Po da Pian del Re alla Foce (7 gg)

tipo bici :: front-suspended
Percorso integralmente la ciclovia del Po lato sn. Dal Pian del Re fino a Porto Levante, proseguito poi fino a Chioggia, traghettato a: isola Pellestrina, Lido e Venezia.
Elenco le sei tappe da me percorse:

Pian del Re – Chivasso 143 Km. Dal Pian del Re si scende fino a Sanfront su provinciale da dove inizia la ciclovia di cui allego traccia. Tratti sterrrati alternati ad asfalto poco trafficato, fatta eccezione per alcuni brevi tratti di collegamento a Staffarda, La Loggia e l’attraversamento dei ponti sull’Orco e Malone.

Chivasso – Sannazzaro de’ Burgondi 135 Km. Anche qui sterrato e asfalto poco trafficato escluso l’attraversamento del ponte sulla Dora e gli ultimi 4Km. per arrivare a Sannazzaro.

Sannazzaro – Piacenza 138 Km circa 30% sterrato quasi sempre sull’ argine, tratto da Pavia a Piacenza in comune con la via Francigena in bici.

Piacenza – Casalmaggiore 120 Km. circa 30% sterrato, sempre su argine che inizia ad essere utilizzato anche per transito veicolare comunque poco trafficato.

Casalmaggiore – Polesella 160 Km. Quasi interamente su argini asfaltati con accesso alle auto, poco trafficato.

Polesella – Mestre 140 km. Come le due tappe precedenti su argini asfaltati fino a Porto Levante. Purtroppo da Porto Levante non ho seguito la traccia della ciclabile per un errore di caricamento su GPS, c’è un percorso ciclabile ma non avendo carte (anche le cartine della ciclovia finiscono a Porto Levante), ho preferito spostarmi sulla trafficata Romea per 15 Km. fino a Chioggia. Preso il traghetto per l’isola di Pellestrina, attraversata nella sua lunghezza 9 km. ripreso il traghetto per Lido proseguito per 12 km. fino all’estremità opposta quindi in ultimo, traghettato per Venezia Tronchetto.

I chilometri di ciclovia sono poco più di 700, da tenere in considerazione però che per mangiare, dormire e visitare città ci si deve spostare. Utilizzato copertoni slick 1.5, consiglio però semi slick piu larghi, nei tratti sterrati ammortizzano meglio (per problemi di soprasella).
Possono essere utili per la consultazione le guide con cartine allegate:Ciclovia del Po 1 e 2 (Ediciclo Editore)
Percorso bello a tratti monotono per la sua piattezza ed uniformità del panorama, di soddisfazione nella parte finale.
Ulteriori foto su: Michelino Giordano Google+
In solitaria.

Partenza
sosta caffè a Pancalieri
Risaie nel Vercellese
Pavia
Vicino al Lambro, Orio Litta.
Ponte sull'Oglio.
Vicino a Porto Levante
Ciclovia delle isole di Venezia
Visuale dal traghetto.

[visualizza gita completa con 9 foto]
tipo bici :: front-suspended
Sull’itinerario della “Ciclovia del Po” da Pian del Re a Pila (Porto Tolle) percorrendola integralmente sugli sterrati, argini e ciclovie con estensione alla foce Villaggio dei Pescatori (Pila) per terminare a Venezia (isole Pellestrina e Lido).
Poco più di 1000km di cui 730 di Ciclovia in 10gg; con estensioni per raggiungere e visitare: Torino, Chivasso, Parco Partecipanza (Trino), Casale, Pavia, Cremona, Mantova, Ferrara, Chioggia, Pellestrina, Lido, Venezia.
Tutta ben percorribile, opportuna la traccia GPS (la riporterò quanto prima) tappe da 90 a 120km al giorno (che riporterò quanto prima). Percorso privo di difficoltà tecniche ma visto lo sviluppo e l’impegno necessario la classificherei almeno MC o MC+.
Condizioni meteo eccezionali, sempre sereno, sole a picco, caldo e poco vento … molta acqua in borraccia e tanta birra!!.


In questa “avventura” con Max49, Renzo@MR, Matteo@A, Beppe@D e Marina@S - gran bella compagnia.



[visualizza gita completa con 7 foto]
tipo bici :: front-suspended
Abbiamo usato mountain bike con copertoni non tassellati per la prevalenza di asfalto sugli argini del fiume.
750 km non lasciano indenne il sedere, mentre le gambe sono arrivate in fondo indenni.
Una giornata di acqua, tempo bello per il resto.
chi c'è stato: giangifasciolo con giorgioservadei e guidosaltini


[visualizza gita completa con 5 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: TC :: TC :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 2020
dislivello salita totale (m): 2020
lunghezza (km): 750

Ultime gite di mountain bike

20/08/18 - Crò (Colle del) da Villar Perosa per Giro dei 7 Ponti - davide_ruf
Tutto in ordine con ponti e sentieri rifatti a seguito dell'alluvione del 2016. La parte bassa sta diventando un po' borneo ma si passa ancora agevolmente.
20/08/18 - Col Tzaseche - IZIO1974
Bella traversata. Usato la telecabina che porta a Pila e poi per sterrate fino al Couis 1. Da li per cresta fino al colle (non ciclabile, alcuni passaggi non agevoli con la bici). Dal colle splendida [...]
20/08/18 - San Giuseppe (Croce) e Lago Desertes da Oulx per Madonna del Cotolivier, discesa su Desertes - Viper
Salito come descritto dall'itinerario, e sceso dalla stessa parte (non effettuata la discesa su Desertes che conoscevo già). Percorso molto gradevole e quasi totalmente ciclabile in salita, facile e [...]
19/08/18 - Liconi (Testa di) da Prè Saint Didier, giro - nandroglione
Per chi non teme il portage è un itinerario fantastico!!!!! La salita è duretta, il dislivello importante, ma il panorama e la discesa ripagano ampiamente Per uno mediamente scarso come il sottoscri [...]
19/08/18 - Fenis (Col) da Champorcher, giro per il Lago Pontonnet - the.fra
bel giro! la mulattiera che sale al col fenis è inaspettatamente quasi tutta ciclabile quindi di portage non ce n'è, solo poussage per brevi tratti... Noi siamo partiti da Chateau, in questo modo i [...]
19/08/18 - Don Barbera (Rifugio) da Carnino, anello - ucciucci
Bel giro in ambiente superbo facilmente pedalabile fino al Rifugio Don Barbera, poi facile discesa fino all’alpeggio quindi bel sentiero fino a Carnino che alterna lunghi tratti facilmente percorribili ad altri molto tecnici.
19/08/18 - Ponton (Tour) da Lillaz, giro per Colle Pontonnet e Col Fenis - IZIO1974
Rifatto questa gita, questa volta portando la bici fino in cima. Non conviene, il tratto bello è solo quello sotto la vetta, poi molti tratti non ciclabili. Dal colle in giù invece tutto molto bello [...]