Giordani (Punta) da Indren

osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
3*.Gli impianti di risalita sono aperti da oggi, sabato 17.06 dalle ore 7:30, il costo giornaliero A/R è di 35 €. L'innevamento è continuo dall'arrivo della funivia e si mettono subito gli sci. A metà risalita, a circa 3700 m, abbiamo dovuto calzare i ramponi per una placca di ghiaccio per almeno una cinquantina di metri, che in discesa era già più estesa. Qualche crepaccio è aperto: bisogna prestare attenzione. Per ricompattare il gruppo siamo scesi alle ore 13, e la neve che prima era perfetta , è diventata molle e in qualche punto sfondosa: per questo il giudizio. Oltre ai ramponi consiglio di portare anche una picca per sicurezza.
Con il gruppo di Ettore eravamo in 14 ,che con gli altri amici saluto.

il vallone alla partenza
ottimo panorama dall'inizio alla fine
in punta

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Sopra le nuvole tutto il giorno,temperatura frizzante bell'ambiente ma neve brutta....primo 4000 per Mauro e Serena!


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima giornata oggi sul M.Rosa....in maniche corte a 4000 mt non è da tutti i giorni....salita agevole alla Giordani con gli amici Fulvio Enzo e Italo che festeggia i suoi 66 anni con il primo 4000 della sua carriera!!!

ROBY
Fulvio Enzo
Italo


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Finale di stagione-e in effetti oggi ero l'unico con gli sci.....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Salita con gli sci per la via normale dalla funivia Indren. Condizioni buone. Qualche crepaccio tende a cominciare ad aprirsi nella parte superiore dell'itinerario (dalla seraccata in su). Sentito un assestamento nella parte più ripida. Molta neve che consigliano a muoversi con gli sci nella zona piuttosto che a piedi (si sfonda parecchio se non si torna molto presto).
Discesa alle 12.30 su neve perfetta: nonostante il caldo aveva mollato il giusto. Neve continua dalla stazione della funivia alla vetta. Utili i coltelli al mattino presto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Sei stelle per la discesa e sei stelle per la tecnica di salita, giornata spaziale, ottimo rigelo notturno, manto nevoso duro compatto con polverina di cristalli portata delle folate di vento, oggi solo i veri tecnici sono saliti senza rampant, purtroppo eravamo in pochi, di quelli arrivati solo il sottoscritto era senza. Discesa con curve da gigante su manto nevoso rimollato quel tanto da far lavorare le lamine, tutto coperto senza nessun crepaccio non solo aperto ma neanche visibile.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2700
attrezzatura :: scialpinistica
Ultima gita di una stagione iniziata tardi e con poca neve e poi continuata in modo eccellente con gite di grande soddisfazione. Partiti da Genova molto presto siamo riusciti a salire con le prime cabine. Molta gente sul percorso prevalentemente a piedi. Molto vento sulle creste ed in quota. Discesa su neve primaverile da 5 stelle. In due per chiudere degnamente la stagione abbiamo proseguito il fuori pista riuscendo con molta cautela a scendere anche il canale dell’Aquila e con qualche metti e leva ad arrivare a circa 10 minuti dal Rifugio. Poi con le scarpe in 50 minuti al Gabiet. In compagnia dell’amico Ettore e di Margherita.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2700
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni di innevamento eccellenti su tutti i percorsi , ottimo rigelo , unico problema il vento proveniente da nord che ha imperversato sulle zone non protette . La Giornani è stata una ottima scelta , anche in questo senso . In discesa neve perfetta sino a Indren . Proseguendo a scendere sempre buona sciabilità anche nel canale dell ' Aquila ! Però la fattibilità è adesso al limite , il torrente si sta facendo strada , noi siamo passati in un punto delicato ma con ancora sufficente sicurezza , nei prossimi giorni non so ....
Sono arrivato a 2700 metri ,10 miniti dal rifugio , togliendo gli sci per 50 metri , in totale 45/50 minuti a piedi sino al Gabiet .
Un grazie a Ermanno e Margherita per questa bella chiusura di stagione !


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: niente da segnalare
quota neve m :: 2900
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ottime su tutto l'itinerario, neve primaverile, nessun crepaccio aperto, anzi tutto chiuso, neve dall'arrivo della funivia, rigelo notturno scarso. Condizioni ottimamente descritte da Lupo Solitario relativamente alla gita sulla Parrot
Oggi l'idea era una corsa tra le punte della zona in compagnia del socio Lupo Solitario, ma il mio motore, oggi non particolarmente performante, mi ha indotto a lasciare perdere.
Un saluto a Chiara Giovando e Luca Mountain Sicks con i quali ho condiviso bei momenti pre e post gita.
Mi sa che devo darmi da fare....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Sgambata nella nebbia che peró ha reso morbida la crosta rendendo la neve apprezzabile,a parte qualche tratto di neve più dura.molto bella fino al canale dell aquila,poi ovviamente gobbe.con paolo

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti da Punta Indren mantenendo la destra (verso cresta del soldato), ghiaccaio chiuso ma traccia rapidamente cancellata dal forte vento. Molta nebbia in discesa.
Sci tenibili fino a Staffal.

Il mio primo 4000 SA in compagnia dello Zio, Fabrizia e tanti amici della SUCAI.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Salita in funivia sino ad Indren. Ascensione scialpinistica in condizioni di neve discrete senza traccia evidente per il molto vento ed i numerosi passaggi nuvolosi che riducevano molto la visibilità in alcuni tratti. Arrivo in vetta con gli sci e buona discesa su tutto il percorso nonostante neve dura e ventata nel tratto superiore. Possibile arrivo in sci sino al parcheggio di Staffal attraverso il Canalino delle Aquile che si presenta ancora in discrete condizioni e nell'ultima parte su pista.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Salita su bella traccia forse un po' ripida in pochi tratti; utili i rampant. Un paio di buchi nella parte alta. Discesa su crosta non portante con neve umida e un po' pesante ma abbastanza sciabile.

