Chersogno (Monte) da Elva, giro

tipo bici :: full-suspended
come inizio non poteva andare meglio! fatto il giro salendo da San michele, grange chiotti, via classica (tutta bici a spalle tranne due brevi tratti), sceso dalla cima sul T7 fino al colle di chiosso poi giù verso elva fino a Chiosso soprano, risalito al colle di San michele (a piedi, 350 m dsl) poi giu sullo sterratone (tenere la sin in salita ad un crocevia) fino ad imboccare il sentiero "viol dei genestier" prima e "sentiero balcone" poi che con magnifico percorso conduce al campeggio -parco avventura del bivio d"Elva.
Parte alta magnifica tutta in sella prendendo nella parte bassa la traccia di sinistra, poi dal Passo divertente pietrame e tratto di 50/100 m dsl da fare a piedi poi subito in sella nel traverso e successivo pianoro, magnifico il T7 bello tecnico con pietroni e parecchi tornantini alcuni difficili da fare...
Dal colle di Chiosso W in giù pura goduria, sentiero bello e asciutto molto veloce con qualche tratto tecnico quà e là da affrontare in velocità.
Tratto finale sul campeggio sempre bello, traverso alto esposto e panoramico poi dopo un po di risalita tornantini a manetta qualcuno anche impegnativo, solo due alberi caduti interrompono il sentiero.
Giornata ben spesa, peccato solo per la nebbia che avvolgeva la cima.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Bah..a me nn è piaciuta granchè.. poca ciclabilità sia in salita che, sopratutto, in discesa..
Si pedala bene fino al Colle della Bicocca poi praticamente tutto spintage/portage fino in vetta tranne gli eterni traversoni e brevi tratti sparsi qua e là.
Discesa dalla cima molto impegnativa (80% circa x me) ,dal colle alla palina a quota 2700 circa 20-30% si sta in sella la parte alta appena sotto al colle e quella finale vicino la palina,canale impraticabile x 3/4 così come l'inizio traverso che è franato..conviene lasciare la bike a quota 2700.
Da questo punto si sta in sella x un bel pezzo anche se con tratti molto duri di S4 e tanti di S3; molti i pezzi a piedi (brevi) che interrompono la continuità.
giunti nel tratto erboso la ciclabilità cala drasticamente con zone invase dall'acqua oppure devastate dalle vacche con tanto fango e m...a, sono più i pezzi a piedi che quelli in sella..
Giunti su asfalto come finale un bel pezzo di salita x tornare alla macchina.
Meteo abbastanza cannato,invece di qualche nube e sole gita completamente nella nebbia e vento con un freddo cane x tutto il giorno,qualche apertura verso la cima..peccato perchè dalle foto di Chiara il posto era uno spettacolo!
Allego traccia gps (a me segna 1720dls+ e 29km)

[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Chiariamo subito: nè anello nè vetta integrale con la bici x me, ma partenza dal colle di Sampeyre ove ero salito per uscire dalle nebbie senza meta precisa e poi, un pezzo alla volta (e parecchio spintage, ma questo vale x me che la bici la uso pochissimo) son giunto al Bonfante. Da qui il Chersogno mi ha strizzato l'occhiolino e allora su, lasciando il biciclo al nevaio prima del ghiaione finale. Ultimo sole sulla cima in perfetta solitudine, poi ritorno per il sentiero di salita con tratti che richiedono un pò di tecnica (che non ho) ed altri davvero divertenti, in particolare il traverso sotto la conca del Pelvo, propi bel!

[visualizza gita completa con 6 foto]

CHE(r)SOGNO !!!!
e' sicuramente uno dei giri più belli!
L'ambiente è incantevole, mi è piaciuto particolarmente il mezzacosta oltre il colle Bicocca e la conca del Lago Camoscere che lasciano davvero senza fiato!
Qui l'autunno è esploso dando vita a luci e colori accesi con sfumature rosso-arancio davvero impressionanti.
Abbiamo raggiunto la Cima del Chersogno lasciando la bici poco sopra Fonte Nera, solo il mitico Bobo l'ha portata fino in vetta ed in discesa è stato in sella per un buon 80%. Complimenti!
La discesa lungo il sentiero T5 è molto bella e divertente, tecnica nella prima parte poi scorrevole. Purtroppo il sentiero è un po segnato dal passaggio recente delle mucche e da parecchio fango.
Il giro si può allungare partendo da Prazzo, ma la discesa in questo modo è lungo il sentiero T7 dal Colle di Chiosso.

[visualizza gita completa con 22 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BC+ :: BC+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1640
quota vetta/quota massima (m): 3024
dislivello salita totale (m): 1800
lunghezza (km): 33

Ultime gite di mountain bike

13/01/18 - Capenardo (Monte) e Monte Castello da Lavagna, giro - LolloGol
Oggi era una bellissima giornata ed il panorama era commovente. La discesa di Sant'Anna è tecnica ma molto bella e divertente.
05/01/18 - Ciapè o Ciapet (Fontana del) da Villardora/Caprie, giro per Celle - giob
Salita tutta pedalabile senza problemi fino alla fontana. Dalla fontana ho deciso di proseguire fino all'alpe Capraio, poi sopra le baite sono ancora salito per il sentiero con la bici a spalle per ci [...]
30/12/17 - Maddalena (Colle della) Parco Rimembranza per i sentieri 14 e 10 - BUBETTA
Discesa dal sentiero 11. Inizio su neve pressata ma con buona tenuta poi scorrevole su terra ben compatta. Divertente come sempre.
29/12/17 - Baron (Monte) da Trucco di Brione - giob
In salita sono passato dalla strada che porta alla piazzola di lancio col parapendio e dalla spalla del monte Rosselli; è presente ancora neve e ghiaccio in alcuni punti ma si passa bene. La discesa [...]
24/12/17 - Tesoro (Monte) da Olginate per la Forcella Alta e discesa sul Colle di Sogno - MONTAGNAVERA
Con Temperature miti , ci siamo goduti le stupende viste prealpine che spaziano dal Monte Rosa al Monviso e fino all'Appennino bolognese. Lunga salita e bellissima discesa ripida con scorci incredibili testimoniati dal VIDEO
23/12/17 - Moncuni da Rivoli, giro per la Collina Morenica - ruvin
Visto che volevo ancora fare un giro in bici prima di chiudere la stagione, ecco l'occasione, la festa di Natale organizzata da "RedBike". Partiti da Rivoli verso le 10,30 già si risente del cambio [...]
29/11/17 - Lausa (Colletto della) da Entracque, giro per Gorge della Reina e Tetti Stramondin - kika
Partito da Entracque, ma al posto di fare asfalto fino a Tetti Violin ho preso a sinistra della cappella di Sant'Antonio il sentiero che indica le Gorge della Reina, subito un po' ripido, ma bello al [...]