Reis (Rocca) da Villaggio Primavera per la Serra del Bal

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2100
Ormai la gita si divide in 2..prima parte di escursionismo con ravanamento boschivo per arrivare alla croce in legno, poi neve dura al punto giusto fino sulla cima. Pendii con ripide rampe lungo la serra de Bal, ma la neve oggi era perfetta per le racchette e i ramponi sono rimasti nello zaino. Bella gita e gran panorama ; al mattino meteo splendido ,poi velatura che hanno attutito un po' il gran caldo.
A parte la fauna numerosa ( camosci, marmotte, una lepre bianca e pernici) nessuno in giro.

Sulla cima
Panorama
Panorama

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Si puo' percorrere breve tratto della stradina sterrata.
quota neve m :: 1700
Partito alle 7.30 dal parcheggio dell'albergo,ho poi visto che si puo' fare un pezzo della sterrata fino a un paio di piazzole piu' avanti.Messo le racchette alla fine della stradina,dove inizia la neve continua e seguito le tracce degli sciatori passati ieri(molte grazie per la dritta e la traccia).Seguendo questa traccia ho raggiunto la Serra del Bal con percorso diverso da quello della descrizione,ovvero uscendo sul pianoro del Rio Forneris(1899,palina,traccia estiva per Gias del Bal-Colle del Ferro).Da qui proseguito tenendomi a dx risalendo il pendio,a monte di Gias del Bal,che immette sulla conca alla base del passaggio obbligato della Serra del Bal.Arrivo in vetta alle 10.20,passando al centro del pendio sommitale;breve sosta sulla crestina(vento forte)e quindi discesa subito difficoltosa a causa dell'imponente zoccolo della neve gia' cotta.Gran parte della discesa faticosissima proprio per il continuo zoccolo,assente solo nei brevi tratti rimasti all'ombra fino a tardi(qui farina asciutta).Ultimo tratto nel bosco,ancora in ombra,finalmente senza zoccolo,quindi tutta la stradina e all'auto alle 13.20.Giornata magnifica,nessuno in giro.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Tutto ok,ampio parcheggio a fianco dell'albergo.
quota neve m :: 1500
Giornata gelida,-8 alla partenza alle 08.00;non sono riuscito a riscaldarmi fino a quando non ho raggiunto le
alture sopre Ferrere,al sole.
Sono passato su tracce di sciatori fino all'uscita dal bosco,da cui invece ho proseguito per la dorsale,passando
dall'altura piu' elevata dove c'e' una grande croce di legno,con vista su Ferrere.
Dopo una breve sosta ho iniziato a salire verso la Serra del Bal;il tratto di pendio ripido non presenta al momento
nessuna difficolta',con poca neve dura e ventata.
Nessun problema anche nel finale di gita sull'ampio pendio sommitale,anche qui con poca neve ventata;peccato
per il forte vento in cima,dove sono arrivato alle 11.00.
Solo cinque minuti in vetta,a causa del vento forte e gelido;si deve fare attenzione a non farsi sbilanciare dalle folate piu' forti sull'affilata cima.
Fatto una sosta per mangiare e bere qualcosa piu' in basso,dove non tirava vento e poi esattamente per la via di salita;alla macchina alle 13.30.
A parte un po' di farina nel tratto fra l'uscita dal bosco e l'attacco della Serra del Bal,neve dura;tratti ghiacciati nella parte inferiore della gita;nessuno in giro.
Purtroppo manca una foto della cima,la macchina fotografica non ha retto il grande freddo.


[visualizza gita completa con 3 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: itinerario complesso
difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1500
quota vetta/quota massima (m): 2704
dislivello totale (m): 1204

Ultime gite di racchette neve

19/05/18 - Boshorn da Engiloch - mktg.mp74
Pendii quasi sempre ripidi. Carina la cresta finale. Neve buona per tutto il percorso. Purtroppo il tempo non è stato dei migliori: sempre coperto in salita, con l'ultimo tratto nelle nubi e salita i [...]
19/05/18 - Cassorso (Monte), cima ovest da Preit per il canale SE - stratocaster
Neve non rigelata (tendente al marcio) su fondo compatto: salita faticosa con zoccolo sotto le racchette e grip quasi inesistente. Gli ultimi 300 metri di discesa li ho fatti senza racchette: si sciv [...]
19/05/18 - Trécare (Becca), spalla Ovest da Cheneil - laura59
Racchette da subito.Una spanna di neve fresca dai 2200. Tracciato la salita fino oltre il colle.Spalla innevata e comoda.Nuvoloni che giravano ma anche il sole.Neve molto bella per la discesa.
19/05/18 - Coin (Testa del) dal Ponte di Almiane - jdomenico
Neve dall'auto, neve portante in salita e cedevole il giusto in discesa, itinerario veloce (1h45) meteo clemente, clima mite... più di così!
18/05/18 - Dres (Lago) da Ceresole - gian.casalegno
Tanta neve dai 1900 m in su. Ho tentato di raggiungere il colle della Piccola ma mi sono fermato perché troppo rischioso per me da solo (e anche perché non sono ancora abbastanza allenato :-) Il la [...]
17/05/18 - Borgonio (Cima) da Pontebernardo - luciano66
Partito alle 7 (+4°) dalla casa del margaro (circa 1600) poco prima del ponte; la neve continua effettiva inizia all’ingresso del pianoro di Prati del Vallone (circa 20-25 min. di portage). Ancora [...]
17/05/18 - Jafferau (Monte) dai Bacini Frejusia - windeugenio
Salita senza traccia sui pendii ripidi delle piste di destra. La neve continua inizia a circa 2100 metri. Io e Nicola abbiamo raggiunto la dorsale di destra mentre Massimo e Mauro hanno preferito pren [...]