Porco (Canalone del) dal Pian della Regina

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada chiusa al pian Melzè
quota neve m. :: 2000
Vista la strada ancora chiusa al Pian della Regina decidiamo di effettuare la gita in Biathlon con 3.6 km di pedalata fino al pian del Re e poi finalmente pelli. Si percorre la vallata in direzione buco di viso fino a intravedere l'evidente canalone che risale sulla sinistra. Il canalone è molto duro e ghiacciato, conviene mettere gli sci nello zaino e salire dritti per dritti. Al giacoletti neve "cotta meglio". Vista la giornata gelida decidiamo di scendere verso i laghi, passando sotto al canale due dita (condizioni ottime) e chiudendo l'anello rientrando al pian del Re dai laghi chiaretto e fiorenza.
Visto molte pere staccate probabilmente nei giorni precedenti nelle ore più calde, ma le condizioni sono ottimo ovunque in zona
Con Luca, nel nostro paese dei balocchi


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: libera
quota neve m. :: 1900
Splitboard
Salito fino alla cima Udine.
Gita aggressiva, condizioni tutto sommato buone, i canali hanno tratti duri dove salire agevolmente con picca e ramponi, ma in discesa ci sono "corridoi" di farina ultrapressata dove si fanno ottime curve .. non male davvero.
Dalla cima Udine bella discesa direttamente dalla vetta. Ambiente superbo.
Classificazione 4.2 un po' bassa a mio avviso

[visualizza gita completa con 2 foto]
Peccato che non fosse più in buone condizioni come era il weekend prima (grazie comunque a Marco C. per la dritta) ma d'altronde siamo a luglio e poi la vista sul monviso vale sempre un giro. Canale interrotto a metà nella strettoia, in salita ho provato a ''forzare il passaggio'' ma si è su sfasciumi bagnati, ghiaccio e neve sfondosa quindi è meglio deviare sull'ultimo pezzo di ferrata. Dal colle breve passeggiata a piedi fino alla udine. Partenza dal colle a sx (corniciona a dx) bella bella ripida... della serie picca alla mano e chiappe strette, poi primo pezzo di canale stretto, in contropendenza e con la cornice che incombe sopra: in pratica vuol dire che ho "conigliato" scalettando i primi 5 metri. Sciata divertente e su buona neve fino alla strettoia, quindi ho di nuovo messo gli sci a spalle per scendere un po' lungo la ferrata, fino a dove riattraversando a dx c'era neve nel canale. Di lì nel conoide neve un po' troppo ondulata e piena di pietre che cadono dalle pareti della udine. Bellissimo il canale basso da sotto la morena fino al freccione bianco lungo il sentiero (cioè dove finisce la neve): neve da nevaio non troppo ondulata e morbida il giusto, su pendenze tranquille ma molto divertenti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m. :: 2300
Gita al limite per quantità e qualità della neve..io l'fatta per allenamento , non la consiglierei..comunque un'oretta di portage fino all'imbocco del canale , un paio di togli e metti prima di arrivare al giacoletti,,in discesa neve smollata nel canale poi neve a gobbette poco divertente...da tornarci in un altro momento


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m. :: 2300
ritornato con mark per condividere insieme questo splendido e raro scenario sul Re. Saliti poi a piedi sino in cima alla Udine; panorama mozzafiato, bellissimo e freddo.. prima parte per me troppo ripida, ma pian pianino si và..grazie
in realtà a mark ne mancava una ad arrivare a... ;)

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m. :: 2300
..qualche foto della gita da solo di mark; buon intuito di Bill, anche se sempre troppo generoso, 5 stelle al 20 di giugno son proprio un po' esageratine! ;) Partito alle 9,30 in ginniche fino al Giacoletti, sceso alle 11,30 su neve burrosa dopo altri due liguri, incredibilmente si arriva per lingue fin sotto al Porco 2 e oltre; venti minuti di portage all'auto; viste incredibili sul Re, in ottime condizioni

