mavik


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio per lo Chabod ok
Condizioni straordinarie della nord che la rendono una salita molto agevole. Partiti dal parcheggio alle 3.30 sotto un cielo stellato e luna piena, che regalo! Quota neve a 2350 dove abbiamo messo gli sci. Varie cordate sulla parete- Ce la siamo presa anche abbastanza comoda. In vetta alle 9.30. La progressione con queste cundi avviene senza corda, la neve è ben pressata e gradinata. Avremmo evitato un po' di peso a saperlo prima, (max una vite e corda da 10m), c'è un brevissimo tratto ghiacciato . In cima fatta la cresta con cornice per ricondurci alla discesa per il Vittorio breve doppia per scendere dal risalto roccioso (cmq evitabile). I Crepacci sotto la nord sembravano ben chiusi, terminali invece facile ma occhio.
Discesa in sci super
Giornata fantastica e complimenti al socio Bestia che nonostante i dolori alla coscia non ha mollato.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: sci dalla macchina x poco ancora
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita fatta in giornata da Cervinia e il dislivello s'è sentito per bene insieme alla quota. Trovata fantastica neve fresca caduta ieri notte per tutto l'itinerario. Ottima sciabilità sopra. Giornata perfetta senza vento e temp ideali. Sul Breithorn zero nuvole mentre intorno era spesso tutto coperto. Consiglio in discesa di rimanere sulle piste, noi siamo scesi per un canale sotto il plateau rosa ma subito la neve s'è fatta marcia.
Con Bestia
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Al secondo tiro non capendo che dovevo risalire la lama rovescia ho proseguito nel traverso finendo sul tiro di Control che risale un vago diedro( bello ma più duro) , ma che comunque si ricollega alla sosta giusta della via Lomasti. La via è molto bella e varia grazie ai primi due tiri aerei, la placca tipica del pilastro, qualche fessura e il diedro superiore.
4 veloci doppie.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio comodo a Combe
Via plaisir affrontata con gli scarponcini (eccetto per il tiro di V) su questi salti di roccia che raggiungono la cima di rocca Sella. ci sono vari chiodi su tutti i tiri a indicare il percorso. Scritta alla base ben visibile. Utili cordini per far sosta e proteggere su spuntoni e qualche friend medio. via discontinua ma sempre piacevole e interessante proprio perchè sulle orme dei pionieri dell'arrampicata a Torino.
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Gitone in quel di Cogne fatto in giornata. Condizioni eccellenti sia in salita che in discesa . Solo il canale a scendere è un po’ ravanato poiché già sfondava alle 10, il vento ha fatto il resto creando delle gobbe e strani accumuli a stalagmite sullo stesso. Neve soffice invernale dal colle in su bella da morire a fine aprile. Non abbiamo usato i rampant ma tornano utili sul ripido pendio dopo il Sella.
Ovviamente panorama top oggi dalla grande Casse al Cervino in lontananza. Bellissimo il gruppo della Grivola . Partiti alle 6,30 da Valnontey e discesa iniziata alle 11.30. Pochi pochi in giro. tutti traversavano a Epinel che però credo sia peggio costringendo a portage ben più lunghi. In compagnia di Bestia, una freccia .

La rossa vista dai pendii finali.

Panorami dal colle
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: valsavara: strada chiusa dalle 11.30 alle 17.00 x valanghe nei prox gg
attrezzatura :: scialpinistica
Grand Etret coperto stamattina. salito fino al colle centrale. buon rigelo e ottima ascesa anche se le valanghe cadute sono parecchie. Discesa meno bella su crosta sfondosa in alto difficile e poi migliore nella parte centrale anche se si scia prevalentemente su una enorme valanga caduta nel centro del vallone. In basso prende sole da subito e ben trasformata.
In questi giorni di gran caldo forse è meglio scendere intorno le 10, noi siamo scesi alle 11.
Occhio alla strada nei prox gg che rimarrà chiusa dalle 11,30.
Con la compagnia di Federica e di due gracchi alpini in vetta.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti dal vallone dell'arp vieille e preso il pendio ripido a destra che porta al rifugio degli Angeli. Molto utili i coltelli. Gita caratterizzata da ottimo rigelo sin dalla partenza e, anche nella parte superiore, benchè più morbida la neve, vietato sbagliare. Usciti sul ghiacciaio pensavamo di salire tramite la variante più easy tagliando a destra e prendendo il colle del Rutor per salire in vetta tramite la cresta NE ma non trovando riferimenti chiari siamo saliti infine per la diretta seguendo una traccia buona di sci, peccato che però ci ha portati dietro il colle del Morion (a sx della testa del Rutor) dove non v'era nessuna possibilità di raggiungere la vetta. Così ritornati sui nostri passi e calzati ramponi e picca decidiamo di affrontare direttamente questa benedetta parete-canale sommitale. La neve qui era un po' sfondosa e abbiamo faticato. Raggiunta la grande roccia 5 metri sotto la madonnina ci siamo fermati. Da lì proseguire era troppo rischioso, si arrivava a 55 gradi forse su neve non bene assestata.
La discesa ripercorrendo la strada d'andata sarebbe stata 5 stelle se a guastare le cose non ci fosse stata quella luce bastiana che elimina ombre e pendenze.
Giornata comunque buona, sole e assenza di vento.
Nota di servizio: la traccia presente è un bastone senza senso, sale dritta senza fare domande. Noi ci siamo chiesti "perchè" invece.


