Trécare (Becca) da Cheneil

attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita, ambiente magnifico. Saliti con gli sci fino a poco sotto la vetta, poi per cresta in cima (ramponi). Discesa nettamente al di sopra delle aspettative, bella sciata nella prima parte, poi breve risalita al colle, infine discesa su Cheneil su neve sempre portante.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
si spallano gli sci dal parcheggio per circa 40 minuti poi neve continua sino a pochi metri della cima, giornata senza vento(strano)
la neve non ha mollato più di tanto,consiglio salire con i rampant, la discesa è stata divertente e bella fin sopra Cheneil, e se non c'erano questi 40 minuti di portage,la gita meritava anche 5 stelle. conosciuto il solitario e simpatico Marmotta, Sergio e Marco e Daniela hanno ripellato al colle di Nana pe salire la becca di Nana, noi siamo scesi per paura che la neve mollasse troppo, forse habbiamo sbagliato, nonostante la bellissima giornata è rimasta bella duretta e ben sciabile.ultimi 200mt fatti con i ramponi per sicurezza,ma non indispensabili
bella compagnia anche oggi con Daniela,Paola,Giuliano,Marco e Sergio.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Fino ai 2.200 mt pioveva, sopra nevicava. Rigelo suff per non sprofondare in salita. Sono salito senza ramponi, ma se continua così, possono servire. Facendo il giro del sentiero, neve praticamente dall'auto ...e... niente nuotata nella concimaia prodotta dai cavalli.
Peccato per la meteo, ma se oggi era bello, 900 persone si sarebbero messe in fila per linciare Mercalli
; P



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada ok fino al parcheggio.
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dall'auto e ottime condizioni di neve su tutto l'itinerario. Giornata inizialmente limpida che però poi si è coperta dando alcuni tratti di fastidiosa visibilità "piatta" in discesa. Cresta di vetta pulita e percorribile senza ramponi. Bella discesa su neve trasformata con tratti di neve già molle, visto anche il poco rigelo notturno. Poca gente in giro e eliski sulla Roisetta.
Bella gita e bella giornata divise come sempre con Monica.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: nessun problema, strada pulita e ampio parcheggio oggi pieno di auto
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Bella salita alla Becca Trècare in una giornata abbastanza fredda, con cielo velato e rarissimi sprazzi di sole. Si parte sci ai piedi da Cheneil dove la neve non manca. Dopo aver seguito l’itinerario classico e tracciatissimo fino al Col di Croux, siamo scesi verso est sul versante di Chamois fino a raggiungere l’itinerario che sale al Col di Nana dopo aver perso un centinaio di metri di quota ed aver ripellato. Abbiamo quindi svoltato in direzione della Trécare su pendii a tratti ripidi e con neve crostosa che lasciava già presagire una discesa non eccezionale. Giunti a meno di 50 metri dalla vetta non abbiamo affrontato l’ultimo tratto in cresta, piuttosto ghiacciato e insidioso, in quanto privi dell’indispensabile attrezzatura alpinistica (non eravamo partire per salire la Trècare ma l’appetito vien salendo…). Discesa tutto sommato accettabile da quota 3000 fino al Col di Croux (necessario nuovo ripellamento con traverso ghiacciatissimo se non si vuole perdere quota), con il maestro Luigino che ha testato gli sci nuovi pennellando anche sul crostone più infimo. Dal colle in giù i ripetuti passaggi hanno reso più sciabili molti tratti fino a Cheneil. Attenzione alle pietre affioranti nell’ultimo tratto di sentiero fino al parcheggio. Con Luca e Luigino.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo variabile. Al mattino sereno e buon rigelo poi nel corso della giornata aumento della nuvolosità alta e temperatura più gradevole. Neve sempre molto bella sia in salita che in discesa. Solo alcuni brevi istanti di falsa luce. Certamente le condizioni stanno decisamente cambiando ma sapendo scegliere le gite giuste si possono fare ancora belle discese. Scialp alla Roisetta ed al Petit Tournalin oltre a noi, ossia Beppe, Giovanni, Ivan, Lido e Sergio tutti contenti (a. 433)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulito
attrezzatura :: scialpinistica
Con Cesare. Al ritorno lunga sosta al colle di Croux con discesa alle 14:00 su bellissima primaverile.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
buone condizioni di sicurezza e qualità della neve.

alcune foto:


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strada innevata dal bivio della Regionale fino al parcheggio
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal parcheggio dopo le 9, temperatura di -6 e cielo coperto. Bella traccia di sci e ciaspole in direzione colle Fontana Fredda e Falinère, abbandonata all'uscita dal bosco 200 mt sopra Cheneil. Da qui fino alla spalla est della Trecaré, dove termina la parte sciabile, tracciato in tanta bella polvere abbondante (e faticosa). Fortunatamente la giornata, inizialmente piuttosto grigia e con pessima visibilità, è decisamente migliorata e ci ha permesso di goderci appieno una bellissima salita in un ambiente solitario e maestoso fatto di ampi spazi, oggi perfettamente intonsi, e lunghe distanze da percorrere. Lasciati gli sci abbiamo provato a salire in vetta a piedi ma non avendo i ramponi abbiamo abbandonato a pochi metri dalla cima dove le rocce sommitali, oggi coperte di ghiaccio e neve fresca, sarebbero state troppo rischiose. Discesa tutta su bella polvere divertente anche se qualche toccata anche oggi c'è stata.
Bella gita divisa come sempre con Monica.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Discesa verso Cheneil, nel canale tra la Trecarè ed il Petit Tournalin.
Fabrizio,Bruna,Franco