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m. :: 2300
visto la meteo che si prospettava da previsione , non ho esitato all'alzata delle 5.30', solo senza soci ,alle 6.30 sono a pian del re , affardello zaino da combattimento che x 2 ore mi fa compagnia sulle spalle fino in cima al canale , usato scarponi alpinismo fin al giacoletti , poi ramponato il canale con scarponi da sci, ancora molta neve , di ottima qualità, ed in giro tutto liscio con gobbette da pioggia,nessuna rigola , e pietre.alle 8.30 scendo con neve a puntino , primi metri derappato , un pò stretto x me , poi preso forza e fatta la prima curva in un niente sono al rif,ancora chiuso, contemplato sua maestà il re , oggi in veste bianca , le nord hanno un bell'aspetto invitante!, presa dalle cadreghe andrei domani!ma non si può fare tutto! , prendo e scendo senza togliere sci fino a metà pianoro sottostante il canale parte bassa, bivio giacoletti buco viso, x lingue di neve compatte con ottima sciata . 9.45 all'auto . fin troppo presto ..poi soste, tappe in valle , e a casa x un buon pranzo in fam.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Sbarra a Pian della Regina
quota neve m. :: 2200
Sono salito da Pian della Regina fino al Lago Chiaretto e da qui attraversando verso ovest ho raggiunto il rifugio Giacoletti: gli sci si calzano nei pressi del lago Chiaretto (2260 m). Il canale è un po' svalangato e non presenta praticamente cornice in uscita. Dal colletto sono salito su Punta Udine (senza sci, restano solo alcune chiazze di neve). Essendo sceso al mattino presto, la parte alta del canale era difficile da sciare a causa dei resti di valanghe rigelati, migliore la parte bassa dove si trovano ancora spazi lisci. Scendendo verso Pian del Re si arriva su bella neve trasformata fino a quota 2200 m.
Giornata uggiosa: nebbia e nevischio al mattino presto, poi nuvole alte e qualche sprazzo di sole.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: fino a pian regina
quota neve m. :: 2100
saliti passando per il lago fiorenza, da questo itinerario il portage si riduce a 15' da pian del re.
canale ancora in condizioni discrete, specie la parte inferiore (dal giacoletti in giu).
la porzione superiore presenta invece neve abbastanza sfondosa vista l'esposizione.
saliti per la variante di sx per un bel canalino e scesi per il canalone principale.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Ok fino a Piano della Regina
quota neve m. :: 1700
Innevamento molto buono in alto mentre in basso per pochissimo si arriva ancora dal ponticello sul Po con gli sci. Scendendo da Pian del Re si tolgono gli sci per un centinaio di metri. Assenza di rigelo notturno e gran nebbione. Dai 2300mt in su una spolverata di neve fresca caduta nella notte. Il canale è in buone condizioni, con neve dura un po' irregolare coperta da uno strato di fresca.Saliti da metà canale in vetta alla Udine con picca e ramponi. Cornice in uscita. Cercando un po' i passaggi si potrebbe scendere direttamente dalla punta della Udine con gli sci ai piedi (35-40°).
Il meteo non era dalla nostra parte, ma pazienza. Dal lago Chiaretto in su nebbione con visibilità praticamente nulla, tanto che non siamo neppure riusciti a trovare l'imbocco del canale Due Dita. Bella la discesa nel canale del Porco e nell'altro canalone sottostante. Imbocco del canale in alto piuttosto delicato causa la cornice, che abbiamo dovuto un po' "sistemare". Polenta in basso. Il sole si è fatto vedere solo durante la discesa. Con Gino e Roberto.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Si arriva a Pian della Regina
quota neve m. :: 1900
Gita effettuata ad anello salendo da Pian della Regina al Rifugio Giacoletti per il lago Chiaretto e scendendo interamente il canalone e raggiungendo Pian del Re.
Neve fresca a partire da Pian della Regina, fino a 40 cm al rifugio Giacoletti, meno nei tratti ripidi.
Dall'uscita del canale siamo saliti con i ramponi sulla Punta Udine aprendo una trincea nella neve farinosa (un ringraziamento a Silvio per il lavoro). A causa della cornice quasi verticale all'ingresso del canale siamo scesi con i ramponi per i primi 10 metri, quindi abbiamo calzato gli sci. Neve fresca un po' umida nel canale, che diventava gessosa nei tratti pianeggianti sopra Pian del Re. Da Pian del Re siamo scesi dalla strada percorrendo qualche decina di metri con gli sci sulla neve del giorno precedente senza fondo e poi a piedi.
Visto colate di neve umida sulla maggior parte dei pendii esposti al sole.
Con Silvio.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pian della regina. ok
Con Marco Mario e Vainer facendo il giro ad anello, saliti in direzione del viso Mozzo, poi tutto a destra passando sotto la Roma e la Udine sino al Giacoletti e poi giù dal canale e con un lungo traverso e qualche metti e togli + 10 minuti di portage ....alla macchina.
Partiti alle 7.30 circa abbiamo trovato neve dura a salire, mentre le condizioni, a parte la parte alta del couloir che sulla parte centrale compattata dalla valanga era dura e portante, nella parte mediana e finale era "polenta sciabile". Canale salito nella sua interezza solo da Mario con ramponi e picca, con uscita delicata su cornice, noi abbiamo preferito non ultimarlo.
A mio giudizio da farsi molto presto, guardando il canale dal basso sulla parte sx è presente un cornicione appoggiato alle rocce.......
Giornata e compagnia ottima.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Aperta fino a pian della Regina
quota neve m. :: 1700
Dopo il Due dita visto le temperature ancora fresche salito anche il Porco. Anche qui buone condizioni, molto bella la seconda parte.
Foto e report su

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Bella giornata ampiamente descritta dal socio (gran socio!! splendide discese insieme quest'anno!!)..aggiungo che dopo il caffe corretto, per non farsi mancare nulla siamo risaliti sul montagnozzo a fianco del rifugio cercando l'insellatura per godere di una splenbdida paretina che poi si unisce al porco inferiore...spettacolo!!Ciau dax

