Basei (Punta) Dal colle del Nivolet

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2800
attrezzatura :: scialpinistica
Se si parte presto al mattino visto l'o 0 termico. Il canale di sx è fattibile con i rampant o meglio ancora con salita diretta con i ramponi, fino a toccare il ghiacciaio e poi con le pelli fino sotto il torrione della punta.
Era da qualche anno che non salivo la Basei in primavera, questa era l'occasione giusta, gli amici avevano parlato di ottime condizioni, cosi sono partito da solo alle 5,30 da casa alle 7,15 avevo gli sci in spalle fino ai laghetti, calzato i ramponi, fino al ghiacciaio, poi gli sci fino in punta.
Non mi ricordo di una neve cosi bella, sciata da urlo fino ai laghetti.
Roby.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Ottime condizioni, le 5 stelle non le do perchè c'è un portage di 40 minuti circa, temperatura gradevole un leggero venticello fresco nella parte alta, una giornata fantastica senza una nuvola ancora molta neve una goduria.......
Un saluto a tutta la compagnia, grazie per la fantastica merenda e ai tanti morti..........( naturalmente bottiglie vuote)


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta fino al nivolet
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivati al nivolet alle 10 con ancora basei,carro galisia con tormenta e nebbia.Giusto il tempo di prepararsi e arriva il sole.Sci da subito ,il fiume si attraversa agevolmente.Dal ghiacciaio iniziano ad arrivare le nuvole che ci fanno temere il peggio,ma oramai andiamo in cima.Si arriva con gli sci fino quasi alla corda fissa.Momento di paura per un mio sci caduto tra la roccia e la neve,ma con un po' di scavi lo abbiamo recuperato..Intanto torna il sole e scendiamo con ottima visibilità,prima su farina compressa,ma ottimamente sciabile poi su trasformata.Anche il canale,solitamente svalangato,ci regala ottime curve.Si arriva fino al fiume con gli sci.Sinceramente non so fino a che quota sono arrivati quelli che hanno messo la relazione venerdi,ma noi abbiamo trovato neve liscia quasi da subito.Ottima basei.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada aperta fino al nivolet
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti verso le 8.30 con prevalenza di bel tempo dalla strada vicino ai rifugi e scesi sul pianoro sottostante per circa 100 m. Da qui neve ancora continua anche se in salita abbiamo portato gli sci fino a sotto il canalone che sale al ghiacciaio. Neve per niente rigelata ma non sfondosa. Usciti dal canalone abbiamo attaccato il canalino più ripido di circa 100 m che adduce al ghiacciaio senza troppi intoppi. Da qui in poi un tappeto di velluto bianco con due dita di neve recente morbidosa su fondo portante. Fulvio, Tino e un aggregato (Mario) incontrato al parcheggio son andati fino in punta il resto del gruppo un pò in ritardo con me si è fermato all'anticima quando le nuvole cominciavano ad avvolgere la punta. Discesa ancora con buona visibilità molto bella sul ghiacciaio, poi nel canalone pur essendo il manto irregolare ancora buona sciabilità tenendosi sulla destra ed infine ancora qualche curva sino al pianoro togliendo gli sci quando si doveva risalire verso il parcheggio. Nel complesso neve e giornata al di sopra delle nostre aspettative, forse ci stavano anche le 4* . Arrivati in macchina verso le 13.10 ha cominciato a nevischiare e scendendo di quota a piovere copiosamente.
Con Fulvio, Tino, Giampiero, Stefano, Paola e Sepp. Pranzo al rifugio dei chivassesi con polenta concia e selvaggina.


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: a salire qualche attenzione per il ghiaccio, in discesa condizioni migliorate
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
No è un commento sulla gita che praticamente non è stata fatta, è piuttosto un "avviso ai naviganti". In tale avviso si sconsiglia vivamente di andare sulla Basei con gli sci in quanto il manto nevoso è un onda continua, impossibile da sciare, un po' come essere nei penitentes andini. Nel tentativo abbiamo lasciato l'auto al colle del Nivolet, poi siamo scesi sino ai piani a 2500 dove inizia la vera salita; siamo andati per un po' ma abbiamo presto desistito a causa di questa neve allucinante, inoltre nubi e vento incominciavano ad imperversare su queste montagne. In compenso il Nivolet si è presentato simile alle Svalbard o alla Groenlandia, con atmoosfere, luci e contrasti che farebbero impazzire un fotografo; infatti ce n'era uno salito apposta per fotografare. Partiti presto e tornati ancor più presto, ci siamo poi goduti il sole e il verde smagliante durante la discesa della Valle dell'Orco.
In compagnia del Popino, che mi ha inviato le foto che metterò qui di seguito.


[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: Pulita fino in cima
attrezzatura :: scialpinistica
Si cammina circa 25 min poi si sale su neve non troppo dura. Utili i coltelli nei pendii più ripidi.Oggi il sole si è fatto solo intravedere , la neve ha resistito anche se il rigelo nn c'è stato. Dalla cima scesi lungo il canale sulla dx e fino al pianoro in alto neve primaverile un po' pesante. Da li in giù sci nello zaino.Comunque come gita di fine stagione non ci si può lamentare . Attendiamo nuovi fiocchi..
ATTENZIONE ai ponti di neve , cominciano ad esser molto sottili , si rischia un bagno
Con Paolo Funcool e Fulvio Alta pressione. Un saluto ai compagni di discesa


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al rifugio
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
gita discreta di fine stagione.
Tempo nuvoloseggiante,
nessun rigelo ma neve comunque portante, un po' saponosa ma ben sciabile.
Discesa dignitosa fino alla depressione sotto la strada di partenza cercando lingue di neve.
Con Paolo, Lorenzo & Francy.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nn
attrezzatura :: scialpinistica
portage per circa 30 min fino all' attacco del canale, neve buona sia in salita che in discesa. Giornata calda con nuvole, il sole si è visto poco. Utili i coltelli in salita.
Per me stagione quasi finita, attenzione dell' attraversa i ruscelli

