Buffettes (Pointe des) da Pont de la Neige

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Colle aperto
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Gita di chiusura della stagione con il gruppo compatto, mancava solo Sergio
Gli sci si possono mettere a 3 minuti dall’auto, si sale bene su neve estiva ben compatta (salendo presto), noi abbiamo raggiunto prima la Pointe Sud de Bezin, per poi spellare , scendere di un centinaio di m e risalire fino a raggiungere il ghiacciaio sotto il Signal du Mean Martin, lo si sale al centro e, dopo aver raggiunto il colle, per facile cresta si è in cima, il giro così strutturato ha un dislivello di 1100m.
Discesa effettuata per il percorso classico, riportato in relazione, con 3 ripelli…………… su neve umida ma ben sciabile.
Sciisticamente non è una gita da annoverare tra le migliori, i ripelli al ritorno incidono negativamente sulla valutazione, per contro è molto bello l’ambiente dove si sviluppa e i panorami sono veramente notevoli, questi però sono aspetti che non vanno a migliorare il giudizio della parte sciabile.
Oggi la cosa importante era chiudere la stagione con le persone che hanno contribuito a renderla fantastica e speciale e l’obiettivo è stato ampiamente raggiunto!

In compagnia di Paolo ed Enzo

Soci in salita
Alla Bezin Sud
Sul ghiacciaio
Dalla cima verso l'Albaron............
............e la Charbonnel
Si scende
Non è farina ma ci si diverte
La Buffettes a sx
GRAZIE SOCI!

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7,45 dalla strad, il torrente è ancora ben coperto tranne per un paio di metri in basso. Arrivati al primo colletto della tretetes tolte le pelli per scendere ancora su neve dura e molto ondulata sul pianoro. Ripellato e dal colletto della bezin sud senza togliere le pelli abbiamo perso un po di dislivello portandoci abbastanza bassi e risaliti fino quasi in punta con gli sci. La crestina finale fatta comodamente a piedi. Bellissima la discesa sul ghiacciaio abbastanza liscio fino al laghetto inferiore. Ripellato e saliti alla bezin sud e sceso il bel pendio ripido. Giunti sul pianoro del laghetto ancora ben coperto ripellato e saliti alla tretetes, Ultima e bella discesa fino al parcheggio: Importante avere delle pelli con buona colla ed un po di sciolina per non frenare specie nelle zone poco pendenti. Benchè in alcuni tratti la neve non fosse perfettamente liscia ma la consistenza di compatta rendeva bella e facile la sciata.
Con Frank ottimo telemarker.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nn
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal parcheggio sci ai piedi. Salita al colletto sotto la punta Tretetes su neve piuttost "bombardata". Tolte le pelli discesa fino al laghetto e quindi ripellato. Al colletto tra la Bezin e la Met, lungo traverso; si perdono circa 50 metri di dislivello. Salita sul ghiacciaio con lunghi traversi, non necessari i rampant, fino al colle e poi in vetta sci ai piedi.
Neve umida su tutto il percorso.
Giornata calda e spettacolare, panorama grandioso dalla vetta.
Discesa su neve umida, perfettamente sciabile, fino al pianoro dove si trova un laghetto. Ripellato, e salita alla Met, discesa su neve sempre umida ma sciabile, fino alla base del colletto sotto la punta Tretetes. Ripellato, per la terza volta!, e salita alla Tretetes. discesa su neve bagnata fino al parcheggio.
Gita con molti sali-scendi, dislivello complessivo di circa 1200m.

Con il solito amico Marcello.



