Gioffredo (Punta) Couloir a Z

quota neve m. :: 2000
Partiti dal Migliorero (raggiunto venerdì sera - portage fino alla cascata alta se si fa il sentiero classico) senza rigelo fino al lago superiore ed alla spalla poco sopra, sulla quale scende il conoide. Da qui neve più dura, che agevola la salita sci in spalla. Fondo relativamente uniforme, viste le condizioni generali, ma ancora parecchio segnato dalle scariche passate. Nell'ultimo tratto c'erano tre dita di neve scesa da poco, ben incollata, peccato che erano pochi metri finali. Mi son fermato qualche metro sotto la cornice, molto pronunciata a sx, dove si dovrebbe uscire, io ho proseguito tenendomi tutto a dx dove era meno evidente ma il tratto di cresta è più roccioso, non so se si passi. Visto il meteo non volevo scoprirlo. Discesa cauta cercando gli spazi più lisci. C'è grip ma non troppo e la pendenza si sente, soprattutto nei primi metri in alto. Dal conoide in giù una buona moquette rossa, che scorre a sufficienza per divertirsi e mollare un po'. Alle 11 eravamo al Migliorero e stava diventando colla. Qualche bella curva ancora sotto il rifugio, poi ravanage sulla dx or. della cascata per arrivare a 10 min dall'auto.
Con Fabri e Reine, altra gran soddisfazione a prescindere dalla neve.
Alcuni altri arrivati in giornata.
Una citazione e ringraziamento per Oscar, custode del Migliorero, che ha aperto per noi accogliendoci alla grandissima!! Super consigliato!!

Partenza venerdì sera
Partenza dal Migliorero sabato mattina
Fabri e Reine nella parte del Canale
Seconda parte del canale.
Dall'alto
Verso il Migliorero
Neve ce n'è
Ravanaggio

[visualizza gita completa con 8 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Canale in ottima farina, dai 5 ai 25 cm tranne gli ultimi 30 metri (quelli più ripidi) dove invece 2 dita di farina poggiano su neve smossa dai vecchi passaggi e rigelata. L'entrata nel canale sarebbe buona ( anche se mooolto ripida) se la neve sotto fosse liscia, invece... e quindi sono stato obbligato a fare un pò di manovre con piccozza alla mano. Da dove invece il canale si allarga neve ottima anche se variabile.
Vista la giornata spaziale e la neve fredda ho deciso di salire questa punta per me nuova. Convinti anche Beppe e Luca ma non a portare gli sci. Bella salita, bella punta e bella neve. Soddisfatto della punta al ritorno siamo saliti ancora alla cima sud d'Ischiator per goderci la discesa su farina umida ma comunque sciabile. Poi farina mista a primaverile fino al Migliorero...


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m. :: 1800
Dopo aver visto le foto sul sito dell' Alpinista Virtuale, non sono riuscito a togliermelo dalla mente, e anche se sapevo a priori che le condizioni non sarebbero state le stesso ho deciso lo stesso di andare a vedere.
Parto da San Bernolfo, parcheggio nel grande spiazzo dopo aver percorso solo qualche centinaia di metri su sterrato, avrei potuto anche andare più avanti fino al primo tornante, come giustamente ha suggerito qualcuno, ma va bene lo stesso.
In salita sci sul sacco per circa 30 minuti, seguo la sterrata priva di neve, e li metto verso quota 1900, in discesa invece si arriva comodamente a 5 minuta dalla macchina, per alcuni più intraprendenti di me a parcheggiare, il portage è praticamente nullo.
Salgo dal Canale Sud del Corborant, arrivato in cima al canale vento e bufera di neve mi demotivano non poco, ma l'incontro con un gruppo di bergamaschi diretti alla cima del Corborant provenienti dal lato Migliorereo, mi riempie di nuova energia, in fondo ci vuole poco, due parole, uno scambio di cordialità e via.
Scendo in sci il canale Nord del Corborant e in breve sono all'attacco del Couloir a Zeta, la prima parte fino al gomito è in neve dura a tratti ghiacciata, dal gomito in su invece ancora farina pressata, anche se molto tritata dai passaggi precedenti e dal vento di questi giorni. Arrivo in cima alla Gioffredo due foto e via, il vento continua a aumentare, e il tempo sembra volgere al peggio.
L'entrata sci ai piedi della cornice non è banale,mi metto con la gamba a monte a destra, poi cambio idea e provo a sinistra,, poi di nuova a destra e con qualche numero da circo di Russia entro nel canale, nonostante i passaggi la neve è bella, qualche tratto di derapata per via della sezione stretta del canale, e fino al gomito tutto bene, dal gomito in giù è gelata, in salita entravo in punta di ramponi,
ma è un gelato con buon grip che mi permette di scendere serenamente facendo curve, naturalmente una per volta.
Terminato il canale, risalgo il canale Nord del Corborant e scendo sul canale Sud Lato San Bernolfo, i primi 30 metri li scendo con i ramponi, molto stretto con roccia e ghiaccio, poi calzo gli sci e scendo senza problemi, non ho ancora voglia di tornare a casa, e mi sembra che il tempo stia migliorando, quindi via verso il versante NE del Beccas del Corborant alla ricerca di un itinerario plaisir,...