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada ok
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima gita, la neve era ancora ben sciabile anche dopo le 11 grazie alla giornata velata da nuvole che non ha cotto eccessivamente.
Un po' di gente sul percorso, mentre lasciavamo la cima e' arrivata una discreta folla di almeno un 15ina di escursionisti tutti insieme...
Con il giovane


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Auto al rifugio Savoia
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Classica uscita di fine stagione ripetuta innumerevoli volte.
Scarso rigelo notturno. La qualità della discesa dipende dall'ora di discesa. Io sceso verso le 10. Considerando il soleggiamento non estremo di oggi, discesa piacevole.
Neve poco oltre il torrente

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: comodo e sgombera
attrezzatura :: scialpinistica
poco da aggiungere a quanto scritto da Gioele...ancora bellissima.con mark

[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta
attrezzatura :: scialpinistica
Classica gita da fare a giugno quando la strada é aperta. Neve trasformata su tutto l'itinerario. Molto scorrevole sulla parte alta. In basso più brutta. Si portano gli sci fino sotto ilcanalone, dopo neve continua. Bella gita ma bisogna solo scegliereil punto migliore per attraversare il torrente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada per il Colle del Nivolet aperta
quota neve m :: 2700
attrezzatura :: scialpinistica
La Basei non tradisce anche quest'anno e, nonostante la levataccia prima dell'alba e i 45 minuti di sci in spalla per avvicinarsi alle prime lingue di neve, si conferma gita di grande fascino e soddisfazione. Le prime difficoltà sorgono nell'attraversare i due ruscelli che si incontrano nel pianoro e occorre un po' di agilità per non finire in acqua. Poi si sale su lingue di neve fino a quota 2.750 dove il manto diviene costante. Buon rigelo notturno ma neve un po' scivolosa che induce all'utilizzo dei rampant, quasi indispensabili nel traverso a ridosso del ghiacciaio. Una volta giunti sotto la vetta si sale agevolmente in punta aiutandosi con il canapone fisso completamente sgombro di neve al pari degli appigli rocciosi. Anche la croce è libera dalla neve. Panorama già visto parecchie volte ma sempre impagabile, con il gruppo del Gran Paradiso in evidenza. Discesa molto buona sul ghiacciaio, iniziata verso le 10,20. Da quota 3.300 a 3.000 pare di sciare su un biliardo, con condizioni perfette. Più giù invece il manto primaverile è in alcuni tratti un po' scivoloso ma comunque divertente. Una volta sfruttate le ultime lingue di neve si devono rimettere gli sci in spalla per fare ritorno all'auto, lasciata lungo la strada proprio sotto il Rifugio Città di Chivasso. Meglio guadare i due impetuosi ruscelli un po' più a valle e nel tratto pianeggiante in quanto nel corso della mattinata si ingrossano parecchio (occhio all'effetto "Into the wilde"). Prima di rientrare non poteva mancare un saluto al gestore Sandro Bado che con i suoi collaboratori stava preparando il rifugio in vista dell'apertura che avverrà lunedì 23 giugno. Con l'amico Luca.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: tutto sgombro
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Nulla è cambiato da ieri, se non che i 5 cm in alto erano compattati per una discesa da biliardo, anche noi sceso e ripellato da quota 3000, anche se scesi più tardi, primo giro alle 10.15, secondo alle 11.00 neve ancora buona avendo l'accortezza se si scende tardi di stare tutto sulla destra scendendo. Poi dopo i 3000, neve ormai fossile che non sfonda, per lingue con due gava buta fino al torrente, ma è al limite, presto il limite neve si alzerà. l'innevamento è buono dai 2700 in su.
Con Alain e Andrea, speriamo non sia l'ultima. Dislivello totale 1065m

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK.
quota neve m :: 2700
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo ciò che è stato detto in precedenza.Portage di un'oretta (dipende dal passo.)Dopo 30anni ritorno alla Basei,(ma come mai una volta non era cosi ripido?)Fermato a quota 3200 circa soffiando come un Toro che ha visto una giovenca.Malgrado l'età mi sono divertito in discesa a rincorrere i giovani amici che l'anno fatta tutta d'un fiato,non lasciandomi neanche il tempo di fare alcune fotoricordo. N'ambras a Alberto Piero e al giovane Cecco

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Fino al colle senza problemi
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Dal colle portage di 30 minuti, trovando l'attraversamento giusto del torrente, fino a trovare innevamento continuo (volendo si potrebbero calzare prima ma con necessità di gava-buta)
Salita sul canale est liscio e abbastanza morbido.
Pendii alti con alcuni cm di neve recente.
Prima discesa alle 9 fino a 3000mt su stupendi 5 cm su fondo portante liscio dovunque.
Ripellato e sceso alle 9.45 su neve ancora bella ma più umida.
Sceso su canale nord liscio e portante fino al bacino sottostante.
Nel complesso molto bella.
Come altrove quest'anno le condizioni di innevamento sotto i 2500 sono peggiori della media, sopra sono ottime con innevamento superiore alla media e pendii generalmente lisci.
Solo soletto faccio i complimenti al signore 84 enne incrociato sotto la cima!


