stellaalpina80


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio a Lignan
Gita bellissima con temperature miti e colori autunnali . . . .
Segnavia 10B , Alta Via 1
Non mi sono fermata al bivacco ma sono salita anche al Col Vessona vista la vicinanza. Dal bivacco al colle circa 10-15min di salita.
Andata+ritorno circa 16km (da Lignan al Col Vessona), in salita 3ore10min, in discesa 2ore10min
Gita consigliata !
Va bene farla anche in autunno perché in questa vallata non fa particolarmente freddo a settembre/ottobre/novembre
Si cammina sempre al sole tranne il tratto nel bosco . . . .


Arriviamo all'Alpe Champanement quota 2333m

Bivacco Clermont-Rosaire e laghetto visto dall'alto

Ultimi metri di salita

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio a Fonteil
Gita bellissima con bel tempo e non faceva neanche tanto freddo. Segnavia 3 e intervallico 105 .
Andata + ritorno 19,4km circa, dipende se si cammina sulla strada sterrata o se si taglia ogni tanto sui prati
In salita 3ore5min (senza calcolare le pause), 2ore15min in discesa
Partenza e arrivo a Fonteil , non abbiamo fatto la traversata ad Oyace, che però meriterebbe sicuramente
Chi vuole proseguire in salita, dal colle, può andare a destra alla Pointe de Verdonaz , altrimenti a sinistra alla Becca di Conge
Gita un po' lunga ma oltre quota 2000m circa il vallone si apre e si vedono bene gli alpeggi , la Pointe de Verdonaz, Mont Grand Pays ecc
Gita consigliata . . . . .


Cartelli alla partenza

Verso Alpe Seyvaz

Il vallone visto dall'alto

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio a Pravieux
Gita breve ma carina, con tempo instabile, 2ore15min in salita e 1ora45min in discesa
Siamo salite col 5 e scese col 5A, un totale di 11,7km
Pranzo al rifugio, c'era ancora tanta gente . . . . .

Fuori dal bosco . . . .

Di fronte a noi

Panorama davanti a noi

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio a Thumel
Segnavia 11, 3B, 3C, 13A, 12
La nostra intenzione non era di salire al Col Leynir e Col Rosset oggi, ma di salire al Col Leynir e Mont Taou Blanc.
Ma siccome era difficile, faticoso e un pò pericoloso già la sola salita al Col Leynir abbiam deciso di non proseguire per la vetta ma di girare dall'altra parte, Valsavarenche/Piemonte, e di ritornare alla macchina a Thumel tramite il Col Rosset.
Anche noi non troviamo giusto la classificazione EE per questa gita visto le condizioni dell'ultimo tratto su sassi ( uno strato fine di neve e di conseguenza ghiaccio).
Anche chi porta i ramponcini non risolve la salita dell'ultimo tratto ripido, perchè sul ghiacciaio si trovano talmente tante frane e sassi che è pericoloso passarci sopra, magari da fare a inizio stagione, ma in autunno non più. Ma sicuramente c'è pericolo caduta massi dalla Punta Leynir ugualmente. Sarebbero state utili delle corde fisse sotto il colle . . . . .
Noi siamo salite molto più a sinistra rispetto il colle perchè il terreno era asciutto, allora volevamo provarci, però troppo ripido e pericoloso lo stesso. Siamo sbucate più in alto rispetto il colle, a quota 3110m, perciò sul sentiero che porta al Mont Taou Blanc. Non è da rifare però !
Visto le acrobazie che abbiam dovuto fare in salita abbiam deciso di lasciar perdere la discesa da questo colle .
Dopo la nostra meritata pausa di pranzo, siamo scese col sentiero 3B fino a quota 2890m circa dove si apriva un pò il vallone e guardando a destra, verso il Col Rosset , ci sembrava fattibile girare e cercare il sentiero che porta al Col Rosset. Abbiamo trovato persino un pò di ometti in questo tratto di "collegamento", tra un sentiero e l'altro, c'era anche un laghetto prosciugato (a quota 2880m circa) prima di arrivare sul sentiero 3C che ci portava al Col Rosset.
In discesa nessun problema ( niente neve, niente ghiaccio) col 13A e 12 per tornare a Thumel
La gita ad anello è di 17,8km.


Prima di tornare al Col Leynir ci pensiamo sù bene . . . . .

Dal casotto Vaudalettaz verso L'Aouillie e Mont Taou Blanc

Il vallone visto dall'alto

Il colle ancora lontano

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio a Epinel
Spettacolare vetta, ci sono salita da sola, in salita 3 ore fino al Colle di Trayo col numero 27 , poi ancora 45min (molto faticosi) fino in cima. Circa 6,4km in salita.
Giornata perfetta per salire in Punta. Ho visto tanti stambecchi e camosci prima di arrivare al canalino delle rocce bianche .
Bel panorama sulla vicina Grivola, La Crevasse, Gran Nomenon e la cresta della Punta Pousset fino alla Punta Rossa della Grivola.
Ho faticato un pò trovare la traccia con gli ometti dal colle in cima, però più o meno sono salita nel punto giusto.
Punta bellissima ! Da ritornare con amici . . . . .

