Noire (Ouille) da Pont de l'Aiguilette/Pont de laNeige

neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spaziale; buon rigelo, utilizzato i coltelli per tutta la salita. Partiti dal Pont de l'Aiguilette; lasciati gli sci a quota 3270 e da qui per cresta con i ramponi fino in vetta. Con Alberto, Cesare, Mario e Massimo. Alberto e Mario sono saliti in vetta con gli sci. Discesa parte alta con neve compatta primaverile che ha mollato il giusto. Canale finale da fare con un po di attenzione perché in alcuni punti si sfonda. Sci ai piedi dal ponte. 4 stelle come media, la parte alta è da 5. Consigliatissima; in parecchi sul percorso. pic nic finale esagerato....

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Sci dalla macchina e 5 cm di farina.. .ambiente che solo la zona dell'Iseran sa regalare. In sci dalla vetta sulla nord; è la prima volta in 20 anni. Neve tanta e bella, risalita al colle a ovest della vetta, per evitare il traverso in piano. Semplicemente perfetta. In 7 irriducibili

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: NN
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Dal ponte dell' Ouilletta si parte con gli sci ai piedi. salita su neve dura e continua fino al colle.
Discesa su neve primaverile molto divertente con qualche saliscendi, ma, tenedosi in alto su fianchi ripidi (attenzione) si riesce a superare alcuni avvallamenti senza dover risalire.
Ultima parte di discesa su neve umida, in alcuni tratti sfondosi. Meglio sulla neve "rossa".

Con gli amici genovesi e con Claudia, incontrata tutta sola al colle.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi dal Pont de l'Ouilletta mantenendosi, in basso, lungo il canale sulla sinistra che ha alla base un cono di valanga e detriti. Neve ben rigelata che rimane ben compatta in alto anche in tarda mattinata.
Salita a piedi sulla divertente cresta fino all'ampia vetta. Bel panorama con molte cime tra le nuvole.
Entusiasmante il primo tratto di discesa fino ai saliscendi sui 2900 m. Qui ci siamo tenuti a sinistra il più in alto possibile riuscendo ad evitare noiose risalite "a spinta", ma incontrando diversi avvallamenti, dai fianchi molto ripidi, che abbiamo potuto aggirare e, in un caso, superare vicino ad una zona di scarico di detriti (porre attenzione).
Superati i saliscendi altrettanto entusiasmante discesa su neve vecchia e rossa fino alla strada.
Con Emily e Cingoli. Al colle incontrata Claudia, che salutiamo, con cui abbiamo condiviso la discesa.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Iseran ufficialmente aperto
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza da Pont de l’Aiguillette sci ai piedi. Buon rigelo e meteo con "brise" leggera, che va man mano scemando.
Noiosi saliscendi, poi pendio finale che se preso ad ovest è bello "beton" (rampant)
Cresta ben innevata e panoramica. Scesi brevemente ad est su neve già un po sfondosetta alle 10.00. Rientrati sulla cresta e scesi fino al ponte, il tutto ancora raccordato. Non si può dire che sia neve primaverile, eccetto gli ultimi 200 metri di dislivello, le nevicate più recenti non si sono trasformate. Per il resto bella sciata soprattutto il alto, espo nord ovest ( crosta portante con buon grip) e in basso con neve ormai vecchia e fossile come me. Gran crew in giro oggi.
Colle Iseran aperto, gran via vai tra auto, moto, furgoni di sci club e ciclisti. Rientro dal Moncenisio eterno e allucinante per chiusura colle causa cronoscalata Susa Monceniso (dalle 8 alle 20!!!!). Unica strada aperta da e per Novalesa, incroci di Camper autobloccanti...mancavano solo gli hooligans...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada sgombra di neve fino al colle anche se da bonneval risulta
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 8,30 con ottimo rigelo dal ponte dell' Ouilletta fino in punta. Bellissima discesa su un firn superlativo fino al canale che adduce alla strada dove il manto è compatto leggermente ondulato per via delle recenti piogge. Fulvio che è più veloce ha ripellato dopo la discesa dal colle. Inizio discesa alle 12.00 con neve sempre bella.
Con Fulvio e Cesare. Un saluto a Renato63 e soci di ritorno dalla Francesetti molto soddisfatti Incontrati al bar della dogana al Moncenisio.