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ottimo fino al nivolet
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi una bella Basei grazie anche alla strada aperta fino al nivolet.
temperatura fresca solo fino alle 7.30 ( partiti alle 6.45)poi il sole si e fatto sentire,qualche difficoltà ad attraversare il torrente (bisognava stare alti dove la neve copre ancora il canale) dopodiche superato il canalino ( fare attenzione perche al limite) neve continua fino in cima
Inizio discesa alle 10 circa con neve/polentina per quasi tutto il percorso, molto ben sciabile.
In acompania di Piero e 8 sci-alp incontrati lungo il percorso


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo fatto una discesa divertente nella parte alta con neve primaverile, mentre nella bassa lo è stato un po' meno con neve ormai estiva, ma comunque sempre ben sciabile. Siamo partiti alle h 7 con 6° di temperatura. Abbiamo fatto 2 togli e metti in risalita e uno in discesa: tutti comunque di breve entità. A mio avviso sono indispensabili le lame e rassicuranti i ramponi dove vi è maggior pendenza. La gita è ancora fattibile.
In ottima compagnia di Claudia, Marinella, Beppe, Gegio e Sergio.
Un saluto a tutti gli amici.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Parte bassa non rigelata già al mattino, occhio ai ponti di neve: io ho seguito i consigli del disponibilissimo gestore del Chivasso che mi ha fortemente sconsigliato di attraversarli in quanto ormai al limite e privi di rigelo da 3 giorni, il torrente si lascia ancora attraversare in alcuni punti con un po' di zigzag. Occhio anche al traverso dopo il canalino, a metà bisogna lasciarlo per risalire sci a spalle il ripido pendio soprastante. Ghiacciaio con buon rigelo. Lasciati gli sci si raggiunge in breve la cima vera e propria aiutati dalla corda fissa, attenzione agli sfasciumi. In discesa come già detto neve favolosa appena smollata sul ghiacciaio, poi via via più molle ma mai sfondosa, una volta arrivati all'attraversamento del ponte in alto sul torrente (soprattutto al ritorno col caldo di oggi) conviene stare sulla dx dove una lingua di neve porta fino al pianoro, di lì risalita alla macchina.
Da solo ma con un po' di gente in giro, ancora un ringraziamento al gestore del Chivasso per le utilissime informazioni. Mi sa che per quest'anno è stata l'ultima gita di skialp... se ne riparla tra 4 mesi.


[visualizza gita completa con 8 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Bella bella,sopratutto per essere il 5 Luglio
la parte alta sul ghiacciaio è da leccarsi le dita,mentre il canale è un pò al limite nella prima parte e poi molto ondulato ma dando tutto a destra(scendendo)si trova neve rossa e liscia da divertirsi
si prosegue cosi fino al fiume,poi si ripella e si risale(oggi con un caldo da alassio la risalita è stata dura)
Buona ancora per questo fine settimana


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: colle nivolet aperto.attenzione alle lastre di ghiaccio al mattino
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
scesi in auto poco sotto il Nivolet. scesi con sci ai piedi (senza pelli di foca) fino all'inizio della salita. si trovano dei ponti di neve per attraversare i torrenti. salita senza particolari problemi. discesa dalla punta alle 10,30 su neve bellissima sul ghiacciaio e morbida trasformata in basso sempre ottimamente sciabile. solo un po' di "gobbe" nelle ultime curve. risaliti verso l'auto con sci in spalla. l'ultimo tratto in alto utilizzato gli sci perché si sprofondava.direi che per essere luglio 5 stelle ci sono tutte.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: al mattino presente segnale di divieto all'Agnel
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo notturno,salita piacevole con diversa gente lungo il percorso;deviazione veloce alla croce dell'anticima e in seguito raggiunta la punta della Basei.Nulla da aggiungere a quanto già ben descritto da chi mi ha preceduto nel relazionare la gita odierna.
Con Roberto


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: In auto fino al col Nivolet
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Lasciata l'auto al colle verso le 6, con molta attenzione al ghiaccio vivo sulla strada. Raggiunto il torrente con sci a spalla. Indossati subito sci e rampanti perchè la neve era abbastanza dura. Fatta deviazione alla croce da cui il panorama è mozzafiato. Raggiunta la vetta verso le 10.10 a tratti in compagnia dei ragazzi della scuola Mentigazzi di Torino che salivano in tre cordate con picozze e ramponi. Iniziata la discesa alle 10.50 su neve bellissima fino alla morena, dopo il traverso, dal canalino la neve, vista la temperatura elevata, era decisamente molle.
Guadato il fiume siamo tornati alla macchina sci in spalla, che sudata!!! Giornata stupenda
Un grazie speciale ad Ivan, mio marito!! Un saluto a fyplom e compagnia con cui abbiamo scambiato quattro chiacchiere in vetta


