Cerisira (Punta) da Giordano per il Vallone di Bout du Col

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: percorribile fino a bout du col
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
splendida. 25 min circa di portage fino a quota 1950. rigelo assente alla prima neve, ma presente dai 2000 dove è stato già ottimo. copertura continua tolti brevi tratti scoperti sulla mulattiera. traverso un po' scomodo per neve non liscia ma si fa senza problemi con coltelli. da prima del traverso alla vetta condizioni ottime. buon innevamento, solo le coste più ad ovest si stanno pelando, per il resto un anfiteatro splendido. partito alle 6,30 da bout du col, alle 9 in cima, dove tirava un'aria maledetta. ho atteso una mezzora prima di cominiciare la discesa. subito splendida, primi 50 m più ripidi un po' duri ma con ottimo grip, poi una meraviglia, specie appoggiando sulle esposizioni est ammorbidite il giusto dal sole. sciata imperiale scegliendo vari canaletti che offre il terreno e i pendii più lisci. una vera goduria fino all'imbocco dell'eitrangoulu (non so se l'ho scritto correttamente..). qui mi sono lasciato prendere dall'entusiasmo e ho sceso l'omonimo canale fino in fondo. un po' svalangato in alcuni tratti, ma il manto seppur compatto è morbido e ben sciabile. uno spettacolo anche questo, davvero bello. emozionanti le ultime curve (neve un po' sporca..) tra i larici già verdi. sono riuscito a sciare fino a quota 1850. da qui guado e poi sentiero con breve risalita fino a ritrovare la carrareccia dell'andata. gita splendida ancora in ottime condizioni. sotto i 2100 la copertura continua, se fa molto caldo, potrebbe durare pochi giorni, ma dal traverso in su merita ancora, così come il canale, attualmente ancora ben innevato e sciabile. completa solitaria anche se intorno alle 10 ho visto 4 skialp in salita all'uscita del traverso dell'eitrangoulu. con questo caldo direi che l'orario giusto per la discesa sono le 9,30/10 dalla vetta, per poter godere fino in fondo di condizioni eccellenti. dalla fine della neve una breve passeggiata di 20/25 minuti nel bosco verdeggiante per rientrare a bout du col. davvero una gran gita!
uscita dal traverso
parte mediana
pendio finale
fine neve quota 1850
firn eccellente
imbocco canale Eintrangoulu
nel canale
quasi in fondo

[visualizza gita completa con 8 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Portage di circa 20 min poi ottimo innevamento fino in cima. Sopra i 2000 è tutto ben tappato.
Rigelo scarso in basso, meglio salendo. In discesa buona trasformata da 5* nella parte alta, poi crosta cedevole e granita a grana grossa richiedevano una sciata di muscoli....
Scesi dal canale che offre a sorpresa neve decente nella parte inferiore.
Con Robi e Andrea.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Bout du col
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora una gita x fare cifra tonda!
Saliti in realtà prima alla Punta Innominata tra Cerisira e Baraccone... poi ripellato per circa 250 m per raggiungere questa cima.
Innevamento ancora abbondante.
10 min di portage sia in salita che in discesa (anche se in salita conviene portare gli sci x ulteriori 10/15 min.
Parte alta della gita (fino ai muretti) da 5* con misto primaverile / crosta portante, poi 2* fino al traverso, 3* in basso su polentone marcio abbastanza gestibile.
Con buon rigelo la zona può offrire ancora ottime gite!
(prox due giorni danno sole pieno ma occhio allo zero T)

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva a Bout du Col!
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza comoda alle 9.00 dall'auto con temperatura meno fredda dal previsto...
5 min sci a spalle poi alla catena si calzano gli sci.
Salita comoda su neve portante fino in cima, tranne qualche breve tratto di "riporto". Dai muretti la nebbia ci fa compagnia...
Per scendere attendiamo il momento propizio, che puntualmente arriva: una discreta schiatira ci permette una gradevole sciata, su neve che si mantiene buona fino a valle!
Evitato canale Etrangulou (svalangato) e scesi per la via di salita con "ravanaggio" nella boschina solo negli ultimi 50-70 mt.
Oggi non si poteva chiedere di più!