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: divieto di transito a Bonneval, oltre a rischio e pericolo
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: free-rando
Tempo brutto, neve brutta. Partenza sotto la pioggia intensa, poi nella nebbia... caldo, neve fradicia. Seguita la traccia di tre local di Bonneval (grazie) fino a 3100 circa poi abbiamo provato a continuare per conto nostro. Abbiamo rapidamente rinunciato visto che la battitura affondava di 25-30cm nella neve marcia... dietro-front e discesa prudente su neve difficile sopra i 2800-2900 (Fresca - marcia - pesantissima) sotto invece sciabile ma pericolosa: piccoli distacchi al passaggio sui 25 gradi... (lo strato di scivolamento è sempre il solito su neve ricoperta da sabbia)... tutto bene per 150 metri "critici" e poi tante curvone a tutta velocità fino all'auto (in basso bella neve). 3 Italiani scesi dopo di noi che hanno staccato un bel pezzetto di pendio cercando pendenze dove secondo me non era il caso di passare (se le piccole colate partono a 25 gradi non è il caso - dal mio punto di vista - di buttarsi sul pendio a 30-35gradi, anche se ben sciabile, per vedere cosa capita...).
Sci ai piedi dall'auto, anche se si vuole andare alle gite con partenza da Pont de la Neige... (beh... lì i muri di neve sono impressionanti!)
Nonostante il tempo nefasto, e (soprattutto), valutato ed appurato il rischio... ci siamo divertiti lo stesso in questa giornata, coronata da allegra merenda, io, Luca, Velentina ed Enrico.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ufficialmente chiusa, si arriva sino al punto di partenza
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Nickel, come ci hanno detto i francesi che scendevano per tempo. Tuttavia, anche noi, dopo aver peregrinato sugli sterrati di Moncenisio e Averole alla ricerca della neve, abbiamo trovato neve tutto sommato accettabile con qualche tratto divertente. 5* se si scende entro le 10. Bella la cresta finale. Innevamento ancora buono, si parte dall'auto.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
con mio nipote Fabio, giornata fredda, rigelo perfetto.
Saliti partendo poco dopo il ponte e poi su per pendii erbosi.
A piedi per 3/4 d'ora, ma salendo abbiamo scovato l'ultimo canaletto ancora innevato, per la discesa (2 gava-buta)
Aspettato in vetta 1 ora, in attesa che le nuvole si diradassero. E' così è stato.
Neve perfetta sui pendii fino ai pianori, dove c'è neve molto grutuluta e troppo in piano. Poi il canale di cui sopra, fino a 5 minuti dalla macchina.
Penso che il prossimo week non sarà più fattibile. Chiedo scusa, nella foto il canaletto sceso è a dx della foto.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza dalla curva sotto il Col de l'Iseran con un quarto d'ora di portage poi neve continua, cresta finale a tratti con neve (utili i ramponi) e tratti su roccia. In discesa appena possibile si e tagliato a destra senza perdere quota per risalire l'Aiguille Pers.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
attrezzatura :: scialpinistica
Visto la carenza di neve da Ponte de Neige siamo partiti dal curvone sotto gli impianti del Col de l'Iseran tenendoci a destra su un sentiero in leggera discesa (circa 30-40 m) con un portage di una scarsa mezzora. Dopo aver attraversato il torrente su un ponte di neve, la neve è continua fino al colle. Di qui alla punta abbiamo calzato i ramponi. In discesa, su neve dura, appena abbiamo potuto abbiamo tagliato a destra cercando di perdere quota il meno possibile. Dopo aver ripellato siamo passati sopra l'arrivo dello skilift e di qui sempre con neve continua, senza coltelli, fino in punta a l'Aguille Pers.
Visti i numerosi gatti che preparavano il fondo per la nazionale francese siamo scesi fino a ben sotto l'intermedia fuoripista con divertente sciata, poi mancando "la materia prima" a bordo di essa.
Il rigelo notturno e la temperatura relativamente bassa hanno contribuito a mantenere la neve in condizione ottimale e il giudizio da me espresso è dovuto essenzialmente a tali caratteristiche.
Con Bruno e Giulio. Un saluto a tutti gli amici.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Ultima gita di stagione con dovio e compagni. Molto rilassante su neve ben rigelata in salita e perfetta in discesa. Unica vetta in zona senza nuvolaglia intorno.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino al pont de neige (l'Iseran è aperto)
quota neve m :: 2700
attrezzatura :: scialpinistica
Neve da subito al pont de neige, ma poi manca per un centinaio di metri, fino ai valloni di Pays desert, perfetta fino al colle dell'Ouille Noire. Traverso sulla faccia Est perdendo 20-30m.
Discesa alta con risalita di 5-6m al colle dell'Ouille Noire. Incrociato una trentina di chasseurs des alpes al colle. Bella discesa su neve ottima seguendo il vallone del ruisseau des Pays deserte fino a 2650m, poi 1,5km lineari fino all'auto, Buone ancora tutte le gite della zona con un po' di portage of course.

[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ufficialmente chiusa a Bonneval
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti in macchina sino allo spalaneve, un Km. prima del ponte; portage di 300 m. poi via su bordo stradale innevato; ottimo rigelo con in alto una spolverata di fresca della notte; qualcuno si è fermato al colletto, qualcuno è arrivato in cima; discesa su neve biliardo, ben grippante in alto ed appena più rinvenuta nella parte bassa; arrivati con sci ai piedi a 5 min. dall' auto.
Giornata bellissima ma fresca con qualche spiffero di vento.

