vik


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Da tempo in programma, bella salita ottima per allenarsi...buon dislivello ma poco sviluppo.
Numerosi bolli rossi che a volte possono confondere e portare fuori via, facili passi di arrampicata e corde fisse in aiuto nei tratti più 'difficili'. La leggera spolverata di neve e le rocce umide hanno reso la discesa non proprio banale, soprattutto con le scarpe da trail...
Giornata più nuvolosa del previsto, bello vedere la Ciamarella da questo lato!
Salito veloce in solitaria (2h)...incontrato solo un trailer e qualche camoscio...


Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Visto il meteo decidiamo di salire questa facile e divertente via...circa 15-20min per arrivare all'attacco (attenzione la freccia rossa è la via Appiano, bisogna scendere circa 50m).
Si sale senza problemi con gli scarponi (io avevo scarpette, piuttosto inutili visti i tratti erbosi e i gradi bassi), spittata bene nei punti giusti, i friend sono rimasti nello zaino. Non abbiamo trovato la sosta alla fine dell'ultimo tiro.
Scesi in doppia dalla via Appiano: calata 60m, calata 15min per arrivare al cordone bianco e altre due calate da 60m
Sempre con Serena...alla mia seconda 'via lunga'

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Partiti con calma alle 9.30 dal Selleries per evitare di trovare rocce ancora bagnate.
Purtroppo ci siamo tenuti troppo alti rispetto la traccia e così, dopo aver ravanato un pò, siamo arrivati in cresta cresta ma ahimè saltando la parte iniziale (placca di III).
Cresta completamente asciutta, esposta in certi tratti ma ben proteggibile, qualche passaggio bello atletico!
Salita anche la cima Sud che mi mancava..
Con Serena...che ormai sta migliorando più in fretta di me!
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Percorso ben segnalato e piuttosto semplice (slegati) fino all'Aiguille Blu dove abbiamo fatto un tiro.
Continuato in conserva corta fino allo spuntone dove abbiamo fatto una breve calata (10-15m) e un altro tiro per superare il pssaggio di III+. Dopo abbiamo continuato in conserva protetta fino a Punta Venezia.
Cresta ben protetta da spit dove servono, piuttosto lunga con passaggi decisamente aerei...Impegnativa per un neofita come me eheh
Con Serena..sempre presente..

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Saliti prima dell'arrivo dei temporali pomeridiani alla Almagellerhutte (3h circa).
Colazione fissa alle 5 (o alle 7), sentiero super segnalato fino al colle (3200m circa), più avanti si hanno due possibilità:
- attaccare subito la cresta
- seguire il sentiero più in basso tra gli sfaciumi e riprendere la cresta prima del ghiacciaio (come abbiamo fatto noi)
Cresta completamente asciutta, facile e molto divertente (passaggi max II+), roccia buona se si rimane sul filo, pochi passaggi esposti; da quota 3900m circa si calzano i ramponi, primo calotta nevosa, poi breve salita su sfasciumi ed estetica crestina finale.
Discesi dallo stesso itinerario, a mio parere sconsigliato, piuttosto lungo ed è facile sbagliare, appena si esce dal filo di cresta solo sfasciumi e rocce appoggiate a cui prestare molta attenzione; al momento non è possibile sfruttare il cosiddetto 'lenzuolo' in ghiaccio nero con caduta costante di pietre dall'alto.
Rifugio pieno, cena discreta e prezzi svizzeri (65€ mezza pensione, se tesserati CAI). Gestori cordiali e disponibili.
In compagnia di Enrica

La cresta

Ultimo tratto prima della cresta finale

Cresta finale vista dalla cima
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: nessun problema
Dopo aver salito la Lera siamo ancora saliti su questa bella montagna!
Da Pian Sulè non è facile trovare il sentiero, bisogna risalire il pendio erboso sulla sinistra e poi si sale abbastanza bene grazie agli ometti presenti.
Ottimo panorama dalla cima, un pò rovinato dalle nubi pomeridiane.
Con Riccardo
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Una bella montagna selvaggia e poco frequentata!
Da pian Sulè diventa più difficile reperire il sentiero, bisogna avere buon occhio a trovare gli ometti (a volte un pò sparsi) mentre per l'ultimo tratto ci sono delle tacche rosse abbastanza visbili. Dall'ultimo nevaio si sale su sfasciumi insidiosi, si muove di tutto, meglio non avere persone al seguito. Cresta finale facile e divertente ma con un'esposizione notevole (F+ a mio parere).
Nessun problema in discesa, arrivati al pianoro siamo risaliti a Punta Sulè.

Bella giornata, un pò di vento in cresta e le classiche nubi pomeridiane a farci compagnia..
Con Riccardo

Sfasciumi
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Saliti al Gouter domenica, il couloir si passa abbastanza bene ( ci sono due tracce, consiglio di prendere quella più bassa), da li saliti ramponi ai piedi causa neve sulle rocce che ormai saranno già asciutte.
Cena discreta, colazione servita alle 2 (si perde un sacco di tempo in coda per il 'self service') e partenza intorno alle 3.
Sosta piuttosto lunga a Capanna Vallot (la quota si è fatta sentire), bellissima la cresta delle Bosses..arrivo in cima alle 8 in una giornata quasi perfetta, vento gelido e temperatura circa -10
Prima volta sul Bianco per me e Serena...emozione indescrivibile...da rifare assolutamente..

il couloir

prime luci sul Bianco

Vetta!

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Una bella gita alpinistica, a mio parere piu impegnativa delle altre (un pelo più della normale al Monviso).
Avvicinamento all'attacco della parete abbastanza lungo, discesa alla conca su sfasciumi insidiosi...abbiamo faticato un attimo a trovare l'attacco della via.
I passaggi piu impegnativi sono sul primo (diedro II) e secondo tiro, dopodichè nessun problema fino in cima...sempre facendo attenzione. Dalla cima siamo scesi slegati, dopodichè abbiamo fatto due doppie (30m) per tornare alla base del diedro.
Panorama stupendo lato francese mentre fitta nebba lato valle Po...
Super soddisfatto per essere salito su un altro satellite del Viso..ora rimane il più impegnativo Visolotto (ma ci vorrà tempo ancora)
Bellissima giornata in compagnia di Serena!

Dal passo Giacoletti

Primo tiro (II)

Quasi in cima

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Sentiero ben segnalato, ancora qualche nevaio da attraversare ma senza problemi.
Dal colle vento gelido e raffiche niente male (alcuni hanno rinunciato a proseguire), dalla cima panorama 360° purtroppo non perfetto causa numerose nuvole nei paraggi.
Salita veloce dovuta al dislivello contenuto...con Serena e la cagnolina (in modalità alpinista!)


Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .