Casias (Lago del) da Mondrone

note su accesso stradale :: OK parcheggio in comoda piazza a Mondrone
Visto che avevo delle commissioni da fare sono partito abbastanza tardi (10.00), primo tratto nel bosco molto piacevole, salita a fianco di una spettacolare cascata su sentiero ripulito da poco e ben segnalato. Dall'alpe in su purtroppo la rigogliosissima vegetazione inizia già ad invadere il sentiero, ho ripulito alla belle meglio come ho potuto ma non ho potuto evitare diversi contatti con le ortiche :-). Attenzione a non raccogliere i diversi fiori di Aconito che ho visto a bordo sentiero.
Lago bellissimo, ho potuto sdraiarmi e starmene un paio d'ore in piena tranquillità e solitudine. Sono salito successivamente in fondo alla valle sedendomi seminascosto un'altra oretta a guardare i camosci nelle loro attività.
Ritorno facile e veloce per la via di salita.
Mi chiedo come mai sia una meta così poco frequentata rispetto per esempio al vicino lago Afframont data la bellezza del luogo... Vista la vegetazione in continua crescita mantenere il sentiero completamente pulito è abbastanza difficile anche se è stato fatto un gran bel lavoro.


[visualizza gita completa]
Libero accesso, strada completamente ripulita grazie al fantastico lavoro del Cai e volontari, signore e signori la gita può iniziare, Finalmente!!!!

[visualizza gita completa]
Ripulito il sentiero con taglio dell'abbondante vegetazione cresciuta su tutto l'itinerario; messi nuovi segni con vernice bianco rossa fino a circa 100 mt dal lago (oltre c'è ancora neve).
Un grazie di cuore a tutti i volontari intervenuti alla giornata di pulizia sentieri.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: lasciata l'auto nella piazzetta di mondrone
L'intero sentiero ormai è nascosto nella folta vegetazione, quella che poi si ricorda di più è l'ortica, ed i rododendri quando abbiamo perso il sentiero.
Insomma una ravanata unica fino al lago Casias.
Direi che se non va più su il margaro all'alpe e non si provvede alla pulizia sentiero è proprio meglio depennarlo.
Al lago incontrate tre persone che si accingevano a ritornare dal nostro sentiero. Pensavo arrivassero dai Cornetti di Balme. Invece no erano arrivati come noi da Mondrone. Chissà quali gravi colpe avevano da espiare per aver deciso di rivivere l'incubo e per giunta in discesa :)
Noi abbiamo preferito procedere fino al colle del Vallonetto per poi scendere ai Cornetti e da Balme tornare a Mondrone. Una parte dell'itinerario del ritorno l'avevo già percorso diversi anni addietro con obbiettivi lago Paschiet e laghi verdi e dei quali ho un bellissimo ricordo, con Luca ed i due Roberto.
Al colle eravamo troppo stanche per andare sul Bec del Fauset meta originaria. Comunque salite sull'anticima per vedere il Bec da più viciino.
Con Clara che come me ha dichiarato mai più una ravanata del genere.

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: tutto ok
riuscito ad arrivare solo all'alpe vallonetto .oltre ancora troppa neve e non si capisce dove andare nessuna traccia evidente

[visualizza gita completa]
sentiero segnato adeguatamente, ma sempre meno frequentato.
parecchia vegetazione lungo tutto l'itinerario, esclusi i pratoni sommitali, in alcuni tratti il sentiero pare proprio sparire nella vegetazione. utili quindi i pantaloni lunghi, se non si vuole entrare in contatto con le tante ortiche/piante presenti. lago bello pieno di acqua.
giro di mantenimento, vista la giornata un pò nuvolosa, con nebbie persistenti e compatte sui 2200mt.
in compagnia di mio padre Roberto, per la prima volta al lago, sempre di buon passo.


[visualizza gita completa]
usciti dal lavoro alle 6, cafè da ciccio e alle 7e30 ci incamminiamo da mondrone verso il bel lago casias.
Il sentiero è nascosto dalla vegetazione, comunque ben segnato
e intuitivo, fare attenzione alla svolta a dx prima dell'alpe vallonetto( cartello su una pianta )da li in su ci sono diversi ometti e bolli, si vede comunque che è un posto poco frequentato peccato perchè meriterebbe più considerazione. Al ritorno siamo scesi alla gorgia di mondrone per tornare così alla macchina.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Non ho trovato traccia della pulitura del sentiero operata dal cai ala di Stura il 29 maggio scorsi
il sentiero e' nelle stesse condizioni in cui l'ho trovato 2 anni fa - quindi o in un mese crescono anche gli ontani nani (e sparisce il fieno tagliato per renderlo percorribile) oppure si chiama pulitura quella che e' stata "soltanto" una segnatura
Tanti bolli di vernice nuovi - questo si - e di questi ringrazio - ma la pulizia di un sentiero per me e' un'altra cosa -