Panorama 360°, qualche skialp in giro.
In compagnia di Ago, Giselle, Beppe, Riccardo e l' inossidabile Mario


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Alle 6:30 5°C, con buon rigelo lungo tutto il percorso. Prima parte + trasferimento fino a sotto gli ultimi pendii con neve molto lavorata che in discesa regala spiacevoli sensazioni vibro-massaggianti. Parte alta su neve dura. Visto il tempo inizialmente bello, ma via via più incerto ho optato per scendere da dove sono salito.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi ritorno a questa panoramica cima fatta più volte ma per alcuni amici prima assoluta. Siamo partiti da pont dell'aquilette con neve non continua nella parte bassa in almeno tre punti ma di pochi metri.Più su canalone ancora ben innevato. Lasciati gli sci al colle. Cresta finale parzialmente innevata, ramponi utili ma non indispensabili. Giornata inizialmente bella ma con qualche nuvola durante la discesa che non ha compromesso la sciata. Brevissimi tratti di neve cedevole ma nel complesso una bella gita.
Con Daniela, Simona, Gianni, Alberto e Rinaldo.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: tutto ok
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Sci dalla partenza con rigelo notturno quasi nullo (ma era quasi una certezza). Primi 400 mt dsl con trasferimento su "le pays desert" che non fa presagire nulla di buono per il ritorno.
Poi finalmente si sale in modo più deciso su neve ben rigelata (utilizzati i rampant) e a quota 3250 depositati gli sci. Ultimo tratto su crestina interessante.
Vista spettacolare sul Gran Paradiso Levanne Ciamarella Albaron Charbonnel Grande Casse/Motte...
Discesa per i primi 300 m su ottima neve primaverile su pendii discreti poi neve cedevole,grandi spinte e risalite nella parte centrale e parte finale di nuovo su pendenze discrete su neve marcia ma molto divertente.
5 stelle per l'ambiente e i panorami ma sci alpinisticamente, indipendentemente dalle condizioni neve di oggi, non mi ha entusiasmato il lungo tratto quasi pianeggiante e con continui sali-scendi sul Pays Desert.
Oggi ottima chiusura con Renato anche lui soddisfatto della prima stagione da skialp.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Gita di chiusura della stagione.
Si sperava meglio,in basso scarso rigelo e neve che tendeva a sfondare già da subito alle 7,poi migliora verso i 2900mt fino al deposito sci,infine cresta facile e tracciata.
Dall'auto si scende a piedi per 20mt e,attraversato il torrente,si possono calzare gli sci che non si tolgono più fino al deposito prima della cresta.
Discesa molto bella per 400mt su neve primaverile, poi sfondosa e brutta da sciare con,purtroppo,molti punti in cui bisogna spingere se non addirittura fare delle brevi risalite,infine negli ultimi 150mt neve marcia ma ben sciabile e divertente fino al torrente.
Al di la delle condizioni della neve di oggi,che immaginavamo dato il gran caldo,non è una gran gita scialpinistica,le pendenze sono modeste(primo tratto a parte)e i tratti in piano sono troppo lunghi per permettere una sciata continua,la caratteristica principale di questa gita è sicuramente il vastissimo panorama che si ha dalla cima,uno dei più belli che abbia potuto ammirare.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima gita, una classica di fine stagione...anche se l'innevamento nei dintorni è quello di meta giugno!!! Tutta sci a spalle per scelta, la neve era parecchio dura ed ha mollato ben poco anche in discesa alle 11.00!!! Bella anche la crestina finale, scesa con i ramponi per sicurezza. Ci voleva proprio una sciata dopo oltre un mese di assenza!!!! Con Gigi e Maurizio.

[visualizza gita completa con 4 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Scialpinistica con gli sci appesi allo zaino fino al colle a quota 3250 circa. Dall'auto per prati e (inizialmente) lingue di neve e poi su neve continua dura ma senza calzare i ramponi. Discesa verso le 11 con direzione degli impianti per trovare continuità di neve, solo un breve tratto senza sci. La parte alta non ha mollato quasi nulla, in basso un po meglio. Giunti fino a quasi lo skilift sotto la partenza della seggiovia, tolti gli sci e poi guado con lavata degli scarponi... scesi nel vallone e risaliti sulla statale poi bella sgambata fino all'auto. Dal colle in breve in vetta quasi del tutto pulita; per sicurezza al ritorno messi i ramponi dove era affilata e con neve. Oggi credevo di trovare neve più molle e visto le condizioni di sabato scorso, più neve alla partenza. Con Guido e Maurizio.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada iseran aperta
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo partiti alle 7.30 con cielo coperto e nebbia che andava e veniva. Temperatura alla partenza di 8°C e nessun rigelo però la neve era ben compatta lungo tutto l'itinerario consentendo un agevole salita. Qualche difficoltà tra nebbie vaganti a trovare la giusta direzione di salita. Salendo vi è stata un ampia apertura e sole. Al colle ci hanno raggiunto diversi conoscenti e amici con cui abbiamo condiviso la scalata alla punta ( e anche la discesa). Utilli i ramponi ma non indispensabili. Bella discesa con il sole che faceva capolino con buona visibilità e continuità di neve fino alla strada. In discesa pur sfruttanto al meglio le traiettorie vi è un tratto di leggera risalita.
Con Gigi, Maurizio, Frank (grande telemarker). Saluti ai compagni di discesa: Marvi, Eddi, Romeo e i loro simpatici amici.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Date le alte temperature e la relazione di ieri rinunciamo al Roncia sperando in neve più dura all'Iseran.Neve molle dalla macchina fino ai pendii superiori poi primaverile molto bella .Fermati al colle, cresta molto carica e molti distacchi.Discesa bellissima e comunque la polenta finale molto divertente, con gli amici dello ski club Torino