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: si arriva a Ribba su strada pulita
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in ottime condizioni, si portano gli sci fino al laghetto di Bou del Col. Partenza da Ribba con - 5 alle 7 e 40. Messo i coltelli per il traverso e tenuti fino in cima causa traccia gelata. Discesa su 6/7 cm di neve fresca in alto e poi via via bella primaverile mai troppo dura cercando i pendii più soleggiati. Ottima anche la discesa del canale dell'Eitrangolu con una slavina verso la fine facilmente attraversabile. Risaliti a piedi 20 metri senza neve e poi ancora belle curve fin sotto il lago che abbiamo raggiunto con altra brevissima risalita. Con Stefano, incontrato un solo altro scialpinista sul percorso e altri due ragazzi che erano salti e scesi da un canale della Cima Frappier.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
gita in condizione. la neve inizia 15 minuti dopo Bou du Col . Ottima la parte alta, dura con buon grip. a metà ottima primaverile.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto a Ribba, con un po' di impegno
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Viste le previsioni meteo per il week end oggi la mezza giornata di ferie era quasi d'obbligo...
La nevicata della notte ha posato una quindicina di cm di neve oltre i 2000 mt, a tratti spazzati dal vento, che ha creato alcuni accumuli (di scarsa entità e non pericolosi, almeno sul percorso normale a questa cima).
Continue folate hanno tenuto compagnia per tutta la salita, poi dalle 10,30 / 11,00 hanno provvidenzialmente abbandonato il campo per concedere una piacevole discesa: alternanza di farina riportata e neve dura sul primo pendio, farina cartonata dalle barricate al traverso, poi neve dura fino a Bout du Col (grazie al "titanico" rigelo notturno).
Ringrazio Luciano (conosciuto oggi) per aver battuto la parte alta e gli altri due ragazzi per il primo tratto.
Come indicato nell'apposito campo si arriva ormai in auto a Ribba (con qualche piccolo tratto innevato), mentre per salire oltre ci vuole ancora qualche giorno...

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada libera fino a poco prima di bout du col
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Si possono mettere gli sci poco dopo l'inizio del sentiero per il lago verde.
Neve costante fino in cima.
Nella notte nuvoloso per cui rigelo scarso, per quelli un po' più pesanti come il sottoscritto si rischiava già di sfondare dalla cima.
In ogni caso fatti i primi 100 m, crosta non portante. Più divertente l'ultimo tratto dove è già cotta dal sole.

Scesi per lo slavinone, si arriva fino a metà pianoro.

Saluto i soci: Michela, Raffaella, Silvana, Filippo, Jarno, Marco, Walter.

Ancora un grazie da parte di tutti a Filippo per la spendida serata di Domenica.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: .
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita ancora in condizione per pochi giorni. Con Eraldoe Paulin.
.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
bell'itinerario che si svolge, nella parte medio alta, su pendii regolari, a tratti sostenuti, sempre ben sciabili.

