Ciantiplagna (Cima) versante SE - via della fucilata

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: In auto fino alla spiazzo dove parte la sterrata per cerogne
Come per il Pelvo della scorsa settimana: presa al pelo, non in condizioni memorabili ma comunque più che soddisfacenti e divertenti. In salita si pesta neve da sopra la strada dell'Assietta, i punti dove traversare per andare a prendere il canale non sono molti e non conviene salire troppo. Il canale in basso purtroppo era tutto svalangato e con strettoie, seppur innevate, molto magre. L'innevamento migliora nella parte finale più ripida: pochi "gnocchi" di valanga e solo qualche scanalatura (chiamarla rigola è eccessivo). Neve sempre ben portante e dura il giusto, imbuto finale non particolarmente carico nonostante nevicate e vento della scorsa settimana. In vetta ancora nessuno proveniente dalla val Susa e temperatura che mi ha spinto a non indugiare troppo per scendere. Discesa iniziata quindi alle 9.30 su neve perfetta: ben ammorbidita e che permetteva una sciata rilassata anche dove le pendenze sfiorano i 50° (solo per pochi metri). Alla fine del canale alto invece di proseguire nel canale principale (come detto tutto svalangato) ho tagliato facilmente a dx nel canale parallelo, che presentava neve continua e ben sciabile (qualche gnocco di valanga). Seguendo la dorsalina di salita sono arrivato senza problemi fino alla strada dell'Assietta, poi di lì con un gava&buta e un po' di sano ravaning extreme sono arrivato a 5m dalla baita, da lì poi per prati in breve all'auto.
Un altro piccolo sogno nel cassetto portato a casa, un ringraziamento a Marco per le info sulle condizioni (come sempre una garanzia!)

in discesa nella parte alta
alba sulla valle
parte alta
albergian, rognosa e pendenze
Sguardo verso l'alto...
...e sguardo verso il basso
percorso e condizioni odierne

[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: ok fino a sotto il canale 1.600 mt circa
quota neve m. :: 1600
A prima vista sembrava perfetta, neve essenziale.
L'obbiettivo non era la fucilata ma il canale alla sua destra guardando la parete, quello evidenziato in verde nella foto qui riportata.
Man mano che si saliva, la neve è diventata sempre più inconsistente, per intenderci il bastoncino arrivava a toccare il terreno, assenza totale i rigelo.
Siamo usciti nel punto più basso raggiungibile nella zona destra della cresta.
Discesa con super cautela cercando le zone rare di neve dura e nei tratti di neve inconsistente fonda, cercando di stare il più possibile vicino alle zone pelate e rocciose. Sciata faticosissima e gita pericolosa. Sconsigliata.
Con DavideNB e Feis.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
Riporto per cronaca la discesa e le note di mark con qualche foto..."Bellissimo e sinuoso canale che mi ha portato indietro nel tempo...conoscevo l'itinerario in salita come scorribanda di allenamento quando le montagne attorno a Selleries mi hanno insegnato i primi passi sulla neve ed anche un'altra volta, quando ormai seduti attorno al tavolo a pranzare dopo un lunga esercitazione di soccorso, ci chiamarono per andare a recuperare un alpinista con la gamba rotta scivolato nell'ultimo ripidissimo tratto...Raggiungemmo per primi in tre il ferito e poi lo calammo sulla pesantissima barella lungo quei 700 infiniti e lunghissimi metri di canale che mai avrei pensato un giorno di scendere con gli sci...Oggi dopo aver ciuccato il primo invitante ingresso, rivelatosi poi "cieco" e non collegato, ho esitato un bel pò a ripartire e prima del delicato traverso a destra che immette nella parte "più facile" mi è sembrato fosse passata un'eternità..Una derapata sulla seconda rampa e poi via con la prima di una serie infinita di curve...alle 9,40 sono sono già sulla strada asfaltata dove due anziani chini a raccogliere "uvertin" (penso) sui prati illuminati di Balboutet, non mi degnano neppure di uno sguardo "
p.s. il canale è interrotto in tre punti, ed è inutile ricordare che ora non è più in condizioni (nota m.conti)


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
E' proprio na fucilata questo bellissimo canale ,la parte alta in
ottime condizioni ho iniziato la discesa alle 10 neve perfetta peccato che da meta' canale in giu'non è sciabile per le palle di ghiaccio da slavina ma con un bel traverso a sx si scia su bei pendii
in firn fino a balbutè.Non rimarra' in condizione ancora a lungo


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Oggi abbiamo imboccato il canale giusto e così portiamo a termine "il lavoro" di mercoledì scorso: i canali sono entrambe molto belli, la fucilata è più diretta. Abbiamo iniziato la discesa alle 10,00 e la neve era già al limite della cottura visto il poco rigelo notturno, tenendosi al centro del canale e sulle contropendenze rivolte a ovest la discesa è stata splendida.
Dedichiamo la discesa alla nostra Marina che è in ospedale per problemi di salute


[visualizza gita completa con 6 foto]
Saliti e scesi per il versante sud, forse è preferibile la salita dalla normale, più veloce e meno faticosa.
Inizio della discesa alle ore 11 nel canale di destra, parallelo al "Canale della Fucilata" , con il quale si raccorda nell'anticima. Abbiamo trovato neve bella (trasformata in alto sulle contropendenze a SW, nei pendii in basso aveva mollato troppo).
Fossimo scesi un'ora prima sarebbe stata super. L'innevamento è ottimo, ambiente solare, consigliata!
Con Francesca!