Giornata bella e calda con qualche velatura nel pomeriggio. Una quindicina di skialp sul percorso
Con Edy.

A breve più info e foto su climbandtrek.it


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita in condizioni. Attenzione ai crepacci nella parte superiore.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Traccia presente e molta gente sul percorso.
Eventualmente utili i coltelli in alcuni punti ma non indispensabili.
Calati dalla spalla con una doppia da 30m e proseguito verso la Malfatta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 9.30 da Indren sci ai piedi, giornata calda sin dall'inizio, neve in salita dura al punto giusto, rampant non necessari. Breve tratto sci in spalla poichè presenza di ghiaccio all'altezza del seracco a 3800 mt, poi dopo per alltri 50-80 mt di disl occhio ai diversi buchi nella neve per i crepacci ma con gli sci ai piedi si stà più sicuri. Neve sfondosa al rientro, ma se non si han problemi si scende ugualmente anche se moooolto frenati.
Con Giorgio, Fabio, Annalisa e Renata a cui scrivo complimenti perchè di nuovo sugli sci dopo l'infortunio ai legamenti 5 mesi fa
Consigliabile partire presto, tanta sciolina sugli sci e scendere non oltre le 11.00


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Mai visto la Giordani cosi' perfetta non un buco........sembrava di essere a Bardonecchia!
Neve perfetta ,meteo splendido e zero vento perche' eravamo riparati dalla Vincent.
Gran giornata con Enrico e Valentina..........al suo primo 4000!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2800
attrezzatura :: scialpinistica
Presa prima funi per Indren senza troppe pretese visto il meteo incerto previsto...Inizialmente grosse nubi proprio al limite tra la vincent e la giordani, iniziamo a salire in ambiente freddo verso la Giordani. Ma giunti ad altezza seraccone circa gran nebbia e vento a raffiche improvvise piuttosto violente. La neve non accennava a smollare di una virgola...Raggiungiamo le roccette della dorsale e affacciandomi sul Bors tutt'altro ambiente....Nella conca tutto assolato, nessuno in giro e ben al riparo dal vento. Dal canalino scendiamo allora verso il Bors sino alla vecchia Indren. Sul pianoro neve già poco smollata divertente. Decidiamo di ripellare. Ambiente super, tutto al sole, molto piu godibile che nella nebbia di poco prima. In meno di un'ora raggiungiamo la punta alla base della cresta del Soldato, diciamo alle balze che chiudono i canali sud est piu ripidi che scendono dalla Giordani. Schiarita fugace anche lato Alagna e come sempre vista impressionanate sui ghiacciai e sulla cresta verso Punta Vittoria. Dalla cima di nuovo surfata super sino alla vecchia Indren, su tappeto da biliardo smollato il giusto, fantastico!!! Tornati a Indren con traverso agevole scopriamo che anche sulla Giordani si è ormai ben aperto, oggi la cosa migliore sarebbe stato partire anche molto piu tardi, viste le temperature...Mentre zona Mantova colle del Lys ecc oggi vento pauroso e visibilità zero.
Con stedagno da Trovinasse che mi ha incentivato a non restare a casa oggi. Buone gite a tutti.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino a Staffal
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Già da Staffal si vede la bufera in quota: saliamo alla punta Giordani tra raffiche di vento, nebbia e nevischio dai 3800 m in su. Discesa molto bella, su neve primaverile liscia e regolare, con buona visibilità, soprattutto da metà discesa in giù. Crepacci abbastanza chiusi: si vede qualche avvallamento evitabile, mentre la terminale sotto la Vincent ha numerosi buchi aperti.
Numerose persone sul percorso, dato che è il primo giorno di apertura degli impianti e più in alto è difficile fare qualcosa.
Con Riccardo, Andrea e Danilo per la prima di una serie di gite sul Rosa.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: da staffal con impianti gratis fino ai ndren
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: free-rando
ore 5:30 a staffal, impianti aperti gratis fino alle 8:30 per il mezzalama, all'alba ai salati la salita per indren era ancora chiusa per forte vento, abbiamo aspettato tre giri di funivia, poi da indren primi a salire verso la giordani, fino all'altezza dei seracchi, dove ci han dato il cambio, fino alle 8:30-9 vento a raffiche molto forti che ha spostato la neve, in certi punti scoperto il ghiaccio per brevissimi tratti, comunque saliti senza rampant anche se molti li hanno messi.
in discesa primo tratto di crosta non portante, poi spostandosi ai lati della traccia di salita neve a tratti polverosa invernale e a tratti crosta portante ventata. visto staccare una grossa valanga sotto i seracchi, fortunatamente l'unico travolto è uscito anche se dopo essersi fatto un bel viaggio dentro la valanga, quindi attenzione ai grossi accumuli da vento!
da indren in giù ancora bella neve fino al canalino, che era invece in pessime condizioni, da lì in giù neve marcia, rientrati in pista al gabiet poi scesi per la pista di rientro con neve fino a poco prima dei tornanti a quota circa 2000 m
grazie al solito bizz e al mitico beppino, provato ma in vetta anche lui! per tutti e tre prima volta a quota 4000!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con tempo incerto, ma saliti con il sole su 10 cm di fresca!
Scesi nella nebbia fino quasi a Punta Indren, da qui per il Canale delle Aquile (molte gobbe) e le piste seguendo i pali rossi.
Al momento si arriva ancora fino a Staffal, condizioni del ghiacciaio buone, crepacci chiusi.
Con Francesco, Martina e Corrado

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
traccia dei giorni precedenti leggermente coperta dal vento, salita effettuata con coltelli, ramponi non necessari. in discesa trovato neve simil cartongesso, si trasformerà i prox giorni. canalino dell'aquila molto gobbato

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: da Gressoney
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
In basso neve polverosa che però sta risentendo degli effetti del sole e del vento, sopra Cresta Rossa, benché dal basso nn sembri, c'e parecchio ghiaccio ed è molto pericoloso proseguire senza ramponi. Nella parte superiore crosta non portante da vento. A tratti vento e freddo pungente -18°c in vetta.
Con Paolo, obbiettivo canali sud fino alla P.Vincent ma oggi va bene così!