Colle di Trayo

Panorama dal colle verso Emilius e Punta Garin

La salita dal colle in vetta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio a Ruz
Gita di pochi kilometri, andata e ritorno 11,9km, segnavia 2. In salita 2ore45min, in discesa 2 ore.
In salita abbiamo preso la "scorciatoia" che porta dritto al Rifugio Crète Seche in discesa invece col sentiero che dopo il rifugio porta a sinistra e dopo strada sterrata fino al parcheggio.
Dopo il rifugio si prosegue sempre col 2 che porta prima al Plan de la Sabbla e infine al Colle Crète Seche. Sentiero ben segnalato con frecce gialle, ometti e ogni tanto il numero 2.
Dal Colle si può proseguire in cresta, a sinistra, con la via ferrata se ci si porta dietro l'imbragatura ecc. Invece a destra, dopo l'ometto gigante, si può proseguire per il Colle Chardoney, ma non sappiamo se esiste una vera traccia o sentiero . . . . noi ci siamo fermate al colle . . . .
Prossimo anno torneremo per fare la via ferrata o il Col du Mont Gelè . . . . .

Segnavia a Ruz

Rifugio Crète Seche

Ometto storto all'inizio del Plan de la Sabbla

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio a Gimillan
Gita lunga fatta in giornata con amici . Andata + ritorno 25km
In salita 4ore30min (senza calcolare le pause) e 3 ore in discesa
Si parte col segnavia 8 , fino a quota 2450m circa, al bivio si prende l'8G per il Bivacco Muggia-Clarey. Poco prima di arrivare al Bivacco c'è un pianoro, si attraversano i ruscelli a destra e tramite traccia e ometti si arriva senza problemi in vetta.

Gita molto bella . . . .
Sarebbe da rifare con temperature un pò più alte . . . .

Prendiamo il sentiero 8G che sale a sinistra

La Tersiva vista prima di arrivare al bivacco

Mancano ancora 2km per arrivare in vetta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio vicino al ponte dopo Vernosse
Abbiamo lasciato la macchina a Vernosse dopo il ponte dove si trovano i bollini dei segnavia 4 e 5.
La nostra idea era di salire al Colle di Vamea col 5 e fare la traversata all'Alpe Tsa de Verdona e tornare alla macchina col 4.
Purtroppo quando eravamo a L'Ardamun (Arp Damon) quota 2206m, dopo 2ore30min di salita non abbiamo fatto attenzione al bollino seganvia 5 che era di fronte a noi su un sasso. Tra l'altro i cartelli gialli dei Colli Vamea e Chaz Sèche sono molto sbiaditi e sembrano sentieri abbandonati. Comunque dopo l'alpeggio ci siamo spostate involontariamente troppo a sinistra perchè abbiamo seguito una traccia di sentiero che passa sui prati e pensavamo di essere giuste. A quota 2500m circa ce ne siamo rese conto di aver sbagliato percorso ma si vedeva in lontananza un colle. Abbiamo deciso di andarci visto che non sembrava una zona pericolosa e ogni tanto sembrava persino di camminare su una vecchia traccia di sentiero. Dopo l'attraversamento della zona di sassi siamo arrivate al Col du Coteau du Fond.( Da lontano si vede una mulattiera)
Il Colle si trova tra la Pointe de Verdona e La Gran Coutà
Dall'altra parte del colle si può vedere una piccola parte del sentiero 4 (Intervallico 105) che sale al Col de Saint Barthelemy
In discesa abbiamo trovato un'accenno di traccia che passa sul prato e porta al Alpe Tsa de Verdona senza difficoltà ma comunque senza frecce o tacche gialle. Una volta arrivate all'alpeggio, perciò sul sentiero 4, siamo andate a vedere la Madonna delle Nevi. Poi rientro alla macchina col 4
L'anello che abbiamo fatto noi era di circa 17,5km, più lungo in salita, più breve in discesa
In salita 4ore10min senza calcolare le pause e 2ore30min in discesa
Consiglio questa gita solamente a chi non ha difficoltà camminare in parte senza sentiero ufficiale e a chi è allenato visto i 1400m di dislivello
Bel panorama sul versante Colle Vessona e Mont Faroma
Personalmente non ci tornerei più perchè con 1400m di dislivello ci sono Colli e Punte più panoramici da fare rispetto a questo colle . . . . .