[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al colle
attrezzatura :: scialpinistica
Per fortuna verso le 7.00 la strada non era ghiacciata fino al colle vicino al rifugio città di chivasso, oltre parecchie lastre di ghiaccio. Dopo aver parcheggiato nei pressi del rifugio, abbiamo perso circa 100 m di dislivello. Qualcuno di noi è sceso senza pelli ed ha fatto bene. Il torrente si può ancora guadare oppure tenendosi sulla destra si riesce a sfruttare ancora un ponticello di neve. Alla partenza temperatura vicino allo zero ma appena iniziato la prima salita già il sole scaldava e la neve era molle in superficie ma i coltelli sono sempre stati utili fino all'uscita del canalone e del canalino che immette sul ghiacciaio. Poco agevole oggi il tratto sotto la punta per uscire in vetta con la neve molle i ramponi non mordevano a dovere. Del nostro gruppo solo Eddi e Giampiero sono andati fino alla croce. Discesa verso le 10.30 molto bella su fondo sempre portante un po marcetta sul ghiacciaio e poi via via sempre più molle ma sempre ben sciabile sino al pianoro. Da qui conviene ripellare per raggiungere di nuovo il colle. Totale dislivello di oltre 900 m.
Un saluto alla compagnia con Marvi ( che ringrazio per l'ottimo picnic che ci ha offerto), Eddi, Romeo, Mingo e Giampiero. Un saluto a Ivan e compagna con cui abbiamo condiviso gran parte della salita.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta fino al colle del involte
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 8.10 dal colle con ottimo rigelo.Con noi Loredana alla sua prima gita stagionale(meglio tardi che mai)che ha rallentato parecchio la salita(in punta alle 11circa).La neve ha comunque tenuto senza problemi fino a mezzogiorno che siamo scesi.Il ghiacciaio in alto ottimo mix tra firm e 5 cm caduti negli ultimi giorni,dal canale in giù neve primaverile mai cedevole fino al piano.Unico neo la risalita alla strada a fine gita.Per ora conviene mettere le pelli sotto al piano in quanto dalla strada al piano c'è ancora parecchia neve e quindi è più veloce farlo con gli sci senza pelli.Oggi più gente alla basei che a Rimini ad Agosto.Con questa gita penso proprio di chiudere la stagione,non per mancanza di neve ma di voglia.Per gli irriducibile delle pelli buone gite e al prossimo anno.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Gita di grande soddisfazione! Ambiente molto bello e severo che ci ha ampiamente ripagato della levattaccia...caldo nella parte fino al canale (salito senza ramponi erano sufficienti i coltelli) poi un pò di vento ha mantenuto la temperatura accettabilissima e anche la neve della parte sommitale ne ha risentito trasformandosi in un biliardo al momento giusto.
Panorama a 360° da questa splendida cima che fa da balcone a parecchi 4.000.
Discesa molto bella dei pendii sommitali e dopo una leggera risalita, nel canale in condizioni splendide.
Poi dopo un disnè di livello ultime curve e guado del fiume con scarponi e tutto per un pediluvio rinfrescante.
Credo sia stata veramente l'ultima...alla prossima stagione SKI ALP.
Buzzi in trasferta: Mauro, Ciano, Maurizio, una stoica Cristina e Sergio che ha festeggiato il ritorno alle gite post infortunio.
Saluti a tutti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nivolet aperto
quota neve m :: 2700
attrezzatura :: scialpinistica
Salito e sceso x la via normale a piedi. In salita gli sci si mettono all'inizio del traverso dopo il ripido risalto attrezzato con qualche fune. Scarso rigelo notturno, neve molle in superficie ma mai sfondosa. In discesa seguito il ghiacciaio x circa 250mt poi con un traverso verso sx mi sono riportato sulla via di salita. Con un paio di gava-buta sceso fino ai piani del Leytaz, quindi 15 min sci in spalla.
Quantita' neve : 2/5
Qualita' neve : 4/5 fino a 2800mt, poi in quel poco che resta 2/5.
Oggi nessuno con gli sci, una decina invece gli escursionisti a piedi.Clima ideale, cielo blu e una leggera brezza da ovest.


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata molto bella, calda ma non troppo. Innevamento ancora buono (calcolare 20' sci a spalle sul primo pendio), e altrettanto in discesa per la risalita dall'avvallamento.
Per discesa effettuata alle 11, neve davvero bella solo nella parte alta del ghiacciaio, troppo cotta nella parte bassa del ghiacciaio, discreta nel canale, dove è già assestatissima.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: strada pulita sino al Rifugio Savoia
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti io (Paola),Ivan,Piero e Fabrizio da sotto il rifugio Chivasso sci ai piedi alle 6.20 con rampanti (solo io ed Ivan)su neve ondulata dura come il cemento (3 gradi).Lungo portage e ravanamenti vari ma poi bellissima gita tutto sommato con neve ancora più che accettabile vista la temperatura in aumento.Discesa divertentissima grazie anche alla compagnia.
Un ringraziamento particolare a Piero che batteva il muro di attacco al ghiacciaio e a Fabrizio che mi assisteva da dietro mentre cercavo di girarmi a mò di pelle di leopardo attaccato alla parete per raggiungere Paola salita a piedi con la picca...porca vacca potevo farlo anch'io!!!
Incontrata sul ghiacciao simpatica compagnia di giovincelli un pò gris,di cui saluto in particolare il 56enne MARIO il LUNGO che mi ha giocato un bello scherzetto...lui sà..cmque di anni ne ha 71!!!!!Ciao Mario


[visualizza gita completa con 18 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Ghiacciaio in ottime condizioni, dal canale in giu' un po' al limite. Ultima gita (?). Un saluto a Ivano trovato in cima.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo notturno notturno (partiti io e Claudio ore 5 zero zero). Peccato sia finita. O meglio: notevole quantità di neve ovunque. Carro, Aiguille Rousse, la stessa Basei ma il caldo è arrivato. In cima alle 8 circa con neve pietrificata. Epperò abbiamo indugiato di fronte alla meraviglia (2 gradi e sedere al freddo). Scesi ore dieci al limite e incrociato molti ski alp del tutto fuori tempo massimo. Però però però mai dire mai! Metti che scenda lo zero termico...
Saluti a Guido, gironzolando per le montagne ci si incontra con piacere.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti poco sotto il rifugio città di Chivasso perdendo circa 80 m di quota con quasi continuità di neve fino al pianoro pertanto si avrebbe potuto scendere con gli sci e pellare successivamente. Tenendosi a destra si riesce a passare il torrente su un ponte di neve. poco più sopra si tolgono gli sci un paio di volte e poi continuità fin poco sotto la punta che si raggiunge facilmente con l'aiuto della corda fissa. Dopo il primo canalone alcuni di noi sono saliti direttamente al ghiacciaio superiore a piedi e senza ramponi sfruttando le tracce di quelli saliti prima, il sottoscritto invece è sceso di una trentina di metri e tenendosi più a destra possibile è riuscito a salire con gli sci su un pendio più dolce.Oggi non occorrevano ramponi per la punta per via della neve molle, non vi è stato praticamente nessun rigelo e malgrado ciò la sciata in discesa è risultata al di sopra delle nostre aspettative senza sfondare quasi mai. Oggi poca gente credo una dozzina in tutto.
Piacevole incontro con il simpatico gulliveriano Renato63 con qui abbiamo scambiato due parole. Oggi con la piacevole compagnia di Rinaldo, Gianni, Frank, Francesco, Andreas e super Simo che anche oggi ci ha deliziato con un menu di tutto rispetto preparato per l'occasione.