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: //
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Tempo splendido. Un pò di aria, un pò tanta. In alto crostaccia da vento fino a Indren. Da qui in giù condizioni splendide.Discesa per il Canale Grande. Neve continua fino a Staffal.
Pierfrancesco Brignolo, Giovanni De Rosa


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nulla
quota neve m :: 2900
attrezzatura :: scialpinistica
Ultima sciata di questa stagione veramente strana.
A 4000 ci sono 90 cm di fresca, ieri con il sole veniva giù tutto!
Enormi valanghe dalla parete sotto CornoNEro-Ludwigshohe-Parrot.
Giornata con meteo spaziale, la neve, ben gelata ma non trasformata a causa della quantità, ha mollato verso le 11, comunque ancora ben sciabile.
E' strano sciare su un manto del genere al 31 Luglio!
La sud-est della Vincent è completamente "distrutta" dalle valanghe, che sono scese quasi fino a lambire il sentiero che va alla Gnifetti
Scesi senza togliere gli sci ancora fino all'attacco per lo Stolenberg. Questo dice tutto sulle condizioni nevose.
A vedere tutta questa neve piange il cuore, ma con queste condizioni è meglio smettere.
Alla prossima stagione...magari a settembre...kissà...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: //
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Itinerario in eccellenti condizioni. Nessun crepaccio aperto.
Neve perfettamente trasformata. Forse la più bella sciata di questa strana e lunga stagione.

In attesa dell' estate.
Pierfrancesco Brignolo, Giovanni De Rosa


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: con impianti fino a p.ta indren
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Doveva essere la Vincent o la Parrot ma la rottura del lacciolo porta-sci del socio sotto al canale casati ci fa ripiegare su una giordani sopra ogni aspettativa ed in grandi condizioni. Neve continua dall'arrivo della funivia, non un buco aperto, neve perfetta e ben rigelata ovunque che ci ha permesso di salire sci ai piedi senza bisogno di rampant o altro. Ultime roccette pulite e senza ghiaccio. Alla fine grazie alle condizioni ottimali sembrava una sciata da metà aprile: bellissimi pendii uniformi e ben sciabili con una neve spaziale (un dito di cremina su fondo liscio ed omogeneo) e senza neanche le complicanze del doversi legare. Peccato però che sia come salita che come discesa sia un po' breve.
Tanta gente sul percorso ma soprattutto a piedi, con gli sci arrivavano per la maggior parte dalla vincent.
Con Piotta, io spero vivamente di no ma mi sa che è stata l'ultima della stagione...


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok staffal
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi sciata davvero superlativa alla Giordani, una decina di cm di neve fresca su fondo compatto lungo tutto l'itinerario , leggermente umida solo negli ultimi 100mt.per arrivare alla funivia in discesa e mai ventata, battuto traccia su pendii immacolati.
Si esce dalla funivia e si calzano gli sci.
Domani sicuramente lo strato recente nella parte media e bassa sarà piu polentosa ma se continua a dare spolverate e visto che per la settimana son previste temperature fresche..
Con la nuova funivia la Giordani è un bel giocattolino per essere luglio!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Ottimo
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ottime per la salita. Un poco di nebbia in discesa nella parte bassa. Neve parte alta ottima. Molto bagnata, ma sciabile nella seconda parte.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Dalla funivia indren
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Apertura estiva degli impianti oggi.
Neve perfetta. Sole splendido. Discesa su neve trasformata al punto giusto ma senza aspettare troppo.
Ottima compagnia.
Ritorno al R. Gnifetti e domani punta Gnifetti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Si arriva fino a quota 1890
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti sci in spalle da Staffal per i primi 20 minuti. Da quota 2000 si sale agevolmente sempre con gli sci nei piedi (2 gava e buta). Abbiamo passato la notte al bivacco Gnifetti. Domenica mattina abbiamo fatto un lungo traverso a quota 3800 per evitare la discesa e la successiva risalita del ghiacciaio di Indren. Solo noi in zona e altri 2 che sono scesi ad Alagna. Crepacci chiusi, nessun problema sul ghiacciaio.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
saliti con la prima funivia da Staffal, percorso verso la Giordani senza problemi,coltelli utili x superamento pendio a fianco del grande seracco.
In discesa ore 13 fino al seracco crosta fastidiosa su fondo molto duro e lavorato,in seguito bella trasformata, canalino Aquila ben sciabile anche se molto segnato, dal Gabiet pista in ottime condizioni

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2700
attrezzatura :: scialpinistica

Situazione ottima dalla Indren in su, tutto coperto con neve sicura e divertente. Un po' di verglass affiorante nella parte centrale sotto la seraccata (possono risultare utili i coltelli). Ottimo rigelo ed uno zero termico piuttosto alto, neve stupenda per tre quarti di discesa, poi un po' marciotta ma molto goduriosa.
Oggi per molti e' stato il primo 4000, complimenti a tutti per il bsttesimo. Oltre il battesimo abbiamo anche fessteggiato le primavere del nostro Pablo Auguri Buzzu!!!!!
certo pero' che queste condizioni passa la voglia di appendere i ferri al chiodo................ne famo ancora una????????

Oggi bel gruppone con Lia, Erika, Pia, Pablo, Mauri, Patatino Enzino e Matt


[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
il mio primo 4000. buon rigelo notturno ma giornata molto calda, parte alta ottimo firm, in basso molle ma sciabile e divertente fino a punta Indren, nella parte centrale ho usato i coltelli per il fondo ghiacciato che emerge.

come sempre ottimo pranzo dalla macchina. per me è davvero l'ultima gita di una fantastica stagione. grazie a tutti per la pazienza, per la disponibilità e per la solita allegria.



