paolokaps


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: nessun problema
Nessun segnalazione particolare, percorso facile e ben segnalato.
Qualche albero caduto sopra Vazon ostacola in alcuni punti sentieri e strada, ma senza particolari difficoltà
Poche chiazze di neve residue.
Ci siamo scostati in parecchi punti dall' itinerario descritto (allegata traccia) sia in salita che in discesa, senza problemi.

Giornata non bellissima, molto variabile ma senza pioggia, in compagnia di Danolo e Vittolo.

Chaberton col cappello

cappella dal sentiero di cresta
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1900
Neve ancora abbondante. messo le racchette all' altezza della prima seggiovia.
Attraversato gli accumuli di tre grandi valanghe, non più pericolose, prima della seggiovia, dopo nessun problema.
Impianti chiusi, quindi percorso in alto tutto a nostra disposizione.
Giornata calda e magnifica, panorama bellissimo a 360° senza una nuvola.
Gita a rischio dopo la partenza, una racchetta improvvisamente rotta. rattoppata egregiamente con un po' di pazienza.
Gita ridottissima in compagnia del solo Giammolo.

qualcuno lo riconosce?

valanga sotto Serre Thibaud

autostrada deserta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
Strada per Thures pulita ma con frequenti punti ghiacciati al mattino, utili le gomme termiche. Pessimo lo stato del manto stradale.
Null' altro da segnalare, a parte l' abbondante coltre nevosa, si potrà ciaspolare ancora a lungo questa primavera.

Un saluto a Danolo, Vittolo e Giammolo, compagni di gita.

Vetta
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1500
Oltre 1 metro di bella neve su tutto il percorso, abbastanza compatta al mattino, più cedevole oltre il mezzogiorno.
Un briciolo di attenzione negli ultimi 100 metri dalla cima, tenersi centrali in salita per non percorrere il bordo di una recente slavina sulla sinistra. Vedere foto.
Strada abbastanza pulita oltre Oncino, ma nei pochi tratti in ombra indispensabili le gomme termiche.
Pochissimo parcheggio disponibile alla fine della strada, può risultare conveniente posteggiare già negli slarghi a bordo strada all' ingresso di Meire Bigoire e proseguire a piedi in piano per i primi 500 metri.
Giornata soleggiata spettacolare, ma piuttosto fredda, con vento gelido in cima, che ci ha consigliato una veloce ridiscesa.
I nani che oggi hanno risposto all' appello (oltre me) sono Danolo, Micolo, Luciolo e Vittolo, ai quali va un grazie per la compagnia.

Punto slavinato
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1500
Manto nevoso inaspettatamente spesso (30/40 cm ed oltre) per la maggior parte del percorso, dura al mattino ma poco consistente già al primo pomeriggio.
Nessun altro sul percorso, l' emozione di calpestare un manto immacolato sull' ampia spianata del colle.
In molti punti alberi abbattuti dal maltempo ostacolano il percorso su strada ed obbligano a piccole deviazioni nel bosco, ma dovunque senza difficoltà o pericolo, motivo delle tre stelle.
Ripetizione primaverile di una escursione invernale senza racchette del 2016, praticamente senza neve.
Lunga passeggiata insieme a Danolo, Vittolo, Micolo e Luciolo a cui vanno i ringraziamenti per la compagnia.

Ostacolo1

Ostacolo2

arrivo al colle, sfondo Punta Raccias

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1700
Neve buona dura e asciutta per quasi tutto il percorso, quasi assente negli ultimi 50m. Probabile combinazione di sole e vento, infatti sul lato Crissolo è presente solo sulle piste e skilift.
Giornata quasi senza sole, peggiorata parecchio dal pomeriggio.
Prima uscita dell' anno per me, vittima di influenza e numerose ricadute.
In compagnia di Vittolo, Luciolo e Danolo, saluti a tutti quelli che non hanno potuto partecipare per diversi motivi.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1200
Gita completa fino alla Bocciarda. Giornata splendida, stranamente nessun altro escursionista sul percorso.
Neve molto pestata ma sufficiente anche per gli sci fino al Colle, poi molto poca ed a tratti mancante fino alla Bocciarda.
Splendida gita, puttosto lunga e faticosa, ma ripagata da un colpo d' occhio splendido dalla Curbasiri ancor più che dalla Bocciarda.
In compagnia di Danolo, Edolo, Luciolo, Vittolo e Pivolo.

Vetta Curbasiri con sfondo Bocciarda

Colle Roussa e Punta del Lago

Bocciarda dalla Curbasiri

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Gomme termiche nell' ultimo km
quota neve m :: 1200
Sufficiente spessore nella parte battuta, si sale in ciaspole a partire dal piazzale albergo.
Giornata bella ma con fortissimo vento, che ci ha spinti ad evitare i tratti di cresta, con frequenti affondamenti nella neve farinosa nei tratti non battuti.
Soli gitanti al mattino, molti altri incrociati al ritorno, il vento attenuato ha convinto i pomeridiani.
La gita più numerosa di quest' anno, ottima compagnia con Danolo, Edolo, Vittolo, Luciolo, Micolo, Giammolo e Pivolo, pranzo soddisfacente al ristorante dell' Alpe Colombino.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1100
Ottima traccia, nessun punto senza neve. Gita gettonatissima a giudicare dalla pesante battitura della pista.
Oltre a noi diverse persone a salire, anche in sci.
Bellissima giornata molto limpida, senza vento si apprezzava il tepore del sole.
Compagnia sempre folta, oltre a me, Danolo, Edolo, Vittolo, Luciolo, Giammolo e Pivolo a trascorrere insieme un altro bel giovedì, il primo sulla neve in questo inverno.