[visualizza gita completa con 12 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Tra Ribba e Bout du Col portage sia andata (nel boschetto) che ritorno (per la strada, su cui ci sono ora diverse frane!).
Oggi il rigelo era decisamente scarso, se non dopo il 2200-2300 (dopo il traverso, quindi niente coltelli); per fortuna non è uscito il sole e così ci siamo goduti almeno la parte alta, che ha tenuto bene.
In discesa percorso il canalone (neve molle ma sciabile), poi un paio di "gava e buta" in fondo al pianoro per rientrare sul percorso di salita.
In caso di rigelo maggiore la gita è consigliabile.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino a poco prima di Ribba
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Aggiungo qualche foto alle dettagliate relazioni dei compagni di gita e di molalacorda.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Nello stesso gruppone di guidox del quale condivido la relazione. Il canale di sx era talmente in buone condizioni che in quattro lo abbiamo salito sci ai piedi mentre il resto del gruppo ha preferito picca e ramponi. Non raggiunta la vetta della Gran Guglia ma solo la campana. Fontana attiva a Ribba. Dislivello totale poco sotto i 1500m.
Nel gruppo ovviamente anche Bubbola.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva "quasi" a Ribba con un briciolo di attenzione per le "ruere"
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata splendida con buon rigelo almeno dai 2000m.
Compiuto in senso esattamente opposto il giro del gruppo di Molalacorda: saliti alla campana per il canale di sinistra della Gran Guglia siamo scesi sul pianoro sottostante e, ripellato, saliti tutti alla Cerisira.
In salita abbiamo optato per la ripida scorciatoia che porta a Bout du Col ma il percorso è al momento poco agevole e tutto sommato è consigliabile investire 10 minuti in più nella comoda stradina.
Scendendo verso le 12 su questa esposizione abbiamo trovato neve perfetta, compreso lo splendido canale basso ben sciabile con qualche comodo attraversamento di valanga, fino al piano e poi rientro a Bout du Col con qualche spinta e qualche breve gava buta.
Una ventina di minuti di portage per rientrare a Ribba.
Mi freno e non do la quinta stella, ma ci manca proprio poco.
Un saluto al gruppo Molalacorda incrociato nei pressi della campana.
Un grazie alla splendida compagnia del GSA: Annalisa, Lucia e MariaTeresa, Davide, Flavio, Guido P., Livio, Lorenzo, Marchi B&C&L, Michelino, Stefano (regolarmente con bastoncini) e Walter.



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva a Ribba
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Circa 30 minuti a piedi fino a Bout du Col dove si calzano gli sci,il buon rigelo ci permette si salire veloci, nessun problema sul traverso dell'Eitrangoulou se si usano i rampant, poi pendii perfetti fino in cima. Scesi su moquette per circa 300 metri e risaliti alla campana della Gran Guglia per scendere il canale dove troviamo neve ormai mollata, prima parte bella seconda con resti di valanga ormai lavorati dal sole. Rientro scendendo il canalone della Viaforcia in ottime condizioni, solo nella parte bassa una grossa valanga lo occupa centralmente mentre ai lati si scende su bella neve che alle 11.30 era cotta a puntino. Da quota 1600 circa rientro con qualche risalita.
In compagnia di Francesca, Cristina e Marco. Un saluto al gruppo del Cai Uget incontrato alla campana provenienti dal canale.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok fino a Villa per Bout du Col necessario fuoristrada con catene
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Il Macca direbbe: "tutta farina".
Io aggiungo "fino a Bout du Col".
Per il resto sci ai piedi da Villa e fino a Villa (un solo togli metti lungo la strada), sufficende ma non abbondante e ghiacciata a tratti.

Con Francesco e Davide


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: fino al tornante di ribba
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: telemark
bella gita,lontano dalla baraonda che ci sarà stata in valfredda...scelta azzeccata visto il meteo.
bella neve nelle curve in alto sotto bella finchè è trasformata e poi dolce pappetta fino a 50 metri di dslv dalla macchina.peccato per i primi 200 metri con gli sci a spalle nella boschina,ma si sale fin sopra ribba volendo con la macchina.
con luca e luca ormai sciatori provetti.

(farina!!bella compagnia!!portage!!gava e buta!!da urlo!!fino alla macchina!!spettacolare!!.....)
piccola polemica per gite che vengono sempre descritte così...

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Incredibilmente ancora neve farinosa per tutto il primo tratto di discesa, poi si passa alla neve primaverile che oggi non ha mollato, non bellissima nel canale che scende diretto al pianoro dove il fondo è ancora molto irregolare dovuto da slavinette e vecchi passaggi, in compenso solo per un breve tratto si devono togliere gli sci, poi rimettendoli si arriva fino a Bou du Col. Per chi non ha paura di ravanare può scendere per il bosco, ma la strada è più agevole di sicuro.
Oggi con Lodovica e Mario


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva a Ribba
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi bella gita in solitaria. Gli ultimi 200m di salita sono su neve ancora invernale. Più in basso scegliendo con cura si va su neve trasformata di buona qualità. Gli sci si calzano in modo continuo da Bout du col. In ritorno si può scendere da Bo du col a Ribba sul sentiero estivo con alcuni gava e butta e vari "ravanage".