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Iseran aperto; alcuni cantieri
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Rimessi gli sci ai piedi dopo quasi 1 mese e mezzo…dopo aver dormito a Bonneval all’Auberge d’Oul (prezzi contenuti – 37 € per la ½ pensione – gestori cordiali e disponibili, ottimo punto d’appoggio in zona!!!), partenza alle 6,30 da Pont de la Neige con +2°. Si cammina 10-15 minuti sul sentiero estivo, poi si possono mettere gli sci; ottimo rigelo notturno, anche se nella parte bassa la neve è molto ondulata e irregolare, e questo rende un po’ scomoda la salita…per questo motivo, avendo deciso di non togliere le pelli, la discesa dal primo colletto non è stata assolutamente banale. Al secondo colletto (quello tra la Bezin e la Met) si deve fare un lunghissimo traverso ma si perdono solo 30-40 metri di dislivello…per fortuna qui la neve era molto più liscia e aveva già smollato un po’, quindi nessun problema. La risalita al colle nell’ultimo tratto è abbastanza ripida, ma non è stato necessario mettere i rampant. Gli sci si lasciano al colle perché la cresta ha pochissima neve e conviene di gran lunga salire a piedi…ci vogliono 10-15 minuti e non ci sono difficoltà particolari, solo un paio di passaggi un po’ affilati in cui fare un minimo di attenzione. Cima raggiunta alle 10,30 circa; panorama eccezionale dalla vetta, anche grazie alla giornata spettacolare. Discesa iniziata alle 11; sul tratto di ghiacciaio neve perfetta, liscia come un biliardo e smollata il giusto…viste le condizioni, abbiamo deciso di scendere fino al fondo del valloncello; così facendo la ripellata è di circa 100 metri. Bella anche la discesa fino al laghetto, specie nella parte alta, mentre in basso era molto ondulata. Terza risalita, e visto che c’eravamo, abbiamo raggiunto anche la Tretetes, sulla quale manca neve negli ultimi 20 metri. Altra discesa spettacolare sul pendio Nord, liscia e perfetta ancora alle 14…in basso come già detto un po’ più ondulata, ma morbida e quindi sciabilissima. Scendendo lungo il torrente abbiamo camminato 5 minuti prima di prendere l’ultima lingua di neve che termina praticamente al parcheggio!!! Occhio solo sul torrente perché in alcuni passaggi i ponti tendono a cedere…come successo a me, senza per fortuna finire a bagno!!!
Gita di fine stagione su neve tipicamente estiva. Giornata fantastica, con cielo blu e temperatura decisamente frizzante, che ha mantenuto la neve in ottime condizioni fino al primo pomeriggio consentendoci una sciata spettacolare. Incontrate circa 10-12 persone, sparse tra i tanti itinerario della zona…con le 2 risalite da noi fatte, direi circa 1.100 metri di dislivello…consiglio però di partire presto perché nonostante il dislivello non sia enorme si perde molto tempo nei vari “cambi di assetto”.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Solo 10 min. di portage in salita continuità su tutto il percorso e bella neve sul ghiacciaio, e sulla discesa dalla tretetes fatta al ritorno, per il resto neve a buchette che quando molla diventa sciabile. Unico neo che al ritorno bisogna ripellare due volte per un dislivello complessivo di quasi 1100 m.
Un saluto ai compagni di gita Fulvio, Tino e Gianni che hanno concatenato anche le due Bezin.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Semaforo su strada Iseran per lavori
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Scarsissimo rigelo solo nelle parti in ombra all'inizio. Ottimo innevamento si parte dalla macchina ;parecchia neve su tutti gli itinerari, più neve di un anno fa .Cresta senza problemi.In alto neve molle ma sciabilissima giornata calda spettacolare.Al ritorno salita la Tretes innevata sino a pochi metri dalla cima

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok colli aperti
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Non volevo iniziare la stagione, ma la tentazione dei colli ancora aperti e quindi la possibilità di "riempirsi gli occhi" con la bellezza di questi posti nella luce particolare dell'autunno è stata troppo forte.
Le pretese per la qualità della sciata erano poche, in realtà c'è la possibilità di divertirsi.
Partiti per il Signal de Mean Martin, abbiamo optato per questa punta per evitare gli ultimi metri di uscita al colle, belli carichi e ripidi. In discesa subito farina con leggero strato di crosta, poi tenendosi a sx faccia a valle placche lisce e in fondo al vallone nuovamente farina bellissima. Ripellato per la Bezin sud, scesi dal suo versante nord in farina molto bella fin quasi al pianoro.
Ultima riperllata per la punta che si trova proprio sopra Point de la Neige, anche qui scegliendo bene bella e facile farina fino al 100 mt dalla strada dove un sottile ed esiguo strato di neve copre le pietre. Alla fine sono stati 1260 mt di gita di cui almeno 1100 su bella neve.
Temperature più simili a quelle di un luglio caldo.