La salita nel bosco

Di fronte a noi

Comba di Vessona quota 1940m

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio a Gimillan
Gita veloce, fatta in mattinata, col 8 e 8C, andata e ritorno circa 12,5km.
In salita 2ore, in discesa 1ora40min
Al lago non c'era nessuno
Bel panorama verso Punta Garin, Punta di Leppe, Punta Laval e Gianni Vert
Per chi vuole continuare a salire, può proseguire col 8C per il Mont Creyaz ( 1 ora dal lago )

Cartelli a Gimillan

Segnavia a Grauson Desot quota 2275m

Verso la conca

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio grande a Melignon (quota 1600m) lungo la strada principale
Gita fatta ad anello, siamo salite col 18A fino al lago, dopo col 17 a Feleumaz e col 18 rientro a Melignon
L'anello è di circa 9,5km. In salita 2ore20min in discesa 1ora40min
Il palo coi segnavia a quota 1740m si trova per terra nel punto dove si divide il 18A e il 18. Praticamente siamo salite col sentiero che porta nel bosco e passa sotto la roccia (18A), il 18 invece non si vede quasi perchè sale sempre nel punto dove si trova il palo per terra ma passa tra i cespugli, salendo ripidamente nel bosco ( più spostato verso il torrente che scende da Feleumaz)
Prima di arrivare a Changier Damon si vede un piccolo laghetto a sinistra.
Una volta arrivate al Lac de Changier abbiam deciso di salire in cresta ( dove si trova un sasso molto grande a sinistra del Bec de Changier che si vede bene dal lago). Una volta arrivate in cresta c'è un bel punto panoramico ( ometto in pietra) da dove si vede tutta la Val di Rhemes. Consiglio questo punto panoramico a chi non si vuole fermare al lago dove il panorama è più limitato.
Scese di nuovo al lago e a Changier Damon siamo andate a Feleumaz col 17. Poco prima dell'alpeggio ci sono i segnavia che portano a Melignon col 18

Gita breve ma impegnativa perchè la salita è praticamente sempre ripida, non molla mai, e cmq alcuni tratti sono un pò esposti.
A noi è piaciuta di più la salita col 18A perchè più panoramico. Col 18 sembra di camminare in una giungla vista la vegetazione molto alta e fitta.
Dentro il lago invece c'è una frana di terra e neve proprio in mezzo che "rovina" un pò questo piccolo lago.
Per fortuna abbiam deciso di salire in cresta e così il panorama era molto più bello !
Sconsiglio questa gita a chi non è allenato e a chi si "aspetta troppo" da questo lago. Ci sono laghi più belli da vedere e da raggiungere con meno fatica . . . . .

Segnavia a Melignon

Il 18A passa sotto la roccia

Il tratto con le corde

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Rosaire e Clermont (Bivacco) da Lignan (15/10/17)
    Saint Barthélemy (Colle di) da Fonteil, traversata a Oyace (09/10/17)
    Chabod Federico (Rifugio) da Pravieux (17/09/17)
    Rosset e Leynir (Colli) da Thumel, anello (10/09/17)
    Trayoz o Trajo (Punta del) da Epinel (03/09/17)
    Crete Seche (Colle) da Ruz (27/08/17)
    Tersiva (Punta) da Gimillian (20/08/17)
    Coteau du Fond (Col du) da Oyace (13/08/17)
    Money (Lago di) da Gimillian (31/07/17)
    Changier (Lago di) da Melignon (23/07/17)
    Valletta di Bardoney (Punta) da Lillaz (16/07/17)
    Vuert (Lago di) da Usellieres per il Rifugio Bezzi (02/07/17)
    Lavodilec (Lago) dalla Val Clavalitè (25/06/17)
    Ane (Mont de l') da les Combes, anello (18/06/17)
    Piana (Cima) da Mont Blanc per il Lago Muffè ed il Col de La Croix (11/06/17)
    Bellalanaz (Col de) da Marqueron (04/06/17)
    Sella Vittorio (Rifugio) da Valnontey (29/05/17)
    Aver (Becca d') e Cima Longhede da Grand Villa (21/05/17)
    Becca Plana (Col de) da Sylvenoire, anello per il Bivacco Gontier (14/05/17)
    Tsaplana da Gimillian (23/04/17)
    Fana (Croce di) da Fonteil (17/04/17)
    Petit Poignon (Baite) da Aymavilles, anello (27/11/16)
    Grand Pays da Lignan (30/10/16)
    Crosatie (Punta e Col de la) da Planaval (10/10/16)
    Arpisson (Punta) da Gimillan per Tsaplana (03/10/16)
    Montseuc da Cogne, anello del Sentiero Natura (12/09/16)
    Leppe (Punta di) da Gimillan per il Mont Vallonet (22/08/16)
    Laures (Colle di) da Gimillian (15/08/16)
    Etselè (Col d') o Eyelè Anello Valloni Clavalité e Savoney (07/08/16)
    Miserino (Laghi) da Lillaz per il Rifugio Sogno di Berdzé (01/08/16)
    Morion (Monte) o Mont Rion da Porliod per il Col du Salvè, anello (27/06/16)
    Ponton (Tour) da Lillaz (17/08/15)
    Leonessa Lionello e Lucio (Bivacco) da Valnontey (11/08/13)
    Borghi Stefano (Bivacco) da Valnontey (10/08/13)
    Money (Bivacco) da Valnontey (28/07/12)