Panorama super e altre amenità in un ambiente grandioso. Bellissima gita col socio Bestia
Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Flassin + Cordellaz. Incontrato tutti i tipi di neve: in generale sempre molto pesante. Nei valloni centrali diviene crosta portante bene assestata, nei pressi del colle invece sembrava quasi farina. In discesa sciabilità molto buona sui pendii alti esposti al sole. Quelli più nascosti e poco più ripidi tra il Flassin e il Cordellaz invece scaricavano ai nostri passaggi valanghine a pera grosse come ruote dei tir.
Ottima giornata comunque fino in vetta al Flassin comodi con gli sci ai piedi. Scesi poco sotto la vetta su un pendio intonso: sballo!! Risaliti dopo al Cordellaz e scesi per il pendio ripido sotto la vetta. Parte bassa molto lenta, seguire le tracce.

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Trovato sole per tutta la gita schiumando sudore a più non posso. Fino alla prima seggiovia è battuta dal gatto poi trovata neve fresca abbastanza pesante ma comunque divertente da sciare. Arrivato in cima alla testa da dove una fittissima nuvola non voleva spostarsi. In giro altri 2 sciatori.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Sci subito ai piedi dal parcheggio in fondo la strada del paese. Incontrata prima neve umida, poi , dalle baite, dai 10 cm fino ai 20 cm di fresca. Per allungare un po' il giro giunto al bivio della casa con dei grandi silos evidenti ho tenuto la destra addentrandomi nel bosco per la poderale. Si è rivelata un'ottima deviazione per i bellissimi scorci anche se allunga i km per poco dislivello.
Dal colle ho proseguito per 100m ca verso la Testa. Totale 1000 D+ . Discesa molto divertente per i primi 500m
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Gran Paradiso Parete N (02/06/18)
    Breithorn Occidentale da Cervinia (19/05/18)
    Lomasti (Pilastro) Lomasti o Via del 94° (12/05/18)
    Sella (Rocca) Via Gervasutti (05/05/18)
    Nera della Grivola (Punta) da Valnontey (25/04/18)
    Grand Etret (Testa del) da Pont Valsavarenche (20/04/18)
    Rutor (Testa del) da Bonne (15/04/18)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (14/04/18)
    Crevacol (Testa di) da Mottes (13/04/18)
    Fetita (Colle) o Falita da Challancin (29/03/18)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (25/03/18)
    Mucrone (Monte) Parete NE (24/03/18)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (23/03/18)
    Jolanda (Punta, Cascata di) (25/02/18)
    Ciampa (Cascata del) (25/02/18)
    Patrì (Cascata) (18/02/18)
    L'Acheronte (Cascata) (18/02/18)
    Lillaz (Cascata di) (17/02/18)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (11/02/18)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (23/01/18)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (13/01/18)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Nani acidi (19/11/17)
    Palestra Gabriele Bechaud maggio ciondolo (22/10/17)
    Carra Saettiva (Roc du Preve - Settore Dx) Giochi di Primavera (15/10/17)
    Cervino o Matterhorn Cresta del Leone (08/07/17)
    Ciamarella (Uja di) Via Normale da Pian della Mussa (02/07/17)
    Mroz (Scoglio di) Gogna (01/07/17)
    Écrins (Barre des) Parete Nord, Couloir Whymper (18/06/17)
    Tour Ronde Parete Nord (10/06/17)
    Coolidge (Colletto) Canale di Lourousa (03/06/17)
    Ciriegia (Cima di) crestone NO quota 2521 m Canale NO (21/05/17)
    Pis (Parete del) Dove osano le Aquile (20/05/17)
    Calcante (Uja di) da Fubina per la Mulattiera della forestale (07/05/17)