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada per il colle aperta ufficialmente da ieri
attrezzatura :: scialpinistica
Alle 6.30 circa a Le Cot piovigginava e la visibilità era ridotta. Si rinuncia ( troppo in fretta) alla Francesetti anche questa volta ! Andiamo a vedere all’Iseran che tanto qualcosa si fa. La visibilità è migliore ma il cielo è ancora coperto. Saliamo partendo da vicino la partenza della seggiovia e ci avviamo per l’Ouille Noire. Salendo il meteo volge al bello. Arrivati al colle decidiamo di salire in punta con gli sci passando sulla sinistra stando bassi e facendo un ampio semicerchio. Diversi francesi salgono la crestina a piedi con i ramponi. Ci ritroviamo comunque in punta da soli. Panorama spettacolare. Scendendo incontriamo dei cari amici che stanno arrivando in punta . Ci fermiamo ancora qualche minuto al colle e aspettare che la nevi molli un pò. Scendiamo verso le 11.15 e sui primi pendii la neve è ancora dura ma via via sempre più morbida e in alcuni tratti sfondosetta. Scendiamo il bellissimo canale che porta al parcheggio deall'aiguilette solo con un tratto di 30 m senza neve, praticamente con gli sci fino alla strada lontano da dove abbiamo lasciato la macchina. Grazie a Roberto del gruppo di Enzo, Candido ed Emiliana che ci ha dato un passaggio per recuperare l’auto al colle dell'Iseran consentendoci questa inedita (per me) Traversata.
In compagnia di Frank come sempre in assetto telemark e Fabio. Un saluto a Paola e Luigi con cui abbiamo condiviso la salita.


[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 2700
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora una...Il meteo è stato più che clemente, solo un paio di km prima del passo siamo usciti da un nebbione che non si vede neanche a novembre sulla torino milano!!! Da li in poi è uscito il sole, nuvole che giravano ed hanno continuato a girare facendoci fare un'altra gita superlativa. Sci a spalle per 15 min poi neve con fondo duro e dai 5 ai 10cm di fresca fino in punta...Discesa ottima e divertente...forse l'ultima...grazie all'amico Beppe che non rinuncia mai!!!!!!Ciaooo...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 2700
attrezzatura :: scialpinistica
Chi l'avrebbe detto dopo tutti questi giorni di brutto tempo, portare a casa una bella gita così.Partiti alle 9,45 arrivati in punta verso le 11,45, si lascia la macchina al tornante dove c'è una stradina che porta verso gli impianti ci si tiene sulla destra, portati x circa 15 minuti gli ski a spalle , durante la notte ha nevicato circa 5 centimetri nella parte bassa, più in sù circa il doppio, arrivati al colle decidiamo di toglere gli ski e calzare i ramponi x una maggior sicurezza e fare la cresta finale che porta in vetta, inutile dire il panorama che si godeva, sole fantastico nuvole bianche che rincorrevano temperatura giusta al punto di fermarsi un pò e godersi la giornata, la discesa quasi fino in fondo è stata da urlooooo,devo dire che il mio socio Andrea avuto fiuto o c... bravo, gita che consiglio, da non aspettare tanto.SARA' L'ULTIMA??????? MAAAAAA, UN SALUTO A GUIDO E A BEPPE

[visualizza gita completa con 16 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2500
Tornati all’Iseran dopo il tentativo fallito della scorsa settimana…questa volta abbiamo trovato una giornata splendida e una neve spettacolare grazie all’ottimo rigelo notturno. Partenza dal parcheggio alle 6.45, i soliti 10-15 a piedi e poi innevamento continuo fino in vetta…utili i rampant nella parte centrale, dove la neve era durissima e la pendenza aumenta. Raggiunto il colle, anziché salire a piedi per cresta ci siamo portati sul versante opposto tentando un lungo traverso per non perdere quota…a causa dell’esposizione qui la neve aveva già mollato e quindi la tenuta era molto precaria…dopo un paio di scivoloni ci siamo trovati sul fondo della valletta da dove siamo poi risaliti agevolmente fino in cima, dove siamo arrivati intorno alle 9.30…

Discesa iniziata alle 10.15, qualche bella curva sul ripido pendio est e quindi in traverso sino al colle…qui, visto che a Ovest la neve era ancora durissima ci siamo concessi una ulteriore sosta per goderci la giornata e quindi siamo ripartiti verso le 11.15…neve praticamente perfetta fino alla fine…ancora dura nella parte alta poi via via più morbida man mano che si scendeva, ma sempre sciabilissima e divertente…

Gita in splendide condizioni, fattibile a mio parere ancora per parecchi giorni…grandioso il panorama che si gode dalla cima

Purtroppo niente foto dato che la macchina è rimasta a casa…


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Bella gita iniziata alle 9.00 da pont de neige, in ritardo per aver perso tempo a riparare un attacco. Lasciati gli sci e ( ciaspole per Gigi) al colle abbiamo fatto la cresta con qualche passaggio da stare attenti fino in cima. Panorama spettacolare e temperatura gradevole. Scesi alle 12.00 con neve come il burro fino a pont de neige. Spingere per due brevissime risalte nel pianoro. Neve continua da subito ( scendere di qualche metro rispetto alla strada e attraversare un ponte di neve) se si trovano i passaggi giusti altrimenti qualche volta bisogna attraversare qualche metro di prato. Gita con quasi 11.km di sviluppo e quasi 900 m di dislivello. Grande soddisfazione dei soci che non l'avevano mai fatta. Mentre noi arrivavamo al colle un gruppo che scendeva.