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m. :: 2400
Neve completamente trasformata, perfettamente rigelata, a partire dal conoide fino al colle senza interruzioni. Scesi alle 9, la parte superiore del canale ha una strettoia a metà che costringe a un derapage di qualche metro, la parte inferiore di canale è innevata solo sulla contropendenza di destra (faccia a valle). Sciabilità buonissima, unico neo sono le pietre intrappolate nel manto. Il consiglio è di salire presto e aspettare che molli abbastanza da non essere infastiditi dall'asperità della neve (non è liscissima) ma non abbastanza da sprofondare troppo e raschiare sulle pietre. Oggi Siamo stati fortunati!
Il secondo consiglio è il caffè corretto con vista Monviso a metà discesa... Roba da veri signori!
Saliti direttamente dal canale con Dax, gran Socio a cui non si può dire di no! :)
Infine un elogio al Comune di Crissolo per la sua sensibilità ambientale, per il suo sforzo di rendere accessibile la montagna, per la sua interminabile generosità e l'invidiabile offerta di servizi ai fruitori della montagna, gente che cerca la pace nella natura. Mi riferisco ovviamente al parcheggio a pagamento (tra l'altro NON CUSTODITO) al pian della regina...Bravi, è quello che ci vuole!! Vi meritereste un boicottaggio...del resto non può accadere...senza parole

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
Oggi ultima credo uscita stagionale... saliti al Giacoletti dal sentiero estivo che passa dal lago superiore di viso, neve continua ma portante gli ultimi 10 minuti prima del rifugio. Abbiamo poi approfittato della ferrata completamente asciutta e allora siam saliti velocemente in cima al couloir e poi sempre in condizioni estive fin sulla Udine. Poi snowboard ai piedi dalla piazzola appena sotto la piccola cornice e giù nel couloir alto : neve che aveva già mollato ma sciabile, qualche pietra qua e la ma ancora bello pieno!poi giù nel couloir basso e con solo un gava e buta si arriva a 20 minuti dal Pian del Re ( occhio in questa parte ci son già dei buchi intorno alle rocce nel canale) Beh ottima uscita, si sale quasi tutto all'asciutto senza neve e si scende quasi tutto su neve... ma scioglie in fretta!
con Corrado, lui solo a piedi a salire e scendere!


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok fino al pian del Re
L'idea era quella di salire il Porco e scendere dal "Canal Grande di Punta Venezia".
Dopo aver salutato Kanesky al colletto, ci siamo diretti su ottimo firn fino poco sotto la punta dove un comodo spiazzo, leggermente più alto rispetto al bivacco, consente di calzare gli sci.
Siccome come sempre, il lavoro più duro tocca agli anziani, Enzo è entrato per primo nel traverso che porta al canale ed ha capito immediatamente che era troppo pericoloso, neve marcia con zero coesione.
Scesi allora dalla via di salita.
Fino al colle ottimo firn appena mollato con una sola facile strettoia.
Nel canale marcione totale molto faticoso da sciare.
Dall'altezza del Giacoletti in giù, tenendosi sul lato destro che rimane più in ombra, crosta portante fino quasi al conoide dove torna il marcione.
Nel pianoro neve da nevaio fino a dieci minuti scarsi dall'auto senza tribolare.
Con LeRoy


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: plito fino a pian del re
quota neve m. :: 2100
10 minuti a spalle da pian del re.
Vi risparmio i particolari della mia tragica discesa e vengo al sodo: c'è più di mezzo metro di neve recente non trasformata, che alle 9,30 era già un marcione immondo che si avvinghiava agli sci.
Unica nota positiva la compagnia del Cardonatti e del Giacca incontrati nel canale.
Per la cronaca il loro programma era la discesa del Canal Grande sulla Nord di punta Venezia ma hanno riunciato per le cattive condizioni.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m. :: 2100
Partiti da pian del Re alle 05:45 con un bel fresco, confermato dopo 20 minuti di portage dal buon rigelo trovato appena incontrata la neve. La prima parte del canale e' piuttosto svalangata ma si sale bene. Il ripiano zona Giacoletti si presente liscio come un biliardo. Saliamo con gli sci per meta'della seconda parte di canale che si presenta con neve morbida ma bella portante.Messi i ramponi, arriviamo sotto la cornice, ci lottiamo e raggiungiamo la cima. Birretta di rito e intorno alle 09 iniziamo la discesa su neve morbida e divertente; al Giacoletti ripelliamo e saliamo lo stupendo pendio difronte al rifugio, proseguendo sulla spalla fino alla punta delle rocce alte di Losas. Dopo mezz'ora di contemplazione sotto il RE, scendiamo su neve stupenda, poi tendo la DX scendiamo i pendii paralleli alla prima parte del canale e rientriamo cento metri prima della fine trovando neve cotta ma sciabile.
Oggi ambiente fantastico e meteo da paura.
Alle 11 siamo alla 4 ruote
Oggi solo con Patatino ( due buzzi nel porco)
Pranzo con Mauri, Cris, Erika, Lella, Pia e Mari in arrivo dalla Meidassa, oggi la meta piu' gettonata.