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza intorno alle 6,40 con tempo in miglioramento e parecchio vento. Non c'è stato particolare rigelo notturno, infatti abbiamo trovato neve morbida sul primo canalino e leggermente più dura (ma mai ghiaccio), nella ripida rampa di accesso al ghiacciaio. Discesa divertente nella parte alta con neve ottima; abbiamo quindi optato per il canale alla sx dal ghiacciaio dove la neve sebbene marcetta era sciabilissima.
In compagnia di Mary e del mitico Jarno per la prima volta sulla Basei!


[visualizza gita completa con 7 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni pressochè identiche a quelle di ieri. Sfruttato la finestra di bel tempo della mattina.Ottima la condizione in alto,più che soddisfacente,considerato il periodo,la parte bassa.Neve oggi ancora continua dalla macchina alla punta.

Con Roby e Gabry


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: colle del nivolet aperto
attrezzatura :: scialpinistica
Anche questa volta il meteo ha azzeccato: nuvoloso in bassa valle e bello in montagna. Rigelo notturno abbastanza buono, gran caldo: in maniche corte dalla base alla punta. Siamo scesi alle 11 e secondo me era già tardi. In discesa la neve era già cotta ma ben sciabile, tranne sulla destra scendendo sul ghiacciaio perché era un pochino crostosa. Panorama spaziale, con il Gran Paradiso che fa da padrone. Ottimo giro con Eugenio che ruzzolando nella neve crostosa si è fatto due tagli sul naso con gli occhiali...

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Fino al Colle del Nivolet
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Bisogna ravanare un pò per guadare i torrentelli, poi salito a piedi sul lato sinistro della cascatella.
La neve inizia 50 mt sopra la cascatella ed è poi continua.
Salito sul canalone est.
Non aveva rigelato sino a 2900mt, però era compatta e permetteva di salire decentemente.
Sopra i 2900 buon rigelo ed ottimo firn.
Si arriva bene sci ai piedi sino alle roccette della punta.
Sceso alle 0930 fino a 2900, ripellato e salito all'anticima.
Discesa finale sul canale nord marcio ma sciabile.
Al limite, dovrebbe tenere fino al week-end
Da solo su tutta la montagna


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
Siamo agli sgoccioli (in senso letterale).
Si deve ravanare un po' per attraversare i ruscelli. La neve continua inizia 20 min dopo. Siamo scesi alle 9:30: in alto crosta sfondosa ma sciabile con cautela. Nel canale e in basso più marcetta ma ben sciabile.
Se proprio volete andarci, scendete prima della 8:30-9, oppure portate pinne e maschera.
Con Marcella e Marco del CAI ULE Genova Sestri. Nella foto la volpe Nivoletta sopra al rifugio Chivasso, molto socievole se avete cibo per lei. Ottimo trattamento al rifugio. Tre *, forse anche quattro per l'ambiente sempre splendido.


[visualizza gita completa con 2 foto]
Tutto ben descritto da fyplom che saluto.
Chiudo una buona stagione e anche se io ho scritto molto poco, saluto e ringrazio tutti i "gulliveriani" specie i più costanti nelle descrizioni e aggiornamenti molto utili e graditi da tutti.
Ciao, al prossimo anno


[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: In auto fino al colle del Nivolet
quota neve m :: 2400
A parte qualche tratto senza neve la sciata è stata galattica.
Molto caldo in salita, ma neve sempre più che dignitosa.
Breve itinerario per chiudere la stagione.

Qualcuno ha detto: tempo splendido, neve da favola, ma la compagnia non la si può scegliere...
Un saluto a Marco e Roberta


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 2500
Nessun rigelo notturno fin quasi al ghiacciaio. Siamo partiti alle 7.30 e scesi di circa 70 m, attraversato il torrente( inzuppandomi i piedi) e poi messi gli sci. Un paio di tratti in cui manca la continuità. Nonostante la neve molle siamo saliti abbastanza bene stando sulla traccia dei numerosi skialp che ci precedevano. In punta sulla parte sciistica ( visto l’ora non abbiamo fatto il tratto con la corda) alle 10.00. Scesi subito dopo su neve portante primaverile i primi 100/150m poi leggermente sfondosa e poi ben sciabile e compatta nel canale finale fino al pianoro. Rimessi gli sci sullo zaino e risaliti i pendii fino sulla strada. Bella gita al di la delle nostre aspettative.
Con Fabio e Gigi che ringrazio per la compagnia.
Un saluto a Frank ( telemarkista)con i suoi amici e al gruppo del cai Coazze con Candido ed il gulliveriano” edoc”.
foto su:



[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
C'era piu' gente sulla Basei che a vedere i fuochi di San Giovanni... Giornata bellissima e calda, vale ancora la pena ma bisognerebbe scendere prima delle 10 per trovare neve buona.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
condizioni ottimali inconsuete per la fine di giugno.
neve continua dalla macchina fin sotto le roccette finali.
consigliabile con queste temperature alle 7 -2 gradi.

un saluto a egidio compagno speciale di gite


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Partiti dall'auto con gli sci ai piedi e tolti vicino alla corda fissa in vetta.
Nel pianoro alla base della partenza i due torrentelli d'acqua si attraversano facilmente senza togliere gli sci, grazie a due ponti di neve ma forse ancora per poco.
Merita tutte le 5* oggi questa gita, grazie al buon rigelo notturno, ( alla partenza alcuni gradi sotto lo zero e abbiamo trovato la strada con alcuni tratti ghiacciati prima del colle).
Buona sciabilità della neve e giornata spettacolare.
Abbiamo iniziato la discesa ale 10,30.
Un saluto al bel gruppo di Skialp incontrati sul ghiacciaio prima della vetta e ai sempre bravissimi compagni di gita.


