Marona (Pizzo) da Cappella Porta

note su accesso stradale :: Strada piuttosto sconnessa nell'ultimo tratto
Giornata ideale per osservare gli ampi panorami, vero punto di forza dell'itinerario in questione, durante la salita e meglio ancora una volta giunti in vetta. Temperature eccessive nel pomeriggio con soleggiamento che non dà tregua per tutto il percorso da prima del Rifugio in su. Saliamo passando dal Todano ("Toden, I Balmit oppure I Balmil" a seconda delle fonti consultate), al ritorno invece dalla Forcola seguiamo il sentiero che in lieve salita, sul versante di Pogallo, riporta alla Cappella del Pian Cavallone, unico tratto sottoposto recentemente ad una efficace manutenzione di cui avrebbe bisogno tutto il resto del percorso dalla Forcola alla cima.
Gita del CAI Vigezzo con solo 4 partecipanti; un saluto alle persone che gestiscono il Rifugio CAI del Pian Cavallone di cui abbiamo apprezzato la cortesia all'andata e al ritorno.

Pizzo Marona
Scala Santa
Ponte del Diavolo
Panorama sui laghi
Panorama su Catena del Rosa e Valgrande

[visualizza gita completa con 5 foto]
Clima autunnale alle porte dell'inverno. Solo un po' di brina e di ghiaccetto sui versanti est e ovest che però non creano problemi. Parecchi i tratti attrezzati con catene, ma la mia Bice non si fa intimorire facilmente! Un'unica sorgente (un rigagnolo) prima del rif. Pian Cavallone, poi più nulla! Gita piacevolmente panoramica!

[visualizza gita completa con 5 foto]
Speravo che le nuvole rimanessero a casa a Torino, ma me le sono portate dietro.
Saltando la descrizione fino al rifugio del Pian Cavallone, che si può tradurre in un lungo traverso in falso piano ma ben tracciata e ogni tanto segnato e superata la cappella poco oltre il rifugio, si pone un dubbio: proseguire salendo la cresta puntando la croce ben visibile del Balmit (o come riporta la cartina IGC la "i Balmit") oppure aggirarla passando da un sentiero a mezzacosta che raggiunge il colle della Forcola?
Ovviamente ho sbagliato, perchè quest'ultimo sentiero è praticamente inagibile e franato sotto, credo, diluvi. In alcuni punti è rimasto intatto con passaggi e catene per aiutarsi, ma per il resto è difficoltosa la progressione, con il rischio di scivolare.
Quindi aggiungendo circa 150mt. di dislivello, conviene passare dal Balmit.
Superato il colle Forcola il sentiero è EE/A e in alcuni punti di nuovo è franato, ma percorribile.
Alla fine come ha scritto laura3841, il dislivello è superiore ai 1000mt.

[visualizza gita completa con 16 foto]
Gita Sociale della Geat del Cai Torino, 14 partecipanti.
Meteo meno catastrofico del previsto, dal mare di nuvole scorci di sereno sul Lago Maggiore, le sue isolette, la cresta dei Corni del Nibbio, il Monte Zeda e altre cime del Parco della Val Grande, il piu' lontano versante Est del Monte Rosa e i 4000 di Saas.
Dall'autostrada To-Mi si esce a Gravellona Toce, si segue per Stresa-Baveno, prima di arrivare a Verbania a sx x Miazzina, Alpe Pala; parcheggio sterrato alla Cappella Fina affollato da auto di cercatori di funghi; viste un'infinita' di coloratissime amanite muscarie. Fontana.
Si tralascia la strada a dx in piano con la sbarra e si prende la carrareccia gippabile che si addentra nel bosco dopo un cartellone con i sentieri.
Altra fontana.
Lungo falsopiano a 1500m, si trascura il sentiero che scende a Cicogna a sx.
Servirebbe un macete per procedere piu' comodi sul mezzacosta.
Poi facili roccette attrezzate con catene, posizionate anche sulla scala santa ed il ponte del Diavolo.
Giunti al grosso ometto di vetta, pausa pranzo al riparo nella cappelletta.
Al colle Forcola abbiamo fatto un giro ad anello con risalita al Monte Todano su sentiero piu' pulito, superando ampiamente i 1000m di dsl totali.
In discesa pioggia piu' insistente.
Piacevole sosta mangereccia nell'accogliente birreria Free Lance sul lungolago di Mergozzo.
Un saluto ai temerari compagni di gita che non si sono lasciati intimorire dal maltempo: Massimo, Tiziana, Paolo, Franco, Giuliano, Giorgio, Maria Grazia, Riccardo;
grazie all'esuberante Don Matteo che mi ha trovato una collocazione negli equipaggi;
grazie ai capigita Aymeric, Roberto, Adelaide e Sergio che mi hanno fatto scoprire un angolo nuovo del Piemonte!

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
bellissima gita nella solitudine della valgrande.faticoso ma emozionante
scusate il refuso non è il togano ma il todano!!!!!!!!!!!!


[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 25/04/03 - gianmario55
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud-Est
    quota partenza (m): 1100
    quota vetta/quota massima (m): 2050
    dislivello salita totale (m): 950

    Ultime gite di escursionismo

    24/06/18 - Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana - madox
    Gita senza pericoli oggettivi e itinerario molto ben segnalato. Un percorso senz'altro da consigliare, a patto di essere almeno un pò allenati. La salita è abbastanza ripida e ci sono pochi spazi pe [...]
    24/06/18 - Mondolè (Monte) da Prato Nevoso per il Colle della Balma - massimo66
    Dopo 25 giorni torno sui monti....oggi Mondolè coperto... Partito da Prato Nevoso per allungare un po' e fare la gamba. Salita facile ...qualche sprazzo di panorama...Durante la discesa ho fatto una [...]
    24/06/18 - Lunella (Punta) da Prarotto per Rocca Patanua - ChedCaJe
    gita immersa nella nebbia, che in alcuni momenti lasciava intuire essere davvero panoramica. Diversi pezzi in piano alleggeriscono la fatica dei 1450 metri di dislivello da coprire. Il percorso e' pr [...]
    24/06/18 - Raie (Serre di) da Sampeyre, anello per Becetto, Meire Roina e Villaretto - rudolph
    Giornata nuvolosa e afosa appena arrivato alla macchina ha iniziato a diluviare... Sentiero poco tracciato nella parte fino al Preit meglio a scendere anche se oggi era tutto scivoloso. Nessuno in giro. Con i miei due cani
    24/06/18 - Lago Verde (Rifugio) da Bout du Col - AndreaAgosto
    Partito da Ribba, frazione di Prali per sentiero si raggiunge Bout du Cul, qui si prosegue su strada sterrata abbastanza ripida. Dopo la diramazione per il sentiero che va alla gran guglia ancora mol [...]
    23/06/18 - Cerisira (Punta) da Bout du Col - lupus1946
    23/06/18 - France (Becca) da Vetan - sapetti giovanni
    Mi sono fermato alla prima punta: Monte Loè. Salito con il percorso del M. Fallere perchè all'inizio non ho trovato il sentiero 11 come indicato in relazione. Al ritorno non sono più tornato vers [...]