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti per il colle del Furggen, ma su Cervinia era tutto coperto, proviamo a salire a Cheneil ed alla fine non è andata male. Partiti tardi, 8.15 sci ai piedi, dopo il col de la Croix la neve aveva già mollato parecchio e la risalita verso il col di Nana non è stata delle migliori, da lì alla cima condizioni buone tanto in salita quanto in discesa. L'ultimo tratto da 2200m in giù neve sfondosa!
Ringrazio il socio di gite Alessandro! In forma crescente e con tanta grinta!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima gita con neve praticamente perfetta (nemmeno in pista si può trovare). Usato i coltelli solo nel traverso che porta sul pendio finale. Scesi alle 12 circa e la neve era perfetta, in alcuni tratti addirittura non aveva nemmno mollato.
In compagnia di Gigi e Daniela che non sbagliano una ita, Monica sempre in gamba e Martina che cresce a vista d'occhio.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi abbiamo "ucciso" la giornata con questa gita. Tempo molto nuvoloso già dalla partenza ma con visibilità buona e dopo una debole nevicata è andato via via peggiorando. Arrivati in cima a piedi senza ramponi. Visibilità nulla. La discesa visto le condizioni è stata tribulata ma se si fosse visto un po' di più forse non sarebbe stata poi così male.
Bella la compagnia capitanata da Giulio che ci ha fatto vedere cosa vuol dire averne!........sempre meglio che stare a casa.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strada perfetta
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Neve molto bella dal col des Fontaines in giù, soprattuto il bellissimo lenzuolo sotto la Falinére. Meno bello (per questo una stella in meno) la parte alta. Arrivato sci ai piedi a 100 metri dalla vetta poi in cima senza ramponi. Partito dalla cima alle ore 8,30. Breve ripellata per risalire il col des Fontaines e altra per un bis sui lenzuoloni alti. Parte bassa, nel bosco, molto buono.
Temperature molto elevate. Alle 10, arrivo al parcheggio (2030 m) temperatura di +10°C...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Visto il gran caldo abbiamo scelto una gita che avesse un tratto a nord e un tratto a sud sperando che uno dei due fosse ho buone condizioni, in realtà abbiamo trovato crosta non portante alternata a placche dure nel versante nord e neve sfondosa nel versante a sud. Posato gli sci a 80m dalla cima e proseguito a piedi. Indossato i ramponi ma trovandoli necessari gli altri sono saliti senza. Discesa su neve quasi costantemente brutta, a tratti delle placche portanti permettevano di fare qualche curva e non solo di scendere cercando di non farsi male. Giornata caldissima con solo noi sul percorso.
Gita fatta con Bubbola, Valeria, Ghiglio (che scia molto bene e quindi insiste per mettere due stelle e non una come vorrei io) e Paolo. Saluti ai GASATI trovati all'arrivo e delusi come noi.noi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Gita molto bella dallo sviluppo non indifferente.Discesa dal primo pendio su crosta portante strepitosa; dal col de croix molto varia, crosta portante, poi non ma sciabilissima e infine farina nel boschetto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
la salita al colle croux presenta neve a tratti dura da vento, il traverso sotto la trecare non ci ha preoccupato piu'di tanto, la neve e' ben consolidata grazie anche alle temperature mai elevate. lasciati gli sci all'inizio delle roccette della cresta, siamo saliti con i ramponi fino in vetta. In discesa trovati tutti i tipi di neve, ma sempre ben sciabile, nel bosco finale sopra cheneil farina da sballo......scesi poi al parcheggio seguendo la variante besenval che ci ha regalato un ultima discesa su neve fresca fino alla macchina.
grandi compagni di gita franco e renzo


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita fino a Cheneil
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
L'idea era quella di andare alla Roisetta, ma giunti alle 7.30 al traverso, la consistenza della neve era quella del marmo. L'assenza di tracce di sci di discesa dei giorni precedenti ci ha fatto capire che la neve non avrebbe mollato neanche più tardi. Quindi dietrofront, salita al Col del Fontaines, quindi Col di Nana per arrivare a quota 2950 tra la Trècare ed il Petit Tournalin. Sosta di mezz'ora ad aspettare che la neve mollasse il giusto, godendoci la vista sul Monte Rosa, il Cervino e le montagne della Bassa Valle d'Aosta. Discesa iniziata alle 11 con ottime curve sui pendii esposti a sud-est cotti a puntino. Dal col des Fontaines in giù neve ancora duretta fino ai piani (comunque divertente), poi ultime curve sopra Cheneil su neve sfondosa.
In ottima compagnia di Roberto