Con Fedi


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita in buone condizioni! Partenza con gli sci dalla macchina, neve poca ma si riesce a salire (al ritorno gli ultimi 100 m conviene farli a piedi). Parte superiore della gita stupenda, 20 cm polvere su fondo duro! Ambiente molto bello, oggi solo io alla buffette, qualcuno sulle vette che si incontrano prima. Ottimo inizio di stagione

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata bellissima fredda, 0-1 gradi alle 0645. Il freddo ha mantenuto tutto il giorno la neve durissima, che si presenta coma già descritto precedentemente, butterata con buchi tipo contenitori per uova anche grossi e profonde rigole scavate probabilmente dalla pioggia, dappertutto, molto fastidiose soprattutto in discesa, sino a sotto al Signal Mean Martin da qui 12 spanna di neve nuova spesso a pallini su tratti con neve sottostante durissima che formava fastidioso zoccolo , non salito al colletto finale che appariva un po'carico, ritornato indietro e salito alla Bezin Sud. Sempre neve durissima come descritto , sino in fondo .Nessuno in giro tutto il giorno su questo versante.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok fino al colle iseran
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Da pont de neige si portano gli sci per 10 mi.Oggi meteo france non ci ha azzeccato, davano sole a palla invece dopo una partenza con sole e caldo, si è coperto e ha cominciato a soffiare vento freddo. Risultato è che abbiamo rinunciato prima alla mean martin e successivamente alla buffettes fermandoci al colle sotto la bezin sud.Abbiamo atteso una mezzoretta che si aprisse e spuntasse il sole ma invano. Discesa su neve butterata e sciabile quando ha cominciato a scaldarsi. Abbiamo poi ripellato per la tretetes e scesi dal pendio più ripido dove le buche erano meno evidenti. Nel complesso ancora una discreta gita, nei prossimi giorni può migliorare a discapito della continuità di neve che abbiamo trovato noi.
Con Alberto, Giuseppe, Franco, Rinaldo, Andrea, Simona e Paolo.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Valico aperto
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Molto caldo, troppo, per avere neve buona dopo le 10 e mezzo. Nel complesso vale la pena per la bellezza dei luoghi e per il panorama sconfinato, un po' meno come discesa in sè. Le condizioni potrebbero essere più favorevoli se la temperatura si abbasserà di qualche grado la prox settimana.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Vedi gita alla Pointe Sud de Bezin
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Come in tutti quei casi dove ci sono eventi di massa per i quali imprevisti o incidenti gravi portano a non interrompere la gara o lo spettacolo qualsivoglia, anche nel caso della gita di oggi non c'e' stata interruzione. Malgrado lo stato d'animo non dei migliori,(la consapevolezza di non riuscire piu' a tornare a casa avendo perso le chiavi..) ho ancora avuto voglia di spingermi sino in Punta alla Pointe des Bufettes all'estremo fondo di questo lungo e strano (proprio per la sua forma tutta ad avvallamenti) vallone rialzato con ancora una esigua speranza di poterle ritrovare ripercorrendo fedelmente passo dopo passo l'itinerario di salita, ma delle chiavi nessuna traccia..oggi doveva succedere anche questo!

[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Bella bella bella, ambiente grandioso, compagnia super, ma la cosa che più mi ha colpito è stato il suono della neve sotto gli sci, morbidosa ........ sarà l'ultima?????

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: telemark
Partiti verso le 7.45, temperatura di circa 3° gradi e neve rigelata. Portage di circa 10 min e poi neve pressochè continua fino al colle Buffettes, la punta si raggiunge a piedi per assenza di neve. Panorama superbo a 360° e temperatura non eccessivamente alta. Discesa splendida su pendio liscio appena rinvenuto fino in fondo al ghiacciaio e risalita alla punta sud di bezin ( sulla parte alta manca la neve), quindi discesa fino al lago glaciale e risalita alla ouille di Tretetes. Ancora una bella discesa fin quasi alle macchine. Un bel sali e scendi cumulando quasi 1200 m di dislivello con uno sviluppo di quasi 15 Km ma ne è valsa la pena, soddisfazione da parte del gruppo. Neve sempre compatta e mai sfondosa.
Ottima compagnia di Fabio, Paolo e Gigi che oggi si è superato offrendoci a pranzo delle ottime acciughe al verde da lui preparate:-)