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2500
Tempo coperto, nevicava all'arrivo in vetta, ma nel complesso una discreta gita.
In alto neve bella e compatta, in basso neve umida e poco coesa, ma piacevolmente sciabile
Salto per guadare il fiume.
In ottima compagnia di Enri, Enzo,Dax e Fede.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: fino al colle del Nivolet
quota neve m :: 2500
Confermo quello che ha scritto Funcool.
Le nostre intenzioni erano di salire il Carro o la Grande Aiguille Rousse ma dato che erano avvolte dalle nubi abbiamo deciso per questo bellisimo itinerario, nuovo per me. Sci ai piedi dalla macchina. In discesa neve primaverile umida e molle ma comunque ancora sciabile e abbastanza divertente. Meraviglioso ambiente con splendida vista sul Gran Paradiso.
Oggi trasferta con sveglia nel cuore della notte ma ne è valsa davvero la pena. Grazie a Livio per l'ottima idea.
Un saluto agli scialpinisti incontrati.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Fino al Colle del Nivolet su strada pulita
quota neve m :: 2500
Siamo riusciti a centrare una delle poche finestre di tempo decente in questo periodo monsonico.
Il rigelo è stato scarso, ha comunque permesso una salita e discesa discrete.
la neve peggiore era sul pendio finale sotto la punta dove era marcissima, poi migliorava, soprattutto nel canalino nord che abbiamo percorso in discesa, dove era sempre marcia ma compatta.
Sci dalla macchina.
Grazie ad Enrico e Gaia.


[visualizza gita completa con 2 foto]
secondo me adesso non vale più molto la pena ... comunque 11 luglio...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Ok fino al pian Nivolet
quota neve m :: 2600
Portati gli sci fino alla conca, canale buono. Passaggi stretti per arrivare sul ghiacciaio. Ghiacciaio perfetto, ferrata ottima. Che dire, come ultima gita: un gran finale.
Saluti a tutti ed arrivederci alla prossima stagione.
Un complimento particolare a Giò, non saper sciare a novembre e scendere la Basei a luglio; non c'è commento!!!!!!


[visualizza gita completa con 18 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: nessuna
quota neve m :: 2700
Gita di chiusura ( forse )
Giornata stupenda,discesa divertente nella parte alta
e ricerca neve in basso, portage discreto ma cosa si
pretende ? Grande merenda da Artur x chiudere una stagione
eccezionale.
Saluti,sperando nel prossimo inverno altrettanto ricco di
neve..................


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
sulla salita non mi pronuncio, avendo sbagliato strada (preso sentiero estivo) e indotto altri che mi seguivano a sbagliare...
discesa magnifica che ho condiviso con Piero, conosciuto sul posto. Bellissimi i pendii del ghiacciaio, i canali finali sono ripidi ma facili grazie alla neve morbida e portante (noi abbiamo sceso, seguendo indicazioni, quello più a sinistra, in un punto abbiamo tolto gli sci per evitare pietre). Attenzione che i passaggi sopra i torrentelli sono al limite, potrebbero cedere tra non molto. Portage di un quarto d'ora dal piano per risalire alla strada asfaltata.
Buon fine stagione (ma sarà finita veramente?)

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: fino al colle Nivolet
quota neve m :: 2500
Ringrazio Snow walker per la descrizione dettagliata e per l'otttima compagnia,
chissa se è veramente l'ultima per la stagione...

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: pulita fino alla fine
quota neve m :: 2400
Con un po' di voglia si puo' ancora partire con gli sci ai piedi, ma tocca andare un po' a dx e un po a manca. Noi abbiamo preferito cericarli in spalla x una ventina di minuti.Gia' alle 6 del mattino la neve e molle ma ormai e' assestata perfettamente quindi non da problemi. E' necessario fare attenzione ai canalini in bassocominciano a spuntare parecchi buchi. Scesi su un ottimo firm a quota 2900 non abbiamo resistito a ripellare e salire all'anticima.per gustarci nuovamente quei 400mtNoi siamo scesi sul canalino piu' a dx a quello di salita, ma e' veramente al limite.Per evitare la risalita alla macchina siamo poi scesi sci in spalle dal sentiero estivo.
Ottima la compagnia di Stefano Luigi Paolo e il nuovo aggiunto Garbo.Forse sara' la chiusura dell'anno ma spero ancora in qualcosa.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: ottimo fino al colle e anche oltre
quota neve m :: 2500
Dopo le abbondanti nevicate dell'inverno scorso ci eravamo riproposti di tirare avanti la stagione scialpinistica fino a luglio,e cosi accoci ancora qui oggi su questa bellissima punta a coronare il nostro sogno!anche se con questa salita per quest'anno chiudiamo le danze, pure "STELUTIS"come si suol dire...getta la spugna, seppur a malincuore xché in quota neve bella c'ené ancora davvero tanta ma il peso degli sci nello zaino aumenta ogni fine settimana!!!
Un saluto e augurio di buone discese a tutti coloro che proseguono,noi ci si rivede il prossimo inverno con gli sci naturalmente...


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 2500
Ultima gita della stagione. Con oggi 153! Itinerario veramente al limite ma si arriva ancora quasi alla macchina. Neve portante su tutto il tracciato.Salito alle 8,10 e rientrato verso le 10. Giornata luminosa, vista incantevole sul circondario. Riconsegnato al ritorno l'intera attrezzatura per radicale manutenzione. Distrutta!!! Un saluto a tutti. Al prossimo anno.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: oggi stavano pulendo fino al rifugio vicino al lago.
Oggi sono partito tardi alle 7.30, ho lasciato l'auto al colle dove c'era il mezzo fresaneve che ostruiva la strada. Perso quota per oltre cento metri. Risalito i pendii già con neve molle. Molta fatica a far tenere gli sci. Uscito dal canale lungo mi rimaneva quello più corto per arrivare al ghiacciaio ma non si riusciva a mettere lo sci piatto, sono persino scivolato per una ventina di metri per fortuna senza rocce di sotto. Ho desistito . Meglio aspettare un occasione in cui ci sia rigelo. In quattro che sono partiti almeno un ora prima sono arrivati in punta. Condizioni del manto di neve ancora abbondante. Tutto collegato. Gita ancora buona nei prossimi giorni con il vantaggio che si deve risalire di meno ( ripellando al ritorno) rispetto ad oggi, fino a sotto il colle. Giornata comunque bella.