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita ancora in buone condizioni, a patto di scendere presto, prima delle 11:30. Neve ben trasformata, si sfonda solo nel boschetto sopra Cheneil. Parlando con altri scialpinisti, ci hanno detto di una valanga che ha travolto 2 persone sotto la Roisetta, per fortuna senza gravi conseguenze.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: pulita
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
avevamo paura del gran caldo invece le condizioni sono state buone (visto anche la partenza alle 8 e la quota)
iniziato discesa alle 11:30, in alto bellissima neve che cedeva appena, un pò noiosa la risalita fatta senza ripellare al col Fontaines, da Col Fontaines, prima parte polverosa ma da forzare, sotto bella portante. ultimo piano di Cheneil ogni tanto cedeva.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: necessarie gomme termiche
quota neve m :: 1500
Gita molto panoramica e potenzialmente bellissima, ma molto stancante e lunga; 3 ore per fare 950 m di dislivello. La salita è ricca di "drizzoni" e altrettanti spostamenti. Se volete raggiungere la vetta portate ramponi, piccozza e magari 30 metri di corda, altrimenti ci si ferma a quota 2935 m. Il caldo di ieri ha ucciso la neve, rendendola crostosa (ma tanto) nei versanti al sole e gessosa e pesantissima in ombra, quindi se non cambiano le condizioni meteo, la discesa non è divertente e appagante. Anche oggi, nonostante le velature, le temperature erano molto alte, e nella parte finale (quota 2000 m) la neve sembra quella di fine aprile. Attenzione che in discesa bisogna ripellare e fare 100 m di dislivello positivo per risalire al colle.
Ottima compagnia con Enrico e in vetta 4 pensionati più arzilli e freschi di noi 30enni.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: gomme da neve
quota neve m :: 800
Buona sera a tutti.
Peccato che si debba ripellare per risalire il Col Des Fontaines, ma fa parte del gioco.
Chi vuole fare questa bella gita non segua le nostre tracce nei pressi del col di Nana ma si tenga piu' basso fino al colle. Buone gite.

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: abbastanza pulito
sarebbe da 5 stelle se non fosse quasi tutto tracciato da eliskioni ignoranti 8nel senso che ignorano la bellezza il piacere e la durezza della fatica

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: starada di accesso innevata al mattino pulito nel pome
Giornata ottima,
Ero timoroso, in quanto zona mai frequantata dal sottoscritto, con rischio valanghe tre, addirittura pensavo di non trovare nessuno, improbabile ma possibile .....strada innevata, inoltre sulla guida orizzonti bianchi che relazione una gita da cheneil al mont Roisetta come stupenda ed isolata gità?? ma de che!! siamo arrivati al park, vi saranno state una 10ina di macchine.
Comunque abbiamo optato per Trecare, saliti al colle di Croux siamo scesi nella vallonme di Chamois, anche se il mio compagno di gita era un pò riluttante ma volenteroso...ci hanno seguiti altri due scialp Luca e nrn, siamo saliti seguendo una traccia esistente, senza passare dal col di Nana siamo arrivati comunque sino a quota 3000 mancava poco alla vetta ma senza ramponi era un pò pericoloso. Messi gli sci simo scesi in neve fresca con qualche creistiania sino al colle di Nana, poi un pò di fatica per risalire con le pelli al colle Croux e su ancora per la spalla ovest per poi scendere su pendii già molto segnati (l'eliski viaggiava parecchio) comunque godibile anche con un pò di zoccolo che si formava sotto la soletta.
buona gita a tutti. Al parcheggio abbiamo scopareto che la Roisetta e il petit Tournalin l'avevano fatto.
Buona gita a tutti, qualche botta l'abbiamo sentita verso mezzogiorno.
Tiziano la sua quarta gita bravo, Luca ed il suo socio incontrati sul percorso grazie per la birretta.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
splendida gita, saliti quasi in cima, poi tornati indietro, ripellato e saliti alla spalla. da li in giu fino a cheneil. neve molto bella in alto, sciabilissima anche in basso ma si formava lo zoccolo con gran facilità...

in compagnia di fede

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1100
Buona sera a tutti.
Giornata discreta, neve ottima.
Siamo saliti fino al col de Fontaines poi, anzichè scendere nel vallone di Chamois per raggiungere la Becca Trècare, abbiamo optato per una bella discesa con ottima visibilita' e ottima neve fino a Cheney per poi ripellare e fare la Falinier. Consigliabili. Buone gite

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2000
Giornata stupenda, con fondo portante ma non gelato in salita. In discesa invece, grazie al sole, a parte i primi 150 di discesa (esposiz N) firn stupendo su fondo portante.Unico neo il traverso in discesa dal Col des Croux, che costringe a ripellare quando si rientra. Gli ultimi 150 m prima delle case comincia ad essere un pò marcia, ma ancora sciabile.
P.S. Vorrei salutare Lorenzrider, che non ho avuto il piacere di vedere, ne dove si lasciano gli sci, ne in vetta (raggiunta verso le 11,10).
Uniche persone viste, un ciaspolaro e due sci alp dietro di noi poco prima di scollinare il Col di Croux.



[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
gita corta con condizioni eccezionali!!!
scesi alle 11.30, fin troppo presto.
amenità: un ragazzo ciaspolaro davanti a noi ha cercato di scendere con un sacco di chelophane sotto il sedere....a voi le conclusioni...
PS: per ruvin...ho forse sbagliato gita?!?! ..eppure i 2 sciatori ed il ciaspolaro li abbiamo incontrati anche noi...

