Fourchon (Mont) Canale Sud

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada chiusa 1,5 km dopo Saint Rhemy
quota neve m :: 1600
Finalmente una neve che ti permette di muoverti senza l'obbligo di usare la traccia altrui o procedere faticosamente sfondando! Il caldo del we e il freddo dei giorni scorsi, insieme alla poca neve caduta la scorsa settimana in questo angolo di VdA, hanno consentito una rapida trasformazione sui versanti più ripidi ed esposti a sud.
Così stamattina bella neve portante fino al conoide. Il canale è svalangato (e qui ce l'aspettavamo visto il caldo del we) e in neve portante (qui oltre ogni aspettativa), molto dura nella larga rigola centrale. Dal conoide alla cima sono poco più di 200 m. Non avevo l'inclinometro ma a mio avviso le pendenze sono sempre prossime ai 40 gradi con qualche decina di metri più ripidi nella parte centrale e verso l'uscita. Sulla cresta c'è attualmente una grossa cornice che incombe sulle teste di chi sale, che non si tocca perchè all'ultimo il canale piega a sx verso la cima. Sul versante sud della costiera Fourchon-Pan de Sucre c'è anche un altro interessante pendio/canale che porta ad un colletto q. 2800 m circa posto fra le due cime (più prossimo al Pan de Sucre): questo possibile itinerario meriterebbe più considerazione perchè permetterebbe di abbreviare molto la salita a queste punte rispetto all'itinerario classico.
Dopo il Fourchon, inevitabile anche la salita del Pan de Sucre (MRA) (utili - ma non indispensabili se tracciato - ramponi e piccozza per la cresta finale). Discesa lungo l'itinerario classico cercando il percorso più breve, che ci ha condotti a passare a dx scendendo (sud) della Tour des Fous (il caratteristico torrione roccioso in mezzo alla conca del Gr. S. Bernardo); in questo caso c'è da discendere un breve ma molto ripido pendio (30-40 m expo S), meglio passare a sx (nord) puntando verso le case di Montagna Baus. Dalla Casa Cantoniera abbiamo seguito il canale che porta diretto alla conca sottostante.
Anche oggi in ottima compagnia di Renato ed Emma in una bellissima giornata fredda e ventilata.
la parte finale del percorso vista dalla crevacol (foto Sapetti 11-3-2011)

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ottimo
quota neve m :: 1400
Avevamo l'intenzione di andare a fare il canale sud del Fourchon,ma non avevamo notizie e sopratutto non sapevamo le condizioni del canale ma abbiamo rischiato e con piacevole sorpresa,una volta arrivati sotto la sud del Fourchon,abbiamo visto tutti i canali già svalangati!
La salita fino al conoide è stata su ottima neve primaverile,mentre il canale(percorso in una rigola)aveva una neve dura e portante,in certi punti entravano solo le punte dei ramponi,quindi salita ottima e abbastanza veloce.
Le pendenze maggiori si hanno in un restringimento nell'ultimo terzo del canale(42/43° max)e l'uscita dello stesso è direttamente in vetta al Fourchon,fare attenzione ad una grossa cornice che incombe sul canale,oggi faceva abbastanza freddo,ma con il rialzo delle temperature valutare bene.
Raggiunta la vetta e fatte le foto di rito ci siamo poi diretti alla vetta del Pain de Sucre con simpatica esposta crestina finale e discesa per l'itinerario classico su neve crostosa.
Buon innevamento in zona ma inferiore come quantità al sud della val d'Aosta.

ndr per fabri1979:
spero che alla nord del viso tu possa aver trovato pendii intonsi,qui ,sai,era un pò tutto arato ed oggi in tre con le racchette (ben 6,dico 6 ciaspole)abbiamo lasciato qualche segno,spero ci potrai perdonare,non vorremmo essere "aboliti"come da tuo post!
Che dire,gita perfetta,meteo splendido


[visualizza gita completa con 7 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 09/03/11 - pr18
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: in canalone
    difficoltà: BRA :: PD :: [scala difficoltà]
    esposizione: Sud
    quota partenza (m): 1670
    quota vetta/quota massima (m): 2902
    dislivello totale (m): 1232

    Ultime gite di racchette neve

    26/06/18 - Bezin (Pointe Nord e Sud de) Pointe de la Met, Ouille de Tretetes da Pont de la Neige - jdomenico
    Neve dall'auto e meteo buono, ma... nevai bucherellati e rigolati senza pietà, abbastanza faticosi (utili le racchette per non dover saltellare!) anche perché la neve ha mollato poco. Raggiunta prim [...]
    19/06/18 - Menta (Costa di) dal Lago Serrù - laika58
    Oggi una giornata spettacolare non una nuvola ed un sole caldo mitigato da un'arietta di sottofondo - Strada chiusa alla diga del Serrù, partenza con le ciaspole sullo zaino seguendo la strada taglia [...]
    17/06/18 - Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti - patrick77
    partiti dal colle alle 7.20 primi pendii privi di neve, alcune chiazze. Fatto un pezzo di sentiero per il Pan di Zucchero, poi prima di iniziare la salita più ripida fatto un traverso su neve arrivan [...]
    16/06/18 - Gran Paradiso da Pont Valsavarenche - flavius
    Neve pressochè continua dal rifugio. Ottimo rigelo. Neve dura nella parte bassa che non ha mollato nemmeno al pomeriggio. Dopo la schiena d'asino tappeto di perfetto firn primaverile. Innevamento anc [...]
    14/06/18 - Giasson (Becca di) da Usellieres - Viper
    Quoto in pieno la relazione di Mowgli, con cui ho effettuato la gita; aggiungo solo che se la neve é ben rigelata (come l'abbiamo trovata noi) si può salire con i ramponi, non servono nemmeno le rac [...]
    10/06/18 - Ghicet di Sea da Pian della Mussa - gino74
    neve continua dal piano Ciamarella sino in cima, usati ramponi per valicare i pendii sommitali.
    09/06/18 - San Matteo (Punta) dal Passo Gavia - flavius
    Portage di 1h e 30 minuti per noi ciaspolatori (non conviene cercare di seguire i traversi a mezzacosta con tracce di sci lungo le lingue di neve del versante nord della Sforzellina: molto più comoda [...]