[visualizza gita completa con 9 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Partenza con un sole meraviglioso da Pian della Regina,il manto è bello duro e si sale velocemente verso il Pian del Re, qui proseguiamo verso l'attacco del porco basso (postino) e inizia a fare un gran caldo. Attacchiamo il canale con le Ciastre anche se si sfonda un po'... Parte bassa del canale 20 cm di farina compressa. Il manto sembra assestato quindi saliamo...verso metà canale basso togliamo le Ciastre e mettiamo i ramponi, si sprofonda di più ma fanno più presa! Più si sale più si sprofonda fin oltre le ginocchia e finalmente arriviamo al Giacoletti, inizia a nevicare deciso! Il porco alto ha già slavinato un po' e la cornice non sembra neanche tropo grossa, ma tra neve e nebbia e ora tarda preferiamo fermarci. ( sabato però ci torniamo! ) mi aggancio lo snowboard subito dal Giacoletti e cerco subito le pendenze elevate perché la neve è veramente tanta, ma pesante! Il canale è un biliardo e si scende a meraviglia e non si è mosso niente. Sembrava di scendere in 30 cm di fresca invernale!! Verso pin del re neve marcetta ma ancora sciabile poi da Pian del re in giù un disastro.... Nebbia fitta e neve che era più acqua che neve, insciabile!
Ne è valsa la pena per le ottime condizioni del canale!!
Io in snowboard e Curra solo Ciastre a salire e scendere ( ahaha )


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: ok fin al pian della Regina.
quota neve m. :: 1800
In salita passati dalle piste per evitare il portage obbligatorio se si va al Pian del Re (dal Pian del Re neve continua).
Neve trasformata alla partenza e man mano che si sale nelle esposizioni più soleggiate in rapida trasformazione. Oltre i 2400/2500, la musica cambia poiché da lì in su le precipitazioni sono state più abbondanti. Fortunatamente dal conoide della parte superiore al colle l'azione del vento ha pressato la neve recente rendendo la salita sicura. Fatta con gli sci ai piedi fino a 50 metri dal colletto. Oltre il colle ho provato a salire fino su punta Udine, ma si sprofondava fino alle cosce e non sembrava molto stabile. In discesa scesi verso Pian del Re, nella metà inferiore il canale centrale largo era molto invitante, quindi ci ho messo gli sci sopra per vedere come reagiva e il manto si è subito fratturato. Quindi discesa sulla destra (faccia a valle) sulle dorsaline più sicure. Più in basso siamo rientrati nel canale e alla prima curva è partita una piccola porzione di neve alta una trentina di centimetri, l'ultimissima nevicata non si è coesa con quella precedente. Conoide in farina e vallone della Meidassa in crosta abbastanza portante. Dal dal Pian del Re in giù neve marcia. Con un paio di togli e metti e una risalita di pochi metri, tenendosi sul lato destro orografico siamo arrivati sci ai piedi alla macchina.
Con Fede che coraggiosamente ha sceso tutto sci ai piedi, purtroppo adesso la prima parte di canale è scalettata......


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m. :: 2000
bici+ sci da pian della regina a quello del re ... poi subito sci su neve scarsa ma che diviene abbondante dopo primo risalto.
primo canale sci ai piedi
secondo canale con ramponi , comoda la corda fissa a disposizione x l'uscita sul colle del porco.
Discesa con tratti di farina e neve primaverile.
Nel complesso consigliata..

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
solitario ed emozionato a vedere l'alba
niente male
aggiunto solo ora

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m. :: 2000
SI PORTA FINO A PIAN DEL RE,POI DA LI NEVE SENZA RIGELO E QUINDI SFONDOSA. IL PRIMO CANALE SEMPRE CON NEVE UMIDA SI SALE COMODAMENTE SCI AI PIEDI ( PORTARSI ANTIZOCCOLO , IL PORCO SI SALE SCI AI PIEDI FINO CIRCA A META, POI PICCA E RAMPONI. CORNICE DI SOMMITA' GIA' APERTA DA GITE PRECEDENTI.
DISCESA DAL PORCO SU NEVE PESANTUCCIA MA SCIABILE E SICURA IN CASO DI CADUTA. IL CANALE BASSO DECISAMENTE PIU MARCIO.PARTITI ALLE 7 E SCESI ALLE 12.FORSE ANTICIPANDO DI MOLTO I TEMPI SI PUO' TROVARE QUALCOSA DI MEGLIO

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
E che dire..tra i dieci e i venti cm. di fresca su fondo duro, giornata strepitosa e canale basso ed alto in splendide condizioni e poi cielo blu cobalto. Tolti i 3 francesi ruzzolati giu' dal canale ed alla ricerca di un loro sci ,oggi a salirlo eravamo in 5. Uscita dal canale su cornice bella dritta che a scenderla ha comportato uno scalettamento per una decina di metri. Bella e divertente discesa sino a Pian del Re, da li in poi sci a spalla sino alla Regina e poi a bomba dalla Rita a Castellar per bere 1 volta. Con il mio amico Paolino. Ciau Massi