[visualizza gita completa con 2 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Sono partito alle 6*15 dalla macchina con gli sci nel sacco e gli scarponi ai piedi (non avevo voglia di prendere gli impianti e mi sono incaminato con i miei pensieri). Gli sci li ho calzati sopra il canalino dell'aquila (per evitare di finire nel torrente - impetuoso già al mattino presto - ho risalito il canale a sx e non quello dell'aquila). Tanta gente, anche con gli sci, usciva dalla funivia (oggi ramponi e coltelli inutili) . Nuvoloni in arrivo dal Piemonte. Ritorno eterno con sci e scarponi che hanno preso a calci tutti i sassi del sentiero.

[visualizza gita completa con 3 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Pochi giorni di distanza, ma condizioni diverse, a parità di orario con la nebbia la neve a rimollato di più, nel complesso comunque un' ottima giornata.

Che grande soddisfazione avere come compagna di salita la propria figlia, seconda gita con le pelli e primo quattromila, un grande exploit sia in salita senza rampant e nessun problema per la discesa, anzi.
Bravissima Noemi Complimenti.


[visualizza gita completa con 1 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Quanta neve, gli sci si mettono e si tolgono fuori l'arrivo della funivia, temperatura e giornata ideale, neve dura al punto giusto cristallizzata per una tenuta sicura per le pelli, ma è stata la discesa che dire spaziale è ancora poco, manto nevoso piatto in tutta la sua lunghezza sciolto a puntino (erano le 12,30).
Cinque stelle meritate sia per la salita ma soprattutto per la discesa.
PS: mi permetto di dire due cosette.
ho visto salire questi due giovani, li ho quasi raggiunti non perchè andassi più veloce,anzi, ma solo per l'esperienza della traccia, erano un susseguirsi di dietrofront, non solo, in cima un loro sci a seguito di una folata di vento non essendo stati posizionati bene ha iniziato a scendere e per loro fortuna si è impiantato 50mt sotto, lei in discesa in evidente mancanza di tecnica era un pericolo per se stessa e lui dov'era avanti 200mt due volte è caduta e per fortuna è riuscita a fermarsi, sono rimasto moooolto ma moooolto perplesso,non è cosi che si và in montagna.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino a Stafal
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Una giornata riuscita nel senso che siamo arrivati in cima con un raggio di sole, ma nebbia a salire e nebbia a scendere. Solo noi con gli sci. Due gruppi a piedi. A causa della nebbia in discesa scesi con la funivia da Indren fino al Gabiet, invece di scendere con gli sci (teoricamente fino a 100m sopra il Gabiet.
Neve abbondante ancora ovunque. Chi è salito a e sceso a piedi ha faticato assai, a causa delle non basse temperature.
Per una settimana o due si può ancora fare tutto con gli sci.

[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
La partenza posticipata (ore 9 e 50 con gli sci ai piedi) per un piccolo inconveniente (foratura gomma) durante il viaggio in auto, non ha compromesso la buona (anzi, ottima...) riuscita di questa gita. Innevamento ancora abbondante, con neve trasformata, ammorbidita al punto giusto durante la discesa che è così risultata semplicemente "deliziosa" su un firn strepitoso... Dopo un pò (tanto...) tempo sono ritornato su un 4000, e quindi questo è il primo della mia "2 serie" (post.inc.), e mi è parso giusto e azzeccato viste le condizioni trovate ripartire da qui... Gita breve, adatta ai nostri orari/tempi di questa giornata, ma sicuramente "gran sky"... Con Susanna Z., e con gli algnesi/lombardo/milanesi Ettore e Ugo.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima traccia di salita. Comincia ad affiorare del ghiaccio appena sotto il seracco ma per ora non crea problemi e tra l'altro è evitabile deviando a sx.
Neve trasformata su tutto il percorso.
-giordani-4046-m/


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Un po' di ghiaccio affiora nella parte centrale della salita, per ora facilmente evitabile. Qualche valanga sui lati del percorso.
Grande giornata di sole, oggi caldissimo fino a 4000 metri. Grande Tegola al suo terzo 4000. Con Vale e Marco discesa co le gambe a pezzi e con al neve che mollava sotto il cocente sole quasi estivo..che dire..ci si gode quasi di più le ultime curve in pista!!
In ogni caso ottima gita!




[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita, ambiente sempre spettacolare.
Neve ancora non trasformata, resa molle dal sole e dal caldo quasi estivi. Bella la discesa fino a Staffal, su quella che ormai è diventata una pista. Primo 4000 dell'anno con Davide e Gabry

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
dall'arrivo della nuova funivia Indren sul ghiacciaio di Indren, neve ventata con placche di ghiaccio vicino al seracco, si riesce a salire per lingue di neve buona.
da solo


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
5 stelle perchè è "quasi agosto e perchè siamo scesi in sci fino praticamente alla funivia".
Ultima salita della giornata, fatta perchè, dopo esser scesi dal canale Casati la neve era ancora bella.
I pendii superiori una favola, anche la seraccata neve liscia e bellissima...sotto, scendendo sulla sx (scendendo) ancora tratti lisci e sempre neve bella.
Gli ultimi 150 metri la neve è estiva...poco sciabile...ma ne valeva la pena...la classica ciliegina sulla torta di una giornata difficile da dimenticare