In ogni caso il sentiero e' percorribile - anche se spesso invaso da vegetazione erbacea varia.
Tale presenza - specie dopo la pioggia - come nel caso odierno - inzuppa i pantaloni dopo 10 minuti
Un saluto ai due escursionisti trovati quasi al Lago Casias


[visualizza gita completa]
Fatta 2 volte...bella gita lago stupendo!!..Campo con ragazzi 96' - 97'

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nn
Gita per amanti della solitudine e dell'asprezza dei monti.
La pioggia di ieri ha reso le pietre molto sdrucciolevoli per cui abbiamo dovuto fare attenzione.
Il tempo è stato molto vario: siamo passati dal nuvolo alla nebbia a squarci di sole. Ma non è piovuto e questo basta.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Ripulito il sentiero fino al lago e segnato con vernice bianco-rossa fino dell'Alpe Vallonetto; a breve si spera di proseguire l'opera di bollinatura fino al Lago, ma comunque il sentiero è interamente percorribile (dall'alpeggio in su ci sono segni bianco-rossi, un poco sbiaditi, e paletti
in legno nei tratti di prato).
Per ulteriori informazioni:
Speriamo che l'opera di pulizia e segnatura possa incentivare qualche escursionista in più a raggiungere il lago del Casias.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Il sentiero è stato recentemente ripassato, quindi un ringraziamento va a chi si è cosi' gentilmente prestato.Giunti al lago del Casias, si è scelto vista l'ora e la giornata discreta, di continuare fino al colle del Vallonetto(q.2485) per poi scendere sul versante opposto fino a raggiungere i Cornetti di Balme seguendo il sentiero del GTA. Dal lago vi sono solo più tracce di sentiero a volte nascoste da vegetazione "drose", sono però individuabili tacche rosse.
Sempre in compagnia degli affezionati amici del CAI di Viù


[visualizza gita completa con 3 foto]
Gita bella per l'ambiente e per la pace assoluta che è sempre presente in questa zona.
Anche con forte caldo è consigliato l'uso di pantaloni lunghi per la presenza lungo buona parte del tragito di ortiche.
In alcuni zone del primo tratto di salita ripido il sentiero è leggermente franato, ma il passaggio resta comunque abbastanza comodo.
Gita in solitaria, fatta con il passo del merenderos e con coperta e settimana enigmistica nello zaino.


[visualizza gita completa]
Ancora moltissima neve e ghiaccio su questo versante.Il sentiero (si fa per dire) era totalmente di ghiaccio vivo e ci ha costretti a mettere ,in alcuni tratti ripidi, i ramponi.
Arrivati al lago una "mandria" di stambecchi ci ha dato il benvenuto ma si sono eclissati in pochissimi secondi.Giornata con meteo bellissimo ma freddo.
Solo noi nel vallone.
Salita fatta con Marco.


[visualizza gita completa con 3 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1257
quota vetta/quota massima (m): 2080
dislivello salita totale (m): 830

Ultime gite di escursionismo

20/05/18 - Toraggio (Monte) da Buggio - Andrea81
Itinerario in gran parte boscoso ma tutto sommato piacevole, il dislivello è importante ma lo sviluppo non eccessivo e la salita regolare. Partendo dal centro di Buggio si fatica un po' a trovare il [...]
20/05/18 - Alben (Monte) da Colle di Zambia - Garaca
Bella sgambata mattutina sperando di evitare le varie perturbazioni che si susseguono in questo mese di maggio. Sempre molto bello il gruppo Alben , oggi panorama quasi assente. Poca neve residua verso la cima che non crea problemi.
20/05/18 - Altissimo (Monte) da Erbanno - giuliano
Alla ricerca di un meteo accettabile, ci spostiamo fino in bassa Val Camonica. Le abbondanti precipitazioni che debbono essere cadute nella notte rendono la ripida mulattiera e il successivo sentiero [...]
20/05/18 - Agnellino (Monte) da Tende - Klaus58
Mi sono fermato alla Ribe de Bernou dopo aver salito il Rocher de Mayma (F) ed aver fatto un salto alla chapelle de Saint Sauveur, giro che avevo già fatto anni fa ma sempre appagante specialmente pe [...]
19/05/18 - Alfeo (Monte) dalla val Boreca - matte978
Gita non lunga ma con ripida salita iniziale, in vetta con imminente temporale Temperatura fresca in cima Solo
19/05/18 - Grum (Monte) e Grumet da Trinità - diecimilapiedi
Settemilasettecentosessantadue piedi. Colta la finestra mattutina di tempo asciutto ed evitati i preannunciati temporali pomeridiani. Ripida ma rapida la salita iniziale nel canalone, percorrendone pr [...]
19/05/18 - Liprando (Monte) da Avosso per Monte Penzo - daniele64
Segnavia abbondanti ed evidenti grazie al passaggio della Rigantoca ed al lavoro dei volontari di Quotazero , che hanno adottato diversi sentieri in zona . Oggi il tracciato era molto fangoso e scivoloso per le recenti piogge . Occhio alle zecche !