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
note su accesso stradale :: con cautela si arriva a Bout du Col
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita sia come ambiente che come compagnia,si parte da Bout du col con gli sci m ma il tipo di neve che si incontra salendo è di tutti i tipi,all'inizio è durissima con un misto di rocce,ghiaccio e aghi di pino,poi sempre durissima pressata dal vento,cautela negli attraversamenti,infine sulla parte finale qualche breve tratto di residua farina. Sentito alcuni sinistri assestamenti,sulla cima pamorama grandioso,sia per la vista spaziale ma sopratutto per le bottiglie e i panettoni che la banda a sfogiato lassù. Discesa salva gambe,il derapage in qualche punto mi ha tolto tanti problemi,infine nella zona del bosco è stato più saggio mettere gli sci in spalla...Un cruccio,volevamo anche fare una bella pattinata sul lago di Bout du col,che è in ottime condizioni,ma i bagordi di vetta e perdite tempo a scendere a fatto che arivassimo tardi,non si può avere tutto in fondo avevamo già bacco tabacco e venere...

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: a Bout du Col
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo quanto scritto nei giorni precedenti. Con Francesco.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
ottima! così come la gran guglia e il baraccone di s.giacomo. neve primaverile, cotta al punto giusto nei bei pendii della parte superiore. più umida ma ben sciabile nella parte inferiore. passando per il canale dell'entrangoulou si arriva bene con gli sci ai piedi a quota 1800.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva a Bout du Col
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Nulla da aggiungere al mio predecessore,bellissimo primaverile, poco da portare gli sci in salita a ancora meno in discesa,fantastico il'canale dell'Etrangoulou. Tutta la zona dalla Cerisira alla Gran Guglia è un'ultima oasi ben innevata per gli assetati di sci-alpimnismo...

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Forse con il tempo non ci ho tanto azzeccato, tant'e che alla partenza, a Bout de Col, tra prati in fior e nuvole basse ho pensato che forse sarei potuto stare ancora un po' a dormire, ma per fortuna non era nemmeno troppo presto. Scoccavano le ore 8 quando mi sono incamminato sulla stradina-sentiero e già pensavo di fare una gita da 0 stelle. Dopo 210 m di dsl calzo gli sci; è ancora tollerabile, mi dico. Poco oltre devo fare ancora un trattino a piedi e poi sci forever. Il lungo traverso, in altri momenti temibile, è invece innocuo, anzi mi permette di buttare l'occhio verso il basso dove il canale ben intasato promette una bella discesa. Tra qualche schiarita, una breve nevicata al polistirolo ed una in cima più classica eccomi ad iniziare la discesa. Sono le 11 c. quando inizio a scendere: il pendio nord della Ceresira è perfetto, liscio come un biliardo e 1 mm di neve fresca. Più giù la neve è un po' ondulata ma sempre ottima. Scendo 2 canalini da sogno e infine, invece del traverso, giù per il vallone-canale su neve spettacolare. Penso che questo tratto sarà ancora agibile e raccordato per i prossimi giorni. Tolgo gli sci a 1850 m e sono 1000 di bella discesa. Dal fondovalle seguo una traccia non troppo usata con scavalcamento di alcuni tronchi, poi diventa stradina e con 20' di cammino e 100 m di dsl giungo al punto di partenza. Le stelle a questo punto lievitano a 4 meno una per il tempo, anche se la visibilità è sempre stata buona. In zona ancora in ottime condizioni il Baraccone di S.Giacomo e la Gran Guglia coi suoi canali.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva fino a Ribba
attrezzatura :: scialpinistica
Si può già arrivare comodamente fino a Ribba con l'auto togliendo cosi il fastidioso avvicinamento in piano da Giordano, in breve si salirà fino al primo tornante. Si portano gli sci fino a Bout du Col all'inizio del sentiero per il Lago Verde, poi neve continua ed abbondante fino alla vetta. Le condizioni sono ottime, oggi la parte alta con una leggera crostina dell'ultima nevicata, ma perfettamente sciabile, che si trasformerà in un paio di giorni, poi un biliardo fino al traverso dell'Eitrangoulou. Si può scendere poi comodamente seguendo la zona del sentiero estivo con divertente sciata.
Oggi con Lodovica, Dorella, Mario e Maya