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada quasi pulita fin subito dopo Besmorello. Poi innevata.
quota neve m. :: 1500
Finestra di tempo buono questa mattina sulle marittime, quindi ieri sfogliando Voglia di Ripido ci siamo innamorati di questo canale a Z, che non era nei nostri programmi. L'avvicinamento al Migliorero è davvero lungo, ma poi il vallone d'Ischiator ed il canale ripagano. Rigelo discreto a 1600 mt. Ottimo a 1900.
Condizioni di neve molto buone nel canale: farina pressata con ottimo grip nella parte alta. Abbiamo calzato gli sci sulla vetta. Cornice molto dritta ma sciabile data la neve favorevole. Un fastidioso pietrone nel tratto più ripido costringe ad un passo di dry skiing. Nel tratto basso neve un po' meno liscia e morbida , ma sempre ben sciabile. Il cielo si è chiuso prima del previsto, verso le 11. Per questo motivo la neve sui bei pendii del vallone d'Ischiator era un po' meno bella, essendo rimasta dura e solcata da parecchie tracce. Dal Migliorero in giù invece era molle , ma di lì la discesa è un lunghissimo traverso senza succo sul lato destro orografico..
Poco portage, ca 70/80 mt di dislivello sopra il ponte del medico, sul sentiero.
Le 4 stelle sono riferite alla parte ripida. Per il resto 3, scarsine.
Concordo pienamente con la relazione precedente, di Chia82, sulla gradazione 4.3. Ci starebbe anche un E3 secondo me. E' breve , ma va affrontato con rispetto.


Con Fabri, saggio ma oggi forte cosi-cosi (l'ho aspettato parecchio...)
Panini davvero buoni, con pane di segale, (oltre a piatti cucinati che non abbiamo provato) e prezzi onesti, alla "Locanda del Fiume", a Pianche, all'imbocco del ponte sulla Stura che porta alle Terme. Conditi dalla cortesia dei proprietari. E anche da un nebbiolo notevole.


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok a Besmorello
quota neve m. :: 1400
Partenza da Besmorello sci ai piedi dalla macchina. Lungo avvicinamento, oggi l'ho patito, sarò stata stanca.
Canale intonso, condizioni non cosi buone, un po svalangato dal gomito al conoide, trovato nevi di tutti i tipi, perlopiù tecniche.
In uscita presenta una cornice notevole. A salire io l'ho aggirata sulla destra passando tra roccette e misto 50°, passaggio non banale, abbastanza esposto.
Mentre il mio socio Valter si è dilettato su una variante di misto imboccando la prima deviazione a destra incontrata salendo il primo tratto del canale, ci siamo cosi incontrati in vetta.

Per la discesa l'entrata nel canale in sci attualmente è un po' ostica, noi abbiamo disarrampicato la cornice (60°) e calzato gli sci 3 metri sotto facendo piazzola nel tratto a 50°.
Il primo tratto a 50° (10 m) su neve dura grippante che termina con pietre affioranti che occludono il passaggio. Da questo tratto fino al gomito pendenze intorno ai 45°-40° su bella farina pressata. Dal Gomito in giù neve crostosa cedevole e irregolare.
Credevo meglio.