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
giornata stupenda,neve bellissima meglio di cosi'.......
cresta finale con poca neve ,utile piccozza.
vista tanta gente sul roisetta,noi soli in vetta.
un saluto a bruno e madelaine per la bella compagnia



[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: da valtournenche in su strada innevata
quota neve m :: 1600
Partito da solo questa mattina arrivato a Cheneil mi sono accodato a quattro ragazzi di brescia, intenzionati a salire sul petit tournalin.arrivati al traverso i rumori di assestamento e la condizione della neve ha sconsigliato di proseguire per quella meta. ritornati sulle nostre tracce si e' puntato alla trecare. La tanta neve e' rovinata dal vento dei giorni scorsi.Per l'ultimo tratto della salita son consigliati i ramponi
Grazie al gruppo di brescia , condiviso con loro la piacevole giornata , fino al panino di fine gita nel sempre molto accogliente cafe' de guides di valtournenche


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 2000
Gli sci si mettono e si tolgono alla macchina. Salita bellissima anche se su fondo abbastanza lavorato. La discesa é stata sorprendente perché dalla cima al Colle di Nannaz si é sciato su una meravigliosa neve primaverile con un dito di molle su un fondo duro. Poi di colpo, senza crosta in mezzo, si é tornati ad una magnifica neve soffice e farinosa. Nei giorni scorsi si é sciato parecchio ma si trovano ancora dei magnifici pendii non toccati. Eravamo in due in tutta la montagna e ce la siamo goduta alla grande.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Buona sera a tutti.
Gita molto bella e un po' articolata. Sì, perchè arrivati al primo colletto, si scende di qualche metro e passando su bei pianori si risale al Col di Nannaz e in vetta al Trécare. Giornata molto calda anche in cima. Gita consigliabile per la sicurezza e la neve stupenda. Buone gite.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada pulita fino al parcheggio
ECCEZZIONALE!!!! saliti fino alla spalla mt 2850 circa; si mettono gli sci dal parcheggio, traccia di salita molto bella manto nevoso eccezzionale, 30- 40 cm di farina su uno strato di neve già assestata. Buona la prima uscita dell'anno
un ringraziamento al gemellico che mi ha preparato gli sci, ma è dovuto stare a casa a curarsi gli acciacchi.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 2000
partiti dal parcheggio sotto la neve con poche speranze....seguito il sentiero estivo , lungo la strada manca neve. salendo il tempo non migliorava ma neanche peggiorava , visibilita' discreta fino in cima. si arriva circa 100mt sotto la vetta con gli sci poi a piedi. in discesa ( vedendo salire due ragazzi , che ringrazio ) siamo scesi per la cresta verso il petit tourn. fino a un colletto nevoso. utile magari un pezzo di corda da 10-15 mt per scendere in sicurezza da un cordino di sosta per doppia. comunque si scende con un po' di attenzione anche senza. dal colle per bei pendii fino a ricongiungersi all' itin. che sale per alla roisetta. neve abbastanza polverosa fino alla piana. tempo incerto per tutta la mattina. un saluto a marco .

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
note su accesso stradale :: parcheggio sotto Cheneil, sci all'auto
quota neve m :: 1800
Gita con un certo spostamento e risalita intermedia, per cui alla fine il dislivello complessivo è intorno ai 1200 metri. percorso innevato sino a 50 metri dalla cima dove si arriva per roccette. Tutto il tratto dalla cima sino al vallone di Chamois è in neve trasformata.Quello di Cheneil sarebbe crosta non portante che il sole ha ammorbidito rendendola molto più sciabile
In cima il crocifisso in legno ha perso un braccio ed diventato un palo. Panorami grandiosi su l Rosa, sul Cervino e dintorni, Vento da bufwera che per fortuna è andato diminuendo nel corso del mattino. Sceso alle 11.30, verso la Falinere ho contato un centinaio di ciaspole...tutti in fila...almeno adesso da quelle parti c'è una pista battuta...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada innevata dal bivio di valtournenche in su
siamo saliti oggi, credendo di trovare bella neve...beh...se avete sci da pietra da tritare, prego, accomodatevi, è la gita giusta!
partenza ora 9.10 dalla macchina con -8°C, stradina tutta innevata....strano, ma vero....la piana di cheneil in ombra, neve che sembra bella, polverosa.....pregustiamo la discesa...in alto la triste realtà....mooooolte pietre fuori, poca o pressochè niente neve...taaaaaaante pietre nascoste, tanta crosta...che devo ancora capire nelle conche all'ombra come ha fatto.....salvo che l'inversione termica dei gg passati abbia dato alla grande!
si giunge nel bosco sopra alla piana, dove alla partenza ci pre-gustavamo la discesa.....ehm.....pietre! e tante! ben nascoste dalla neve...
tra l'altro è tracciato un colle, ma troppo a dx rispetto alla spalla, purtroppo abbiamo visto dopo che era tracciato anche la salita diretta alla punta! siamo saliti a questo colle con altri 9 (chepoi però sono scesi da lì) e poi scesi dietro e risaliti più avanti su un pendio mooolto brutto e da gambette molle (sentito assestamenti sotto i piedi.....e non è bello! ), sbucati sulla cresta e saliti alla spalla. il primo tratto dalla spalla a metà pendio...ehm.... si cerca di scendere facendo meno danni possibili! una pietra unica!
salvo che uno abbia degli sci da tritare e una voglia immensa di fare quella gita, finchè non nevica di nuovo, eviterei la zona accuratamente....!!!!!!
appositamente non ho messo le condizioni della neve poichè...nella parte superiore non c'è neve!!!!
altre foto il 26 su
buon natale a tutti