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok fino a Giordano
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Purtroppo l'auto si ferma a Giordano, sci a spalle fino a Bout du Col lungo la strada. Rigelo scarso, ma sulla pista per il lago verde tiene. Passaggio dell'Eintrangoulòuu, da fare con attenzione. Da Fribougio in su ottima neve, la nebbia ha disturbato, ma non più di tanto.Purtroppo dalla Cima scarso panorama le cime erano tutte nella nebbia. Discesa buona fino a Freibugio, poi nel bosco fino a Bout du Col decente, a piedi fino a Giordano

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: si arriva a Bout du Col con un po di attenzione
quota neve m :: 1800
5 minuti per arrivare alla neve, bosco ancora innevatissimo.
Alle 9,30 il primo pendio era ancora in neve dura, poi via via più molliccia, stupendo il canale del Eitrangoulou che termina in una piana nel bosco dove sembra di essere su un ghiacciaio tanti sono gli accumuli di slavine.
La val Germanasca è tornata al suo antico splendore, oggi 2 giugno penso fosse l'ultimo giorno per sciare sulle piste del bric Rond che nei fine settimana non hanno mai chiuso. Un vero record considerando la quota e ne avrebbero ancora per un po!!
Un saluto a Giorgio di Pinerolo con cui ho casualmente condiviso questa bella gita.

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: si arriva appena oltre il primo tornante dopo Ribba
quota neve m :: 1800
nulla da rilevare, 1/2 ora di portage, in solitaria poi su neve cotta che tiene bene. 6 gradi alla partenza e lieve rigelo notturno. solo un togli-metti ai 2600 che si puo' evitare lasciando il sentiero estivo alla propria sinistra. Sceso alle 10:30, bella sciata sin quasi a bout du col scendendo per canali. Mai visti tante slavine ed alberi massacrati, impressionante. Consigliata ancora se rigela.
un ringraziamento ai due simpatici compagni incontrati al momento giusto: avevano fil di ferro per rimettere in posizione la rondella del bastoncino.
ulteriori commenti e foto a breve su:
htto://utenti.lycos.it/marco_colangelo


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: si sale fino a Bout du Col 1698
quota neve m :: 1800
Bella gita, era tempo che non venivamo in val Germanasca, l'invito di Max e la presenza di Beppe, ci hanno convinti per questa splendida uscita vicino a casa...Plateau finale molto bello nonostante qualche accumulo di farina per nula fastidioso, l'Eitrangoulòuu si passa con qualche precauzione (coltelli) ed anche la gola di discesa è slavinata...Gran divertimento con la Elo e Serena...Un saluto anche ai simpatici Bruno e Ilario...
Grazie sempre a Mark che mi "concede" le "sue" foto..


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: lasciata l'auto a ribba, abreve strada libera sino a bout du col
quota neve m :: 1500
Giornata fredda, neve compatta, saliti sci in spalla sin oltre i 2000. Eitrangoulou senza problemi, saliti fin quasi ai 2500. Il socio era alla prima esperienza...Discesa su crosta non ancora portante all'inizio, eccezionale dai 2200-2300 in giu'. Tra qualche giorno trasformera' bene anche in alto.
Gran bella giornata di sole e di neve. Con Graz alla prima esperienza da snowboarder-alpinista.
ulteriori foto e commenti a breve su:
_colangelo


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: In auto fino a Bout Du Col
scesi verso le 11.30.
neve nella parte alta piuttosto molle, nonostante ci fosse il vento freddo (***).
Tolti però questi primi 200 m di dislivello, neve primaverile perfetta nei canali sottostanti (*****).
seguendo i canali incassati ancora ricchi di neve, si arriva tranquillamente fino alla parte pianeggiante del vallone, a circa 20 minuti dalla macchina.
consigliata.
saluto gli indomabili compagni giorgio, antonella, andrea, stefano, lino, sandra e sergio.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: In auto fino a Bout Du Col
quota neve m :: 1900
Ottime condizioni di innevamento. Dai 1950 alla cima non si tolgono gli sci.

