Lampone (Cima) Cresta Nord per Colle del Termo

Magnifica traversata per le creste di una cima super panoramica! Un grosso complimenti al CAI di Varallo per la perfetta segnaletica del percorso dalla colmetta del Bas fino a Carcoforo.

report su yogalpinismo.altervista.org/2013/20131107cimalampone/relazione.html

Ernesto sulla cresta nord est

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: Da Carcoforo
Gita avventurosa e di gran soddisfazione. Avevamo individuato questa cima un paio di mesi fa quando siamo saliti alla Trasinera partendo da Rima, sempre per il colle del Termo. Ci siamo quindi tornati questa domenica, salendo da Carcoforo.

Fino al colle del Termo nessun problema: sentiero facile ed evidente. Dal colle alla cresta, diverse tracce di sentiero. A causa della scarsa visibilità, purtroppo ci siamo tenuti un po' troppo bassi e non siamo riusciti ad individuare l'attacco della cresta. Abbiamo rimediato risalendo la prima delle tre dorsali rocciose che, dal versante di Rima, si ricongiungono alla cresta NO del Lampone. Quest'ultima è divertente, non difficile ma nemmeno banale. Alcuni tratti, seguendo il filo di cresta, sono abbastanza esposti. Noi, pur avendo portato le corde, abbiamo deciso di farla slegati. L'itinerario è comunque da considerarsi giustamente alpinistico.

La discesa è stata invece la parte un po' più problematica. Tutto bene fino alla colmetta di Bas. Tracce non sempre evidenti conducono ad un colletto dove si intercetta il sentiero n°111. Da lì il sentiero scende costeggiando a tratti un piccolo torrente (rio Gattè, credo). Ad un certo punto le tracce sembrano perdersi. Consiglio comunque di scendere sempre puntando ad un alpeggio (alpe Gattè, credo) che si trova in una radura. Noi, infatti, abbiamo attraversato il torrente provando a seguire quello che sulla nostra cartina era segnato come n°111c. All'inizio abbiamo trovato dei segnavia, ma poi questo sentiero sembrava perdersi fra rododendri e sottobosco. Siamo quindi scesi, in assenza di tracce e completamente ad intuito, per il ripido bosco fino ad intercettare un sentiero proveniente dall'alpe Colmetto. Sconsiglio tuttavia quest'ultima soluzione poiché, sebbene più diretta, risulta disagevole e pertanto più lunga in termini di tempo.

Un'altra bella avventura per gli "Abbracci Verticali" Fabio (falesio), Luca (magnesio), Barbara (sbabbara, in attesa di miglior soprannome) ed io (ospizio)!
Stupendo panorama dalla vetta: il Rosa, in tutta la sua bellezza, era proprio lì di fronte e, in lontananza, le cime più alte del Vallese e delle Lepontine emergevano da una spessa coltre di nubi appena sotto di noi, come fossero tante isole. Fantastico!

Ringrazio molto Atoki per la relazione. Ho la traccia GPS ma preferisco non aggiungerla poiché, come detto, in diversi tratti non abbiamo seguito l'itinerario ottimale.


[visualizza gita completa]
Giornata stupenda, non una nuvola nè vento. A torto, cima poco frequentata, ma che offre un panorama eccezionale. Cresta di salita non affilata, comoda e divertente che permette di godersi in pieno la giornata. Un po' più difficile la discesa perchè le tracce sono poche e l'erba bagnata può rappresentare un problema. Con nebbia sarebbe stato problematico.



[visualizza gita completa con 8 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1304
quota vetta (m): 2584
dislivello complessivo (m): 1280

Ultime gite di alpinismo

25/09/18 - Argentea (Monte) Cresta delle Segage e la cresta Sud-Ovest - LuCiastrek
Se si esclude un po' di ravanamento per raggiungere il colle Tuschetti il resto è stata una piacevole gita con tanta roccia, trovata pulita, non essendo una cresta continua i passaggi bisogna andare [...]
25/09/18 - Noire (Cime) Cresta S dal Col Giron - Rebatta bousa
Oggi nebbia fitta da quota 1900 sino a 2600 metri, tanto che trovato il colle Giron con ausilio del GPS. Ormai quasi convinti di rinunciare alla cresta per scarsa visibilità una improvvisa schiarita [...]
25/09/18 - Lera (Monte) Via Normale da Malciaussia - luc_0000
Bella salita in ambiente davvero selvaggio e solitario. Da quando si abbandona il sentiero principale per il colle Autaret, si sale cercando tracce, ometti e segni rossi a volte evidenti, a volte no. [...]
24/09/18 - Meyna (Sommet de la) Via Normale da Saint Ours per il Versante Sud - Teddy
Bella montagna in ambiente super, condi ben descritte da Everest. Ribadisco solo una cosa importante, poco dopo la placca iniziale, giunti ad un colletto, non seguire gli ometti visibili che fanno sce [...]
24/09/18 - Meyna (Sommet de la) Via Normale da Saint Ours per il Versante Sud - everest
Bella gita,condizioni ottime ,roccia asciutta.Abbiamo salito la placca stando sulla dx vicino alla fessura,forse un po' piu' dritta ma proteggibile con frend medi in 2 punti in quanto facile ma mo [...]
23/09/18 - Ovarda (Torre d') Via Normale dall'Alpe d'Ovarda - one_giac
condizioni perfette, tutto asciutto e pulito, da solo tutto il giorno, non una nuvola, nessuna pietra rotolante, neanche da capre rupestri. in queste condizioni la via è facile, gli ometti si seguono [...]
23/09/18 - Fer (Cima) Via Gervasutti - maurizio.zenerino
Sentiero ben tracciato fino all'alpe, poi per pietraia all'attacco, piuttosto evidente. Salita tutta in scarponi, scarpette non necessarie. Attenzione alla discesa, noi abbiamo preso i canali che scen [...]