Saluti ai soci: Gigi e Fabio.




[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2500
10/15 min.di portage oltre il ponte, poi neve continua, ottimo rigelo, panorama fantastico, lieve brezza in cima.
Discesa verso le 10,30 ma penso che anche alle 12 poteva andare, granita compatta appena più morbida al fondo.
Gita fattibile ancora x qualche giorno ( penso)


io e Candido soli in cima
foto + tardi


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Iseran aperto
quota neve m :: 2500
Partiti da Avigliana con qualche schiarita, oltre il Moncenisio abbiamo trovato nubi e pioggerella…arrivati alle 7 al parcheggio del Pont de l’Ouillette, siamo stati indecisi per una mezz’oretta se partire o meno, poi la pioggia è praticamente cessata e abbiamo deciso di provare…10-15 di portage e poi neve continua…siamo saliti fino a quota 3.000 poi ci siamo trovati immersi in una nebbia molto fitta e quindi abbiamo desistito.

Discesa poco piacevole fino a quota 2.900, sia per la poca visibilità, sia per la neve leggermente crostosa, poi fino in fondo neve molle ma sciabilissima e molto divertente…peccato solo che fosse troppo breve…se il tempo migliora la consiglio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Col de l'Iseran aperto
quota neve m :: 2500
Gita di ripiego per evitare l'attivita sciistica domenicale dai luoghi affollati-che seguono i prossimi giorni feriali!
Inizio gia abbastanza "perforato"ma insomma una bella gita:
Un'ascensione sul filo di cresta,ottima veduta dalla vetta,
bella neve per almeno 500m di dislivello e..
..buona compagnia dagli amici rivolesi-addirittura il past-presidente Nicola si concedeva una gitarella a 500m di dislivello-con i suoi 85 anni-chapeau!


[visualizza gita completa con 8 foto]
Neve sin dall'auto, con -1 di temperatura a Pont de Neige alle 7.30 del mattino. Saliti senza problemi, poi dalla vetta scesi direttamente su pendio est, dove bisogna fare attenzione perchè placche di ghiaccio vivo covano maligne sotto una spanna di neve recente. Quindi traversato all'ultima spalla dove in salita si levano gli sci e di qui scesi direttamente. Giunti alla base, eravamo ancora 'caldi' e la neve ancora bella, quindi ci siamo rammentati di aver visto numerosi canali scendere dalla vicina Pointe des Arses, sul versante nord ovest. Detto fatto, con traverso a sinistra ci siamo portati sotto al col des Arses e con un bel canale abbiamo raggiunto al cresta, percorrendola per un tratto. Poi aggirando un torrione a ovest su sfasciumi abbiamo raggiunto uno dei canali evidenti, il primo che si stacca da una forcella in cresta. Gli altri, paralleli, sono simili, ma meno continui e obbligano a un rientro più difficoltoso. Scesi quindi con soddifazione, breve ma piacevole (4.1/E.2 su 200/250 metri).
Quindi traversone a destra e rientro all'auto su neve sollucchero.

A nostro parere una soluzione per integrare una gita non troppo lunga ma comunque molto bella, soprattutto per il panorama.
Non consiglierei invece Pointe des Arses come gita a se stante.


[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 2500
Pensare di essere al primo giorno d'estate con gli sci nei piedi scendendo in mezzo alla farina non è certo una cosa che capita sovente!!! Con questa gita abbiamo concluso in bellezza la nostra due giorni sci alpinistica in zona.
In compagnia di Mabe. Abbiamo pernottato al "Auberge d'oul" di Bonneval che consiglio vivamente: prezzi modici (39 Euro mezza pensione) ed ottimo trattamento!! Rispetto alla ns ultima esperienza in Svizzera, dopo questa ns due giorni in Savoia, non posso fare altro che dichiarare: "W la France!!!!". Questo vuol dire saper fare turismo!!!!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Colle Iseran aperto
quota neve m :: 2500
Festeggiato il primo giorno d'estate sciando in farina, dopo la trasformata del giorno prima verso l'Arnas. Evento non proprio frequente. Saliti in vetta a piedi in cresta, sci in spalla per godere del ripido pendio dalla cima (bello dritto!). Parecchi scialpinisti in giro, ma quasi tutti si sono fermati al colle. Un grazie al mio socio instancabile Gioca57!

