Ciosè (Monte) da Estoul per il Colle Ranzola

note su accesso stradale :: ok
lasciata l'auto nel parcheggio abbiamo percorso un tratto di strada asfaltata pulita, con al termine altro piccolo spiazzo per parcheggiare..poi su traccia ben battuta fino al colle..
in andata solo Battista e Marco hanno fatto la cresta integrale.. al primo risalto che si incontra hanno lasciato una corda da 30 per aiutarsi nella calata..ed hanno percorso il passaggio esposto tra anticima e cima...
noi altri abbiamo percorso i tratti di cresta piu' comodi, ed abbiamo evitato il passaggio esposto sul lato SW per un pendio ripido, 45°, recuperando la bella cresta di salita alla cima...
La cresta integrale l'abbiamo invece percorsa al ritorno..molto piu' comodo direi...con un breve passaggio su roccette si arriva alla sella tra cima e anticima..percorso il passaggio di I+ per salire all'anticima..neve inconsistente..attenzione all'esposizione...passaggio molto carino....
poi risaliti alla prima quota per recuperare anche la corda..qui la corda e' stata utile per una maggiore sicurezza per risalire le ripide ed esposte roccette..
sul percorso trovata neve da ben rigelata a sfondosa...
Con Dany65,Marco,Sergio,Diego,Battista,Patrizia,Guido

la cresta

[visualizza gita completa con 5 foto]
Anche oggi gita corta e nel complesso rilassante. Comunque corto non è sempre e necessariamente sinonimo di banale o insignificante. Non avevamo mai preso seriamente in considerazione questa cima, pensando ad un percorso brutto e disagevole, ma oggi abbiamo deciso di venire a vedere ed abbiamo dovuto ricrederci. Fino al Colle Ranzola, ovviamente, nessun problema. Dal Colle la traccia sale, piuttosto vaga tra erba ed arbusti, decisamente ripida per circa 100/150 metri di dislivello. Poi il terreno spiana, la traccia si fa più marcata e anche gli ometti diventano più frequenti. Consigliamo, appena possibile, di spostarsi verso destra così da raggiungere la dorsale, dove la progressione è più divertente e panoramica senza però essere impegnativa. Raggiunta l'anticima si trova l'unico passaggio “ostico” della gita. In effetti pur essendo esposto non è affatto difficile, essendo molto ben appigliato e scalinato. Purtroppo, dato l'orientamento (credo nord-nord-est) è sempre in ombra e si presenta umido e scivoloso. E questo sia all'andata sia al ritorno perciò...attenzione! Superato questo ostacolo il breve tratto finale di cresta si percorre senza problemi. In discesa, dopo l'anticima, prestare attenzione a rimanere il più possibile sul filo della dorsale, altrimenti si rischia di trovarsi o tra blocchi disagevoli o su strettissime cenge di erba olina. Nel complesso escursione molto panoramica con ottimi scorci su buona parte dei monti valdostani. Giornata molto luminosa e mite, rallegrata dagli splendidi colori dei larici. Avvistati due camosci sul versante Gressoney e, mentre eravamo in vetta, due meravigliose aquile. Con Fausto e Michele.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Erano anni che volevo salire questa cima. Finalmente quest'anno ci siamo decisi. Ne è valsa la pena. Vetta panoramica. Cresta divertente. Dal colle ranzola seguire il muretto a secco e puntare il primo torrione che si aggira sulla sinistra. E' presente un'esile traccia e ometti lungo tutto il percorso. Come già segnalato da chi ci ha preceduto l'unico passaggio delicato e' l'intaglio che richiede passo fermo. Peccato che sia così poco frequentata!! Maggiori dettagli e foto su


[visualizza gita completa]
Non c'è più neve sul percorso. Salito da Estoul come da relazione, temperature gradevoli, giornata un po' ventosa. Da anni avevo in mente questa cima dall'aspetto un po' feroce e un po' sgraziato. Ringrazio l'amico Carlo_53, che mi ha preceduto di qualche giorno, per le info fresche, così oggi che avevo un ritaglio di tempo sono salito a colpo sicuro. In queste condizioni il percorso è facile, dopo il colletto/intaglio in cui è tassativo prestare attenzione, la cresta è più comoda e larga di quanto non appaia. Cima molto panoramica per la sua posizione sullo spartiacque Gressoney/Ayas. Incontrato solo 3 pensionati diretti alla più modesta punta Regina da me salita nel 2007.