Bel manto nevoso in basso

Verso la vetta
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: nessun problema
Gita limitata alla Punta Vergia.
All’ andata, al primo tornante dopo gli Invincibili, si è optato per il sentiero che porta alla Gran Guglia (vedi foto), abbandonato poi all’ altezza di Prà la Comba, risalendo a destra per prati e riguadagnando la strada. Accorcia parecchio il percorso ma è insidioso di questa stagione per foglie e tratti in ombra con neve gelata. Seguito poi il percorso strada tagliando i tornanti dove possibile fino all’ Alpe Caougis, trovando un discreto manto nevoso gelato 15/20 cm a partire da quota 1900.
Risaliti alla vetta con qualche difficoltà ma senza racchette, seguendo il percorso coperto di neve del sentiero di cresta alla destra dell’ abitato dell’ Alpe.
Discesa dal dolce crinale verso il colle Chiot del Caval, tagliando poi sulla sinistra ad incrociare al mulattiera dal colle all’ alpe.
Ritorno dalla strada, tagliando stavolta i tornanti sui sentieri ben segnalati.

Giornata con previsione di forte vento, rivelatasi invece bellissima, fredda e soleggiata, con spuntino al sole all’ Alpe. Da rimarcare, in caso di necessità, la disponibilità di un buon ricovero in un rifugio aperto e ben tenuto nell’ ultimo edificio che guarda a valle, la sola costruzione sempre visibile da tutto il percorso stradale. Un grazie agli sconosciuti volenterosi che se ne occupano.
Compagnia ancora al completo, Danolo, Edolo, Luciolo, Micolo, Paolo e Vittolo, a cui si è aggregato Pivolo, in qualità di settimo nano.


Sentiero per Gran Guglia

Obiettivo Vergia in vista

Vetta Vergia, Monviso di fronte

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Madonna del Cotolivier (Cappella) da Amazas per Soubras e Vazon (10/05/18)
    Thibaud (Serre) da Montgenevre (26/04/18)
    Bosco (Cima del) da Thures (22/03/18)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (08/03/18)
    Clapier (Col) da Peyrone (15/02/18)
    Grané (Monte) da Pian della Regina (25/01/18)
    Bocciarda (Monte) dalla strada di Pian Neiretto per il Colle della Roussa e la Curbasiri (21/12/17)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (14/12/17)
    Sourela (Punta) da Col San Giovanni (07/12/17)
    Vergia (Punta) e Monte Vantacul da Bessè (30/11/17)
    Vandalino (Monte) da Sea di Torre (23/11/17)
    Colombano (Monte) da Moncolombone (16/11/17)
    Pirchiriano (Monte) Via Ferrata Carlo Giorda (02/11/17)
    Sea Bianca (Punta) dal rifugio Barbara Lowrie per il Colle della Gianna (26/10/17)
    Chaberton (Monte) da Montgénevre per il Colle dello Chaberton (12/10/17)
    Rossa (Guglia) o Aiguille Rouge da Grange di Valle Stretta (05/10/17)
    Gran Serin (Punta del) da Grand Puy per Col Lauson e Colle dell’Assietta (28/09/17)
    Ciantiplagna (Cima) e Cima delle Vallette dal Colle delle Finestre per il Monte Pintas (21/09/17)
    Ciantiplagna (Cima) da Bergeria Soubeirand per il Colle delle Vallette (14/09/17)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Sestriere per il Passo di San Giacomo (24/08/17)
    Sommeiller (Punta) dal Rifugio Scarfiotti per il Passo Settentrionale dei Fourneaux (17/08/17)
    Pietraborga (Monte) e Monte San Giorgio da Merlino, anello per Pera Luvera (10/08/17)
    Jafferau (Monte) da Rochemolles, anello Valfredda, Bacini, Decauville (03/08/17)
    Zerbion (Monte) da Barmasc per il Colle della Portola (27/07/17)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Monginevro per il canalone S-O (20/07/17)
    Morefreddo (Monte) da Laval (13/07/17)
    Balma (Colletto della) da Case Agostino, anello Vallone della Balma, colle della Roussa (06/07/17)
    Muretto (Monte) da Tonda, anello per Pian dell'Orso, Monte Salancia e Colle del Vento (22/06/17)
    Palon (Monte) dall'Alpe le Combe per il Colle della Croce di Ferro (15/06/17)
    Beccia (Pas de la) da la Ramasse (25/05/17)
    Jervis Willy (Rifugio) alla Conca del Prà da Villanova (20/04/17)
    Grané (Monte) da Pian della Regina (30/03/17)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (16/03/17)