Assietta (Testa dell') da Grand Puy

Come da descrizione la salita, come da traccia la discesa. Molta gente in zona, soprattutto fuoristrada e motociclisti. Freschetto.
Con Bubbola, Marina e Luigi.


[visualizza gita completa]
Per la salita abbiamo seguito il percorso indicato dall'itinerario, su un sentiero che non presenta difficoltà ed è facile da seguire.
Bel panorama al Lago di Lauson e su tutta la strada dal colle di Lauson al Rifugio Casa Assietta.
Ci siamo fermati al rifugio, ancora chiuso, e non abbiamo raggiunto la Testa dell'Assietta.
Per il ritorno ci siamo lasciati incuriosire da un percorso alternativo che permette di tornare a Grand Puy percorrendo la strada sterrata che scende partendo dal laghetto del rifugio.
Quando termina la strada bisogna un po' cercare un sentiero che porta a est; ad un bivio, dove si trovano alcuni cartelli della Riserva di caccia (quota 2.300 circa), si prende a sud, si attraversa il torrente, l'attraversamento richiede una certa attenzione; si risale per un breve tratto e poi si torna a scendere su sentiero che dall'Alpe Rocce diventa strada sterrata e comoda fino a congiungersi con il percorso di salita verso il lago di Lauson.
Bella discesa, ma con scarse indicazioni.
Praticamente abbiamo fatto il gito intorno al Monte Gran Costa.
Abbiamo trovato qualche placca di neve e molti alberi caduti nell'inverno scorso.
Sempre in compagnia di Francesco, Giorgio e Raffaele.


[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: ok
Tranquilla escursione con Federico, per sfruttare un sabato di ottobre. Sentiero segnalatissimo fino al colle e ancora completamente asciutto . Dopo il col Lauson si imbocca verso destra la strada che porta verso l'Assietta, e da qui in poi è invece un misto di fango, neve e qualche tratto ghiacciato... insomma non un gran bel camminare! Giornata non più bella come le precedenti, con stratificazioni alte; panorama però pulito sia verso le splendide cime degli Écrins (prima o poi...) sia dietro, verso l'Orsiera. Suggestiva la veste autunnale del gran bosco di Salbertrand.

[visualizza gita completa con 2 foto]
in realtà siamo partiti da pian dell'alpe ed abbiamo percorso tutta la strada militare degli anni 30 fino alla testa dell'assietta. ritorno passando per la vetta del gran serin col relativo forte, e per la strada militare di fine ottocento che transita dal colle delle vallette e risale fin quasi sulla ciantiplagna, per scendere dalla punta del mezzodì, colle della vecchia, colle delle finestre e quindi pian dell'alpe. a piedi risulta un po' lunga (24 km) nonostante il dislivello non eccessivo (1060 m totali), ma è un itinerario piacevole e dal grande valore storico e panoramico.
tempo inizialmente bello ma con venticello fresco, poi passaggi nuvolosi e qualche rovescio di pioggia, per poi tornare il sole. fioriture splendide in giro, vista una vipera sulla strada. saluto la mia compagna.


[visualizza gita completa]
Uscita del corso di alpinismo giovanile del CAI di Chivasso. Nonostante le vacanze, circa 25 ragazzi.
Peccato che le nuvole basse abbiano nascosto lo stupendo panorama di cui si sarebbe potuto godere dalla cima.
Prossima uscita di AG, il 13 settembre alla Becca d'Aver con salita da Torgnon

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1820
quota vetta/quota massima (m): 2560
dislivello salita totale (m): 740