[visualizza gita completa con 14 foto]
Piccola variante della gita con partenza da Gressoney St. Jean col S3 x raggiungere colle Ranzola invece di Estuol
Carlo e Giovanni partono da Gressoney st. Jean. imp. Weissmatten mt. 1412 con il S:3 raggiungono il colle Ranzola e svoltando a destra su tracce di sentiero vari nevai e pietraie puntano alla cresta che viene fatta x raggiungere con alcuni punti delicati la cima del monte Ciosè in h 2,30 . Il percorso e vario x e molto ripido con facili passaggi alpinistici F+ . In cima si gode uno splendido panorama a 360° . Il ritorno su stessa via sino a Gressoney St. Jean.


[visualizza gita completa]
Salita dalla valle di Gressoney (Ronca 1433 m) su comodo sentiero fino al colle Ranzola. Risalito faticosamente la cresta su massi, rododendri e erbaolina. Abbandonato la cresta a favore di tracce di sentiero che aggiravano le asperità della cresta, recuperata più in su. Disarrampicato il tratto F+ senza problemi e proseguito su massi accatastati fino in cima. Solo brutto sul Rosa, il resto della Vallèe sole a palla.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 29/06/08 - rfausone
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: F :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud
    quota partenza (m): 1931
    quota vetta (m): 2647
    dislivello complessivo (m): 720

    Ultime gite di alpinismo

    21/10/18 - Pelvo d'Elva Cresta Est - vik
    Come detto da Roby, gita davvero meritevole per il panorama ed essendo poco impegnativa (non si supera mai il III grado) ci si diverte molto! Roccia bella (sempre facendo attenzione a cosa si tira), p [...]
    21/10/18 - Pelvo d'Elva Cresta Est - Roby Candela
    Per un principiante delle vie alpinistiche come me, bellissima e divertentissima salita, cresta continua e mai ripetitiva, passaggi più o meno esposti, e panoramicamente al Top! Roccia bella nonostan [...]
    21/10/18 - Ferro Orientale (Pizzo del) Via normale - traversata Val Qualido Val del Ferro - titty79
    Gita decisa all'ultimo momento...ideata durante vari momenti insonni nel bivacco del Gianetti... colpito da innumerevoli e violente raffiche di vento durante la notte... le varie prospettive per l'in [...]
    21/10/18 - Sella (Rocca) Via Amici - Enrico
    Via di salita molto piacevole, le indicazioni per raggiungerla sono pressoche' inesistenti, il che e' un peccato, e anche la bollatura azzurra e' ormai molto sbiadita. Condizioni buone, temperature un [...]
    21/10/18 - Pradella (Monte) da Carona - giovil
    Salito da Mezzeno al Pizzo Fanno e da qui al Pradella traversando in mancanza di sentiero sul versante Sud. Bellissima roccia, anche se non ce n'è bisogno è un piacere cercare i punti per usare le mani. ultimi metri leggermente esposti.
    21/10/18 - Muret (I) dalla Riposa per la Cresta SO - lorry62
    Bellissimo vallone. Neve già con qualche traccia di slavina dal laghetto, ben consistente. Salito senza problemi con i soli scarponi. La traccia dopo la fontana è inconsistente. Se si passa di lì, [...]
    21/10/18 - Moross (Rocca) Schiena del Drago - Cresta SE - Grawal
    Itinerario declassificabile ad EE+ se si aggirano tutti i torrioni (ovviamente sul versante Nord). Rimane comunque una gita di una certa complessità e lunghezza.