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2200
Giornata ancora piuttosto bella e giudizio in linea con i tanti che l'hanno effettuata ieri: splendida fino a 2700m poi condizioni di fine stagione. Penso anch'io che convenga aspettare qualche giorno per partire dal colle e fare solo la parte alta dove la quantità di neve dovrebbe garantire un'ottima gita per diverse settimane.
Rilevate condizioni eccellenti sulla Galisia: un vero biliardo e la neve dovrebbe essere ad una ventina di minuti dal Benevolo.
Brindisi di chiusura stagione sul Lago di Ceresole con Aldo ed un augurio a Bruno e Emilio per le prossime mete.
Un grazie a tutti i compagni di gita di questa magnifica stagione.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
Gita consigliata ancora per un pò, ma bisogna essere di "bocca buona". Probabilmente la strada sarà aperta fino al colle nel we e questo permetterà ancora la gia sci ai piedi dalla macchina. Da quota 2700 in su, passando per il canale più interno rivolto a nord, la gita è molto buona; sotto il manto è estremamente butterato e bisogna arrangiarsi un pò. Il canaletto comunque presenta ormai un buta-gava all'inizio.
Panorama superlativo dalla cima, vista la giornata. Un saluto a tutti i gulliveriani incontrati e conosciuti sulla cima. In bocca al lupo agli Evergreen affinché la prossima stagione sia gloriosa come quella attuale: seguiamo tutte le vostre avventure.
Chissà se il socio Marco Blex era davvero all'ultima?


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2500
Gruppo Evergreen in gita di chiusura stagionale alla Basei.
Partiti verso le 7,15 dall'Alpe Agnel salito il ripido canale oramai sgombro di neve del sentiero estivo che porta al colle Agnel a quota 2500.Di quì con lungo traverso ci siamo portati sotto al ripido canale che porta alla base del ghiacciaio poi fino in punta.La prima parte della discesa nonostante l'ora tarda(12)circa neve fantastica da 4**** deciso di scendere sul versante verso il colle del Nivolet sperando di trovare un pò più di neve ma la parte finale del canale è già spelacchiato con diverse pietre affioranti, poi bugne e solchi fino al pianoro ma abbastanza sciabile.Un primo gruppo è passato dalla strada del colle ancora chiusa ma le frese stanno lavorando e come già detto da marcotezza per il fine settimana forse sarà aperto fino al Colle. Gita fattibile ancora per qualche giorno ma consigliata sicuramente dal Colle del Nivolet.
Un saluto a tutti gli Evergreen a Blex e il socio Sergio trovati in punta e a tutti i Gulliveriani.
Alla prossima stagione.


[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2500
Strada aperta fino al lago Agnel, stanno lavorando per liberare la strada fino al colle del Nivolet.In salita abbiamo portato gli sci a spalle fino al colle Agnel (sentiero B26 della guida scialpinistica del Canavese). In discesa ci siamo divisi in due gruppi: uno è risalito fino alla strada, il sottoscritto con 4 persone è sceso in un canale costeggiando poi il lago Agnel ma questo percorso è sconsigliabile; le 3 stelle tengono conto di tutta la gita, in alto le 4 stelle ci stavano tutte. Un saluto a Marcotezza e Blex incontrati in punta. Gli "evergreen" hanno chiuso la stagione alla grande, ringrazio Romeo per le acciughe al verde, le sarde e le zucchine in carpione preparate magistralmente.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Confermo le condizioni descritte da Marco Tezza,anche se siamo scesi una ventina di minuti dopo e la neve aveva gia mollato un po di piu,ma la sciata è risultata ottima.Cmq tutto sommato per essere al 24 giugno cosa chiedere di più?
Ottima chiusura di stagione,un saluto agli Evergreen incontrati sulla cima,sempre in gran forma(e sopratutto simpatici).saluti al socio sergio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Libera fino a q. 2450
quota neve m :: 2500
Ultima gita per quest'anno, stupenda sciata dalla cima fino a 2700 m. poi neve grotoluta con solchi profondi anche mezzo metro che ci facevano capire che e' finita. In basso non conviene piu' cercare di raggiungere il lago dell'agnel. Forse e' meglio risalire al colle del nivolet. Le frese sono in piena opera e penso che per il fine settimana la strada sia aperta fino al colle. Meteo stupendo con ottimo rigelo. Grazie a Lino per la giornata.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Ottimo giro descritto da Enzo per una bella sciata che ci ha permesso di sciare al ritorno praticamente fino al Serrù e visitare combe molto remunerative pena una breve risalita (tanto se uno ritorna sulla strada del Nivolet deve sorbirsela lo stesso). Saliti e scesi per un canalino che da accesso al ghiacciaio superiore ancora buono per un pò. Temperatura fresca che ha mantenuto la neve tutto il giorno nonostante ce la fossimo presa davvero con calma.

Oggi compagnia variegata ed ottima che ha offerto diversi spunti per cazzeggiamneti vari sia in salita, quindi in punta, poi in discesa, senza mancare il dopo...pagellone questa volta d'obbligo:
- Enrico: composto, misurato, essenziale;
- Gbona: ottimo compagno di reparto del suddetto, deciso ma senza sbavature;
- Federica: costantemente in crescita, confortante, tiene su il reparto che divide con il Giacca nettamente più frivolo;
- Giacca: parte deciso, si vede che ha voglia di fare, poi esagera "lasciandosi letteralmente andare" a metà salita, evita per un pelo lo "scempio", nel secondo tempo in discesa torna su livelli a lui consoni: esuberante!;
- Gianni: una garanzia, lotta con l'alpe, guerriero;
- Diego: non mangia, non beve, non dorme...e soprattutto non molla: "il Maggico" è qui!;
- Nicoletta: rientra in partita, soffre il forcing che l'alpe oppone in salita, si riprende eccome nel secondo tempo di discesa dove distribuisce classe all'orda di più grezzi guerrieri;
- Enzo "Orey Cardonatti"...vincitore assoluto per distacco morale, sopra tutti, sopra lerighe, geniale, preciso anche nel terzo tempo...una parola: fotomodello!!!;
- Il sottoscritto: anche sta volta il solito pirla.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: si sale fino a 2500 circa strada in fase di sgombero neve
quota neve m :: 2200
Partiti da quota 2500 lungo la strada per il Nivolet,4° alla partenza alle 7 e 40,seguita la strada con qualche patema per la neve beton ed il ghiaccio, dal colle neve continua e salita in buone condizioni. Parte alta molto bella e neve che non molla.Salita alla cima attrezzata con corda fissa nuova.
Discesa alle 11 e 30 su neve perfetta,giunti al piano sopra il Nivolet tagliato a destra risaliti 200 metri di dislivello e scesi per canali e nevai fino a 2200 metri poco sopra il Serrù. autostop (grazie x il passaggio) per recupero auto.