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 2500
partiti da pont de la neige. sci ai piedi dall'auto, si attraversa il torrente sulla slavina e poi neve continua fino in vetta. il maltempo di questa notte ha scaricato 10-15 cm di farina. grazie ad una fresca brezza si è mantenuta soffice per i primi 450 mt di discesa poi via via scendendo si è un po' appesantita ma restando sempre ben sciabile fino in fondo. per essere il primo giorno d'estate , una vera chicca. mattinata con alternanza di sole e nuvole ma sempre con buona visibilità.
gita con paulin.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada dell'iseran tutta aperta
Avevo un conto in sospeso con la punta. Partiti poco dopo le sette con sci praticamente dalla macchina in prossimità del ponte sul torrente. Neve dura al mattino e un leggero venticello in punta. Lasciati gli sci al colle e fatto la crestina a piedi. Panorama incredibile a 360°. Neve perfetta su tutta la discesa (tranne per i bugnoni sugli ultimi 200 m lineari verso la strada) iniziata alle 11.00 circa. Innevmento buono per tutte le gite con partenza pont de neige.
Saluti ai compagni di gita Piero e Andrea.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Strada percorribile e pulita
quota neve m :: 2500
La strada per il colle ufficialmente e' chiusa a Bonneval,pero' si puo' passare tranquillamente,abbiamo parcheggiato al Pont de l' Oulietta mt.2476 e proseguito sci in spalle sino al pianoro superiore,perche' la neve teneva benissimo.
Arrivati al colle abbiamo dovuto desistere dal raggiungere la punta causa il vento forte a tratti ma molto fastidioso, specialmente in cresta.
La discesa e' stata fantastica per l' ottima neve specialmente nella parte intermedia, il mio compagno Roberto ha tribolato un pochino per il fatto che le racchette non tenevano molto bene sul firn e specialmente nella forte pendenza del tratto finale.
Un ringraziamento come di prassi al mio compagno che ha sofferto in silenzio i tratti ripidi.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: strada dell'iseran ufficiosamente chiusa ma si passa.
Siamo partiti sci dalla strada con tempo splendido, abbastanza fresco e battuto traccia su alcuni cm di farina recente. Mentre salivamo due scendevano ma avevano fatto una puntina subito sulla destra salendo e avevano tracciato diversamente da noi. Salendo verso il colle ha cominciato a coprirsi , è venuto giù qualche fiocco di neve così al colletto ( 120 m sotto) abbiamo tolto le pelli e scesi velocemente. Splendida discesa sulla farina poggiata su neve ben assestata.Ogni tanto faceva capolino il sole consendendoci una buona visibilità. Dislivello fatto 800 m circa ma veramente divertenti fino alla macchina. Ancora buona per diversi giorni.Unico neo: è abbastanza lontano da Torino, un paio d'ore di macchina. Strada dell'iseran oggi pulita fino a 500 m dopo il pont de Neige.
Con Lia.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 2400
La strada dell'Iseran è ufficialmente ancora chiusa, in realtà è percorribile fino al Ponte de l'Ouiletta q. 2468, dove oggi era sbarrata da mezzi spalaneve. Sci ai piedi dal parcheggio. Oggi purtroppo condizioni men che mediocri: scarso rigelo notturno e dunque crosta che non portava , tempo brutto (neve e nebbia) e scarsa visibilità. Siamo arrivati fino al colle della Ouille noire, rinunciando alla vetta (invisibile)per puro disgusto.In discesa crosta traditrice e infida, soprattutto in alto, che alternava tratti sciabilì con molta attenzione a tratti improvvisamente sfondosi e in alcuni punti accumuli recenti tipo polenta.
Con Kikki e BigBig. La prossima andrà meglio.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2500
da pont de la neige sci ai piedi dalla macchina. attraversato il torrente su un ponte di neve slavinata si sale per grosse lingue di neve sino a che questa diventa continua. ottimo rigelo notturno e neve molto dura. in discesa dal colletto prima della cresta finale ci siamo tenuti nel canale tutto a dx arrivando fino al fondo e poi abbiamo disceso il torrente ancora tutto ben coperto da neve slavinata fino a 5 min. dall'auto. scesi alla 10.45 in alto neve dura e poi via via marcetta ma sempre su fondo duro. se non si alzano troppo le temperature ancora buona x almeno una settimana. un saluto a giorgio e giovanna oggi compagni di gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 2500
Calzati gli sci da Pont de la neige; purtroppo, causa mancato rigelo notturno per copertura, la neve è marcia in basso e gesso in alto. Peccato perchè è abbondante.
Sconsigliata se non ci sarà cielo sereno con conseguente rigelo notturno.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2400
concordo con my56 per l'ottima gita soprattutto dalla meta' in giu', splendide curve nel vallone a sinistra scendendo, toglierei solo una stella alla sua valutazione per la parte superiore dove la neve non era ancora perfetta a causa delle lievi nevicate di qualche giorno fa.
cinque stelle le do senzaltro per la compagnia e per la merendona a fine gita!!!! Dopo il ritorno dall'austria con gli amici del cai pianezza dove abbiamo passato una splendida settimana di gite (Similaun, ecc...) e il sabato scorso andato buco perche' al moncenisio pioveva..., ci voleva una gita cosi'.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: si arriva al pont de l'aiguilette
quota neve m :: 2400
ottimo rigelo notturno. parte superiore della gita ha mollato poco, la 2a parte firn perfetto. che dire le 5 stelle sono strameritate. questa gita non delude mai. dalla cima il panorama è incommensurabile.
un saluto a tutti i compagni di gita zi'pe', cri,bruno,fancesco e gianni.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2500
saliti e scesi da pont de neige. Continuità di neve cercando i passaggi specie in discesa, se non si vuole togliere gli sci bisogna ogni tanto spingere. Bella neve nei pendii mentre sul pianoro ogni tanto si sfonda. Durante la discesa abbiamo preso un pò di pioggia, per il resto dato il periodo, gita soddisfacente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2400
A quota 2100 c'è il divieto di transito ma la sbarra è spostata e si sale con la macchina fino al ponte quota 2350. Si calzano subito gli sci e i rampanti e si sale tranquillamente fino in cima.
La discesa del pendio iniziale slavina e la neve fino alla conca è cotta. Poi neve divertente e ancora abbondante fino alla fine della discesa. Tempo, temperatura e compagnia ottimi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
eh, si, solo due stelle. Saliti dal Pont de Neige, mezzoretta a piedi in salita, poi la neve cominciava a rompere, quindi sci ai piedi. Non è più possibile arrivare in punta con gli sci ai piedi facedo il giro a sx della cima, ci abbiamo provato, ma... Saliti in vetta per la crestina, tra l'altro divertente. Dalla punta, giù direttamente con gli sci, neve bella fino al colletto, poi ancora un centinaio di metri divertenti. E qui inizia il tormento. Neve dura a buccia di arancia. C'è qualcosa di più brutto? Si, più in basso, neve semidura, sempre a buccia di arancia ma che passando sfonda. Di nuovo belle le tre ultime lingue di neve. Ecco perchè non ho messo la qualità della neve, che potevo dire?

