Cinto (Monte) da Lozzi

note su accesso stradale :: Strada asfaltata fino al parcheggio di fronte al Camping; poi sterrata chiusa con sbarra
Questa escursione non è difficile ma abbastanza complessa. Fino al Rifugio si cammina su buon sentiero. Successivamente si devono seguire con attenzione gli ometti (frequenti) su terreno praticamente privo di sentiero. Tracce, lastroni, pietrame, detriti, poi terreno roccioso in prossimità della cresta, dove però l'orientamento è agevolato da bolli rossi. Non sono presenti difficoltà tecniche nè si incontrano passaggi particolarmente esposti.
E' comunque una escursione impegnativa in ambiente selvaggio.

Non si può dire che il Cinto sia "bello", se con questo intendiamo elegante, estetico. Si tratta comunque di una salita molto interessante in quanto su terreno complesso, in ambiente selvaggio e rude. Stupenda la vista sul mare dalla cima. Poca gente sale da Lozzi ... molta di più dal versante di Asco.
Oggi mi dilungherò nei ringraziamenti:
prima di tutto ai miei due grintosi bimbi Achille 9 anni e Guglielmo 11 con i quali ho condiviso questa bellissima avventura;
secondo al signore con la jeep che abbiamo incontrato casualmente salendo sulla sterrata alle 6 del mattino e ci ha dato un passaggio ...
Terzo ai due simpatici ragazzi spagnoli (grazie per la tortilla in vetta!) coi quali abbiamo condiviso buona parte della gita
Quarto alla ragazza tedesca (molto speedy) che ci ha inseguiti fino a valle per riportarci il bastoncino dimenticato al Lago ...
Infine alla simpatica e atletica ragazza della Lorena, con la quale abbiamo scambiato piacevoli conversazioni e ci ha consigliato la gita alle Aguille di Bavella.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: segnavia ometti di pietre
difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1040
quota vetta/quota massima (m): 2706
dislivello salita totale (m): 1700

Ultime gite di escursionismo

23/11/17 - Verzel (Punta) dall'Alpe Frera - gian.casalegno
Giornata nebbiosa ed umida. Sentieri puliti fino ai 1800 m poi sporchi nei tratti meno esposti al sole. Messo ramponcini per sicurezza (ero pure solo :-) Ad un centinaio o meno di metri dalla vetta [...]
23/11/17 - Monega (Monte) da Cenova per la dorsale Est e il Monte Prearba - R66
Sbagliato tutto:giorno (nebbie che salivano da sud dalle 12),gita (troppa vegetazione e posti cosi cosi) ,itinerario: da Cenova seguito prima parte fino a case Relie come da descrizione,poi abbiamo pr [...]
22/11/17 - Raccias (Punta) da Saretto, anello per il Colle Clapier - madox
La prima parte fino alla radura di Paprumie è decisamente ripida e si svolge prevalentemente in mezzo ai faggi, con un letto di foglie a volte molto spesso che ostacola la camminata. Dopo Paprumie i [...]
22/11/17 - Aquila (Punta dell') per la Punta della Merla da Serre Marchetto - roby4061
Bella escursione autunnale. Partenza da Serre Marchetto, per il sentiero 346. Il percorso è evidente e ben segnato fino alla Merla. Incredibilmente la fontana del Cucetto, nonostante la siccità, è [...]
22/11/17 - Loit (Cima) da Vasario - 3levanne
Sempre una bella escursione , sentiero buono, cresta di vetta che dalla sua metà con chiazze di neve ma senza difficoltà, giornata con clima gradevole, bella la vista su Colombo/Lavina. Con Ilary, Maury, Flavio
22/11/17 - Arpone (Monte) da Borlera per la colata di pietra - Teddy
Accompagnato Renzo e Giuseppe su questo itinerario a loro mancante. Ne ho approfittato per implementare gli ometti specialmente nel cambio di pietraia onde evitare il proseguimento su quella cieca. Qu [...]
22/11/17 - Vaccarezza (Monte) e Cima dell'Angiolino da Case Picat - guido5470
Saliti solo all'Angiolino, bella gita autunnale, un po' di neve sul lato ovest negli ultimi metri. Parecchi in giro, se nn piove o nevica siccità impressionante