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Alla partenza la pochissima neve ci aveva preoccupato non poco. In realtà un buon firn ci ha accompagnato sia in salita sia in discesa. La cresta finale senza neve risulta molto facile.
Pochissima gente, eravamo in 5 in tutto il comprensorio di cheneil. Gianluca ha fornito una buona compagnia.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 2000
ero un po indeciso se dare le 5 stelle oggi : ma in realta' la sciata e' stata di grande soddisfazione. firn perfetto dalla cima sino a sotto il col des Fontaines,( dove in salita al ritorno bisogna togliere gli sci per 15mt), e pochissime tracce vecchie ( oggi incontrati solo tre scialpinisti)per cui i pendii erano troppo lisci !! dal colle invece qualche traccia in piu' ma ancora ampi spazi intonsi . la crosta portante del mattino ha retto, con grossa sorpresa anche di Claudia 4wd sino alla piana di Cheneil ! Questo a patto di un buon rigelo notturno e di non scendere troppo tardi. Noi siamo partiti dalla cima alle 10,45 e alle 11,40 eravamo a Cheneil.
Si arriva con gli sci sulla spalla a quota 2950 circa tra la cima e il Pt Tournalin, e di qui a piedi per cresta e tracce di sentiero sino alla croce di vetta. Moltissima gente verso il Roisetta : ho scoperto che la maggioranza lo preferisce alla Trecare' per via del saliscendi che qui tocca fare al col des Fontaines. pero' la fanno anche eliski, per ora (per fortuna) la Trecare' ne e' esente : evidentemente la risalita al colle costa troppa fatica... meglio cosi'.
L'innevamento lungo il percorso e' ancora buono, ma in altre stagioni si poteva trovare la stessa quantita' di neve di oggi a meta' maggio.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1700
Primaverile lato Chamois, crosta portante lato Cheneil, salvo bosco dove si trova di tutto e che mi fa togliere una stella. Il vallone a sud della punta ha scaricato e adesso è sicuro e con neve trasformata perfetta.
Unico sciatore con la compagnia di due ciaspolatori: la gita merita più frequentazione.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1800
Da cheneil siamo saliti al colle di fontana fredda, poi abbiamo proseguito lunga la ripida cresta spelata dal vento fino alla punta falinere, sci in spalla siamo scesi fino al colle di croux dove abbiamo attraversato il vallone di chamois per raggiungere il colle di nana, da li abbiamo proseguito fino al colletto finale sotto la becca e poi in punta. Dal colle di croux fino a cheneil i canali a nord-ovest hanno una neve fantastica.

[visualizza gita completa]
Condivido quanto detto da Roberto.Maucci aggiungo che il cumulo di neve ventata si è staccato da sotto la punta e di conseguenza ha fatto venire giù tutto il versante sud della montagna riempiendo tutto il vallone di salita

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1400
Buona sera a tutti. Buon itinerario. consigliabile per l'ambiente montano e un po' severo. Oggi ho potuto constatare di persona che quando il bollettino valanghe ci mette all' erta va preso molto seriamente. Abbiamo visto scendere un paio di slavine a pochi passi da noi, che non eravamo però sulla loro traiettoria, anche se di poco: rischio calcolato, ma anche tanta fortuna! Non si è trattato di valanghe provocate da sciatori, ma dalla calura. Occhio, e buone gite.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Neve nella parte alta crostosa ma sciabile, dal colle di Coux, tenendosi a sinistra, si trova ancora farina neanche troppo segnata dai passaggi.
In basso e facile toccare qualche pietra
Nel complesso, considerando le attuali condizioni, gita consigliatissima!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada pulita fino al parcheggio
quota neve m :: 1900
Giornata "purtroppo" bellissima, sole accecante, assenza di vento e temperatura decisamente mite, nell'ultimo tratto di salita si formava un leggero zoccolo sotto le pelli, la neve del pendio terminale oggi era ben sciabile perchè tendeva al marciotto. Dal col di nana a col de la fontaine, bella neve ma è quasi più salita che altro. Poi neve farinosama "ravanatissima". Buone feste a tutti e speruma ca fioca.

[visualizza gita completa]
quota neve m :: 1500
Giornata spettacolare, freddo ma gradevole al sole. Saliti in sci a 50 m dalla cima poi a piedi l'ultimo tratto. In discesa: neve variabile fino al col di Nana e poco sotto; poi tratti di podreuse, ma la sorpresa è stata la discesa su Cheneil dal col de la Fontaine, per pendii ancora intonsi di poudreuse, in basso più tritato dai passaggi ma sempre bella neve. Attenzione alle pietre in alcuni tratti. Nel complesso ancora uno dei posti dove si possono fare belle gite e respirare l'aria dell'alta montagna. Un saluto ai compagni di gita: Franco 1°, l'ideatore, e nonno jimmy.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
bella giornata di sole anche se non particolarmente calda. saliti per il percorso descritto (col di nana). con gli sci a 50metri dalla punta, poi a piedi su facile cresta. discesa con neve quasi tutta crostosa fino al colle di croux, poi migliora, con neve farinosa, anche se pendii molto tracciati. pur con una sciata prudenziale, qualche pietra la si tocca.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
Gita con Alberto C, GiDe e soci: concordo su tre stelle max