[visualizza gita completa]
come ripiego alle nostre intenzioni di ieri sera su oggi (rif vallanta e...N.O VISO),non male ,al park pian della regina alle 7-30',gia cè il mondo che si è incamminato su di li,noi facciamo inizio gita in ottima compagnia dei tre ripidisti matteo e C.,con una sana chiaccherata,fino al bivio x il porco ,loro andavano al bianco sul dritto.sci a spalle fino al pian del re,poi neve continua fin su , e trovato i gia confermati 10 -20 cm che abbiam incontrato ieri sera al vallanta.davanti noi uno che saliva ,e in vista del giacoletti sbucano un gruppo di francesi ,intenzionati in una discesa fantastica,sul porco, peccato che abbiano tirato giu tutto compreso uno col culo che a perso sci ,e poi dopo lo spago si sono messi a giocare alla caccia al tesoro,per uno sci. nel mentre siamo giunti noi e con ramponi raggiungiamo il colle ,sosta ,poi con sci dal colle direttamente con leggera derapata,bella sciata fin giu al pian del re, ovviamente bonificato il porco 2 , ore 13.00 a pian regina rincontratoci un po tutti con lo scambio di avventure fatte , e incontrato anche fraby ,di ritorno dal mozzo ,che saluto, come saluto i tre ripidisti ed il mio socio dario (che deve ricordarsi di non diffondere piu notizie ad una certa persona sul nostro dafarsi visto i repentini sms con cazzzzzziature)

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta fino a Pian della Regina
quota neve m. :: 1700
Neve al ponticello di Pian della Regina. Ottimo rigelo, finalmente. Ambiente al solito maestoso, ma canale un pò deludente, decisamente meno interessante e "di ambiente" di altri nei dintorni, iperfrequentato da francesi in traversata, e di conseguenza con neve molto rovinata e scalettata, con il tratto sotto il colle non sciabile. Bella la prosecuzione alla Cima Udine con discesa in sci del bel e ripido pendio ovest su neve durissima. Bella anche la sciata nel "Porco basso" su neve dura ma con buon grip. Fra Pian del Re e Pian della Regina 5 minuti a piedi.
Con Tommy e Ruggy, toccata e fuga da Biella, con levataccia improponibile e pomeriggio al lavoro.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m. :: 1800
Sceso il porco alto: buone condizioni. Porco basso da fare presto al mattino comunque ancora carico. Saliti in punta alla venezia.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Dichiaro ufficialmente conclusa la stagione di scialpinismo con questa grandiosa gita in un ambiente sempre maestoso. Anche se siamo a luglio gli sci si portano solo per 30 min. e si tolgono dopo il primo canale del porc per 10 metri e naturalmente dal colle a cima udine. Appena sotto il colle il pendio per accumuli è di 50°, stretto da una importante rigola di scolo, ma dall’attacco delle corde fisse in giù si scia sce è un piacere. Grazie a tutti gli amici che hanno accompagnato nelle gite di questa bellissima stagione.
Un saluto a Simone con cui ho assaporato questo bel canale.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Partiti da Pian del Re con il grande Andre Moretti...
Portage per una quarantina di minuti poi buon rigelo fino in punta!
Canale in buone cundi con rigola che non fastidio.
Scesi alle 8.30 con nebbiolina che saliva pian piano....ci siamo dilettati non poco.
Riusciremo a smettere quest'anno??? Messaggio rivolto agli amici Le roy... Snowdrops, endrius, etc.... :)))))

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Auto a pian della Regina
quota neve m. :: 1900
Scarso rigelo notturno, neve molle su tutto il percorso.
Uscita del canale agevole con una cornice abbastanza grande ma che non ci ha impedito l'ingresso con gli sci per la discesa. Ho fatto una puntata a piedi alla Udine, sull'altro versante la neve era decisamente più fredda e compatta.
Nonostante la qualità della neve bella gita con l'ottima compagnia di Lelio e Costanzo.


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: ok al pian della regina
Abbiamo battuto traccia fino in vista del rifugio Giacoletti poi il forte vento e la tarda ora ci hanno fatto tornare indietro.Il canale inferiore è in buone condizioni per la discesa ma aimè in salita si fatica parecchio.La parte superiore è sormontata da una enorme cornice.....!!
Con Piero e Pietro


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: lasciato macchina al pian della regina
quota neve m. :: 2000
tanta neve ma 100 mt di dislivello sopra il pian del re
a parte la conca sottostante la salita è tutta con i ramponi, i coltelli non mordevano per pappetta superficiale nonostante la levataccia!!
bellissima gita e bellissima giornata!!
saluti ai due ragazzi incontrati nel canale mentre scendevano a piedi e a tutti quelli incontrati al colle!!
naturalmente salutoni a Sabri Bunny e Robi ottimi compagni per belle gite.


[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
partiti per fare il 2 dita,sci ai piedi dal lago chiaretto,ma la rigola in mezzo al canale e le pietre alla base del conoide ci hanno fatto cambiare itinerario,abbiamo proseguito verso il rif.giacoletti ancora incredibilmente innevato e da li su per il canale ancora pieno di neve..discesa molto bella e divertente verso le 10,30,sci ai piedi fin sopra al pian del re..un saluto ai compagni Alessio e Antonello.

[visualizza gita completa]
bella giornata con foehn. Saliti con neve buona anche se in alto trovato bei lastroni riportati dal vento. Discesa entusiasmante e ottimi gnocchi alla "spiaggia" di Crissolo.....
per inciso, dal pian della regina non sono 721 metri ma 1200...

