Armetta (Monte) da Caprauna, anello per i monti della Guardia, Pesauto, Dubasso

note su accesso stradale :: ok
Svolto la gita come da itinerario fino a raggiungere l'incrocio con l'AV, sono andato a sx e dopo essere arrivato al Colle di Caprauna, ho proseguito per l'ondulato sentierino di cresta fino a raggiungere la Rocca Tramontina e li con oggi una stupenda giornata ma ventosa, a scendere alla meglio verso sud fino a collegarmi nel sentiero (m.1300c) e per il quale a tornare al colle e da li al bivio e come da itinerario a proseguire passando per i Monti della Guardia e Armetta dove mi fermo a pranzare. Ripartito, proseguo per superare i Monti Pesauto e Dubasso, poi sempre come da itinerario, a proseguire per la Madonna Guarneri e da li discesa fino a Caprauna chiudendo la bella gita che comporta un dislivello di 1450 metri e 6 ore di cammino. Un saluto al Rifugio Pian dell'Arma e Buona Montagna a tutti.
Rifugio Pian dell'Arma.
Rocca Tramontina (m.1495)
Monte della Guardia
Monte Armetta
Monte Pesauto.
Monte Dubasso.
Chiesetta Madonna Guarneri.

[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: ok
Svolto il giro al contrario salendo per la variante della via alpina fino alla sterrata che sale da Madonna del Lago con ancora del sole, poi a raggiungere prima il Monte Dubasso ormai nelle nuvole e poi a portarci sull'Armetta salendo per la cresta est nel coloratissimo bosco, ora segnato (triangolo rosso vuoto). Pranzato in vetta, proseguiamo tra le nebbie andando a toccare anche il Monte della Guardia per poi proseguire verso il Rifugio Pian dell'Arma oggi chiuso e a continuare la discesa tra lieve pioviggine fino all'auto. Giornata poco panoramica ma con stupendi colori autunnali e Buona Montagna. Oggi con Stefano.

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: Ok.
Abbiamo percorso l'anello esattamente come descritto nell'itinerario.
Parcheggiato a Caprauna, vicino alla chiesa, abbiamo iniziato la risalita tra comode mulattiere e bei sentieri fino a raggiungere il rifugio.
La prima parte, che sfiora alcune borgate, è molto caratteristica. Il percorso poi si fa più arioso, fino a diventare molto aperto nei pressi del monte della Guardia.
Per prati abbiamo poi raggiunto il monte Armetta e il monte Dubasso, dopo una doverosa pausa ristoratrice al colle San Bartolomeo.
Da qui, prima su sterrata e poi su sentiero, siamo tornati a Caprauna.
L'intero percorso è cosparso di molte paline che indicano la strada con precisione, anche se, come già fatto notare da altri, a volte i tempi sono completamente sballati.
Per compiere l'intero anello abbiamo impiegato circa cinque ore e mezza.
Percorso sempre al sole anche se oggi la temperatura era rigida soprattutto per l'aria che sferzava in alcuni punti.

Da Cuneo bisogna calcolare un'ora e mezza di auto (forse qualcosa di più) per raggiungere Caprauna.
Percorso molto bello che attraversa vari ambienti e ripaga ampiamente del lungo trasferimento in macchina (per noi cuneesi).


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Oggi la scelta cade su questo giro che anche se fatto e rifatto più volte è sempre piacevole, con un bel panorama e che permette di raggiungere 4 cime e stare sempre al sole. Abbiamo incontrato un signore che faceva più o meno il nostro stesso giro correndo, ed abbiamo visto un altro signore con due cani al Colle di San Bartolomeo. Fatto il giro al contrario salendo prima al Dubasso per poi fare pranzo e relax sull'Armetta dove al riparo dalle fastidiose folate di vento si stava bene. Rientro salendo per crinale al Monte della Guardia con discesa nel breve canalino a sud della croce. Bellissima giornata con vento a raffiche fresche, al riparo faceva anche caldo, niente neve. Corsica in bella vista come sempre in mezzo al mar. Passati dal rifugio che è chiuso e rientro all'auto. Oggi con Alessandro che saluto e ringrazio per la bella giornata passata assieme.