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Gli sci si mettono a 50 metri dalla stazione di arrivo. Condizioni buone, crepacci ancora chiusi, manto compatto. Parte mediana con qualche sasso affiorante. Discesa su firn molto divertente. Direi ancora fattibile con gli sci.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo parecchi anni ritorno in questo grande ambiente; che botta a preso il ghiacciaio, di tutto quello che ricordavo non c'è più traccia, in compenso anche se con un pò di vento ho rifatto una bella gita, con ottimo innevamento e con una discesa che nella parte alta era tutto un traballare tanto era dura ma dal cambio pendenza è stata una vera goduria fini quasi davanti alla funivia.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Per prima cosa un paio di informazioni che possono essere utili per chi volesse salire su questo "4000" in giornata: la prima funivia per Punta Indren parte alle 7,30 e costa 31 Euro per i tre tronconi (andata e ritorno). Inoltre per chi vuole scendere presto occorre tenere conto che nelle ore centrali vi sono alcune pause nel servizio (in questo caso è meglio informarsi bene alle casse). Noi siamo saliti da Staffal con la prima funivia ma riuscire a partire con gli sci ai piedi prima delle 9 non è facile. Giornata bella, con ottima visibilità al mattino che ci ha consentito di ammirare la nostra meta, la punta Giordani, e la sovrastante Piramide Vincent in tutto il loro splendore. Moltissima gente sia con i ramponi (la maggior parte) che con gli sci (un po' meno) è partita con noi all'attacco delle principali vette del gruppo del Monte Rosa. I crepacci sono ancora ben chiusi e la traccia di salita non presenta problemi. La gigantesca e spettacolare seraccata sotto la Vincent si aggira passando decisamente sulla destra. Poi, da quota 3.600, la pendenza inizia a essere rilevante ed è intervenuto anche un forte vento a tratti fastidioso. Alcuni traversi su neve abbastanza dura ci hanno indotto a usare i rampant con cui siamo arrivati fino alla vetta dopo due ore di salita. Ramponi e picca invece non si sono resi necessari anche per l'assenza di ghiaccio. La punta, dove si trova la statua nera della Madonnina, si raggiunge con una brevissima arrampicata su roccie un po' esposte ma con ottimi appigli. Causa le nubi che salivano in massa dal versante svizzero abbiamo potuto ammirare solo a tratti gli altri "4000" del gruppo del Monte Rosa. Discesa molto divertente nei primi 500 metri, con neve trasformata al punto giusto e molto ben portante: una "cremina" da goduria! Sotto quota 3.500 invece il manto nevoso si è fatto un po' pesante ma sempre ben sciabile. Non abbiamo visto crepacci aperti o notato insidie lungo il tragitto di discesa, affrontato con un po' di foschia nel tratto immediatamente predente l'arrivo della funivia. Con l'amico Matteo.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
la biglietteria apre alle 8.45. il costo della salita fino a punta indren è di 30 euro (caro).
però con la nuova funivia la gita si fa in giornata.
oggi cielo prevalentemente sereno e temperature abbastanza miti. le neve è molto brutta, va bene per collezionare un 4000 (facile, in vetta un passaggio in cresta molto esposto per raggiungere la madonnina).

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Indren siamo saliti fin in cima accompagnati da un vento decisamente fastidioso, temperature molto fredde e un po' di nebbia. Non molta gente in zona. Non abbiamo notato accumuli, ghiacciaio ben chiuso. Abbiamo però affinato la nostra tecnica di discesa su una delle peggiori croste! Pernottato al Mantova oggi siamo partiti per un'altra salita ma vento fortissimo e temperature bassissime ci hanno fatto fare dietro front sui primi pendii ripidi dopo il rif. Gnifetti. Discesa fino alle piste su neve un po' crostosa e un po' gelata.
Nonostante le "cundi" ci siamo divertiti parecchio!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Sinceramente pensavo che fosse molto molto meglio! In salita tutto ok neve dura e poco vento ma molta molta gente ognuno per una sua personale traccia. Un casino insomma.
In discesa un vero delirio! Neve iper tritata e dura come il marmo......praticamente quasi insciabile. Le basse temperature di oggi in quota hanno fatto si che la neve non mollasse. Abbiamo concluso la giornata con una sciata in pista su un "marciotto" molto molto piacevole.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
oggi visibilità pessima. gita sotto una abbondante nevicata. neve sciabile nella parte alta e pessima in basso.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
salita questa mattina con la prima telecabina per scendere il canale del soldato. Tutto ghiacciato, salito con ramponi e sci in spalla da 200 m dopo la partenza. In alto molti accumuli di neve e placche ghiacciate. Sceso dall'itinerario di salita tenendo il grande seracco sulla destra e poi fino ad alagna passando per la malfatta!!

[visualizza gita completa con 1 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Volevamo fare la Vincent ma il rapido peggioramento del meteo ci ha fatto ripiegare alla più vicina Giordani. Condizioni del manto nevoso pessimo nella prima metà di salita con numerosi crepacci da attraversare anche se piccoli. Siamo ritornati indietro quando anche la Giordani si è coperta a quota 3800 m. Domenica comunque chiudono gli impianti. Una guida del posto ci ha detto che riaprono solo per il primo weekend di settembre! Costo della corsa A/R da Alagna per Indren 35.00 €. Dalla parte di gressoney il fuoristrada costa 15.00 € per andare e 15.00 € per tornare fino ai salati. il biglietto A/R dai salati a Indren altri 15.00 €. Noi siamo saliti da Alagna.
Saluti al compagno di gita Frank!!!


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
probabilmente ultima salita della stagione (ad agosto!): fa piuttosto caldo e la neve si deteriora rapidamente.
ieri nessun rigelo notturno e visibilità pessima, a momenti nulla del tutto (ma ci sono un paio di paline che aiutano in discesa).
qualche crepaccio abbastanza importante sopra il seracco.
ieri solo io ed una guida con cliente con gli sci.
attenzione perchè è chiusa la cabinovia fino al Gabiet: occorre prendere il fuoristrada fino al Gabiet e da li prendere la cabinovia con notevole aggravio di costi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ghiacciaio di Indren in buone condizioni, non si vedono buchi. Crosta non portante dalla cima a quota 3750 ca, poi neve ben sciabile fino a quota 2300 ca da cui siamo scesi con gli impianti su consiglio di persone del posto, dato lo scarso innevamento dell'ultima parte della pista.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata,bello,chiaramente,l'ambiente,ottima compagnia!Veniamo alla sciabilità:Partiti con i primi ovetti e presa la prima funivia per la nuova stazione di indren,in cima alle 11,20.Iniziata la discesa intorno alle 11,45,la prima parte fino alla pedana in legno(dove atterra l'eli)più o meno a metà percorso,dura e grotoluta coperta da 4 dita di neve recente un pò gessosa,in sostanza sciabile ma non molto divertente,dalla pedana all'arrivo della funivia mooolto meglio,più liscia,più sciabile,molto divertente.Dalla funivia ci dirigiamo verso il canale dell'aquila,ma scegliamo di imboccare il secondo canalone più ampio,qui neve pesante e bagnata,comunque su fondo duro,e quindi alla meno peggio si scende fino a raggiungere gli impianti in prossimità dell'arrivo dei primi ovetti,qui la maggior parte di noi ha optato per gli ovetti,in due,duri,decidono di scendere per la pista,si tolgono gli sci e si cammina abbastanza.Salut