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Il valico non è ufficialmente aperto ma transitano tutti.
quota neve m :: 2600
Partiti dal Pont de Neige con sci a spalla per 10 mn.dopo aver attraversato il torrente. Saliti alla Ouille Noire. utili i coltelli. Scesi su neve trasformata per 200 mt. Rimesse le pelli e costeggiando la pointe du Montè saliti all'aig.Pers. Scesi su neve trasformata sulle piste dello sci estivo. Impianti chiusi.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 2200
La Ouille Noire non delude mai, anche in questa stagione in cui l’innevamento non è stato dei migliori.
Partiti in 2 da Pied Montet, siamo rimasti in 2 senza veder altra anima viva in tutto il giorno. Giornata stupenda e fresca mediamente sui 13 – 15 gradi.
Calzati gli sci dal ponte immediatamente sulla strada, dapprima seguendo inizialmente una lingua di neve e poi salendo tenendosi decisamente a sin. del vallone. L’innevamento è continuo sino in vetta.
Parte bassa dell’itinerario: neve molle alle 11, ma sciabile, per il resto tutta primaverile trasformata.
Valutare bene prima di scendere dalla vetta sul versante del Glacier du Montet. La neve caduta circa 10 giorni fa non si è trasformata e ha reso il pendio sommitale molto fradicio, meglio salire e scendere a piedi per cresta.
N.B. il col del l’Iseran è ancora chiuso. Numerosi cartelli di divieto scoraggiano la prosecuzione in auto già sin da Bonneval, tuttavia la strada, tranne qualche piccola pietra sul sedime, è percorribile sino a Pied Montet e forse anche un po’ oltre


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Partiti con Lia e Michele da pont de la neige. Itinerario sicuramente più morbido. Bella la gita anche se il tempo non era granchè e questo ha consentito la portanza della neve nella parte più alta.Nel tratto intermedio, praticamente in piano a tratti crosta non portante. Nell' ultima discesa verso la strada neve molto bella, firn giusto. Un saluto ai compagni occasionali già incontrati alla Violetta.
Mario ( quello del Telemark)

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo portante
Ieri si boccheggiava a + 32° oggi si tremava a -3°.
Per fortuna l'Iseran non era ancora aperto, altrimenti l'obiettivo era la Pointe Pers da nord (pendii a 35/40°) e non sò come sarebbe andata con la neve dura incontrata oggi.
Abbiamo ripiegato sull'Ouille Noire, ma di anno in anno è sempre più una delusione; con il drastico ridimensionamento del ghiacciaio aumentano gli avvallamenti ed i muri (e così i munta e cala).
La metà in alto anche se in neve molto dura, scegliendo i tratti più ripidi (non rovinati da tracce) è stata gradevole; la metà sotto presentava le coppelle e le rigole da fusione dei giorni scorsi ma per niente rinvenute le quali sono state un pesante esercizio per le gambe anche se utili per eliminare la cellulite.
Parecchia gente sul percorso; scendevano tutti dopo, ma dalle Levanne stava arrivando una nevicata.
E' la prima gita mediocre di una stupenda stagione; insieme alla Cris; ancora due nel mirino, poi arrivederci a novembre.




[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Confermo il socio spiderobby. L'auto a quota 2200, poca gente, tanta neve... Se continua cosi' la puo' fare ancora per un bel po'. Consigliata davvero. Sci dalla punta fino a 5 min. dall'auto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Una Supergita!! Bellissima!! Giornata spaziale, neve eccezionale e ambiente meraviglioso..il paradiso!! faceva freddo e la neve a tenuto fino alla fine..sopra un po ventata..maledetto il giorno che non ho comprato i coltelli..ho portato gli sci a spalla fino in vetta!!..sono indispensabili..si riesce a scendere con gli sci fino alla macchina che si lascia un paio di lunghi tornanti prima del ponte che è a quota 2450m mentre la cima è 3357m..ottima gita..grande socio!! spiderobby