[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
note su accesso stradale :: fino a quota 1700 ca. sulla verticale del canale
Scrivo solo per dire “c’ero anch’io” ed è tutto grasso che cola.
Senza la convinzione di enrico questa gita non si faceva per cui ne approfitto per accludere una foto di omaggio a lui che si è pestato tutta dico tutta la salita da primo (per metà a ramponi).
Detto questo, la neve faceva schifo e io ho sciato da cani ma è stata una soddisfazione riappoggiare gli assi sulla croce del Ciantiplagna dopo 14 anni.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: fino al primo tornante per piano dell'alpe
quota neve m. :: 2000
solo neve nel canale, la parte bassa è in parte coperta da slavine e rilgolette ma ben sciabilì tranne gli ultimi 50m, la parte alta, la + impegnativa, è in ottime condizioni, oggi caldo torrido, bisogna scendere entro le 11 con queste temperature...
ottima compagnia con i soci gianni e fabio
altre foto su


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
eccomi,dopo la gita veloce doccia e "il signore degli anelli "per farmi perdonare le assenze del W.E.prima di crollare dal sonno confermo (e non potrebbe essere diversamente)quanto approfonditamente relazionato dal mitico Federico.Oggi è stata per me una giornata molto bella,ho conosciuto e sciato con dei "grandi" simpatici e bravi.Spero di poter ancora scendere altre "fucilate" come quella di oggi.Un grazie ad enzo ala per aver partecipato alla festa.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Visto che i miei compari non scrivono... continuo io con alcune info supplementari, e tra l'altro ho la scusa per inserire ancora una foto.
Non ho spiegato il perchè del nome del canale.
Allora, stroncata sul nascere una prima proposta di "canale morello", che sapeva molto di commemorativo (quando Robi l'ha proposto, in realtà in onore di Enrico che abita lì sotto, Enrico si è toccato tutto quello che aveva al momento di toccabile), ha preso forza la candidatura di una frase di Ezio Cardonatti che, parlando del canale, l'ha definito "'na fucilata fino in punta".


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
canale sinuoso di 750 m. molto bello che sale diretto alla punta (da qui il nome proposto da enzo cardonatti).
grande ambiente, parecchi stambecchi; nella parte bassa, malgrado il fondo del canale svalangato, abbiamo fatto una grande sciata sul costone ben visibile nella foto.
saliti dalla normale del versante sud ovest lottando contro un vento freddo e furioso.
il versante sud est ne è stato miracolosamente risparmiato, e tutti e sei i partecipanti alla gita sociale del gruppo amatori ripido hanno potuto sbizzarrirsi nel canale, con varie divagazioni personali lungo i pendii laterali.
neve in discesa perfetta, appena ammorbidita dal sole nella parte più ripida, e dura nelle parti in basso, maggiormente a rischio valanghe (la neve poggia su prati ripidi). la maggioranza propone difficoltà di 4.3; alberto rimane dell'idea che si tratti di un 5.1, ma poco cambierebbe.
grande enrico morello, che seppur pago per la gita di ieri si è lasciato convincere a fare il bis, grandi tutti gli altri, dal mitico alberto quercetti, a robi zerbola, salito e sceso con costola quasi incrinata, ai due enzi, cardonatti e enzo di balangero.
dalla base del canale all'auto di nuovo vento a palla...
ah, mancavano 2 esponenti di peso del gruppo ripidisti zona torinese, a loro un richiamo formale da parte dei 6 di oggi affinchè prossimamente siano dei nostri... a buon intenditor...


[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: canale
difficoltà: 4.3 :: E2 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Est
quota partenza (m): 1600
quota vetta/quota massima (m): 2849
dislivello totale (m): 1250

Ultime gite di sci ripido

09/12/17 - Cobre, cima Sud Parete Ovest - Fairy's Way - oggy
Strade pulite e sgombre da neve fino a Chialvetta, temperature molto rigide e vento a tratti molto forte in quota, il vento ha fatto il suo giro, per cui neve non particolarmente divertente ma neppure [...]
18/11/17 - Oserot (Monte) da Chialvetta - gambalesta
Carico la gita a distanza di 4 giorni dal suo svolgimento ed ovviamente la situazione non può essere che peggiorata.... Calzati gli sci nei prati alle spalle della chiesa di Chialvetta ma neve quasi [...]
18/11/17 - Oserot (Monte) da Chialvetta - matalp
Ho messo tre stelle per la bellezza dell'ambiente e della cima..molto isolato e selvaggio, come a me piace..a livello sciistico avrei dovuto mettere una stella, il vento in questa zona ha fatto disast [...]
18/11/17 - Cobre, cima Sud canale N - giole
Temendo di trovare croste varie a Nord, scegliamo questo canale così da scendere, nel caso, dal sud. E invece tanta roba. Si batte traccia da prato ciorliero su neve già bella. Ci siamo fermati nell [...]
11/11/17 - Oserot (Monte) canale N - giole
Niente male per essere a novembre! Neve continua da Chialvetta, abbiamo seguito una provvidenziale traccia che sale alla Gardettta, fino alla fine di Prato Ciorliero; svoltiamo e si batte traccia, in [...]
18/06/17 - Bionnassay (Aiguille de) Cresta/Parete SE e Ghiacciaio di Bionassay - Inge
Indimenticabile cresta affilatissima che percorriamo beneficiando di condizioni oserei dire da sogno! Il ghiacciaio del Dome è messo benone, un gigantesco crepo si attraversa su un ponte abbastanza [...]
17/06/17 - Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa - abo
Un sogno: il Lourousa! Il canale dei canali, se arrivasse anche solo fino in cima agli isolotti sarebbe già una gran bella linea, da lì in su quindi è tutto grasso che cola. Partito con calma alle [...]