[visualizza gita completa con 2 foto]
Ottima uscita su bella neve. Spessore considerevole nella parte bassa e all'inizio del tratto ripido.
Primi metri di discesa un po' duri per placca da vento, poi libidine.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Giornata spettacolare con neve farinosa di prima qualità dal pian del Re fino in cima al colle. Il canale bello largo e pieno di neve si può scendere in totale relax ricamando curve a non finire. Ultimi 50 metri con farina compressa, comunque bella da scendere....esclusiva solo per noi quattro
Oggi gita post-influenzale con fiato corto (cortissimo) e gambe inesistenti...ma come si fà a stare a casa con giornate come questa! grazie ai battitori Feis e Gianni (caterpillar) che mi hanno facilitato la salita e grazie all'amico Mario che è stato di vero conforto.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m. :: 1000
Ancora condizioni non ottimali nella parte alta con neve pressata che richiede buone lamine. La partenza dal colle presenta poi qualche difficoltà per la presenza di una notevole cornice.
Oggi i versanti rocciosi esposti a sud scaricavano continuamente per il caldo con boati tutt'altro che rassicuranti.
In compagnia di Alex, Ruggero, Tozzo e il grande Riky.


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
Per all'avvicinamento al couloir, le condizioni sono chiaramente descritte in modo inpeccabile già da Fede Negri e c impegnati alla couloir Venezia e Bianco.
mi permetto di aggiungere solo che il couloir del Porco si presenta tutta in neve molto dura tiratissima dal vento su ottimo grip. ps lamine ben tirate per un ottimo divertimento.
Giornata polare min -17
Con Max Walter e Flavio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Bella gita e bell'ambiente, neve ormai lavorata dai diversi passaggi e un pò di crosticina nel canale basso (per questo ***), poi firn da lacrime (*****) e per lingue fino a pian della reginan a 5min dalla macchina. Meteo splendido e vento forte solo sbucati al colletto. Una bella giornata con Nicoletta, Luisa e il Cobra.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m. :: 2000
Nel canale superiore i molti passaggi hanno lasciato scoperta qualche placca più dura nel tratto ripido, poi farina compressa molto lavorata.
Canalone inferiore anch'esso molto lavorato ma con molta più neve. Discesa al Pian del Re divertente con slalom tra le pietre su firn perfetto.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m. :: 1700
Discesa con condizioni perfette con neve abbondante fino al Pian del Re.
La parte alta presenta uno strato di neve fresca su fondo di farina pressata, mentre la parte bassa risente delle temperature per cui la neve degli ultimi giorni è leggermente pesante e non trasformata comunque sciabilissima.
Discesa iniziata alle 12,15 in perfetta solitudine.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
Saliti con lungo percorso dal pian della Regina. Pochissima neve, pietre affioranti. Discesa nel canale ottima fino a pian del Re.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m. :: 1900
SNOWBOARD
partiti dal pian regina, salito il primo canale dopo la visibilità è calata a pochi metri, abbiamo allora opatato per discesa, nel canale è scesa molta neve almeno 30-40 cm nonostante la nebbia nel canale discesa spettacolare, rarramente si trovano condizioni così super dopo divertente sciata fino al pian del re su neve farinosa dopo disesa lungo la strada consigliata al pian della regina

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m. :: 1900
Volevamo fare la Meidassa, ma viste le condizioni di neve non ancora trasformata abbaimo optato per il canal del Porco.
Fatta solo la parte bassa, si scia su croste da vento portanti e farina compressa nel complesso ben sciabile. Alcuni tratti ancora discreti fin quasi a pian del Re poi marciume immondo fino al Pan della regina. In zona le condizioni di innevamento sono veramente bruttine: Sea Bianca -Viso Mozzo senza neve sembra buono il col D'armoine.
Un bravo a Renzo alla sua prima esperienza di ripido


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
Il colle presenta una cornice sui 70/80 gradi di un paio di metri di altezza, aggirabile sulla sinistra. Nel canale superiore neve non omogenea che rende difficile la sciata : stretta striscia centrale di neve fresca pressata e ai lati crosta (da leggera a più pesante). decisamente meglio il canale inferiore.
oggi grande prova di Max che pur alle prime esperienze con le ciaspole si è è fatto il canale inferiore giungendo al Giacoletti con Daniele ed Ale.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m. :: 2000
le temperature sono altissime. il canale superiore era un forno (non esagero). ho rinunciato ad uscire perchè sprofondavo fino sopra alle ginocchia su neve fradicia.
Nonostante fossero solo le nove di mattina ho abbandonato il pendio prima che si smontasse completamente.
alla prossima. (se dura.)
in compagnia di mio padre... ^_^