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: buono
Anche noi ci siamo lasciati attrarre dalla traccia già fatta e siamo dunque saliti alla quota 2852 (vedi cartina). Concordo con Roberto Maucci sulla qualità della neve, però ad essere oggettivi bisognerebbe anche dire che:
a) la neve c'e', ma non tantissima e qualche volta si tocca sotto (anche bruscamente come il bravissimo telemarkista che abbiamo visto scendere dal canale sotto la cima e che ha preso un immeritato lordone beccando un pietrone nascosto);
b) la gita e' ormai tracciattissima;
c) negli ultimi pendii sopra Cheneil si sfondava toccando sotto tra verne, sassi e rodendri).
A mio avviso pertanto: parte alta 4 stelle, parte bassa 2 , media gita 3.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Buono
quota neve m :: 1400
Buona sera a tutti. Gita molto bella e facile tempo bello e caldo. Saliti da Cheneil alle 10 seguendo una traccia già fatta da altri che però ci ha portati sul colle a sinistra e ai piedi della Becca Trecarè. Solo due di noi hanno fatto la cima, i mitici Annalisa ed Enrico che saluto. Quindi chi vuole fare la gita giusta a metà percorso segua le tracce verso destra raggiungendo il colletto più a sud. La discesa è stata un vero spettacolo: Farina su tutto il percorso senza alcun rischio. Buone gite a tutti, ed un saluto alla quindicina di compagni di gita di oggi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2200
bella gita. malgrado la stagione avanzata la neve , c'è fin quasi dalla macchina, ambiente grandioso, la discesa se effettuata entro la mattinata è ancora stupenda.
Raggiunta la spalla nevosa, senza rproseguire per la vetta con tratto alpinistico, per poter ancora sfruttare al meglio le condizioni neve in discesa, gita facile , da consigliare.
Effettuata con Chiara e Tullio

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
Condizioni generali della neve buone. Saliti per i 50m finali a piedi in mezzo alle roccette e neve morbida. Scesi velocemente a causa del cattivo tempo e dal col di nana in poi nuvole basse e visibilita' scarsissima. Arrivati a Cheneil sotto una pioggia battente

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 2200
Partiti dal piazzale di Cheneil alle 7.30 di sabato 21.5 con il mio compagno sky-runner Maurizio alquanto alleggerito....persorso il sentiero che parte da poco sopra l'albergo Panorama (chiuso fino al 25.6) fino ad un pianoro sotto la cima Falinere. Calzati sci, abbiamo attraversato vecche valanghe e ci siamo portati verso il colle e da li in cresta fino all'anticima quota 2852. Gran firn per i primi 300 metri di discesa un po ripidi ma eccezionali, poi neve discreta fino al pianoro. Grande Mauri per la caparbia!!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 2200
SALITI AL MAMMELLONE CHE PRECEDE LA VETTA (O ANTICIMA). TUTTO SOMMATO UN BELLA GITA DA TRE STELLE VISTA LA TEMPERATURA NON PROPRIO BASSINA E LA CAMMINATA DI UNA MEZZORETTA. IN DISCESA NEI PRIMI DUE TERZI LA NEVE HA TENUTO MOLTO BENE CON UN OTTIMO FIRN POI SOTTO DOVE SI TROVA IL VALANGONE UNA CROSTA BELLA TOSTA. COMUNQUE L'AMBIENTE E' SEMPRE NOTEVOLE. UN SALUTO A GUIDO, OTTIMO COMPAGNO DI GITA.
BUONA NEVE A TUTTI.
MV56.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 2000
Neve a partire dal villaggio di Cheneil. Neve ottima, temperature ideali, panorama notevole.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Neve dal piano di Cheneil in su, la bassa temperatura ha mantenuto la neve al punto giusto, ottimi pendii con neve fantastica. Fermati all'attacco della cresta finale, dopo l'anti cima per il sopraggiungere di vento e nuvole minacciose.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2000
Saliti prima alla punta Fontanafredda e quindi passando dal Santuario Clavalite' sulla spalla ovest del m. Falinere. Qui abbiamo tolto gli sci x 10min e traversato sul versante sud della punta stessa per sentiero sino a raggiungere i piani antistanti il vallone che adduce al colle di Nana . Quindi per l'itinerario classico abbiamo raggiunto la spalla . Si arriva in cima a piedi per tracce di sentiero . Scesi alle 13 su neve trasformata perfetta sino ai piedi del colle Gran Croix. Breve risalita sci in spalla (5min, 70-80mt) sempre su comodo sentiero e discesa spettacolare sul versante nord ancora con neve assai dura in alto e via via piu' morbida fino a Cheneil. Il vento forte del mattino e soprattutto 1500mt di zero termico piu' basso rispetto alla settimana scorsa sono proprio stati una vera manna !!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2000
Dalle 8 alle 10 neve dura a salire ,utili i coltelli,neve sufficiente ad evitare pietre,Sereno con caldo estivo : scesi un pò tardi per goderci il panorama e manto un pò troppo cotto:occorre scendere entro le 11. Un saluto a Massimo ,solo noi due sul panettone dell'anticima