[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2700
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da pont de la neige alle 8.35, dopo circa 15 min. si mettono gli sci e si tolgono due volte per qualche metro. Al colle di Tretetes con sorpresa abbiamo constatato che non vi era neve e siamo scesi con sci a spalle al pianoro sottostante perdendo circa 100 m di quota, poi praticamente neve continua ( o quasi) fino in cima non perdendo quasi dislivello al colle de la Met. Arrivo alla punta de buffettes dopo oltre 3 ore. Dopo le foto di rito e discreta pausa scendiamo alle 12.30 su neve bellisssima sui pendii più ripidi poi sul ghiacciaio leggermende cedevole ma sciabile. Rimesse le pelli al fondo del ghiacciaio e risaliti alla p. sud di Bezin e sfruttato ancora un pendio più ripido con bella neve e giù fino al pianoro dove sci in spalle abbiamo guadagnato il colle de tretetes ed i miei amici Rinaldo e Frank sono saliti i cinquanta metri superiori per la punta. Ancora qualche bella curva su neve compatta ma ondulata ( palla da golf) con due "gava e buta" a 10 min dalla macchina. Ambiente e giornata da 5* neve invece non perfettta ma con gli orari ed il caldo di oggi...! Dislivello complessivo di oltre 1200 m e sviluppo di 14 km.
Un saluto ai compagni di gita.
INFORMAZIONE DI SERVIZIO. Domani dovrebbe esserci una gara di skiroll sulla strada da Bonneval fino al colle! Non credo che partiranno prestissimo ma...


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
in discesa praticamenre all'auto sci ai piedi
neve molto bella se si ha pazienza di aspettare che molli
al ritorno abbiamo percorso fino in fondo il glacier des roches, siamo poi risaliti sulla punta sud de bezin
di qui bella discesa sul versante nord, dal lago risalita alla ouille des tretetes e poi appagante discesa fino all'auto
il dislivello totale si aggira sui 1300

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2500
Sci ai piedi dopo meno di 5 min di portage. Gita lunga ma appagante. Si fanno due divallamenti e di conseguenza anche al ritorno bisogna ripellare due volte. Quasi tre ore ad arrivare al colle e per facile cresta senza neve si poteva andare alla punta ma noi non ci siamo andati, mancavano 20 m. Discesa molto bella sul ghiacciaio fino in fondo e poi risalita alla Bezin Sud per scendere il breve tratto ripido dalla punta, si arriva al laghetto glaciale e si ripella di nuovo per arrivare al colletto della Tretetes quindi giù fin quasi alla macchina con gli sci. Nessun rigelo ma la neve è quasi tutta molle ma compatta, ben sciabile.
Con Marco aggregato dell'ultima ora che ringrazio per la compagnia. Un saluto agli amici Gigi, Maurizio e Francesco che oggi sono andati all' Aig. pers ma non ci siamo incontrati.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Colle Iseran aperto
quota neve m :: 2500
Si mettono gli sci da subito al Ponte de Neige. Saliti dal vallone del Gran Fond, ricongiungendosi all'itinerario normale al col des Roches. Discesa sull'itinerario classico.
Neve perfetta, rigelo ottimo. Giornata spaziale, vista dal Mont Pourri al Gran Paradiso. Si salgono ancora l'Ouille Noire e l'Aiguille Pers. Diversi francesi sull'itinerario per la Point Méan Martin.
Un saluto con affetto agli Evergreen incontrati.


[visualizza gita completa con 24 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2500
15 minuti a piedi per arrivare alla neve, ma occorre toglierli per altri 10 min in corrispondenza di un colle. Scenario stupendo, con ancora molta neve, molta di più che sulle alpi piemontesi e aostane alle stesse quote. Sciata molto bella sul ghiacciaio finale, semplice venire giù sugli altri pendii, complice la neve pesante e poco scorrevole (siamo scesi alle 13) e i pendii poco pendenti. Occorre rimettere le pelli almeno una volta. Ci siamo fermati sullo sperone roccioso a metà tra il pointe des Buffettes e la più alta vetta sulla destra, fattibile e anzi, direi, appetitosa, per gli amanti dello sci ripido.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 2500
faccio parte anch'io degli evergreen, inserisco la mia testimonianza in questa gita che chiude in bellezza la stagione di scialpinismo 2006-2007, la cena descitta dall'amico Gianni Sapetti è stata coronata da una proiezione di immagini riguardanti la stagione di sci-alpinismo, una stagione che ha avuto alti e bassi per quanto riguarda l'innevamento ma è sempre stata al massimo per l'amicizia e l'allegria del nostro gruppo. appuntamento per chi ci segue alla prossima stagione!