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m. :: 2100
Da Pian della Regina a Pian del Re non c'è neve e si sale a piedi. Da pian del re in poi neve non portante. Partiti presto da Pian della regina siamo arrivati fino al rifugio giacoletti; nessun problema per mario con gli sci, molti di più per me con la tavola visto che per quasi tutto la salita sprofondavo abbondantemente. Non salito il coulour, che comunque era in ottime condizioni. Discesa bellissima, soprattutto nel canale sotto il rifugio.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
partiti molto presto da Pian della Regina e portato gli sci ben oltre Pian del Re seguendo il sentiero estivo. Salita sci ai piedi su buona traccia sia nella parte bassa del canale sia nel tratto superiore fino alla strettoia dove il canale aumenta la pendenza. Lasciati gli sci 100mt sotto il colle e proseguito con ramponi fino a P.ta Udine. Neve sciabile nel canale ma un po pesante(crosticina in fase di trasformazione), poi bella primaverile ma dura poco.Con un lungo giro finale siamo riusciti ad arrivare praticamente alla macchina ma si rischia di beccare pietre in molti punti.Tempo variabile con le immancabili nebbie, specialità della valle.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: fino al pian della regina
quota neve m. :: 1800
cornice all'uscita, primi 20 mt di crosta non portante da vento, dopo neve farinosa fino a quota 2400.. nella parte bassa neve marcia ma sciabile e divertente attenzione alle pietre....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: chiusa dopo pian della regina
quota neve m. :: 2000
Con la tavola, senza curdin, da solo.
Partito alle 8.30 da pian della regina, a piedi fino a pian del re(zero neve exp sud), in via di trasformazione fino all'attacco del canale che porta al Giacoletti, poi solo farina, ma vento fortissimo, anche e soprattutto nel canalone del porco (ramponi), dove dovevo buttarmi radente al suolo perché le raffiche non mi trascinassero giù!!
Gli ultimi 50m di dislivello ho deviato a destra su roccette e nevaietti, perché la cornice faceva un pò fifa e grossi ruscelli di polvere scendevano nel canale; sono arrivato una ventina di metri sopra il colle(2950m).
Partito con tavola 50m sotto colle, neve stupenda, io non vado a cercare canali sconosciuti, mi bastano i classici!!
Andato a dormire all'invernale del giacoletti: terrrrrribile!!!!!!!
Ci sono solo le coperte: entra la neve dentro, col vento (il vento c'era); mi é gelata l'acqua nella bottiglia sotto le coperte; ci sono 3 candele alte 1cm!! ma né cerini, né acqua,nulllaaaa!
Ho fatto la minestra con un pezzo di resina che avevo con me e con una lattina di birra vuota (non ho fatto il boyscout).
Il the la mattina l'ho scaldato con una candela.
Ho lasciato 1l. di acqua,2 scatolette, un accendino, semmai arrivasse qualcuno che sta morendo di fame di sete di freddo(può dar fuoco al rifugio).
Domani vado a fare il "DUE DITA"
foto su:
?album=561

[visualizza gita completa]
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: aperta fino a pian della Regina
quota neve m. :: 1700
Gita in gruppone con Enzo ne Guru Ala, Walterminator Rivoira, Max Podio, Flavio, Lodo ed Eugenio. La nevicata di ieri è stata seguita dal vento. Morale:neve variabile dai 30 cm. al metro a seconda dei punti. Nell'avvicinamento si tocca parecchie pietre (per la discesa molto meglio gli sci da pietre).
Arrivati in cima al canale grazie alla tenacia del gruppone ed ai grandi battitori, nell'ordine Flavio, Max, Eugenio, Lodo, Walter ed Enzo: alla base del canale, vista la quantità di neve da battere, non ci avrei scommesso una lira.
Discesa niente male nel canale, da fare attenzione alla neve un po' variabile ed agli accumuli nella parte bassa (oltre a qualche pietra).
Dalla base del canale al pian del Re: la sagra della pietra.
Ancora no foto: pila sempre capricciosa.


[visualizza gita completa]
tentato il 21 maggio 2005. Il sito non ha preso la data corretta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: STRADA PER IL PIAN DEL RE CHIUSA
quota neve m. :: 2100
Tentativo fallito a causa del troppo caldo.
Partiti dal Pian Regina alle 5.30 con 10 gradi!!!
Riusciti a salire la prima parte del canale fino all'altezza del rifugio Giacoletti ma con estrema fatica: alle 8 nel canale era gia pappa e si profondava con le pelli fino al polpaccio...
Temevamo l'ultima parte del canale, quello con le cornici sovrastanti. Non abbiamo avuto il tempo di decidere: una parte della cornice si è staccata davanti a noi mentre pen savano se tentare o meno. La montagna ci ha suggerito la soluzione...
Rientrati passando dal Giacoletti perchè dalle 9.30. ha iniziato a scaricare ovunque pietre e neve e abbiamo scelto la via più sicura.
Ad ogni curva, tuttavia, partiva il pendio sottostante sebbene in piano.
Probabilemten la perturbazione degli ultimi giorni ha portato giù un po' di neve pesante che, a causa del caldo, non ha aderito al manto sottostante.
GITA SCONSIGLIATA finchè permarranno queste condizioni: tanto vale aspettare che apra la strada del Pian del Rè, almeno non ci si fa tutto il ..... che è toccato a noi oggi per poi non poter ultimare la gita.
Un saluto ai miei due compagni di gita Luca e Coach che mi scarrozzano volentieri, "seppur sia una donna", in queste gite un pò poco "soft" di fine stagione.
Siate ottimisti la prossima andrà meglio...