Per me la valutazione 4.2 è troppo stretta, ci sta meglio un 4.3 considerato il tratto a 50° e l'entrata/uscita impegnativa su cornice.

Con Valter


[visualizza gita completa con 15 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: parcheggio estivo per il migliorero
nell'ultima parte del canale sono presenti pietre affioranti. per il resto, canale in ottime condizioni, spanna di farina su fondo duro preesistente. dal fondo nel canale fino al migliorero farina e trasformata a scelta. gran discesa
con davide, andrea, paci e marco fotografo ufficiale.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
Finalmente siamo tornati! Dopo un lungo periodo di inattività niente di meglio che ricominciare da un canale esteticamente molto interessante. La neve oggi non era il massimo: la parte alta del canale era bella dura ma con buon grip, mentre dal gomito in giù era un mix di tutti i tipi di neve. Per uscire in cima bisogna fare attenzione ad un masso scoperto. Dal lago in giù neve abbastanza bella. Giornata ventosa con alternanze di nevischio e sole. Nostro giudizio personale: la valutazione 4.1 è un po’ stretta, sarebbe meglio un 4.2. Comunque oggi la felicità era alle stelle

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
Con Robi e moli.
saliti alla vetta dall'itinerario normale partendo da san bernolfo e passando dai laghi del lausfer.
dalla punta accesso al canale "delicato" a lato dell'uscita (causa cornice) su pendio di 45-50° con roccette affioranti; poi canale innnevato perfettamente e in condizioni fantastiche su farina e farina pressata.
scesi su bella neve fino al rif. migliorero e risaliti al passo laroussa. dal passo risaliti verso il monte laroussa fino a quota 2600m su neve pesante (ma robi ha raggiunto ugualmente la vetta). discesa nel vallone verso s. bernolfo (seguendo nella parte finale tracce di valanghe) fino poco a monte dell'auto su neve pesante.

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: ok
canale singolare caratteristico per la sua conformazione.
neve recente relativamente pressata con uscita rappresentata da una cornice aggirabile sulla destra.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: canale
difficoltà: I :: 4.3 :: E2 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1500
quota vetta/quota massima (m): 2960
dislivello totale (m): 1460

Ultime gite di sci ripido

26/06/18 - Chalanson (Punta) da Pian della Mussa - Puli88
Preso pioggia e nebbia salendo in auto..ci fidiamo delle previsioni e infatti da pian dei morti uno splendido sole su un tappeto di nuvole. Scarpe da ginnastica fino a poco sopra pian dei morti poi sc [...]
21/06/18 - Levanna Centrale Parete Sud Ovest - popino
Quest'anno di neve ne è venuta tanta, ma la sua qualità, alla fine, è meno buona degli anni scorsi (almeno sotto i 4000 mt). In basso, fino a 3000 mt, è tutta segnata dalla pioggia. In alto la sca [...]
17/06/18 - Fourchon (Mont) Canale S - lakota
Fatto per caso...arrivati in cima al fourchon...viste condizioni eccellenti abbiamo sceso il secondo canale, appena sotto la punta. Scesi fino ad inizio neve a buche e quindi risalita di nuovo quasi i [...]
16/06/18 - Taschhorn Diretta NO - CriBot
La "normale" NO (da noi seguita in salita con altri) è stata molto frequentata in queste ultime settimane, percorrendola si capisce il perché: ambiente eccezionale ed isolamento garantito. Non descr [...]
16/06/18 - Bianca (Rocca) Canale Nord-Est - giole
Finalmente neve super e meteo ottimo. Partiti oltre frontiera, qualche tornante sotto il colle, 10 min di portage, poi si sale bene fino al Colle di San Veran, da qui altro breve portage in cresta fin [...]
16/06/18 - Montandaynè (Colle di) parete Nord - g.bona
Dopo la salita della Nord del Gran Paradiso e la discesa in sci della Est, saliamo su neve già marcia, il canale sud del Montandaynè (vedi gite precedenti). Attendiamo fino alle 10.30 sperando inva [...]
16/06/18 - Gran Paradiso Parete E - g.bona
gli sci si mettono a 10' dal rifugio, seguendo la traccia degli alpinisti per la Nord o la normale. Noi siamo saliti per la Nord: consigliato perchè si arriva praticamente all'ingresso della parete [...]