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: **/*****
neve (parte superiore gita) :: trasformata
sfruttato lingue dineve fin quasi alla macchina. in salita meglio sci in spalla per 3o minuti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: primaverile trasformata
Ottimo meteo e bella la neve scendendo prima di mezzodì. Salendo (e scendendo) lungo il ruscello si arriva fino alla macchina

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: trasformata
concordo con la descrizione precedente, forse anticiperei di almeno un'ora la discesa.
Saluto e mi complimento con il mio compagno Schioda che se l'è fatta a piedi con notevoli difficoltà.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 1
neve (parte superiore gita) :: primaverile
Giornata soleggiata con bella neve. Alcuni tratti un po' ripidi e duri ci hanno indotto a mettere i coltelli. Calzati gli sci dall'auto. Raggiunta la punta sci ai piedi. Discesa molto divertente. La strada è sgombra da neve sino al Col de l'Iseran.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: Ottime fino al colle
neve (parte superiore gita) :: Dura e poi primaverile
Saliamo su neve dura e sci sullo zaino prima sull'Aig.lle Noire e poi, sci ai piedi, sull'Aig.lle Pers. Scendiamo tardi, alle 13, su neve ottima.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 1/5
neve (parte superiore gita) :: trasformata/molle
Partiti dal pont de la neige (m. 2510). In discesa, sfruttando un canale di valanga, abbiamo portato gli sci per circa 5 minuti. Neve sciabile, nonostante il caldo (in alto trasformata, in basso compattata su fondi di valanga).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: non perfettamente trasformata in alto
Partiti con gli sci dal ponte de la neige (comincia a mancare la continuità in basso.Dal colle stare attenti se la neve è troppo molle. Gita bella e facile considerato il periodo. Il panorama è stupento.Tempo salita h 2 1/2.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: dura in alto poi perfetta
Partito del ponte dell'Ouilletta. Salito con sci a spalla: neve ottimamente assestata. Con le condizioni attuali si scende con gli sci dalla punta (cresta finale compresa) fino alla macchina

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: mista
Scendendo verso le 11.00 abbiamo trovato neve dura in alto, crostosa a metà, marcia in basso. Comunque merita, sci dalla macchina alla punta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottimali
neve (parte superiore gita) :: marmo /trasformata
confermo le valutazioni di ieri, il dislivello è di circa 1000 mt, la diffcoltà (con partenza dalla punta in sci) potrebbe essere un BS-; sembra buona per il fine settimana anche la P.Francesetti (probabilmente manca neve da L'Ecot per circa 300 mt)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottima 1 su 5
neve (parte superiore gita) :: trasformata con 2 cm. di farinosa
si parte prima del ponte, discesa in condizioni perfette....neve bellissima fino alla macchina.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Ero solo in questa gita all'Ouille Noire dal Pont de l'Ouilletta, ma ho finito per trovare un compagno occasionale di nome Fulvio, con il quale ho fatto anche parte del viaggio di rientro a casa. Nebbia in fase di salita poi bello. Neve dura ma sciabile.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Ovest
quota partenza (m): 2476
quota vetta/quota massima (m): 3357
dislivello totale (m): 900

Ultime gite di sci alpinismo

18/11/17 - Galehorn da Engiloch - basca
Saliti dopo 2 nevicate, ma qualche sasso si tocca ancora anche in salita. Prima del Sirwoltesattel seguito a destra i segni del sentiero estivo seguondo i migliori pendii fino a prima della cima dove [...]
18/11/17 - Briccas o Trucchet da Brich - fyplom
Oggi bellissima giornata senza un filo di vento. Si parte sci ai piedi cercando le lingue di neve per i primi 100 m di dislivello. Discesa alle 12.30 su neve cotta al punto giusto sulle esposizioni al [...]
18/11/17 - Murtèl (Piz) da Surlej - Pinutz76
Partenza sci ai piedi da Surlej (il piazzale del parcheggio è gratuito). Risaliti dalle piste ancora chiuse (apertura sabato 25). L'itinerario permette di guadagnare quota piuttosto rapidamente fi [...]
18/11/17 - Mondolè (Monte) da Artesina, anello per Cima Durand e Colla Rossa - gazzano
Tanta gente sulle piste , breve salita da Colla Bauzano e discesa sul versante sud verso val Ellero , traverso sotto Mondolè per rientro . Neve discreta a sud e poi piste sino in basso .
18/11/17 - Gondran (Fort du) - Sommet des Anges da Montgenèvre - c.ale
Beh che dire se non Fosse per l' aggiunta di materia prima dei cannoni la neve è scarsina ma così bella e comoda salita ed ottima discesa sulla pista ottimamente preparata. Impianti funzionanti al m [...]
18/11/17 - Tibert (Monte) da Santuario di San Magno - ugè
Giornata spaziale , fin troppo calda, mai vista tanta gente su dal santuario : si scende bene se si azzecca la finestra temporale quando la neve ancora dura va a mollare e in basso non è ancora fradi [...]
18/11/17 - Tibert (Monte) da Santuario di San Magno - citta
Innevamento non abbondante ma più che sufficiente su tutto il percorso. Neve decisamente assestata, ma naturalmente non trasformata. Comunque mai sfondosa. Dove sono passati la maggior parte degli sc [...]