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
la nevicata di inizio settimana ci ha assicurato una bella sciata. Le 5 stelle sono ovviamente dovute al fatto che sciare al 21 di agosto......bhe...le merita di diritto!
Ottima copertura nevoso su tutto il percorso, crepi quasi completamente chiusi.
dall'arrivo della nuova funivia siamo andati in cima in 1h e 40.

Gita con lo smagliante Andrea! Grande giornata
Unico neo della mattinata il prezzo della salita e discesa da alagna a Indren!! (30 euro) per non parlare della tesserina magnetica con cauzione di 3 euro che non abbiamo potuto riconsegnare perchè la biglietteria chiude dalle 13 alle 14.... (quindi 33 euri...)


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
Finalmente abbiamo raggiunto l'obbiettivo che ci eravamo prefissi ultimamente, fare due gite sul Rosa, il tempo era bello e ci è stato favorevole, quindi nella mattinata abbiamo potuto fare Punta Giordani con un sole bellissimo e fin troppo caldo, la neve ha tenuto fino quota 3700 dopo di che si sprofondava, siamo risaliti al rifugio Mantova dove abbiamo pernottato, il giorno dopo siamo partiti per Capanna Margherita, con i soci Andrea, Silvio, Beppe e Ciciu,

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
2 giorni sul rosa...prima tappa alla Giordani, bellissimo e costante pendio con un'ultima parte su roccette un pochino esposte...molto bella la prima parte di discesa un po meno la seconda con traverso destinazione rifugio mantova...ma questa è un'altra storia...con Beppe, il Biund e Silvio, in attesa del Ciciu...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2900
Splendide condizioni...pensavamo di chiudere con il Senggchuppa, poi le grandi nevicate in quota hanno avuto la meglio...oggi con mark... Incociati in discesa Cesco ed altri amici, oltre alla piacevole sorpresa di Brunomonta,Ilario alla Indren e poi Beppe la Elo ed Enrico giù al bar dei lenti di Staffal

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Stolenberg senza neve (ma attenzione)
quota neve m :: 3000
Incredibile ma vero. Gli sci si mettono sotto il vecchio arrivo della funivia di Punta Indren e poi la neve è continua fino alla roccetta di vetta. Giornata molto bella e senza vento, turbata in alto da un velo di foschia, visibilità comunque sempre accettabile e neve bellissima anche nel primo pomeriggio quando abbiamo iniziato la discesa, con la dovuta attenzione perchè qualche crepa si sta aprendo. Giunti alla base del ghiacciaio di Indren, abbiamo risalito il ripido canalone che porta al ghiacciaio del Lys all'all'altezza della Capanna Gnifetti per poi scendere scia ai piedi fino al Rifugio Mantova, dove siamo stati molto bene (50 euro la mezza pensione).
Numerose foto lungo tutto il percorso su:


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 3000
complici le costole di mark, ed una nuova spruzzata in quota chiudiamo molto probabilmente quest'incredibile e penso irripetibile stagione sugli sci..la data la dice lunga e dopo 60 gite è naturale gettare la spugna...Oggi ancora fantastiche curve, ed un pò di attenzione, al mattino il ghiaccio comincia ad affiorare in più punti.. e peccato per la nebbia fittissima e la batteria della digitale che non ci hanno lasciato completare in bellezza la giornata.
Con un immenso Mark, come sempre e le sue immagini...


[visualizza gita completa con 8 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Prima funivia 7:30
quota neve m :: 3000
Partiti da Genova al mattino alle 4:30 siamo saliti al Passo Salati con la funivia delle 7:45 . Gli sci si portano fino poco dopo al colle delle Pisse. In ogni caso si riesce ancora a scendere con gli sci fino a quota 3150 m.(vedi foto). La salita non presenta particolari difficoltà tranne che all’altezza della seraccata dove comincia ad affiorare ghiaccio e con i rampant bisogna essere molto cauti per non piegarli. La prima parte di discesa su neve trasformata da 5 stelle, parte inferiore su neve molto irregolare solcata da rigole, ma comunque sciabile , tenendo presente che siamo al 16 Luglio. La stella in meno è dovuta alla noiosa presenza di 2 elicotteri che lavoravano per la costruzione della nuova funivia e ci hanno fatto rumorosa compagnia per tutta la salita. Gita ancora fattibile con gli sci. In compagnia di Luciano e Carlo.
Ultima gita della stagione. Un saluto a tutti gli amici del gruppo Larice. Arrivederci alla prossima nevicata.
W GLI SCI.



