Alpavin (crete de l') da St Martin de Queyrieres

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: vedi Peyre Eyraute
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Si puo' ancora fare, ma bisogna affrettarsi. La parte alta e' caratterizata ancora da ottimo innevamento. Il portage da dove si lascia l'auto, che se si a voglia si puo' portare sino quasi il Calvaire du Vallon, si riduce a pochi minuti. Se invece si opta per lasciarla al ponte Q.1626m (tenendo conto della difficile percorribilita' delle strade a proseguire se non con mezzi idonei) calcolare 3/4 d'ora. Rimediata al seguito della sfortunata salita al Pic de Peyre Eyraute per scarsita' di neve, con un elaborato cammino di cresta che ci ha portati fin qui all'Alpavin appunto, questo stesso giorno. Almeno non mi si puo' dire che ho portato gli sci sin quassu' per niente. Lo stesso vale per la socia con le ciaspole.
Con Emma

In discesa dalla Crete de l'Alpavin con il Pic de Peyre Eyraute al fondo..

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nei pressi di Villaret 1200 m
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Valicato il Monginevro, si esce dalle nubi e in Francia c'è il sole a palla, come da meteofrance. Gita lunga, bella e varia. Fortunatamente già tracciata, anche se questo vuol dire aver trovato tritati alcuni punti. Molto freddo in cima ma senza vento. In discesa: i primi 100 m su croste portanti, poi neve farinosa fino in basso. Ampi tartti ancora vergini, ma anche dove tritato la leggerezza della neve consentiva di scendere bene. Dopo i casolari a 1600 è meglio seguire la strada fino al ripiano di Roche Baron. L'ultimo tratto di discesa con tratti già trasformati.
Solo Claudia ed io nel vallone e nei valloni circostanti.
Da seganlare una super traccia di 2 scialp sul Pic de Peire Eyrout


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Stradina pulita fino al Calvaire du Vallon, 2000m
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivando con l'auto al Calvaire du Vallon, a 2000 m (strada sterrata a fondo cattivo ma percorribile) la gita per quanto al limite è ancora fattibile. Se si lascia l'auto più in basso la gita non è più consigliabile.
Tempo buono ma neve non gelata durante la notte, marcia e cedevole, veramente pessima (una stella).

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: Le Villaret - bivio interpoderale (sbarra)
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
I tre 'fortissimi' (?) ricambiano e aggiungono la segnalazione di scendere, giunti al colletto nei pressi di Roche Baron, direttamente per prati a sinistra. Si evitano così i tratti di strada e i tornanti più bassi e quindi più ghiacciati, e si ritrova la strada al primo tornante ormai nei pressi delle auto.
Bella salita che lascia anche spazio per immaginarne altre nei pressi, come la bellissima Peyre-Eyraute dallo stupendo pendio finale. Un salutone a lgally che l'ha salita il 26.11. Si vedevano ancora le pennellate...
Scorci bellissimi sugli Ecrins, paesaggio notevole.
-13-

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Ringrazio gli amici di Gulliver per l'ottima "dritta" e per la comoda traccia trovata. Lo spostamento è importante, quasi 23 Km tra andata e ritorno, ma la neve è molto bella e nessun particolare problema di sicurezza se non i minimi accorgimenti per i primi tratti di discesa. In alto crosta dura (poco) e poi tanta farina per quasi 1.000 m di dislivello fino a quota 1.600, dove la discesa sulla strada (rovinata da fuoristrada di residenti) è ghiacciata.
Con l'amico Tullio ed un salutone ai 3 SkiAlp fortissimi incontrati, che segnalano anche la la Sueur è in condizioni. Inserita tratta GPS.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: lasciata l'auto nei pressi di Villaret a 1200 m
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
In breve: gita iperconsigliabile e in condizioni sicure. Bella lunga e in splendido ambiente; sono 1530 m di dsl con un discreto spostamento. Abbiamo tracciato da 1600 sino in cima a 2735. Totale solitudine, nessuno in zona se non i proprietari delle case a 1600. La discesa: dalla cima sino a 2500 neve pressata morbida facile e divertente. Da 2500 a 2300 sciabile con qualche crosticina. Da 2300 a 1600 farina pura e pendii vergini. Da le Calvaire a 1990 non abbiamo seguito la traccia che avevamo fatto in salita ma ci siamo spostati sulla sinistra trovando ampie radure e boschetti facili fino alla stradina che in breve ci ha portato ai casolari. Siamo scesi un po' lungo la stradina e poi, dopo un tratto obbligato e con poca neve eccoci ai prati sovrastanti la Roche Baron. Discesa in questi prati da 1500 a 1250 fino al primo tornante della strada su ottime croste portanti e divertenti. Ultimi metri su stradina ghiacciata (la parte più temibile!)
In compagnia di Elena, Piero, jimmy, Gianni, FrancoA e MarcoT. Giornata perfetta con assenza di vento e temperatura corretta per la stagione.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: Stradina percorribile fin verso i 1800 metri
quota neve m :: 1900
Il limite inferiore dell'innevamento mi pare sia ormai ai livelli di una stagione normale. Purtroppo di notte non ha gelato in modo sufficiente; quindi neve marcia per una parte rilevante della discesa. Penso che la Crete de l'Alpavin sia al limite: forse meglio riparlarne la prossima stagione.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: altro
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1626
quota vetta/quota massima (m): 2735
dislivello totale (m): 1115

Ultime gite di sci alpinismo

18/10/17 - Plateau Rosa da Cervinia - luca94
Dal parcheggio ho seguito il sentiero n.15 molto ripido e diretto che porta all’arrivo della cabinovia di Plan Maison, da qua in poi mi sono diretto al colle del Teodulo (3290) seguendo prevalenteme [...]
20/09/17 - Lonquimay (Vulcan) Face sud - Thommy
Luoghi Incredibili, Panorami Mozzafiato ed ottime Condizioni. www.thomasscalisemeynet.wordpress.com
13/08/17 - Breithorn Occidentale da Cervinia - loryefranco
Un Breithorn fantastico!!!Scesi dalla punta fino alle piste su crosta portante liscia come un biliardo,bellissima la neve in pista che alle 12,00 non aveva mollato.Solo in 4 in vetta con gli sci!!, Tempo stupendo,zero vento,aria fresca.:-)
08/07/17 - Breithorn Occidentale da Cervinia - fyplom
Partiti dal plateau rosa verso le 8.15. Parecchi alpinisti sull'itinerario. L'ultimo pezzo con gli sci sullo zaino e ramponi. Diversi buchi si stanno aprendo lungo la linea di salita alla punta ma per [...]
06/07/17 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - Kowalski
Cos'altro dire al terzo gg consecutivo della stessa gita? Per cominciare che. essendo notoriamente uno snob, non sarà la mia ultima gita...dell'anno?della stagione?, del mese?. Poi che, disdegnando [...]
05/07/17 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - lakota
la stagione finisce qui, con questa spettacolare giornata in quel dell'Iseran. Rigelo perfetto. Ultime 3 discese dell'anno (una risalita fatta con gli impianti) su un bigliardo che solo qui si trova [...]
04/07/17 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - gigi02_to
Gita di chiusura della stagione con gli sci. Con Mario, Fabio e Tino. Giornata splendida con buon rigelo. Saliti a bordo pista; nel canalino la neve inizia a sparire, per raggiungere la vetta si tolgo [...]