Bella sciata in ottima compagnia, Andrea e Nicoletta,Fabio e Federica, Io e Enrico lafioca,Jean Luc Bonà e Gianni infine Diego "single". Con questi accoppiamenti non si poteva che scolarsi 3 bottiglie di vino e due di birra, un salame di circa 30 cm (non siate maligni)e finire sfatti a mettere le mani dentro la Kosterliz. Ma non è ancora finita...


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: blocco a Chiapili dalle 20 alle 7
quota neve m :: 2800
Chiusura in bellezza per il gruppo G.a.s.a.t.i. (Cai Chivasso) dopo più di un mese di attesa : 15 in vetta alla sempre remunerativa Basei; condizioni non ottimali causa caldo eccessivo e assenza di rigelo notturno.
Comunque la neve è ancora ottima nella parte alta del ghiacciaio, poi man mano che si scende diventa sempre più molle fino alla granitona finale.....tuttavia sempre sciabile.
Ottima ospitalità da parte del nuovo gestore del nostro rifugio Alpinisti chivassesi G. Muzio; cena e merenda da gasati!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: a chiapili blocco dalle 20.00 alle 7.00.
quota neve m :: 2600
Dalla zona rifugio si portano gli sci per quasi un ora perdendo quota e risalendo. Bello l'ambiente ed il panorama. Fermato a 10 m dalla vetta dove vi è una corda fissa sopratutto per non perdere tempo dato il caldo...e si sa "la fioca ven mola". Discesa ( alle 10.00 circa con tanta gente che ancora saliva) super nella zona alta del ghiacciaio poi via via neve più molle ma ben sciabile. Dopo essere scesi dal ghiacciaio e dal primo canale ripido siamo andati a sinistra sperando che ci fosse più neve ma abbiamo sbagliato avremmo potuto sciare di più seguendo l'itinerario di salita.
Un saluto ai fiocamollari: Emilio, Alberto e Paolo? incontrati alla partenza e con cui abbiamo condiviso questa bella gita. naturalmente un saluto al mio "giovane" compagno di gita Ugo.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Lsa strada per il colle vie aperta al traffico alle ore 7
quota neve m :: 2700
Fianalmente SOLE, Sci a spalle x 1/2 ora. Sul canale e sul traverso successivo, per il tipo di neve e la pendenza un pò di attenzione ma niente dipiù. La discesa sui pendii alti da SBALLO,il traverso ed il successivo ripido canale DIVERTENTI su piccole slavinette superficiali (max20 cm) di tipo incoerente per la qualità della neve,opportunamente valutata
Un saluto e un arrivederci ai 2 simpatici"ciaspolari" incontrati in cima.
I 7 EVER GREEN in gita di chiusura hanno colpito ancora rigando i pendii alti con le loro ormai solite discese a GRAPPOLO FITTO e come al solito ci siamo divertiti un "fracco"


[visualizza gita completa con 3 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 12/07/86 - nevfres
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: altro
    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord
    quota partenza (m): 2612
    quota vetta/quota massima (m): 3338
    dislivello totale (m): 800

    Ultime gite di sci alpinismo

    18/11/17 - la Nuda Piste dismesse - marco329
    Il vento in alto ha lavorato senza danni.scegliendo le pendenze,neve trasformata,in basso ,difficile a credere ampie aree di neve farinosa,per esposizione a nord e no vento
    17/11/17 - Grosso (Monte) da Colla di Casotto - solosole
    Rilassante giro pomeridiano.Sci ai piedi dall'auto. Sul versante sud neve trasformata con divertente discesa al rif. Savona. Bel tramonto dalla cima del monte. Discesa versante piste (chiuse) cercando [...]
    17/11/17 - Morto (Sasso del) da Febbio - faregiro
    Salito lungo le piste già fresate solo fino al laghetto. Poi seguito la traccia del gatto fino in cima. Ottimo innevamento fino al limitare degli alberi poi come al solito il vento da nord est ne ha [...]
    16/11/17 - Grum (Monte) da San Giacomo - laura3841
    Splendida giornata, al parcheggio una decina di macchine, da sotto vista parecchia gente, uno skialp mi ha riferito neve discreta. Domenica scorsa le scarpette interne usurate con pezzi di imbottitur [...]
    16/11/17 - Ruissas (Monte) da Lausetto - Liviell
    Gita che sconsiglio al momento. In salita portato sci a spalle per 15 min. Poi innevamento continuo (a parte qualche chiazza scoperta nella parte iniziale) fino al M. Cappel. Li il vento ha fatto disa [...]
    16/11/17 - Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano - molalacorda
    Un Mondolè che non ti aspetti a dieci giorni dalla nevicata, risaliamo alla colla Bauzano dapprima su neve portante e per fortuna non gelata evitando le tracce del gatto, poi fall'arrivo della seggio [...]
    16/11/17 - Maderhorn da Rothwald - casale
    Non faccio altro che confermare quello scritto da filbozz ieri...neve bella in basso anche se ormai tutta tritata(pista da sci) la parte alta e da fare con attenzione per via dei tanti sassi present [...]