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: in auto solo sino a Pian Regine ahime! 1,15 h a piedi sino alla neve
quota neve m. :: 2200
canale in ottime condizioni non ancora sceso da nessuno in qs giorni, per cui firn perfetto! In compagnia di max e flavio una bellissima sciata, per così dire "mondiale" proseguita poi sul Losas lungo la bella ed invitante parete ovest che riporta in basso nel canalone del porco. Peccato solo che l'Italcementi non ci ha avvertito che qualche giorno prima hanno "gettato" sul Losas e così ci siamo trovati a sciare sul cemento R350. Scintille!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Si arriva con l'auto a Pian della Regina, quota 1714 m
quota neve m. :: 2100
Abbiamo fatto tutto il canale, non solo fino al rifugio Giacoletti ma fino al colle tra la Punta Udine e la Punta Venezia, quota 2920 m.
Quest'ultimo tratto è il più ripido di tutto il canale, circa 50° l'uscita al colle.
Un po' di attenzione in discesa perché la neve in quel tratto non era perfettamente primaverile ma ancora morbida e il canale è veramente stretto.
Appena una trentina di metri sotto però si allarga e anche la neve diventava sempre più stabile e sicura.
Un saluto a Ugo, mio compagno di gita.
Dedichiamo questa meta al papà del nostro amico Costanzo che è mancato il giorno prima.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Sceso con gli sci fino a circa m.2200

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Uscita molto faticosa sulle roccette, causa zoccoli ormai insopportabili. Bella comunque la discesa del canale, con cornice ben superabile e farina ancora discreta. Poi nebbia e pappa fino al Chiaretto; discreta e a tratti perfetta la parte ripida prima degli impianti. Valanghe impressionanti prima dalla est della Venezia, poi da quella della Udine

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
Partiti dalla macchina con tempo molto incerto con iniziali fiocchi che ben presto sono diventati sempre piu' fitti tenendoci compagnia fino al ritorno. Nel canale innevamento eccezionale su neve leggera molto veloce. nonostante la visibilità a tratti pessima la discesa è stata davvero molto bella fino alla macchina 50/70 cm di neve recente nel canale 10/15cm su fondo duro nella parte bassa fino alla macchina.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
Oggi condizioni perfette, farina 35/40 cm per tutto il canale dalla parte bassa fino in cima,uscita tecnica con cornice 15 mt 50°e oltre, temperatura bassa, un pò faticosa da battere ma per fortuna avevamo con noi il 4x4 (moli)veramente una bella discesa in farina per la stagione!!!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: trasformata - in alto un po' marcia
In buone condizioni di innevamento. si sale con gli sci in spalla e si scende fino a quota 2200m.
Non fatta La parte alta del coulour, ma sembra in ottime condizioni (fino a 2900m)

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 14/06/09 - denis75
  • 28/02/09 - alex80
  • 20/04/07 - andre85
  • 04/12/05 - claudia67
  • 08/05/05 - assedras
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: canale
    difficoltà: I :: 4.2 :: E2 :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Est
    quota partenza (m): 1716
    quota vetta/quota massima (m): 2741
    dislivello totale (m): 1179

    Ultime gite di sci ripido

    18/06/17 - Bionnassay (Aiguille de) Cresta/Parete SE e Ghiacciaio di Bionassay - Inge
    Indimenticabile cresta affilatissima che percorriamo beneficiando di condizioni oserei dire da sogno! Il ghiacciaio del Dome è messo benone, un gigantesco crepo si attraversa su un ponte abbastanza [...]
    17/06/17 - Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa - abo
    Un sogno: il Lourousa! Il canale dei canali, se arrivasse anche solo fino in cima agli isolotti sarebbe già una gran bella linea, da lì in su quindi è tutto grasso che cola. Partito con calma alle [...]
    10/06/17 - Valfredda (Punta) Parete Nord - the.fra
    Rigelo pazzesco! Siam partiti per fare la rognosa di etiache da nord ovest ma appena imboccato il vallone (anoressico) abbiamo deciso di tagliare verso il sommeiller, giunti sulla strada del sommeille [...]
    10/06/17 - Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa - Arno
    il canale è in ottime condizioni, niente rigola e neve bella liscia, naturalmente nella parte alta dove ci sono i 50° NON si deve commettere errori! attualmente si riesce a scendere sci ai piedi fino a q 2100m noi siamo scesi dopo le 11
    10/06/17 - Gran Miol (Punta del) cima Sud Parete E, Canale a Y ramo sx - abo
    Le solite (balzane) idee di fine stagione per non fare troppi km in auto e curiosare un po' in giro. Strada chiuso al traffico da pont terrible per frana quindi partenza in bici da lì. In un'oretta, [...]
    09/06/17 - Casset (Col du) o Col des Prés les Fonts Couloir Davin - abo
    Il Canale! Un must! Condizioni da disperati che non credono alla primavera ma ambiente fantastico. In auto sono arrivato fino al ponte a q.1581m, non ho ben capito se sia permesso solo ai residenti ma [...]
    03/06/17 - Lamet (Pointe du) Couloir NO - abo
    "Utilizzato" questo canale per scendere dal Lamet dopo aver sceso il canale N al Roche Michel. In salita neve sfondosa fin alla strettoia a sx di ciò che rimane del seracco. Salito in vetta passando [...]