[visualizza gita completa con 9 foto]
note su accesso stradale :: ok
Giro ad anello che ripeto sempre volentieri e oggi con anche la bella giornata, lo svolto in senso antiorario salendo per il sentiero della Via Alpina alla sterrata che sale dalla Madonna del Lago e poco sopra direttamente al Monte Dubasso, per proseguire al Colle San Bartolomeo e dopo la deviazione per il Pesauto, a lasciare il sentiero classico per salire lungo la cresta SE tra boschetti e tracce (vecchie frecce gialle presenti) fino all'Armetta tra precchio vento da SW. Pranzato abbastanza riparato, proseguo per la ventosa cresta andando a raggiungere anche il Monte della Guardia e tra un piacevole sole e meno vento, mi faccio un break per poi proseguire verso il Colle di Caprauna, Rifugio Pian dell'Arma e sempre su bei sentieri ritorno all'auto chiudendo al meglio la gita. Oggi a parte un'escursionista di Priola che saluto, nessuno in giro e come sempre Buona Montagna a tutti.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Anello effettuato in senso orario come descritto nell'itinerario ma partendo dal Rifugio Pian dell'Arma invece che da Caprauna. Toccate le vette del Monte della Guardia , dell'Armetta , del Pesauto e del Dubasso . Nessuna difficoltà particolare , solo qualche tratto un pochino ripido ogni tanto . Segnaletica sempre ben presente tranne che sul Pesauto . In questo caso percorsi circa 15 chilometri per un dislivello approssimativo di 750 metri .
Giornata spettacolare , limpida e calda , mentre un mare di nuvole basse copriva il primo entroterra ligure . Panorami perfetti sulle dirimpettaie vette delle Alpi Liguri , con spicchi di Argentera e Rosa in lontananza . Nonostante la magnifica giornata festiva , ho incontrato solamente un paio di simpatici cacciatori , una coppia con il cagnone ed un bel gruppo di 14 elementi del CAI di Mondovì . Bestie nessuna , a parte un "motocrossista vulgaris" all'opera sui sentieri dell'Armetta .


[visualizza gita completa con 16 foto]
note su accesso stradale :: no problem
Bel giro di ampio respiro ma non particolarmente faticoso. Partenza dal centro storico di Caprauna (suggestivo) e salita sul sentiero molto ben segnalato che porta ad attraversare la strada asfaltata un paio di volte, alternando bei tratti di bosco con ancora i muretti a secco segno di antiche coltivazioni. Da segnalare che le tempistiche indicate dai cartelli sono però spesso sballate. Raggiunto il Rifugio Pian dell'Arma il mio anello è proseguito verso sinistra, entrando nel lariceto collegandomi sul costone proveniente dal Colle di Caprauna. Superato il bosco il percorso diventa più arioso, e ho raggiunto il panoramico Monte della Guardia (notevole il precipizio sul versante di Ormea). Ridisceso sul sentiero dell'Alta Via, ancora una breve fascia boscosa prima di entrare nell'altopiano con sullo sfondo il Monte Armetta, che si raggiunge senza particolare fatica. Da qui sceso sempre sull'Alta Via verso il Colle di San Bartolomeo, in alcuni tratti il sentiero risulta poco evidente ma lo si rintraccia sul pianoro di Pian del Colle. Qui con una breve deviazione sono salito al Monte Pesauto, non c'è un sentiero ma si sale comodamente; di qui l'idea era di continuare e completare l'anello scendendo al Colle San Bartolomeo e al Monte Dubasso, purtroppo però delle nebbie marittime spinte dalla Maccaja hanno avvolto tutto, quindi aveva poco senso arrivare al Dubasso; per cui senza arrivare al colle sono sceso per il pendio sud del Pesauto fino ad incontrare la sottostante strada sterrata, seguita poi per un tratto fino al bivio indicante Madonna Guaneri. Altro bel sentiero tra muretti che dopo aver toccato la cappella in pietra, mi ha riportato alla frazione Ruora e quindi rapidamente al centro di Caprauna, chiudendo l'anello.
Bella giornata con velature e sole, temperatura gradevole e senza vento, peccato solo per la salita delle nubi durante la discesa che ha precluso il Dubasso e i bei colori del pomeriggio. Una decina di persone incontrate lungo il percorso; sentieri perfettamente percorribili e asciutti.

[visualizza gita completa]
Visto le nuvole previste, oggi ho ripiegato per questo sempre bellissimo anello e dopo essere arrivato quasi al Colle San Bartolomeo,ho seguito la sterrata che porta al ripetitore sulla cresta sud est del Dubasso e per la quale ho proseguito con tratti di divertente arrampicata mai oltre il II e evitabili fino alla vetta del Monte Dubasso.Tra nuvole,freddo e il primo debole nevischio,proseguo come da itinerario per i Monti Pesauto,Armetta e della Guardia con leggera spolverata sull'Armetta ma molto ghiaccio sui sentieri e sull'ultima cima riesco a pranzare velocemente visto il freddo e poi tra nuvole e nevischio a proseguire fino all'auto per chiudere l'anello.

