Telliers (Mont) da Bourg Saint Bernard

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Parcheggio degli impianti Super St. Bernard, subito prima del tunnel verso l'Italia (occhio a non perdere l'uscita!)
quota neve m :: 1500
Neve sufficiente già dal parcheggio. Emergono sassi e arbusti sui primi pendii. Innevamento discreto nella comba de Drone. Buono nei pendii che conducono al Grand Lé, ottimo da lì in poi. Condizioni attuali non ideali per le ciaspole, data la neve dura sull'ultima parte ripida del pendio finale e le rocce scoperte nell'ultimo tratto di cresta.
Gita ideale per il giorno di rientro in Italia dalla Svizzera Francese.

Partenza lungo la strada per il colle del Gran San Bernardo
Si devia a destra dopo aver attraversato il torrente
Verso la fine dei pendii iniziali che portano alla Combe de Drone
La Combe de Drone
Prima della fine del pianoro si sale a destra per i ripidi ma brevi pendii che conducono direttamente al Grand Lé
Il Grand Lé
Ci si incunea fra i pendii di destra
Si inizia la salita della parte più ripida con il Grand Combin alle spalle
Ultimi pendii via via più ripidi
Ultima parte del tratto ripido. La neve dura negli ultimi metri ha reso molto difficoltosa la salita con le ciaspole (portare ramponi e picozza per la discesa)
Presa in mano la picca, giro l'ultimo tornante a sinistra e vado in cresta
Dalla cima si vede l'itinerario ad anello dell'Angroniettes (val Ferret svizzera), con Monte Bianco e Grand Jorasses sullo sfondo!

[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: nessun problema, strada pulita e asciutta.
quota neve m :: 1900
Dopo un tentativo poco fortunato domenica scorsa in Valsavarenche (una salita non riuscita per le pessime condizioni meteo..), sapendo che su Alpi Marittime e Cozie le condizioni dell'innevamento non erano ideali per fare una bella gita...ho puntato allora sul Mont Telliers, dato che in zona era nevicato decisamente di meno che sulle Alpi Piemontesi...è la scelta si è rivelata davvero felice e azzeccata ! Avevo in testa questa gita già da un pò du tempo, dopo aver letto il post qui su Gulliver e altre ottime "referenze" su alcuni siti svizzeri ho deciso già a metà settimana e trovato altri 3 amici che hanno pienamente condiviso la proposta e la mia scelta ! Siamo arrivati al parcheggio di Bourg Saint Bernard trovando una marea di scialpinisti in partenza per la Comba de Drone...sembrava una sorta di raduno...oltre 150 persone !! La giornata si presentava benissimo...cielo sereno, limpido con visibilità perfetta ! Anche la neve era all'altezza delle nostre aspettative...compatta e dura ! La strada seguita era battuta alla grande dal passaggio di una moltituidine di scialpinisti e altri ciaspolatori. Davvero incantevole la Comba de Drone e tutto il vallone che abbiamo seguito, sempre seguendo un'ottima pista e su neve portante. Sono poco più di 1000 m. di dislivello ma lo sviluppo è abbastanza lungo..potendo contare su neve ottima come oggi però camminare è un piacere e non è stata per nulla faticosa ! Oggi, oltre a noi quattro sul Telliers saranno saliti quasi 70 scialpinisti, più 4 ciaspolatori svizzeri...insomma l'affollamento era garantito ! Bello il ripido tratto terminale e la breve crestina che porta sulla cima, abbastanza aerea e piccolina...per ospitare la moltitudine di persone arrivate quassù ! Però quando siamo arrivati noi eravamo rimasti in pochi e siamo riusciti a fermarci per quasi 1 ora per fare le foto e sopratutto ammirare un panorama vastissimo e spettacolare...la vista spaziava dal Gruppo del Gran Paradiso, Grivola, Grande Sassière, Monte Bianco...per continuare ai vicini Velan, Grand Combin e altre cime del Vallese. Oltre al panorama, va detto che l'ambiente di alta montagna è davvero superlativo e questa montagna merita decisamente di essere presa in considerazione e salita ! Una gita e una montagna che hanno totalmente ripagato la bontà della scelta fatta...anche i miei amici erano pienamente soddisfatti di esserci stati...sobbarcandosi un viaggetto non certo irrilevante per lunghezza e spesa ! Anche in discesa nessun problema, la neve ha tenuto alla perfezione e non si sfondava minimamente. Una gita che ha riscosso il massimo gradimento da parte di tutti noi...le 5 stelle di valutazione sono strameritate !
Una bellissima gita e una grande giornata condivisa insieme ai miei amici : Sandro P., Maria Carla P. e Marta C. del CAI Ligure di Genova. Ottima compagnia e gruppo affiatato ! Oggi non avrei potuto chiedere di meglio. E per concludere una menzione per Marta, che alla sua prima ciaspolata "seria" se l'è cavata benissimo. Con passione ed entusiasmo ! Brava Marta !