Attenzione al traverso dell'Eitrangolou che col caldo potrebbe ancora scaricare qualcosa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Bella giornata, solitaria su percorso dalle buone speranze....
Neve continua, dai 20 ai 50 cm. Nella parte alta qualche curva decente poi crosta fastidiosa, obiettivo salvare le gambe fino al bosco. Nel bosco la neve e' godibile ma lo spazio per girare e' davvero poco e senza il fondo e' il caso di non esagerare.
Buon allenamento.
Foto e altri commenti su:
_colangelo

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo non portante
gita molto appagante! ambiente davvero grandioso!tirava vento freddo e le nuvole correvano qua e la. La discesa è stata effettuata dalla Nord dove nei primi 400 m di dislivello si trova crosta non portante (i 2 Compagni surfisti si sono divertiti un pokino di +) poi la musica cambia splendido firn (burro paiura!). In discesa si possono ricercare ripidi canalini e infilarsi nell ' ultimo canale precedentemente svalangato che porta nei pressi di Bouc dou col (si deve risalire per 5 min).per evitare il tratto di strada il canale da Bouc dou Col offre l' alternativa(basta accontentarsi).Un pensiero va al ragazzo del cai di pinerolo: stanno sbattendosi affinche non venga asfaltata la strada dell' assietta(..SACRILEGIO!!) contattatelo e raccogliete le firme!!!.
Magica stagione

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Partiti da Giordano, la strada è ancora innnevata fino a Ribba.
Giornata fredda e soleggiata, le cime sono incrostate di neve fresca.
Il traverso dell''Eitrangoulou è in buone condizioni.
Neve: ventata non ancora trasformata per i primi 150m sotto la cima; poi migliora, ci sono
5cm di farina sul fondo duro. Il tratto nel bosco è entusiasmante, perfettamente trasformato.
Si arriva con gli sci a Giordano sfruttando il canalone che scende da Bout du Col su Ribba,
poi scendendo sulla pista di fondo (4-5 tratti privi di neve).
Gran discesa!

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1500
quota vetta/quota massima (m): 2822
dislivello totale (m): 1320

Ultime gite di sci alpinismo

18/10/17 - Plateau Rosa da Cervinia - luca94
Dal parcheggio ho seguito il sentiero n.15 molto ripido e diretto che porta all’arrivo della cabinovia di Plan Maison, da qua in poi mi sono diretto al colle del Teodulo (3290) seguendo prevalenteme [...]
20/09/17 - Lonquimay (Vulcan) Face sud - Thommy
Luoghi Incredibili, Panorami Mozzafiato ed ottime Condizioni. www.thomasscalisemeynet.wordpress.com
13/08/17 - Breithorn Occidentale da Cervinia - loryefranco
Un Breithorn fantastico!!!Scesi dalla punta fino alle piste su crosta portante liscia come un biliardo,bellissima la neve in pista che alle 12,00 non aveva mollato.Solo in 4 in vetta con gli sci!!, Tempo stupendo,zero vento,aria fresca.:-)
08/07/17 - Breithorn Occidentale da Cervinia - fyplom
Partiti dal plateau rosa verso le 8.15. Parecchi alpinisti sull'itinerario. L'ultimo pezzo con gli sci sullo zaino e ramponi. Diversi buchi si stanno aprendo lungo la linea di salita alla punta ma per [...]
06/07/17 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - Kowalski
Cos'altro dire al terzo gg consecutivo della stessa gita? Per cominciare che. essendo notoriamente uno snob, non sarà la mia ultima gita...dell'anno?della stagione?, del mese?. Poi che, disdegnando [...]
05/07/17 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - lakota
la stagione finisce qui, con questa spettacolare giornata in quel dell'Iseran. Rigelo perfetto. Ultime 3 discese dell'anno (una risalita fatta con gli impianti) su un bigliardo che solo qui si trova [...]
04/07/17 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - gigi02_to
Gita di chiusura della stagione con gli sci. Con Mario, Fabio e Tino. Giornata splendida con buon rigelo. Saliti a bordo pista; nel canalino la neve inizia a sparire, per raggiungere la vetta si tolgo [...]