di neve, alcune chiazze. Fatto un pezzo di sentiero per il Pan di Zucchero, poi prima di iniziare la salita più ripida fatto un traverso su neve arrivan [...]
16/06/18 - Gran Paradiso da Pont Valsavarenche - flavius
Neve pressochè continua dal rifugio. Ottimo rigelo. Neve dura nella parte bassa che non ha mollato nemmeno al pomeriggio. Dopo la schiena d'asino tappeto di perfetto firn primaverile. Innevamento anc [...]
14/06/18 - Giasson (Becca di) da Usellieres - Viper
Quoto in pieno la relazione di Mowgli, con cui ho effettuato la gita; aggiungo solo che se la neve é ben rigelata (come l'abbiamo trovata noi) si può salire con i ramponi, non servono nemmeno le rac [...]
10/06/18 - Ghicet di Sea da Pian della Mussa - gino74
neve continua dal piano Ciamarella sino in cima, usati ramponi per valicare i pendii sommitali.
09/06/18 - San Matteo (Punta) dal Passo Gavia - flavius
Portage di 1h e 30 minuti per noi ciaspolatori (non conviene cercare di seguire i traversi a mezzacosta con tracce di sci lungo le lingue di neve del versante nord della Sforzellina: molto più comoda [...]