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: iseran aperto
Con questa gita gli Evergreen chiudono la stagione sci alpinistica. La chiudono in bellezza con una mega cena. (vedi foto). Per quanto riguarda la gita é sempre quella con pregi e difetti: pregi sono dovuti alla neve ancora presente - portati gli sci a spalle per 10 min. - difetti i vari saliscendi con le pelli che a volte non attaccano.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Strada Iseran aperta
quota neve m :: 2500
Malgrado le molte risalite è stata una bella gita con bella neve sopprattutto nella discesa del Glacier des Roches con firn perfetto e superfice liscia, ma anche dalla punta Tretetes fatta con l'ultima risalita (discesa alle 13 30') , ma ormai nel canale finale manca la neve per un tratto di 50 m; per me è l'ultima gita e arrivederci all'anno prossimo.
Ho perso un coltello Dinafit probabilmente nella discesa dal colletto che immette sul Glacier des Roches

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada libera
La neve non era precisamente firn ma vecchia e umida comunque sciabilissima. Al ritorno saliti anche alla Tretetes. Tempo buono all'inizio poi coperto con qualche goccia di pioggia. Con quest uscita gli Evergreen chiudono las stagione sci alpinistica. Ormai la neve è non solo alla frutta ma anche alla grappa. Ciao a tutti i gulliveriani.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Ci sono alcuni divieti di transito ma la strada è pulita fino a Pont d
quota neve m :: 2500
saliti come da descrizione. Discesa effettuata dal colletto 3035 verso il Glacier des Fours con risalita alla Bezin Nord e discesa verso l'itinerario di salita. La discesa verso il Glacier des Fours era splendida da 5 stelle e lode. Buona tenuta della neve nonostante la giornata abbastanza calda.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii convessi
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 2528
quota vetta/quota massima (m): 3233
dislivello totale (m): 800

Ultime gite di sci alpinismo

19/11/17 - Baral (Bec) da Limonetto - marco329
Esposizione perfetta a sud.neve trasformata,godibile da scendere.pendenze a tratti sostenute,dura poco se non nevica
18/11/17 - Chiamossero (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto - luca76
Neve continua dal parcheggio e piste fresate dal gatto. Saliti prima in vetta per itinerario qui descritto, discesa prima parte sui pendii est su bella neve ancora dura e grippante per poi prendere un [...]
18/11/17 - Galehorn da Engiloch - basca
Saliti dopo 2 nevicate, ma qualche sasso si tocca ancora anche in salita. Prima del Sirwoltesattel seguito a destra i segni del sentiero estivo seguondo i migliori pendii fino a prima della cima dove [...]
18/11/17 - Briccas o Trucchet da Brich - fyplom
Oggi bellissima giornata senza un filo di vento. Si parte sci ai piedi cercando le lingue di neve per i primi 100 m di dislivello. Discesa alle 12.30 su neve cotta al punto giusto sulle esposizioni al [...]
18/11/17 - Murtèl (Piz) da Surlej - Pinutz76
Partenza sci ai piedi da Surlej (il piazzale del parcheggio è gratuito). Risaliti dalle piste ancora chiuse (apertura sabato 25). L'itinerario permette di guadagnare quota piuttosto rapidamente fi [...]
18/11/17 - Mondolè (Monte) da Artesina, anello per Cima Durand e Colla Rossa - gazzano
Tanta gente sulle piste , breve salita da Colla Bauzano e discesa sul versante sud verso val Ellero , traverso sotto Mondolè per rientro . Neve discreta a sud e poi piste sino in basso .
18/11/17 - Gondran (Fort du) - Sommet des Anges da Montgenèvre - c.ale
Beh che dire se non Fosse per l' aggiunta di materia prima dei cannoni la neve è scarsina ma così bella e comoda salita ed ottima discesa sulla pista ottimamente preparata. Impianti funzionanti al m [...]