Parassac (Téte de) dal Colle della Maddalena per la Val Fiourane

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Incredibile!! effettivamente appena passi il confine sembra che a Larche ci sia stato un altro inverno! in quota c'era oltre un metro di neve spettacolare. Manto assestato e sicuro. Solo presso la vetta, lato ovest, qualche piccola lastra da vento cui prestare attenzione. Siam scesi col giro dal vallone Parassac, completamente intonso, arrivando sulla pista da fondo e di lì a Larche; poi autostop per tornare al Pontet. Parte bassa di farina un po' pesantuccia. il resto super! peccato qualche velatura che ridotto un poco la visibilità e ha limitato lo slancio godurioso.
Con Paola, tracciato tutto il percorso ex novo, fortuna che non sfondava più di tanto.
E bravi al nuovo albergo della Pace al Colle, presidio piola che riapre!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Scesi dal vallone di Parassac. Sia sul vallone di salita che su quello di discesa neve buona a tratti (molto buona dove non prende assolutamente il sole).
Innevamento sufficiente per non toccare pietre, un lusso rispetto al versante italiano, desolatamente verde.
Partendo da Pontet contare comunque la risalita finale di quasi 200 m di dislivello dal fondovalle alle auto. In alternativa organizzare navetta su Larche o la frazione di Maison Meane.
Con Sara, Gio e Andrea.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Lasciata la macchina non al colle ma poco sotto a Meson Meane e da li seguendo la pista di fondo ci siamo ricongiunti all'itinerario descritto. Saliti fino a circa 150m dalla vetta poi il vento e la scarsa visibilità ci hanno fatto tornare indietro. In discesa bella neve solo con una leggera crosta da vento ma molto sciabile. Da metà percorso in giù sotto una fitta nevicata. Incontrate solo 3 persone che salivano mentre scendevamo.
In compagnia della Vale per il secondo Ko sul tete di Parassac in dieci giorni... Forse è un record...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
il rigelo è un altra cosa! oggi era estate! bella la parte alta scendendo a nord per 500 metri poi polenta concia per tutti
in ogni caso partendo prestissimo si scende su fantastico firm ma con gran cura bisogna scegliere le esposizioni giuste
Abbiamo fatto l'anello salendo dal colle e scendendo a Meane
se continua così sparisce tutta si portano poco gli sci dal colle molto da M.Meane
i geki


[visualizza gita completa]
la neve era farinosa, un po' variabile e in certi punti leggermente compattata dal vento, ma con i tempi che corrono... non stiamo a fare i pistini
in discesa s'è visto un po' poco perchè a un certo punto si è tutto rannuvolato ed è anche sceso qualche fiocco


grazie a sandro che ci ha portati dove ieri aveva trovato super
io, piero, sandro e sergio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: Strade pulite
quota neve m :: 1900
Gita di ripiego visto il meteo non proprio promettentissimo e il forte vento, in cima era difficile stare in piedi. Neve buona con qualche centimetro di farina su fondo duro, peccato che il vento l'abbia quasi spazzata tutta.
Scesi dal vallone di Fiourane.
Probabilmente è meglio scendere dall'itinerario classico lungo il vallone de Parassac dove si spinge decisamente meno.
Forse ho un po' esagerato con le stelle!!.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da e ritornati a Maison Meane con lungo giro ad anello. Salita per il Vallon de Parassac, e discesa per la lunga e un po' troppo pianeggiante Val Fourane. Con Michele e Franco.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1970
quota vetta/quota massima (m): 2778
dislivello totale (m): 808

Ultime gite di sci alpinismo

21/02/18 - Vertosan (Mont) da Parcheggio Flassin - sanet
Partiti da Genova a ore antelucane alle 8:15 eravamo sci ai piedi. Anche oggi il freddo (-8 alla partenza al parcheggio del Flassin) e l’esposizione prevalente a Nord ci ha permesso di fare una gra [...]
21/02/18 - Testona (Cima) anticima 2468 m da Ciantel - Gianni61
Due cm. di neve fresca su fondo duro fino in cima, discesa iniziata alle 13:30 su neve spettacolare, il sole aveva ammorbidito anche i solchi dei passaggi dei giorni scorsi, comunque guardando bene si [...]
21/02/18 - Melmise (Punta) da Bardonecchia - bagee
Effetto Gulliver ... oggi alla Melmise ... parecchia gente. Giornata in chiaro-scuro con alternanza di sole e nuvole accompagnati da una continua leggera nevicata che ha posato quattro dita di farina [...]
21/02/18 - Pigna (Monte) da Impianti di Lurisia - tettorubia96
Confermo quanto già ben relazionato da Davide. Oggi niente obolo.Oltre a noi una decina di altri temerari uno con cane al seguito. Alle prossime. Freddo e galaverna in vetta.
21/02/18 - Bocciarda (Monte) diretta per vestante Nord - gianluca.massimo
Bella la bocciarda di oggi. 10 cm di polvere. Pochi ma buoni. Portage praticamente nullo . Solo al rientro sulla stradina 10 minuti . Ci sono placche sospette quando si sale in dorsale. Ben aggirabil [...]
21/02/18 - Fenilia (Punta) da Lillaz - brusa
Se non trovate la gita tracciata (oggi ho dovuto battermela) e se non conoscete il percorso, vi sconsiglio di salire. L'itinerario corretto è poco intuitivo e si può finire in canaloni poco igienic [...]
21/02/18 - Melmise (Punta) da Bardonecchia - VITOR37
Oggi x mè grande gita, su pendii sostenuti, ma neve dura non ghiacciata, con trè dita di fresca da ammortizzare i vari passaggi precedenti. Diciannove gli evergreen fra titolari e simpatizzanti, in [...]