[visualizza gita completa con 5 foto]
Oggi dopo un po' di assenza nella stupenda val Pennavaire,sono tornato a farmi questa bellissima gita aggiungendoci anche il Monte Dubasso(m.1538).Giornata per lo piu' nuvolosa per spesse velature ma asciutta,poi dopo l'Armetta anche un po'di sole che si apprezzava specie sul monte della Guardia mentre mangiavo,ma poi di nuovo nuvole portandomele fino all'auto e terminando la gita dai sapori autunnali.Naturalmente tappa d'obbligo al Rifugio Pian dell'Arma.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Visto le nuvole presenti per quasi tutta la gita,oggi classica gita di ripiego svolgendola come da itinerario senza la salita al Pesauto per la nebbia e toccate l'Armetta e la Guardia,abbiamo deciso di scendere al Rifugio Pian dell'Arma a pranzare e dopo un ottimo pranzo,discesa fino all'auto.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ok
Gita fatta con un meteo non dei migliori, asciutto subito e poi nebbia, pioviggini e vento fresco, cosi' al Colle S.Bartolomeo non sono salito ne al Pesauto ne all' Armetta e li ho contornati per la sterrata e ora al sole con l'Armetta nelle nebbie, al Monte della Guardia tra i primi colori autunnali. Pausa pranzo con il sole e poi di nuovo nubi portandomele fino all'auto, ma non mi lamento visto le previsioni.

[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: ok
La meta di oggi era la Bertrand(m.2482)da Morignole ma all'ora della sveglia pioveva,cosi'qualche ora dopo si parte per questa bella gita ad anello tra verde e fioriture accompagnato da nubi,un po'di nebbia e poco sole,ma asciutto eccetto 5 minuti di leggera pioggerella.

[visualizza gita completa]
Oggi gita svolta con un meteo nuvoloso e fresco tra molta umidita'e neve fresca sopra i m.1500,dove sull'Armetta era sui 15cm.Dopo il Monte della Guardia si e'messo anche a nevicare per una mezz'oretta e poi nuvole e qualche pioviggine.

[visualizza gita completa]
Bellissimo giro ad anello con alla partenza un po' di nubi basse,ma poi soleggiato fino all'Armetta e da li strascici nebbiosi che salivano dalla Liguria tra sole e velature con aria piu'fresca fino al Monte della Guardia.Tra strascici nebbiosi,poche nubi e anche parecchio sole era stupendo soprattutto lo spettacolo del mare di nubi sotto che poi ho dovuto attraversare fino all'auto.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: bianco rosso e AV
difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 930
quota vetta/quota massima (m): 1739
dislivello salita totale (m): 1060

Ultime gite di escursionismo

19/11/17 - Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino - lupus1946
19/11/17 - Quattro Denti (Cima) o Denti di Chiomonte da S. Antonio di Ramats, anello - flavytiny
Meteo ok un po di vento in cresta. Fatto anello da S.Antonio di Ramats alla cappella bianca poi dosso cresta su sentiero fino ai Quattro denti un po di neve nella parte finale scesi x la classica che [...]
19/11/17 - Mombarone (Colma di) da Trovinasse - brukor
Si sale ancora bene, seppur pestando parecchia neve specie nei tratti in ombra. Occorre fare maggior attenzione in discesa, vista la continua alternanza di neve gelata, ghiaccio ed erba scivolosa. Gi [...]
19/11/17 - Adois (Punta dell') da Grange - Antony
Gita FALLITA, ho seguito la traccia scaricata qui su gulliver. Inizialmente la gita è molto facile visto che è in piano e si segue la larga traccia per le bici, po, verso gli alpeggi ancora pochi pr [...]
19/11/17 - Melmise (Punta) da Bardonecchia, Sentiero di cresta - Giagi
Arrivato solo alla Croce Chabriere, la tormenta in vetta e il vento lungo tutta la salita, non hanno permesso di apprezzare al meglio l'escursione. Salito in parte sul sentiero di cresta, e da metà t [...]
19/11/17 - Rossa (Pian di) e Pilone del Merlo da Vietti per il sentiero natura - guido5470
Bel giro con temperature piuttosto alte. Arrivati un paio di punte sulla cresta per l'Angiolino (circa 800 m di dislivello totali). Sentiero recentemente segnato e ripulito molto bene. Un sentito rin [...]
19/11/17 - Calcante (Uja di) da Traves, anello - Bubbolotti
Variante all’itinerario qui proposto: da Case Tesa saliti al Colle Colmet poi sentiero della memoria passando per Bramafam (ottimamente segnato anche se laborioso da percorrere) fino al colle di Pra [...]