[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 3000
Era tanto tempo che volevo percorrere questo itinerario, e, devo dire, che ha soddisfatto le aspettative. Una volta lasciati i resti dei vecchi skilift e la stazione superiore della ormai dismessa gloriosa funivia di Punta Indren, si entra nel vallone del ghiacciaio di Indren che sopravvive alla faccia del Global Warming malgrado la sua piena esposizione Sud.
Ambiente severo all'ombra della parete Sud della Piramide Vincent con bei pendii, abbastanza sostenuti nella parte alta. Ghiacciaio in buone condizioni malgrado il periodo. Itinerario poco affollato malgrado la vicinanza agli impianti di risalita.
E' bene avere i coltelli, ma la loro necessita' dipende dall'ora in cui si sale e dalle temperature: oggi, non li abbiamo utilizzati.
Buon innevamento e ottima qualita' della neve nella parte alta. All'altezza della seraccata, incomincia ad affiorare un po' di ghiaccio qua e la'.
Da circa 3500 m in giu', la neve diventa piu' irregolare ed e' solcata da rigole create dalla pioggia e dal disgelo, comunque sciabile senza problemi se ammorbidita dal caldo.
Oggi il tempo e' stato un po' birichino con le nuvole che, piano piano, sono salite togliendoci la visibilita' nella parte bassa della discesa.
La discesa e' stata molto bella nella parte alta fino a sotto la seraccata: poi, la mancanza di visibilita' ha reso la parte bassa un semplice ritorno a valle.
Ormai poche persone con gli sci e qualche cordata a piedi. Abbastanza affollata, invece, la traccia verso il Rif. Mantova-Gnifetti.
Gli sci si calzano al colle delle Pisse, poco sotto Punta Indren.
Noi siamo partiti al mattino con gli impianti dei Salati e ci siamo fatti la noiosa traversata dello stolemberg anche al ritorno. Forse, dal prossimo anno, lo stolemberg sara' solo un ricordo ....
Se non arriva qualche brutta ondata di caldo e, magari, nevica un po' in quota, direi ancora piacevolemnte sciabile.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
Bella discesa fino ad Indren, nella parte alta la neve non è nemmeno ondata.
Calzati ancora gli sci per l'ultimo pezzo dallo Stolemberg ai Salati.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Saliti dai Salati e scesi fino al Gabiet, neve bellissima nella parte alta fino altezza Indren, poi troppo cotta, scesi dal canalino dell aquila e arrivati con qualche togli e metti fino 150 metri sopra il Gabiet. Nel complesso buona gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
da passo dei Salati siamo saliti verso lo Stolemberg, dalla cima si scende una cresta di misto un pò delicata e con 2 doppie da 25 metri (fittoni in posto) si arriva al Colle delle Pisse e in breve a Punta Indren. Si sale quindi il ghiacciaio di Indren. Se non si vuole perdere tempo con le manovre è preferibile dai Salati salire sul cucuzzolo sopra, scendere ai laghi di Indren e quindi entrare nel ghiacciaio di Indren, aumenta il dislivello ma si fa prima.
fatta con Gianluca e Andrea


[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Neve da 5* ,ma una stellina in meno solo per il massacrante avvicinamento dai salati. la vera meta era la piramide ma la birra in corpo era finita e solo il compare duccio ha raggiunto la cima. Per arrivarci bisogna percorrere un ripido canalino segnato da alcuni paletti. Discesa fantastica su firn fino a poco dopo indren (fosse stata aperta.........). ghiacciaio tutto coperto ma attenzione alla seraccata, ho visto qualche proiettile partire. conviene stare tutto a destra salendo

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 3000
Un 4000 e' sempre un 4000 e merita il dovuto rispetto.
Non vi sono rischi perche' , per adesso il ghiacciaio e' ricoperto da uno strato di neve che permette una salita relativamente agevole.
Purtroppo la discesa avviene di solito nelle ore piu' calde della giornata ed e' qindi sciabile con soddisfazione solo a tratti
L 'assurda decisione di chiudere la funivia che porta a Punta Indren (invece di ammodernarla e renderla piu' efficiente, evitando cosi' code mostruose) rendera' molto piu' difficoltoso l'avvicinamento a tutto il gruppo del Rosa.
Alla faccia della valorizzazione di una delle nostre piu' grandi bellezze naturali...
Con un colpo di coda,reso possibile da un grande cuore lo Sky Team raddrizza in extremis una stagione partita sotto funesti auspici.
Coscienti che solo un allenamento costante permettera' il raggiungimento di altre consistenti traguardi, per adesso, guardiamo con fiducia alla cena sociale.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Bella gita in buone condizioni. In alto la neve è già crostosa ma ancora sciabile. In basso perfettamente trasformata. Ultimo giorno di attività della storica funivia. Non si poteva mancare.
Un saluto a Franco e Angelino che come sempre mi hanno sopportato anche questa Domenica, e come sempre mi hanno aspettato in vetta.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Partenza con circa 5/10 cm di neve fresca (farina) su fondo molto duro, in alcuni tratti per giungere a cresta rossa sono stati utili i coltelli.Da dopo meta percorso è arrivata nebbia e l'abbiamo tenuta fino alla cima .Discesa da urlo con neve ottima !!! no crepacci aperti ma alcuni buchi sono coperti da neve ( a detta di due ragazzi che, saliti a piedi, ne hanno saggiato la presenza! ).Attenzione dunque per chi sale a piedi dopo la rampa di cresta rossa in prossimità del cambio di pendenza.
Una delle ultime gite da P.ta Indren: la funivia "storica" va in pensione!


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
noi siamo scesi un'oretta dopo azoglio, e tutto sommato la neve non poi è peggiorata più di tanto
una cordata di pedoni nel tratto a circa 3600-3400 m ha "evidenziato" alcuni ponti un po' cedevoli. con gli sci nessun problema
innevata la balma sotto indren, ma la bidonvia non c'è più quindi occorrerebbe fare un gran traversone, sconsigliabile con queste temperature, viste le due valanghe non piccole cadute sabato pomeriggio proprio in corrispondenza del traversone.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2200
La salita alle 845 della prima funivia non ci ha permesso di essere in cima prima delle 12:00 appena in tempo per fare una discesa accettabile fino a Indren. Lungo il percorso non ci sono creapacci aperti se non il erminale della Vincent.
Ambiente magnifico nella parte alta della gita,un po' meno in quella bassa rovinata da rottami vari dei vecchi impianti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
Il grande vento e la poca neve di questo inverno la rendono una bella collezione di croste di varia natura: dominano quelle dure e lisce da vento che offrono una buona opportunità di didattica in salita.
In un paio di punti (3700 m - 3800 m) il ghiaccio è sotto qualche centimetro e quindi potrebbe essere opportuno, almeno in salita, tirar fuori i ramponi.
Col caldo di questi giorni le croste poi mollano decisamente dopo le 12 e la discesa è discreta