[visualizza gita completa con 1 foto]
Tempo splendido anche se con forte vento da Ovest , vista splendida dai Breithorn al Rosa e dal Cervino alla Becca de Luseney, neve ..... da dimenticare.
In ogni caso la dedica va a:
- quelli che: se non c'e' neve polverosa non e' scialpinismo
- quelli che: io verrei ma parto per il marocco
- quelli che: con l'influenza
- quelli che: se bisogna rimettere le pelli e' peccato mortale
- quelli che: ma le classiche sono un'altra cosa
- quelli che: al mercoledi vanno al Magnodeno (o al Cornizzolo) perche' c'e' il risotto, ma poi al sabato sono stanchi
ed infine a quelli che a 76 anni se ne infischiano e vengono sempre e ....... portano il vino.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
terza uscita corso SA1 del cai di biella. rispetto all'itinerario già descritto, un gruppo ha fatto una "variante" del percorso!
Variante della gita: arrivati a cheneil, si prende a sx girando attorno ai larici. si sale un evidente canalino che porta sui pianori sopra a Champsec. si prosegue tenendosi a sinistra a sbucando alla deviazione per il colle. tenendosi sempre a sx, si sale sotto l'anticima sul ripido pendio. prestare attenzione alla condizione della neve. si punta poco a destra dell'evidente anticima e si salgono così gli ultimi 20 metri della cresta.

Si può scendere come dal primo itinerario di salita, quindi lungo la cresta, poi per il colle, oppure tagliando di nuovo appena sotto la punta.

Come da previsioni, tempo nuvoloso con vento forte. Partenza sotto una leggera nevicata, portata dal vento più che dalle nubi. buona visibilità. più si saliva e più il vento aumentava. in cima vento forte, con raffiche notevoli, che sulla cresta non sono piacevoli! alternarsi di nubi, ma sempre alte e quindi buona visibilità

La prima parte della gita ha neve compattata nel bosco. poi da cheneil alla fine dei larici, sopra Champsec, in alcuni punti leggera crosta, in altri crosta non portante. da 2/3 di gita in su, coltelli agli sci, neve ben compattata (anche se alcuni tratti presentavano neve morbida). il pendio sotto la cima era ghiaccio! attenzione al traverso che porta all'anticima, è ben ghiacciato!
in discesa, la cresta è sciabile. dal colle del Gran Croux, inizialmente neve compattata, poi una neve quasi farinosa, appena giunti in prossimità del bosco, crosta non portante.

La gita poteva essere bella, ma il vento non ha mollato un minuto!
nonostante la neve schifosa nel bosco, era sciabile e interessante la gita, soprattutto la variante! peccato che il vento gelido non ci abbia lasciato godere della vista dall'anticima!per essere un anno senza neve, lì di neve ne abbiamo trovata!!!!!! i voli nel bosco lasciavano andare dentro fin quasi in vita.



[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
Gita cai Asti, tanta gente, un pò di polvere e qulche grattatina alle lamine ma senza danni rilevanti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: partenza da La Barmaz 2023 m.
quota neve m :: 1700
Le ultime nevicate del 22-23 gennaio hanno aggiustato un pò le cose.Sci ai piede da la Barmaz 2023 m. saliti fino al colle Croux 2697 m..Di qui proseguito con poca neve fino alla Spalla Becca Trecare 2851 m.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: partenza da La Barmaz 2023 m.
quota neve m :: 1700
Le ultime nevicate del 22-23 gennaio hanno aggiustato un pò le cose.Sci ai piede da la Barmaz 2023 m. saliti fino al colle Croux 2697 m..Di qui proseguito con poca neve fino alla Spalla Becca Trecare 2851 m.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: partenza da La Barmaz 2023 m.
quota neve m :: 1700
Le ultime nevicate del 22-23 gennaio hanno aggiustato un pò le cose.Sci ai piede da la Barmaz 2023 m. saliti fino al colle Croux 2697 m..Di qui proseguito con poca neve fino alla Spalla Becca Trecare 2851 m.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
gita bellissima, neve bellisima, 50 metri di dislivello a piedi per raggiungere la vetta e gli ultimi cento metri per arrivare al parcheggio quasi insciabili ... per il resto eccezionale con la possibilità di trovare dei pendii davvero ripidi ma comunque sicuri.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente leggera/asciutta
saliti da Cheneil col di croux ,scesi per circa 50 metri per portarsi al colle di Nana e saliti con sci ai piedi a 30 metri circa dalla vetta. Giornata splendida ,per scendere fatto stesso percorso perchè dal colle di croux a Cheneil c'era una farina che non si poteva perdere.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 1/5
neve (parte superiore gita) :: trasformata con due dita di polvere
fermati al col Gran Croux perchè la crosta portante era al limite della tenuta (a nord sprofondava, a ovest teneva)
Discesi sino al piano su neve molto bella, risalito alla chiesetta di Clavalité e disceso a Cheneil su neve più bagnata al limite della tenuta

