Lamet (Pointe du) Couloir NO

"Utilizzato" questo canale per scendere dal Lamet dopo aver sceso il canale N al Roche Michel.
In salita neve sfondosa fin alla strettoia a sx di ciò che rimane del seracco. Salito in vetta passando dal colletto che separa il lamet dal signal, forse è meglio passare dal col du lamet.
In discesa non sono passato dal canale principale (quello del grande torrione) ma ho sceso un canalozzo più diretto che passa centralmente la barra rocciosa, dalla cima si individua bene perché si vedono tre depressioni da cui si originano 3 canali (che rimangono quindi più a dx, faccia a valle, di quello principale): quello che ho sceso, l'unico in condizioni, è il centrale.
Entrata molto magra (1.60m) con un filo di ghiaccio a sx che costringe a scalettare i primi metri, quindi bel canale incassato tra le pareti, stretto (4-5m) sui 40-45 a cui segue una bella conoidona lunga. Tagliando via via verso sx ho trovato neve ancora discretamente portante fino al pianoro, da lì sci nautico via via più spinto fino a q. 2340m dove inizia la primavera.
In rosso il canale principale, in blu la variante scesa (foto ovviamente non attuale)
Canalozzo dall'alto
Primi metri troppo stretti
Nel canale
Il bel canale principale
Condizioni attuali

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok...
quota neve m. :: 2000
Bella gita in condizioni..stamattina buon rigelo e anche nel canale la progressione è stata veloce..noi siamo passati dal signal giusto per allungare ma se non interessa conviene passare da sotto la punta per non perdere quota..la prima parte della discesa neve primaverile dura grippante poi nel canale , sceso a sinistra, farina vecchia molto piacevole il conoide in firn smollato super relax..sotto i 2600 neve da sci nautico quasi pericolosa...arrivato fino giu alla strada passando a sinistra del forte..consigliata..se le temperature si abbassano

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Il colle è aperto
quota neve m. :: 2200
Canale tutto sommato abbastanza facile. Faticoso per neve ancora fresca ma poi ci si diverte. Qualche problema in uscita per le pietre e i ramponi e la picca non sempre mordono. Conviene uscire a sinistra verso le evidenti cornici. Qualche placca da vento non pesante. Io e Riccardo (prima volta in zona), dopo ampio dibattito, decidiamo sul posto di infilarci nel canale (grande fascino, torrioni che si susseguono, canali e canalini, squarci esteticamente sorprendenti). Chiediamo scusa ai 2 sci alp, peraltro tosti e preparati (padre e figlio), che ci hanno seguito pensando andassimo al Lamet. In realtà il canale si conclude a 100/150 mt di dislivello dal Signal du Lamet. NB: dovrebbe chiamarsi SIGNAL DU LAC. Punto molto panoramico sulla zona e dal quale s'intuiscono parecchie possibilità sci alpinistiche, dal Ciusalet, allo stesso Signal e via dicendo. Purtroppo manca neve: sono belli belli 400 mt di dislivello di portaggio. In discesa abbiamo trovato lingue e linguette, in teoria fattibili in salita per chi ha voglia di togliere e mettere. Neve e soprattutto pendii da sballo: il conoide (i conoidi!) è davvero notevole. Il pendio giusto per andare e spazzolare curve larghe e veloci. Il canale, raggiungibile per la via del seracco, inizia piuttosto secco (gradi?) e a ventaglio. Poi prosegue ammorbidendosi, un po' si restringe, ma non troppo aprendosi sul bel conoide. Consigliabile ma con le avvertenze citate (oggi portaggio e pietre evitabili).



[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
Neve da urlo, sia nel canale sia sui pendii sottostanti.
Davvero consigliata!

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
Saliti seguendo la traccia dei nostri predecessori di ieri.
Questa traccia sembra seguire fedelmente il percorso riportato in questa relazione. Ora non so se l'originale su ripido considera questo culoir quello stretto di sinistra o quello più largo a destra.
Noi abbiamo sceso quello di destra in farina molto bella solo ventata in piccoli tratti; questo a differenza di quello fatto in salita (dura lastra da vento nella strettoia) porta molto più in quota (3390) con uno splendido pendio che inizia dalla naturale cresta che si forma dalla punta del Lamet.
Nella foto freccia rossa indica la discesa tracciato verde indica la salita.
Attenzione accumulo da vento ad entrare.

Penso che resterà polverosa ancora a lungo, però attenzione che nell'ampio pendio sottostante il canale si comincia a sentire qualche sasso sotto gli sci.
La gita è più lunga di quello che mi aspettassi soprattutto se si va sulla cima vera e propria (che merita veramente!)


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: In auto fino alla Piramide
quota neve m. :: 2100
In alto neve farinosa alternata a crosta sciabile, parte alta del canale non scendibile parta bassa farina compressa, pendii inferiori firn da sballo!!
Spostamento infinito....A/r circa 10km ma panorami dalla vetta impagabili...Con Cappe


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: itinerario complesso
difficoltà: II :: 4.1 :: E2 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 2100
quota vetta/quota massima (m): 2480
dislivello totale (m): 1450

Ultime gite di sci ripido

26/06/18 - Chalanson (Punta) da Pian della Mussa - Puli88
Preso pioggia e nebbia salendo in auto..ci fidiamo delle previsioni e infatti da pian dei morti uno splendido sole su un tappeto di nuvole. Scarpe da ginnastica fino a poco sopra pian dei morti poi sc [...]
21/06/18 - Levanna Centrale Parete Sud Ovest - popino
Quest'anno di neve ne è venuta tanta, ma la sua qualità, alla fine, è meno buona degli anni scorsi (almeno sotto i 4000 mt). In basso, fino a 3000 mt, è tutta segnata dalla pioggia. In alto la sca [...]
17/06/18 - Fourchon (Mont) Canale S - lakota
Fatto per caso...arrivati in cima al fourchon...viste condizioni eccellenti abbiamo sceso il secondo canale, appena sotto la punta. Scesi fino ad inizio neve a buche e quindi risalita di nuovo quasi i [...]
16/06/18 - Taschhorn Diretta NO - CriBot
La "normale" NO (da noi seguita in salita con altri) è stata molto frequentata in queste ultime settimane, percorrendola si capisce il perché: ambiente eccezionale ed isolamento garantito. Non descr [...]
16/06/18 - Bianca (Rocca) Canale Nord-Est - giole
Finalmente neve super e meteo ottimo. Partiti oltre frontiera, qualche tornante sotto il colle, 10 min di portage, poi si sale bene fino al Colle di San Veran, da qui altro breve portage in cresta fin [...]
16/06/18 - Montandaynè (Colle di) parete Nord - g.bona
Dopo la salita della Nord del Gran Paradiso e la discesa in sci della Est, saliamo su neve già marcia, il canale sud del Montandaynè (vedi gite precedenti). Attendiamo fino alle 10.30 sperando inva [...]
16/06/18 - Gran Paradiso Parete E - g.bona
gli sci si mettono a 10' dal rifugio, seguendo la traccia degli alpinisti per la Nord o la normale. Noi siamo saliti per la Nord: consigliato perchè si arriva praticamente all'ingresso della parete [...]