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
da Indren da 10 minuti a piedi prima di mettere gli sci ( in prossimità dell'impianto skilift). Partiti alle 10.00 circa. scesi verso le 13.00. ghiacciaio ancora ben coperto. neve sciabile e morbida. Come gita può valere la pena per non arrivare troppo presto al rifugio. L'orario della funivia per tutto agosto è stato anticipato alle 8.15. Con teresa e bruno

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
Giornata inizialmente discreta con ampi squarci di sereno, ma in rapido peggioramento. Questo fatto e il veloce innalzamento della temperatura ci hanno spinto a fermarci 50 m piu' in basso rispetto alla vetta :-((
Discesa effettuata verso le 12.15 in buona parte nella nebbia, su neve ormai pesante ma ancora discretamente sciabile. Peccato che non siamo riusciti a gustarci appieno la recente spolverata (pochi cm a Pt. Indren, 20-30 cm in cima).
Purtroppo la funivia da Alagna entra in funzione alle 8.45, veramente troppo tardi per effettuare uscite estive (anche senza sci) in sicurezza: assolutamente incomprensibile...

Stagione scialpinistica iniziata il 25 ottobre, terminata (?) il 17 Luglio, direi...non male!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Gita fatta in giornata, prendendo gli impianti da Gressoney. Purtroppo, così facendo, non si riesce a cominciare la salita prima delle 11.00, e quindi la discesa è fatta ad orari poco consoni per godersi la discesa a pieno (15.00 – 16.00). In alto, sopra i 3500 m, la neve ancora non si è trasformata (il vento del nord risulta ancora molto freddo), mentre poco più giù sembra di fare la sauna e la neve ha la consistenza della purea di patate (alle 4 del pomeriggio). Neve ancora fino a Gressoney, con due piccole interruzioni di non più di 100 m.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sicura
neve (parte superiore gita) :: di tutto un po'...
Partiti da Gressoney con la prima funivia (ovviamente un po' in ritardo). Discesa fuoripista del Col d'Olen verso Alagna (neve terribile, gobbe enormi e dure). Saliti a Punta Indren e da li alla Giordani (ghiacciaio con qualche crepaccio, neve poca e spesso ventata. La parte più alta era bella). Discesa verso il Gabiet per il fuoripista del Canale dell'Aquila (gobbe enormi, ma stavolta marce!).Tempo buono.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: Buone
neve (parte superiore gita) :: Crosta portante
Partiti dal rifugio Guglielmina al Cold'Olen (ottima accoglienza) e saliti lungo il sentiero che attraverso lo Stolemberg raggiunge l'arrivo della funivia di Punta Indren. Calzati gli sci 200 m. dopo la stazione di arrivo. Neve eccellente e dicesa molto bella sino a Punta Indren

[visualizza gita completa]
osservazioni :: Ottime
neve (parte superiore gita) :: Ghiacciata in alto, trasformata in basso
Partito da Staffal alle 5.00 (dislivello totale m. 2238) in solitaria per tutta la gita (stranamente non c'era in giro nessuno). Caldo e senza vento fino in vetta ! Gita meravigliosa !!! Neve Ok e crepacci coperti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 2 - moderato
neve (parte superiore gita) :: Crosta ventata / primaverile
Mattinata di fuoripista nei canali della Balma a Indren, ma con neve troppo marcia. Quindi alle 13 metto le pelli e salgo alla Giordani. Innevamento e temperatura ottimali, crepacci chiusi (visibile solo la terminale verso la Vincent).
P.S.:Saluti ai simpatici amici del corso SA3 del CAI di Vicenza trovati in vetta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: farinosa
Bella salita in ambiente. Poca neve sul ghiacciaio, crepacci coperti da strato molto leggero (un morto ieri!!!!)

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 02/04/11 - manusnow
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Sud
    quota partenza (m): 3275
    quota vetta/quota massima (m): 4046
    dislivello totale (m): 771

    Ultime gite di sci alpinismo

    18/11/17 - Galehorn da Engiloch - basca
    Saliti dopo 2 nevicate, ma qualche sasso si tocca ancora anche in salita. Prima del Sirwoltesattel seguito a destra i segni del sentiero estivo seguondo i migliori pendii fino a prima della cima dove [...]
    18/11/17 - Briccas o Trucchet da Brich - fyplom
    Oggi bellissima giornata senza un filo di vento. Si parte sci ai piedi cercando le lingue di neve per i primi 100 m di dislivello. Discesa alle 12.30 su neve cotta al punto giusto sulle esposizioni al [...]
    18/11/17 - Murtèl (Piz) da Surlej - Pinutz76
    Partenza sci ai piedi da Surlej (il piazzale del parcheggio è gratuito). Risaliti dalle piste ancora chiuse (apertura sabato 25). L'itinerario permette di guadagnare quota piuttosto rapidamente fi [...]
    18/11/17 - Mondolè (Monte) da Artesina, anello per Cima Durand e Colla Rossa - gazzano
    Tanta gente sulle piste , breve salita da Colla Bauzano e discesa sul versante sud verso val Ellero , traverso sotto Mondolè per rientro . Neve discreta a sud e poi piste sino in basso .
    18/11/17 - Gondran (Fort du) - Sommet des Anges da Montgenèvre - c.ale
    Beh che dire se non Fosse per l' aggiunta di materia prima dei cannoni la neve è scarsina ma così bella e comoda salita ed ottima discesa sulla pista ottimamente preparata. Impianti funzionanti al m [...]
    18/11/17 - Tibert (Monte) da Santuario di San Magno - ugè
    Giornata spaziale , fin troppo calda, mai vista tanta gente su dal santuario : si scende bene se si azzecca la finestra temporale quando la neve ancora dura va a mollare e in basso non è ancora fradi [...]
    18/11/17 - Tibert (Monte) da Santuario di San Magno - citta
    Innevamento non abbondante ma più che sufficiente su tutto il percorso. Neve decisamente assestata, ma naturalmente non trasformata. Comunque mai sfondosa. Dove sono passati la maggior parte degli sc [...]