[visualizza gita completa con 28 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1000
Gran giornata ,temperature non rigide ma neanche troppo basse,la prima parte della salita si svolge all'ombra finche' non si arriva nei pressi del Gran Le'.Attenzione a non sbagliare appena giunti sul fondo del primo pianoro invece di andare ancora verso il fondo del vallone girare a dx e risalire il pendio abbastanza ripido ma breve che porta direttamente al Gran Le' noi seguendo l'unica traccia presenti in mattinata siamo fino quasi al Col de Chevaux poi con un lungo taglio a dx in piano su neve sfondosa fino al ginocchio abbiamo ripreso la traccia sui pendii che portano in cima.
Gita consigliabilissima sia per skialp che per racchette il passaggio del traforo essendo in cinque in macchina incide per soli 5 euro a testa a/r dalla cima panorama senza parole.
Oggi gran giornata con Danilo Ines Tiziana e Mario che vieni poco con noi ma sa quando non deve mancare.
La gita se si esclude l'ultimo pendio e' sicura
Ringrazio pr18 per aver inserito questa gita da cui ho preso spunto


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok al park. Tunnel Gr. St Bernardo 33 euro a/r
quota neve m :: 1000
Riusciti a trovare le condizioni giuste per salire questa cima che adocchiavamo da un po' che richiedeva ottimo meteo, neve buona e riempire l'auto al massimo per ammortizzare meglio la spesa dell'autostrada e traforo del Gr. St. Bernardo... Naturalmente non siamo stati delusi e, dopo aver effettuato la salita in ambiente stupendo e solitario, anche se cinghialato dai numerosi passaggi dei giorni scorsi, dalla cima abbiamo goduto di un panorama veramente notevole sul lato Val Ferret del Bianco, sul Combin e Velan che sono a portata di mano e tutto il resto delle cime della Val d'Aosta che si vedono in lontananza. In discesa incrociato tantissimi scialpinisti che salivano. Gita che merita il viaggio e la spesa.
Con Marcobì, Beppe Silvia e Roberto


[visualizza gita completa con 7 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Est
quota partenza (m): 1925
quota vetta/quota massima (m): 2951
dislivello totale (m): 1036

Ultime gite di racchette neve

21/01/18 - Corte (Monte) da Valcanale - titty79
nella notte ha messo neve.. circa 10 cm alla partenza ... che poi man mano aumenta, anche se non eccessivamente, salendo.. gita effettuata il giorno prima da degli on-icer che ringrazio per info util [...]
21/01/18 - Deccia Superiore (Alpe) da Campieno - franz roten
Gita assolutamente sicura. Il percorso del sentiero nel bosco è affascinante (oltre ad evitare le motoslitte che salgono sulla strada), la nevicata che pian piano si è infittita aggiungeva ulteriore [...]
21/01/18 - Nascio (Cima del), Monte Alpet, Punta delle Rocchette da Pra di Roburent, anello per il Colle della Navonera - giody54
La neve inizia un po' dopo l'abitato di Prà,prima a tratti ,poi da Rocca Rosa continua e compatta .Con le condizioni attuali si possono usare anche i ramponcini ,almeno per la salita.Dal Colle Navon [...]
21/01/18 - Sourela (Punta) da Col San Giovanni - andrea.gerbaudo
Bufera di vento sulla bassa val di Susa, ripieghiamo sulla sourela per non patire troppo. In realtà anche qui grandi raffiche nella parte alta. Neve ghiacciata che ha permesso una progressione assai [...]
21/01/18 - Ciarm del Prete da Tornetti - Grawal
Innevamento al momento consistente. Oggi però temperatura superiore ai dieci gradi per effetto del forte vento.
21/01/18 - Cialancia (Cima) da Desertetto per il Colle Arpione - griso50
neve dura nella parte inferiore poi sempre più morbida. dal piano una meraviglia per le racchette e gli skialp. giornata molto calda e senza vento. al sole si arriva a 25°C
21/01/18 - Sellar (Colletta) da Ghigo - laika58
Oggi una bella gita con il CAI di Ciriè in compagnia di Eolo e tutta la sua compagnia, con vento continuo e raffiche superiori ai 100 Km/orari (scopriro in serata dalla televisione che a Prali era pa [...]