[visualizza gita completa]
osservazioni :: pericolo debole/moderato
neve (parte superiore gita) :: assestata/marcia
Poichè siamo arrivati tardi in vetta (14:30),
ls discesa è stata abominevole al di sotto dei 2600 m, con sgradevolissimo effetto sabbie mobili fino all'arrivo a Cheneil.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): ...tipo di neve ...
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): ...tipo di neve ...
Gita interamente sotto nevicata! Rotti gli attacchi alle prime baite sopra Cheneil, siamo riusciti ad aggiustarli con cordini e fil di ferro... Quanto bastava per arrivare all'anticima. Poi, anche visto il tempo, rientro frettoloso.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: Buone
neve (parte superiore gita) :: Farina su fondo compatto
Tempo indecente! Nebbia e visibilità nulla. Gita molto bella e con neve perfetta, ma il mal tempo ci ha rovinato tutto.
Abbiamo tracciato una via particolare: invece di puntare al colletto e poi al Col di Nana, abbiamo attaccato il pendio sulla sinistra direttamente, uscendo in cresta più in alto del colletto su cornici (un pò pericolose!). quindi abbiamo proseguito in cresta ed ad un certo punto abbiamo traversato sotto le rocce verso la base della punta. Da qui sull'itinerario normale percorso anche a piedi d'estate. Scelta infelice, data la visibilità, ma ha reso la discesa molto più divertente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 2 - moderato
neve (parte superiore gita) :: polvere
Giornata sotto una bella nevicata con visibilità molto scarsa e qualche breve spiraglio di sole. La nostra pazienza è stata premiata alle 16 con una definitiva schiarita e il sole ci ha accompagnati negli ultimi 700 metri di pura goduria. Innevamento perfetto, polvere dalla vetta alla macchina, una breve risalita per ritornare al Colle di Croux. La cresta Est per giungere in vetta (breve) non presenta particolari difficoltà. Non ho tempo di fare direttamente le correzioni all'itinerario, ma dal Colle di Croux non si scende a piedi, ma comodamente con gli sci. Noi poi siamo passati comodamente dal Colle di Nana senza trovare pendenze ripide.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: * * *
neve (parte superiore gita) :: FARINOSA
Salito dal piazzale di Cheneil,
Dal parcheggio risalire sino alla conca di Cheneil.
Passare dietro alle case e risalire tra i larici.
raggiungere sulla sinistra l'ampia conca dell'alpe Champsec.
Risalire in obliquo verso sinistra l'evidente vallone per poi prendere un ripido canale alla destra del Petit Tournalin,gli ultimi 50 metri un delizioso canalino porta sul filo della cresta,bello ripido_alpinistico .
Esposizione completamente a NORD
Sul filo della cresta da fare attenzione alla neve farinosa su lastroni di pietre.
Discesa da favola.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: Buon assestamento del fondo - gr.2
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
In realtà la meta è stata la spalla quotata 2851 a NE del colle di Croux.
Ottima sciata su bel terreno, in abbondante e divertente farina da cima a fondo: in alto molto profonda, da metà più veloce perchè sotto la farina c'è uno strato indurito dalla pioggia che nel bosco diventa molto segnato da canali, senza però togliere troppo piacere alla sciata. La stabilità è buona grazie al buon assestamento del fondo, sui pendii più ripidi abbiamo provocato qualche innoquo scivolamento superficiale.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: neccun problema
neve (parte superiore gita) :: dura in salita, perfetta in discesa
dall'auto 30 minuti con gli sci a spalle. poi neve continua.
scesi alle 11.30 con neve perfetta.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 2023
quota vetta/quota massima (m): 3031
dislivello totale (m): 1100

Ultime gite di sci alpinismo

18/11/17 - Briccas o Trucchet da Brich - fyplom
Oggi bellissima giornata senza un filo di vento. Si parte sci ai piedi cercando le lingue di neve per i primi 100 m di dislivello. Discesa alle 12.30 su neve cotta al punto giusto sulle esposizioni al [...]
18/11/17 - Murtèl (Piz) da Surlej - Pinutz76
Partenza sci ai piedi da Surlej (il piazzale del parcheggio è gratuito). Risaliti dalle piste ancora chiuse (apertura sabato 25). L'itinerario permette di guadagnare quota piuttosto rapidamente fi [...]
18/11/17 - Mondolè (Monte) da Artesina, anello per Cima Durand e Colla Rossa - gazzano
Tanta gente sulle piste , breve salita da Colla Bauzano e discesa sul versante sud verso val Ellero , traverso sotto Mondolè per rientro . Neve discreta a sud e poi piste sino in basso .
18/11/17 - Gondran (Fort du) - Sommet des Anges da Montgenèvre - c.ale
Beh che dire se non Fosse per l' aggiunta di materia prima dei cannoni la neve è scarsina ma così bella e comoda salita ed ottima discesa sulla pista ottimamente preparata. Impianti funzionanti al m [...]
18/11/17 - Tibert (Monte) da Santuario di San Magno - ugè
Giornata spaziale , fin troppo calda, mai vista tanta gente su dal santuario : si scende bene se si azzecca la finestra temporale quando la neve ancora dura va a mollare e in basso non è ancora fradi [...]
18/11/17 - Tibert (Monte) da Santuario di San Magno - citta
Innevamento non abbondante ma più che sufficiente su tutto il percorso. Neve decisamente assestata, ma naturalmente non trasformata. Comunque mai sfondosa. Dove sono passati la maggior parte degli sc [...]
18/11/17 - Glatten da Saliboden - barrosismo
Polvere dall'auto alla cima. Fantastico. Neve abbondante fin da subito, con coreografici alberi stracarichi, traccia perfetta. Bellissimo il primo tratto nel bosco, poi sopra su terreno aperto sembra [...]